13
maggio

Ascolti TV | Giovedì 12 Maggio 2022. Conferma per Eurovision: 27.7% – 5,5 mln. Un figlio di Nome Erasmus 13.1%. Vespa con Zelensky 15%

cattelan pausini mika

Cattelan, Pausini, Mika

Nella serata di ieri, giovedì 12 maggio 2022, su Rai1 – dalle 20.57 alle 23.16 – la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022 ha interessato 5.538.000 spettatori pari al 27.7%. Il picco si è registrato alle 21.40 ed è pari a 6.542.000 spettatori (30.14%). Su Canale 5 la prima tv  di Un figlio di nome Erasmus ha raccolto davanti al video 2.307.000 spettatori pari al 13.1% di share. Su Rai2 Il Giustiziere della Notte ha interessato 1.152.000 spettatori pari al 5.9% di share. Su Italia 1 Safe House – Nessuno è al sicuro ha intrattenuto 971.000 spettatori (5.2%). Su Rai3 The Tomorrow Man ha raccolto davanti al video 586.000 spettatori pari ad uno share del 2.9%. Su Rete4 Dritto e Rovescio totalizza un a.m. di 958.000 spettatori con il 6.7% di share (presentazione di 10 minuti: 960.000 – 4.5%). Su La7 Piazza Pulita ha registrato 799.000 spettatori con uno share del 5.6%. Su Tv8 Se solo fosse vero segna 313.000 spettatori con l’1.6%. Sul Nove King Arthur ha raccolto 221.000 spettatori con l’1.3%. Sul 20 Focus – Niente è come sembra ha ottenuto 242.000 spettatori con l’1.2%. Su Rai4 CSI Vegas registra 193.000 spettatori con lo 0.9%. Su Iris All is Lost – Tutto è Perduto segna 300.000 spettatori con l’1.5%. Su Rai Premium Katie FForde – la Casa dalla Porta Rossa segna 342.000 spettatori e l’1.7%. Su Sky Uno la finale di Pechino Express 9 ha ottenuto 391.000 spettatori con il 2% (474.000 spettatori cumulati considerando +1, on demand e replica).

Nota: dal primo maggio 2022 per effetto del cambio di perimetro della misurazione degli ascolti tv, lo share di tutti i programmi e di tutte le reti subisce una variazione al rialzo in maniera direttamente proporzionale al “dato abituale” (maggiori chiarimenti e info).

Ascolti TV Access Prime Time

In 3,8 milioni per l’Anteprima di ESC.

Su Rai1 l’anteprima dell‘Eurovision Song Contest 2022 segna 3.876.000 spettat0ri con il 20.1%. Su Canale 5 Striscia la Notizia registra una media di 3.854.000 spettatori con uno share del 18.5%. Su Rai2 TG2 Post ha ottenuto 887.000 spettatori con il 4.2%. Su Italia1 NCIS – Unità Anticrimine ha registrato 1.228.000 spettatori con il 6.2%. Su Rai3 La Gioia della Musica raccoglie 975.000 spettatori (5.2%). Un Posto al Sole ha appassionato 1.506.000 spettatori (7.4%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 790.000 individui all’ascolto (4.1%), nella prima parte, e 844.000 spettatori (4%), nella seconda parte. Su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.325.000 spettatori (6.7%). Su Tv8 Celebrity Chef ha divertito 406.000 spettatori con il 2%. Sul Nove Deal With It – Stai al Gioco ha raccolto 295.000 spettatori con l’1.5%. Su La5 Uomini e Donne segna 430.000 spettatori pari al 2.4% (Finale: 424.000 – 2%).

Preserale

Tempesta d’Amore al 4.8%.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 7 ha ottenuto un ascolto medio di 2.374.000 spettatori (22.8%) mentre L’Eredità ha raccolto 3.641.000 spettatori (26.5%). Su Canale 5 la replica Avanti il Primo segna 1.882.000 spettatori (18.7%) mentre Avanti un Altro ha interessato 2.929.000 spettatori (21.9%). Su Rai2 Blue Bloods ha raccolto 510.000 spettatori (4%) mentre The Good Doctor ha raccolto 584.000 spettatori (3.5%). Su Italia1 Studio Aperto Mag raccoglie 251.000 spettatori con il 2.2%. CSI Miami ha ottenuto 536.000 spettatori (3.4%). Su Rai3 le news dei TGR hanno raccolto 1.883.000 spettatori con il 12.5%. Blob segna 817.000 spettatori con il 4.8%. Su Rete4 Tempesta d’Amore ha radunato 838.000 individui all’ascolto (4.8%). Su La7 TGLA7 Speciale ha raccolto 378.000 spettatori (share del 3.8%). Su Tv8 Masterchef raccoglie 210.000 spettatori con l’1.5%. Sul Nove Cash or Trash registra 252.000 spettatori con l’1.7%.

Daytime Mattina

Boom per la Mattina di Canale 5.

Su Rai1 TG1 Edizione Straordinaria ha raccolto 774.000 spettatori con il 15.8%. All’interno dell’edizione straordinaria il TG1 delle 8 ha informato 1.063.000 spettatori con il 20.9%. Uno Mattina dà il buongiorno a 701.000 telespettatori con il 17%. La prima parte di Storie Italiane ha ottenuto 693.000 spettatori (17.7%). Su Canale5 Prima Pagina TG5 segna 706.000 spettatori con il 20.7%. Il TG5 Mattina segna 1.299.000 spettatori con il 25.7%. A seguire l’appuntamento con Mattino Cinque News ha intrattenuto 1.011.000 spettatori con il 23.5%, nella prima parte, e 867.000 spettatori con il 22.5% nella seconda parte (I Saluti: .000 – %). Su Rai 2 Radio 2 Social Club ha raccolto 252.000 spettatori con il 6%. Su Italia 1 Dr House ottiene un ascolto di 85.000 spettatori (1.9%), nel primo episodio, e 101.000 spettatori (2.5%), nel secondo episodio. CSI: NY ha ottenuto 136.000 spettatori (3.4%). Su Rai3 Buongiorno Regione segna 663.000 spettatori con il 12.8%. Agorà convince 314.000 spettatori pari al 6.9% di share. A seguire Agorà Extra ha raccolto 270.000 spettatori con il 7%. Su Rete 4 Hazzard registra una media di 99.000 spettatori (2.6%). Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 121.000 spettatori con il 3%, nelle News, e 166.000 spettatori con il 3.6%, nel Dibattito. A seguire Coffee Break ha informato 165.000 spettatori pari al 4.2%.

Daytime Mezzogiorno

Sport Mediaset al 6.4%.

Su Rai1 la seconda parte di Storie Italiane ha raccolto 829.000 spettatori con il 16.6%. E’ Sempre Mezzogiorno ha ottenuto 1.648.000 spettatori con il 17.2%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.360.000 telespettatori con il 19.7%. Su Rai2 I Fatti Vostri raccoglie 518.000 spettatori (9.4%), nella prima parte, e 859.000 spettatori (9.5%), nella seconda parte. Su Italia 1 CSI: NY ha ottenuto 144.000 spettatori con il 2.6%. Cotto e Mangiato – I Menù segna 205.000 spettatori con il 2.7%. Dopo Studio Aperto, L’Isola dei Famosi ha raccolto 616.000 spettatori con il 5.4%. Sport Mediaset ha ottenuto 789.000 spettatori con il 6.4%. Su Rai3 Elisir segna 341.000 spettatori con il 6.8% (presentazione: 262.000 – 6.5%). Il TG3 delle 12 ha ottenuto 751.000 spettatori (10%). Quante Storie ha raccolto 573.000 spettatori (5.1%). Passato e Presente ha interessato 424.000 spettatori con il 3.4%. Su Rete4 Carabinieri ha appassionato 134.000 spettatori con il 2.7%. Dopo il tg, la replica de Il Segreto ha raccolto 147.000 spettatori con l’1.5%. La Signora in Giallo ha ottenuto 599.000 (4.9%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 312.000 spettatori con share del 6.1% nella prima parte, e 434.000 spettatori con il 4.4% nella seconda parte denominata ‘Oggi’.

Daytime Pomeriggio

Il Giro al 14.4% all’Arrivo.

Su Rai1 Oggi è Un Altro Giorno ha convinto 1.638.000 spettatori pari al 15.6% della platea. La replica de Il Paradiso delle Signore ha raggiunto 1.445.000 spettatori con il 16.9%. Dopo il TG1 Economia (1.136.000 – 14.1%), La Vita in Diretta ha raccolto 1.303.000 spettatori (16.1%), nella presentazione, e 1.563.000 spettatori (18.4%). Su Canale5 Beautiful ha appassionato 2.409.000 spettatori con il 19.6%. Una Vita ha convinto 2.270.000 spettatori con il 20% di share. A seguire Uomini e Donne ha ottenuto 2.650.000 spettatori con il 26.5% (finale: 2.071.000 – 23.7%). Il daytime di Amici ha interessato 1.698.000 spettatori con il 20.1%. La breve striscia di Isola dei Famosi ha raccolto 1.655.000 spettatori con il 20.2%. Brave and Beautiful ha ottenuto un ascolto medio di 1.486.000 spettatori pari al 18.4% di share. Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.283.000 spettatori con il 16%, nella presentazione in onda dalle 17.25 alle 17.37, e 1.359.000 spettatori con il 16.1% (Saluti: 1.499.000 – 16.3%). Su Rai2 - dalle 14.03 alle 17.57 – il Giro di Italia ha raccolto 968.000 spettatori con il 10.3% (nel dettaglio solo All’Arrivo dalle 16.51 alle 17.57: 1.168.000 – 14.4%). Processo alla Tappa ha ottenuto 686.000 spettatori con l’8.2% (durata 6 minuti). Su Italia1 l’appuntamento con I Simpson ha raccolto 582.000 spettatori (4.9%), nel primo episodio, 626.000 spettatori (5.6%), nel secondo episodio, e 535.000 spettatori (5.1%), nel terzo episodio. La serie animata I Griffin ha appassionato 340.000 spettatori con il 3.5%. Magnum PI segna 277.000 spettatori (3.2%) e 231.000 spettatori (2.8%). NCIS Los Angeles ha interessato 250.000 spettatori con il 3%. Su Rai3 l’appuntamento con le notizie dei TGR è stato seguito da 2.009.000 spettatori con il 17%. #Maestri ha coinvolto 229.000 spettatori pari al 2.5%. Aspettando Geo… ha raccolto 342.000 spettatori con il 4.1%. Geo ha registrato 649.000 spettatori con il 7.5%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 707.000 spettatori con il 6.5%. TG4 Diario di Guerra ha interessato 343.000 spettatori con il 3.9%. Su La7 Tagadà interessato 333.000 spettatori con il 3.5% (presentazione: 354.000 – 3.1%, Focus: 239.000 – 2.9%). Su TV8 il film Una Famiglia per Sunshine ha raccolto 201.000 spettatori con il 2.3%.

Seconda Serata

Bene la replica del Costanzo Show.

Su Rai1 Porta a Porta è stato seguito da 1.158.000 spettatori con il 15% di share. Su Canale 5 in replica Maurizio Costanzo Show ha totalizzato una media di 811.000 spettatori pari ad uno share del 13.4%. Su Rai2  Anni 20 Notte segna 235.000 spettatori con il 2.4%. Su Rai 3 Una Mattina d’Agosto segna 359.000 spettatori con il 2.8%. A seguire il Tg3 Linea Notte segna 247.000 spettatori con il 3.8%. Su Italia1 Shutter Island è visto da 334.000 spettatori (6.1%). Su Rete 4 Slow Tour Padano è stato scelto da 147.000 spettatori con il 4.3% di share.

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.078.000 (24.7%)
Ore 20.00 4.245.000 (24.3%)
TG2
Ore 13.00 1.740.000 (14.8%)
Ore 20.30 1.177.000 (6.1%)
TG3
Ore 14.25 1.239.000 (11.1%)
Ore 19.00 1.379.000 (11.2%)
TG5
Ore 13.00 2.535.000 (21.2%)
Ore 20.00 3.823.000 (21.5%)
STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.023.000 (10.6%)
Ore 18.30 340.000 (3.6%)
TG4
Ore 12.00 215..000 (3%)
Ore 18.55 570.000 (4.4%)
TGLA7
Ore 13.30 525.000 (4.3%)
Ore 20.00 1.146.000 (6.5%)

Dati auditel per fasce (share %)

RAI 1 20.35 16.9 16.98 18.11 16.25 23.59 25.82 20.9
RAI 2 6.34 3.04 6.38 9.36 11.77 4.07 5.15 4.28
RAI 3 6 10.26 6.77 7.95 4.21 8.91 4.49 3.02
RAI SPEC 6.2 7.55 6.93 6.3 5.53 6.02 6.13 5.62
RAI 38.88 37.74 37.06 41.72 37.75 42.6 41.6 33.82
CANALE 5 18.42 22.73 21.19 20.36 21.64 20.35 16.42 12.88
ITALIA 1 4.51 2.36 2.76 6.04 3.25 3.08 5.3 5.75
RETE 4 4.58 1.51 2.48 4.48 4.42 4.22 5.2 6.48
MED SPEC 9.98 9.53 9.57 7.97 9.69 8.11 9.43 13.31
MEDIASET 37.49 36.13 36.01 38.85 39.01 35.76 36.35 38.43
LA7+LA7D 4.99 3.68 5.2 4.18 4.23 4.97 5.71 6.32
SATELLITE 13.54 14.26 14.77 10.68 15.02 12.35 11.8 16.17
TERRESTRI 5.09 8.18 6.96 4.59 3.99 4.32 4.53 5.25
ALTRE RETI 18.63 22.44 21.73 15.26 19.01 16.67 16.34 21.43



Articoli che potrebbero interessarti


Solo per Amore - Isabella Ragonese e Federico Brugnone
Ascolti TV | Domenica 22 maggio 2022. Solo per Passione non sfonda (17.8% – 2.98 mln), Avanti un Altro! non va oltre l’11.7% (1.9 mln). Formula 1 al 17% su TV8 (2.2 mln)


L'Eredità - Arisa
Ascolti TV | Sabato 21 maggio 2022. Vince L’Eredità con il 20% e 2.7 mln. L’Ora Legale 12.9%, Radio Italia Live al 4% su TV8. Il Giro arriva al 20.1%


ascolti tv 19 maggio 2022
Ascolti TV | Giovedì 19 Maggio 2022. Don Matteo svetta con il 31.7% (5,8 mln). Il Corriere 11%. Del Debbio (7.5%) stacca Formigli (5.4%). I comici della Lamborghini 2.2%


Giustizia per Tutti - Raoul Bova
Ascolti TV | Mercoledì 18 maggio 2022. Parte bene Giustizia per Tutti (20.7% – 3.7 mln). L’omaggio di Rai 1 a Battiato 13.1% (2.4 mln)

46 Commenti dei lettori »

1. MARCELLO79 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 10:21

Buongiorno,
L’ESC continua a raccogliere numeri importanti, di questo passo la finale arriverà a toccare il 35% di share. Bene ha fatto MARIA DE FILIPPI a spostare l’atto conclusivo di AMICI alla Domenica, le due finali si sarebbero danneggiate a vicenda.
Alberto carissimo mi rivolgo a te: innanzitutto condivido il tuo apprezzamento per il brano eseguito in rappresentanza del PORTOGALLO, anche a me è piaciuto tantissimo. Ma perdonami, definire ACHILLE LAURO uno dei geni della nostra canzone, anche no. Ma dico, tu che sei un vero intenditore di musica, tu che hai amato i cantautori degli anni ‘70, quella musica di qualità superba, le veri interpreti, la musica vera, come puoi idolatrare un personaggio che è praticamente un bluff? Il suo ultimo album fortunatamente è stato un flop, le sue canzoni sono minestroni riscaldati, il suo unico modo di attirare l’attenzione è rappresentato dalle carnevalate, dai travestimenti e dagli atteggiamenti che valicano l’ambito della decenza (vedasi SANREMO 2022). Per carità, ti auguro stasera di godertelo, ma la qualità è ben altra.
Ma poi ALBERTO, vogliamo parlare delle grandi interpreti? Dove sono le eredi di ANTONELLA RUGGIERO, considerata la voce più bella d’Europa da tutti i più grandi critici musicali, tra cui il caro ENZO GENTILE, che io e te stimiamo molto? Lei, dalla voce intensa e suggestiva, la più eclettica e versatile, capace di cavalcate vocali impressionanti, che neanche l’inarrivabile e grandiosa MINA è in grado di eguagliare. Basta ascoltare pezzi immortali come CAVALLO BIANCO, TI SENTO, VACANZE ROMANE, ELETTROCHOC. Un’artista, figura carismatica dei MATIA BAZAR, che non ha mai avuto bisogno di fare ricorso a pagliacciate per esprimere il suo mondo che ha spaziato dall’elettronica alla musica sacra, alla canzone d’autore. Cosa ne pensi di lei, ALBERTO? Io la ritengo la numero uno!
E vogliamo parlare di una voce UNICA nel panorama musicale? Quella di GIUNI RUSSO, dalla tecnica e sensibilità straordinarie, capace di passare con una facilità impressionante dalle canzoni pop easy listening a brani di spessore e grande atmosfera per giungere ad un repertorio di altissimo livello costituito dalla reinterpretazione di arie e romanze di GAETANO DONIZETTI, VINCENZO BELLINI, GIUSEPPE VERDI. Un vero e proprio orgasmo uditivo!
Con i MANESKIN, ACHILLE LAURO e compagnia bella siamo alla deriva, a un passo dal baratro. Rispetto i tuoi gusti caro ALBERTO, ma davvero su questo siamo distanti.
Ti auguro comunque di goderti l’ESC e ti abbraccio. Includi nel mio abbraccio anche LAURA.
E un saluto affettuoso a PAOLO, IL CLA-83, VIOLA, FABRI, LUCA P, MARIA CRISTINA e al mitico mitico mitico SALVO!



2. il-Cla83 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 10:40

Buongiorno a tutti,
si conferma il boom dell’Eurovision che si porta al 27% con la seconda semifinale. Ieri sera l’ho guardato, devo dire che è proprio un bello spettacolo, veloce, dinamico, ma sopratutto curioso. Io non sono un appassionato di musica, e una manifestazione del genere rischierebbe di annoiarmi tantissimo, ma la velocità con cui si svolge il tutto, e il fatto di non conoscere, almeno per me profano, chi si esibirà e come sarà l’esibizione, generando una grande curiosità, rende il tutto davvero piacevole, e finisce che uno resta incollato allo schermo. Non riesco a sopportare Cattelan ma è una cosa mia personale, a pelle proprio.
Si difende abbastanza bene il film di Canale5 che si porta a casa un dignitoso 13%. Poco da dire sulle altre reti, Del Debbio supera Formigli ma anche lui sotto il milione di spettatori. Male Rai3.
Striscia meglio del solito.
Ottimo tutto il daytime di Canale5. Il paradiso fa buoni ascolti anche in replica. Ottimo Vespa che tra il traino dell’Eurovision e l’intervista a Zelensky arriva al 15%, ma da notare sopratutto il Costanzo Show, la replica della puntata del giorno precedente (andata in onda a mezzanotte e mezza e quindi riproposta a orari umani), nonostante il traino basso del film realizza comunque il 13%



3. MARCELLO79 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 11:15

Buongiorno,
L’ESC continua a raccogliere numeri importanti, di questo passo la finale arriverà a toccare il 35% di share. Bene ha fatto MARIA DE FILIPPI a spostare l’atto conclusivo di AMICI alla Domenica, le due finali si sarebbero danneggiate a vicenda.
Alberto carissimo mi rivolgo a te: innanzitutto condivido il tuo apprezzamento per il brano eseguito in rappresentanza del PORTOGALLO, anche a me è piaciuto tantissimo. Ma perdonami, definire ACHILLE LAURO uno dei geni della nostra canzone, anche no. Ma dico, tu che sei un vero intenditore di musica, tu che hai amato i cantautori degli anni ‘70, quella musica di qualità superba, le veri interpreti, la musica vera, come puoi idolatrare un personaggio che è praticamente un bluff? Il suo ultimo album fortunatamente è stato un flop, le sue canzoni sono minestroni riscaldati, il suo unico modo di attirare l’attenzione è rappresentato dalle carnevalate, dai travestimenti e dagli atteggiamenti che valicano l’ambito della decenza (vedasi SANREMO 2022). Per carità, ti auguro stasera di godertelo, ma la qualità è ben altra.
Ma poi ALBERTO, vogliamo parlare delle grandi interpreti? Dove sono le eredi di ANTONELLA RUGGERO, considerata la voce più bella d’Europa, da tutti i più grandi critici musicali, tra cui il caro ENZO GENTILE, che io e te stimiamo molto? Lei, dalla voce intensa e suggestiva, la più eclettica e versatile, capace di cavalcate vocali impressionanti, che neanche l’inarrivabile e grandiosa MINA è in grado di eguagliare. Basta ascoltare pezzi immortali come CAVALLO BIANCO, TI SENTO, VACANZE ROMANE, ELETTROCHOC. Un’artista, figura carismatica dei MATIA BAZAR, che non ha mai avuto bisogno di fare ricorso a pagliacciate per esprimere il suo mondo che ha spaziato dall’elettronica alla musica sacra, alla canzone d’autore. Cosa ne pensi di lei, ALBERTO? Io la ritengo la numero uno!
E vogliamo parlare di una voce UNICA nel panorama musicale? Quella di GIUNI RUSSO, dalla tecnica e sensibilità straordinarie, capace di passare con una facilità impressionante dalle canzoni pop easy listening a brani di spessore e grande atmosfera per giungere ad un repertorio di altissimo livello costituito dalla reinterpretazione di arie e romanze di GAETANO DONIZETTI, VINCENZO BELLINI, GIUSEPPE VERDI. Un vero e proprio orgasmo uditivo!
Con i MANESKIN, ACHILLE LAURO e compagnia bella siamo alla deriva, a un passo dal baratro. Rispetto i tuoi gusti caro ALBERTO, ma davvero su questo siamo distanti.
Ti auguro comunque di goderti l’ESC e ti abbraccio. Includi nel mio abbraccio anche LAURA.
E un saluto affettuoso a PAOLO, IL CLA-83, VIOLA, FABRI, LUCA P, MARIA CRISTINA e al mitico mitico mitico SALVO



4. Fed ha scritto:

13 maggio 2022 alle 11:27

Ottimo risultato per l’Eurovision, inaspettato rispetto al debutto. Spero che questa edizione sancisca il successo definitivo dell’Eurovision in Italia, da protrarsi anche quando non sarà più ovviamente realizzato da noi. In quanto alla semifinale vera e propria invece, i risultati sono stati tremendi, sono passate canzoni di scarso livello tenendo fuori artisti decisamente più forti. Ahimè la finale appare parecchio fiacca a livello di canzoni, piene di ballad trite e ritrite, svettano solo le Big5. Ma tanto sappiamo bene che la vittoria sarà politica per l’Ucraina.



5. Alberto&laura ha scritto:

13 maggio 2022 alle 11:52

Ciao Marcello. Avevo scritto un commento più di un’ ora fa ma non è stato postato. Ribadisco più o meno ciò che ho detto là. Dunque faccio un giuramento solenne:finché avrò vita giuro di non lamentarmi mai più di qualsiasi giuria, sia di Sanremo o di qualsiasi altro festival. Dopo la scandalosa eliminazione del capolavoro di Achille Lauro, e la vergognosa promozione dell’obbrobrio della Romania. Ieri performance geniale di Achille Lauro, ricca di citazioni, di fantasia, di significati. Da esporre alla biennale come istallazione,. Forse Lauro è troppo avanti per l’ESC ma sui social la sua esibizione è già super scaricata. Rimarrà una pagina indimenticabile del festival tra tante pagine da dimenticare. Ciao caro Marcello, io rispetto i tuoi gusti, però il grande Achille lo amo alla follia.



6. Alberto&laura ha scritto:

13 maggio 2022 alle 11:52

Ciao Marcello. Avevo scritto un commento più di un’ ora fa ma non è stato postato. Ribadisco più o meno ciò che ho detto là. Dunque faccio un giuramento solenne:finché avrò vita giuro di non lamentarmi mai più di qualsiasi giuria, sia di Sanremo o di qualsiasi altro festival. Dopo la scandalosa eliminazione del capolavoro di Achille Lauro, e la vergognosa promozione dell’obbrobrio della Romania. Ieri performance geniale di Achille Lauro, ricca di citazioni, di fantasia, di significati. Da esporre alla biennale come istallazione,. Forse Lauro è troppo avanti per l’ESC ma sui social la sua esibizione è già super scaricata. Rimarrà una pagina indimenticabile del festival tra tante pagine da dimenticare. Ciao caro Marcello, io rispetto i tuoi gusti, però il grande Achille lo amo alla follia.



7. ale88 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 12:16

I capolavori lasciamoli a Leonardo, Michelangelo e pochi altri.



8. Luca P ha scritto:

13 maggio 2022 alle 12:40

Altro bel risultato dell’ESC, che si prepara al botto con la finale di sabato.
Sono curioso di conoscere i dati delle votazioni delle semifinali per conoscere le votazioni del televoto e della giuria.
Sono convinto che a “punire” Achille Lauro sia stato il televoto, perché vale l’ovvietà che più uno stato è grande, più è favorito dal televoto. E’ vero che sul territorio nazionale non si può votare per il proprio rappresentante, ma è anche vero che i paesi più grandi hanno più connazionali che vivono all’estero. Se poi aggiungiamo che Lauro non poteva essere votato neanche dagli italiani ieri……
Sicuramente non è un capolavoro il pezzo di Lauro, ma vedendo alcuni pezzi che hanno passato la semifinale, poteva benissimo finire in top ten in finale.



9. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 12:55

Cioè, Marcello oggi ha scritto per ben due volte lo stesso identico commento di ieri? Augurando buona visione di Lauro ad Alberto per stasera? Speriamo sia un clone perchè mi pare oltre il delirio musicale o le solite assurdità che direbbe lui sulla musica.
Prima di parlare di Esc mi complimento con il leader Ucraino che non ha scelto di certo a caso di andare da Vespa, ha scelto il programma che veniva subito dopo Esc. Grande!
Ascoltoni per questa seconda semifinale che è stata meno perfetta della prima. Hanno mandato la pubblicità in ben due punti che riguardavano l’omaggio a Sanremo e parte delle clip degli altri paesi fondatori. Tutto il resto è andato liscio come da scaletta, stranamente bello il duetto Pausini-Mika, pure l’esibizione di Cattelan è stata gradevole. Il Volo molto bene, questa riedizione rock in inglese della solita canzone che cantano da anni è ben fatta.
Infine, avendo letto di tutto su twitter ma pure qui sul blog: essere felici e gioire perchè un cantante italiano non ha passato l’accesso a una finale e vetrina importante è da sfigati. Fosse solo per il fatto che a prescindere dai gusti personali, i nostri dovremmo sempre sostenerli e non solo sui campi di calcio.



10. Alberto&laura ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:02

Poi Marcello tu parli di voci divine. A chi non piace Antonella Ruggiero? Giuni Russo l’ho sempre amata, il suo morirò d’amore portato a Sanremo nel 2003 già gravemente malata e poco prima di andarsene mi aveva fatto piangere. Achilla Lauro è un’altra cosa. Qui non si parla di qualità vocali, qui si parla di un’opera d’arte in continuo divenire, in cui il corpo stesso si fa oggetto d’arte. Qui si parla di performance polimorfe in cui l’abito non è orpello ma contenuto, essenza stessa dell’esibizione. Qui si parla di ricerca del sacro, dell’ assoluto del trascendere la materia per farsi spirito, di carne fluida che si sublima in sacrificio di sé. Qui si parla di porsi come oggetto sacrificale che si redime nel proprio esporsi per slanciarsi verso il divino, mai blasfemo, sempre in cerca di un dialogo con l’infinito. Questo, caro Marcello, mi dà Achille Lauro con le sue performance, in un evolversi artistico che è luce e tenebra, peccato e redenzione, sacro e profano, fusi in un processo totalizzante che si proietta ad esplorare nuove forme, ma con le radici ben piantate nella grande tradizione glam.



11. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:06

ESC 2
Meno gradevoli i risultati di questa semifinale: tra martedì e ieri sono passati dei pezzi davvero brutti, e non solo quello della Moldavia o Albania, sono rimasti fuori Austria, Danimarca, San Marino, Malta che si meritavano la finale. Lauro ha fatto un’ottima performance, ha pagato il fatto che noi non votassimo, e come al solito abbiamo visto i noti giochetti tra blocchi del nord europa e quelli dell’europa dell’est. Geopolitica musicale. Noi siamo sempre stati isolati da questo punto di vista, non ci votano quasi mai nè i confinanti, nè San Marino, nè i cugini vari. Albania e Malta si invece. Ma a dirla tutta, se non fossimo uno dei paesi fondatori 8 volte su 10 non avremmo avuto accesso alla finale in questi anni. Statene certi. E quei due che l’avrebbero vista sono Volo e Måneskin.
Io ascolto questi pezzi da mesi, la Svezia è venuta come il solito con il compitino preparato alla perfezione, bello tutto, peccato che si tratti dell’ennesimo pezzo già sentito 100 volte. Non mi aspettavo Lauro fuori perchè le quotazioni delle ultime ore erano in salita. Di ieri salvo solo Beglio, Azerbaijan, Estonia tutto il resto niente di entusiasmante. Si è visto su quel palco del kitsch non da poco sia martedì che giovedì, e non si trattava di Lauro che era l’unico “performer” su quel palco. Che l’Australia sia dentro è una cosa assurda considerando che Malta con Emma Muscat si meritava la finale senza dubbio.
ale88, i capolavori per fortuna non si sono fermati a Michelangelo e Leonardo. Cinema, Musica, Arte, ce ne hanno regalati moltissimi dopo quei due.



12. marcov2 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:21

L’edizione di maggior successo (in Italia) dell’Eurovision Song Contest è quella con le peggiori canzoni degli ultimi 10 anni vincerà una (Svezia o Ucraina o magari Francia) che l’anno scorso avrebbe fatto fatica a piazzarsi tra le prime 10. Ma si sa, come nella vendemmia ci sono annate buone e quelle scadenti.
Romania davvero pessima ma faccio fatica a definire capolavoro il manierismo di Achille Lauro, le citazioni dopo un po’ stancano.
Dal punto televisivo sin qui tutto bene, del resto la manifestazione ha un format collaudatissimo, spero che la RAI faccia tesoro di quanto appreso da produttori e tecnici dell’EBU. Se volete farvi due risate provate a recuperare l’ultima edizione dell’ESC ospitata in Italia, d’accordo che sono passati 30 anni ma era dilettantesca anche con i canoni di allora.



13. RoBo ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:24

dietro l’eliminazione di Lauro io ci vedo solo tanta furbizia e pochissimo talento.
La canzone sembra sempre la stessa, le corde vocali pure.
Tocca inventarsi qualcosa per colmare le lacune e distrarre dai difetti.
Ed ecco la cavalcata sul toro (davvero??) e il bacio finto-gay.

Per non parlare del discutibile ruolo di rappresentante di San Marino.

Bocciato.



14. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:30

Non avendolo seguito non posso parlare DELL’ESC, non mi interessa e basta.Ho visto stamane uno spezzone di Achille Lauro: poi ci si meraviglia che sia stato eliminato!!!!Ma per piacere,già abbiamo i Maneskin che come carnevalata non sono secondi a nessuno,anche Lauro,ma anche no.Mi dispiace di non sapere quando i sarebbero esibiti il Volo,penso gli unici degni di andare su un palco.Stasera Isola.Qualcuno sa quando domani si esibiranno Mahmood e Blanco?Forse gli unici decenti.Ciao



15. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:39

Ieri sera mi sono scoperto “vegliardo di nicchia”, per copiare la definizione di una talentuosa scrittrice che in poche ma geniali righe ha scritto tutto quello che – secondo me – c’è da dire sull’Eurovision. Non avevo visto la prima semifinale, ho visto ieri la seconda, un po’ per curiosità, un po’ per Malgioglio che è una delle pochissime persone che ancora mi fanno ridere in tv, e un po’ per le meraviglie che ne raccontavano. Purtroppo ho visto solo la solita baracconata che va in onda ogni anno da una ventina di anni a questa parte, ovvero da quando decisero di eliminare l’orchestra e di trasformare l’ESC da un festival classico stile Sanremo a una roba dove la corsa ad essere originali ad ogni costo porta a un risultato che a me pare un po’ Il Cantante Mascherato un po’ Tu si que vales inseriti in una cornice a metà tra il Cocoricò di Riccione e un concerto dei Rockets. Purtroppo l’originalità tanto anelata è proprio l’elemento mancato, perchè tutto sembra già visto e già sentito, e in buona parte lo è. Mi dispiace per l’eliminazione di Achille Lauro, era stato uno dei migliori se non il migliore (non era difficile in quel contesto), e, come dice Malgioglio, preferirgli una che è andata sul palco a lavarsi le mani …. mah.



16. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:44

Per fortuna capisco dai commenti che sto leggendo che non sono il solo ad aver trovato terribili la maggior parte delle canzoni. Meno male, mi sento un po’ meno vegliardo.



17. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 13:59

marcov2, a parte il rumeno che cantava in uno spagnolo improbaile e spero che almeno gli spagnoli non lo abbiano votato, a parte la serba emulatrice di Marina Abramović che con la prima condivide solo la nazionalità e che avrà anche sul curriculum collaborazioni notevoli ma ieri ha proposto un’esibizione penosa, possiamo dire tante cose di Lauro, ma ecco, non lo restringerei al citazionismo di maniera. Lauro è un performer artistico, fa installazioni che non sono solo la canzone che porta poi alla fine sul palco, quella è solo una parte del tutto, Lauro è un progetto artistico. Da quando inizia il progetto su carta, dai costumi pensati con gli stilisti, dai messaggi che vuole mandare alla rappresentazione finale c’è un mondo dietro. Che finisce con un book e una installazione. Lauro è arte moderna. Può non piacere, può non essere capito, può essere insultato dai bigotti, ma come direbbe lui? Me ne frego!
La cosa che mi preoccupa è che spero abbia pagato lui per quel popò di installazione che doveva essere più costosa dell’intero PIL di San Marino.



18. Domenico ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:19

@Alberto&laura (5), non fare giuramenti solenni e nemmeno promesse…
ormai sappiamo bene che fine fanno le tue… promesse 🤣🤣🤣🤣🤣
@Marco3.0 (9), dopo aver letto per ben 2 volte il commento provocatorio di Marcello79, ora ti immagino disteso sul letto con la borsa dell’acqua calda sulla fronte 🤣🤣🤣🤣🤣
@Marcello79 (1), come direbbe la Raffaele (nell’imitazione di Belen) :
“ma guarda che sei terrrrribile, ma sei proprio terrrrribile” 😂
@MediaSalvo, stasera Isola (RaiDue) 😉
Saluti a tutti… NESSUNO ESCLUSO



19. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:26

Alberto, di tutto quel papiro di assurdità avresti dovuto cominciare a ridere a “Mina che non potrebbe eguagliare Antonella RuggIero”….mancava pure la I…. dai su… un elenco assurdo di cantanti, musicisti e compositori presi a casaccio da wikipedia senza alcuna logica di cui è evidente non si conosce manco una nota, e l’esaltazione ossessiva di un critico musicale che non si fila manco sua sorella. “Orgasmo uditivo”… fammi risparmiare una battuta su quale testa potrebbe mai avere un orgasmo…
Viola i costumi non sono carnevalate, eh? Li usano da 70 anni i grandi gruppi rock Glam, sono arte pure quelli… e Lauro non è stato eliminato per i costumi come i Måneskin non hanno vinto per i costumi.
Gli sproloqui di Robo che non distingue una canzone da un’altra e pensa che San Marino abbia fatto una furbizia come se avessero cantanti loro da portare, o come se Mogol che ha scelto Lauro fosse un incompetente al contrario di Robo, ma la cosa grave è quel “bacio finto-gay”. Ma non vi vergognate a scrivere ste cose? A parte non aver capito niente di quel bacio come al solito, non è la prima volta, ma come sarebbe un bacio “vero gay”, di grazia? Sono tutto orecchie, spiegatemelo. Perchè io uomini etero e uomini bisessuali che si baciano ne conosco moltissimi. E li frequento pure.



20. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:40

Ho visto ora dalla Bortone ilVolo:non ho parole.Chi li denigra e’solo in malafede.Non per niente sono richiesti e osannati ovunque nel mondo.Al di sopra di tutte le carnevalate che stanno mostrando ora in TV. Non hanno bisogno di piume lustrini costumi indecenti per essere amati.Non faccio paragoni con i Maneskin altrimenti scatenerei un fiume di proteste.



21. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:40

Ho visto ora dalla Bortone ilVolo:non ho parole.Chi li denigra e’solo in malafede.Non per niente sono richiesti e osannati ovunque nel mondo.Al di sopra di tutte le carnevalate che stanno mostrando ora in TV. Non hanno bisogno di piume lustrini costumi indecenti per essere amati.Non faccio paragoni con i Maneskin altrimenti scatenerei un fiumed di proteste.



22. Jazinho ha scritto:

13 maggio 2022 alle 14:50

Condivido i commenti di Marcello.



23. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 15:11

Anche io condivido le parole di Marcello.



24. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 15:17

Viola non sono un particolare estimatore del Volo e abitualmente non ascolto quel tipo di musica, ma l’esibizione di ieri è stata emozionante. E devo darti ragione, anche se non si ama il genere è impossibile negare che siano proprio bravi. Era difficile distinguerli tra sciabolate di luce, cascate, e soffioni boraciferi che uscivano dal palco, ma per quel poco che si intravedeva anche la loro presenza scenica non aveva niente a che invidiare a chi si è esibito in performance che non avrebbero sfigurato nell’episodio di Sordi di “Dove vai in vacanza?”.



25. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 15:22

Mamma santissima, se leggo ancora una volta le parole “carnevalata” e “baracconata” o “costumi indecenti” vengo a casa di ognuno di voi personalmente in perizoma di pelle e boa di struzzo e vi costringo a guardare per 48 ore di seguito a rullo continuo Velvet Goldmine. Metodo Ludovico. E bacerò pure in bocca tutti quanti, maschi e femmine. Indecenti sono le cose che scrivete.
Capisco che su questo blog c’è un abbondare di gente che è del secolo scorso, ma qui non si tratta di vecchi di nicchia, ma solo di menti chiuse e ottuse e che si sono dimenticate che i costumi, le piume, i glitter, il glam, esistono da oltre 60 anni.
Non solo David Bowie e il Glam Rock, ma Renato Zero soccia, Raffaella Carrà cazzarola, Loredana Bertè che andava sul palco di Sanremo per provocare con le pance finte da dolce attesa, Malgioglio stesso che tanto adorate quando fa il giurato e l’opinionista oggi cos’è uno sobrio che si veste come un ragioniere?
Tutti questi ve li siete dimenticati, o quando loro c’erano e si esibivano voi dormivate, o vi avevano rinchiuso in un bunker per tirarvi fuori 60enni nel 2022 che si scandalizzano per dei costumi di scena? Ma che problemi avete?
Andate su youtube e recuperate gli anni che vi siete persi.

Domenico, altro che borsa d’acqua calda, ma manco mio nonno, che dico manco mio bisnonno ragiona in questo modo.



26. MARCELLO79 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 15:40

ALBERTO carissimo, grazie per avermi risposto. Si, hai ragione, ho parlato di voci divine. Perchè sia ANTONELLA che GIUNI hanno qualcosa di “divino” nella loro voce. MORIRO’ D’AMORE è un pezzo che commuove ad ogni ascolto, fu arrangiato da BATTIATO, amico e grande estimatore di GIUNI. Lei ormai era già fortemente provata dalla malattia che avanzava, è stato un lutto enorme per la musica, una perdita incolmabile. Io ho tutto di lei, anche i dischi rarissimi incisi con il nome suo di battesimo (GIUSEPPINA ROMEO) e le incisioni estere, alcune in lingua originale. Hai mai ascoltato “A CASA DI IDA RUBINSTEIN”, un lavoro splendido dove la “divina” interpreta le arie di DONIZETTI? Guarda, è un capolavoro!
Non parliamo di ANTONELLA, la “MATIA”. E’ in assoluto la voce più bella di tutta la musica italiana. Ha dato prova della sua versatilità durante il percorso con i MATIA BAZAR e nella sua carriera da solista. Hai mai ascoltato ELETTROCHOC, tratto dall’album TANGO, considerato dagli addetti ai lavori uno dei più bei dischi mai realizzati?
E’ un pezzo splendido, quello sì una perla, per il messaggio e per le sonorità. Anche di lei e dei MATIA posseggo tutto, anche i vinili usciti solo per il mercato giapponese, dove erano osannati. Pure in Germania a dire il vero. E CAVALLO BIANCO? Un caleidoscopio di emozioni! Un finale da “brividi”.
Ecco, dopo aver parlato di loro, pensare a MANESKIN e ACHILLE LAURO mi fa venire il rigurgito. Rispetto anche io i tuoi gusti, ma non so come tu possa soltanto pensare ad ACHILLE LAURO come ad un genio…..
Ti abbraccio e grazie per avermi prestato attenzione.



27. Alberto&laura ha scritto:

13 maggio 2022 alle 16:46

Caro Marcello però se dici che ti fanno venire il rigurgito non sei molto rispettoso dei miei gusti. Dire che non li apprezzi rende ugualmente l’idea.



28. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 16:53

Purtroppo non era un clone…. era proprio Marcello.
E Marcello in pratica ha appena detto che Alberto ama i rigurgiti. Ma glielo ha detto con gentilezza, eh? Alberto, uno che dice di rispettare e che è suo amico.
Fate male a condividerlo in questi casi perchè le cose che dice Marcello non stanno nè in cielo nè in terra musicalmente parlando. Riporta solo aneddottistica da wikipedia e legge solo critici bolliti che non contano nulla nel panorama mondiale ma che si adattano alle sue tesi. Si limitasse a parlare della musica che piace a lui invece di insultare il talento di musicisti che non capisce, e non li capisce perchè ha nel suo background solo musica di due epoche precedenti alla sua nascita. Marcello sarebbe stato fuori moda anche per la sua epoca perchè qualsiasi adolescente degli anni 80 di certo non ascoltava Marcella Bella o altri cantanti che appartenevano alle generazioni precedenti come lei.
Che Lauro abbia talento è oggettivo, che sia un artista pure, e chi l’arte la conosce, la studia e l’apprezza come Alberto questo lo capisce. I Måneskin sono non solo dotati di talento ENORME, musicalmente parlando, ma vanno incontro al gradimento di più generazioni e non solo della mia. Piacciono ai 70enni, ai 60enni, ai 50enni, ai 40enni, ai 30enni…. e non si può dire lo stesso delle cantanti che piacciono a lui, non sono multigenerazionali come i Måneskin. Per cui lui può rigurgitare quanto vuole, ma alla fine il fatto di non capire di Musica è solo un SUO limite. Nient’altro.
Dalle fasce di età che non apprezzano i Måneskin restano quindi fuori quelli che la MUSICA sul serio non la comprendono e non l’hanno studiata, e questi rimangono dietro i loro paraocchi dettati da canoni che non sono elettivi e non sono rappresentativi di nulla o modelli unici come pensa Marcello. La sua è solo mancanza di comprensione del mondo che lo circonda e dell’arte e della musica che fanno parte di questo mondo.
I gusti si possono esprimere liberamente, le castronerie musicali no, specie se poi si dicono in pubblico e tra quel pubblico ci sono persone che la musica la studiano sul serio e la compongono e la suonano e la cantano come me.
Viola, il Volo non è da denigrare affatto e ho spiegato perchè in questi ultimi due giorni. Tutto il resto che dici non sta in piedi.
Ma ti ribatto con “Chi denigra i Måneskin è solo in malafede. Non per niente sono richiesti e osannati ovunque nel mondo!”
Cosa che non sono cmq il Volo che sono richiesti e osannati da parti molto più piccole di mondo e quasi di nicchia in confronto al vasto pubblico planetario dei Måneskin.
Il mondo sarebbe tutto più bello se non si pretendesse di eleggere i propri gusti musicali al di sopra della realtà delle cose.



29. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 17:08

Ma da quello che ho visto oggi nei vari programmi,e’tutta una carnevalata.una gara continua a chi era più estroso.La carnevalata va bene ma a piccole dosi.Guarda caso si e’parlato benissimo di Diodato e il Volo che spiccavano proprio per la sobrietà. La Pausini poi,adattissima per lo spettacolo,infatti vorrei conoscere lo stilista che la veste da anni.Avra una bella voce ma solo quella.Caro Marco saremo anche del secolo scorso ma il buon gusto sappiamo cosa sia.Se poi a te piace ad esempio un Lauro in mutande,son problemi tuoi non di chi ha qualche anno più di te.Ciao caro.



30. Jazinho ha scritto:

13 maggio 2022 alle 17:22

Donna Viola Marcello dice cose sensatissime. Altri no.



31. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 17:28

LOL Marcello in pratica ha appena detto che Alberto ama i rigurgiti. Ma glielo ha detto con gentilezza, eh?
Fate male a condividerlo in questi casi perchè le cose che dice Marcello non stanno nè in cielo nè in terra musicalmente parlando. Riporta solo aneddottistica da wikipedia e legge solo critici bolliti che non contano nulla nel panorama mondiale ma che si adattano alle sue tesi. Si limitasse a parlare della musica che piace a lui invece di insultare il talento di musicisti che non capisce, e non li capisce perchè ha nel suo background solo musica di due epoche precedenti alla sua nascita. Marcello sarebbe stato fuori moda anche per la sua epoca perchè qualsiasi adolescente degli anni 80 di certo non ascoltava Marcella Bella o altri cantanti che appartenevano alle generazioni precedenti come lei.
Che Lauro abbia talento è oggettivo, che sia un artista pure, e chi l’arte la conosce, la studia e l’apprezza come Alberto questo lo capisce. I Måneskin sono non solo dotati di talento ENORME, musicalmente parlando, ma vanno incontro al gradimento di più generazioni e non solo della mia. Piacciono ai 70enni, ai 60enni, ai 50enni, ai 40enni, ai 30enni…. e non si può dire lo stesso delle cantanti che piacciono a lui, non sono multigenerazionali come i Måneskin. Per cui lui può rigurgitare quanto vuole, ma alla fine il fatto di non capire di Musica è solo un SUO limite. Nient’altro.
Dalle fasce di età che non apprezzano i Måneskin restano quindi fuori quelli che la MUSICA sul serio non la comprendono e non l’hanno studiata, e questi rimangono dietro i loro paraocchi dettati da canoni che non sono elettivi e non sono rappresentativi di nulla o modelli unici come pensa Marcello. La sua è solo mancanza di comprensione del mondo che lo circonda e dell’arte e della musica che fanno parte di questo mondo.
I gusti si possono esprimere liberamente, le castronerie musicali no, specie se poi si dicono in pubblico e tra quel pubblico ci sono persone che la musica la studiano sul serio e la compongono e la suonano e la cantano come me.
Viola, il Volo non è da denigrare affatto e ho spiegato perchè in questi ultimi due giorni. Tutto il resto che dici non sta in piedi.
Ma ti ribatto con “Chi denigra i Måneskin è solo in malafede. Non per niente sono richiesti e osannati ovunque nel mondo!”
Cosa che non sono cmq il Volo che sono richiesti e osannati da parti molto più piccole di mondo e quasi di nicchia in confronto al vasto pubblico planetario dei Måneskin.
Il mondo sarebbe tutto più bello se non si pretendesse di eleggere i propri gusti musicali al di sopra della realtà delle cose.



32. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 17:38

Allora, Viola, “carnevalata” in cosa consiste? In costumi di scena! Sono COSTUMI DI SCENA! Che usava Renato Zero, che usava Elton John, che usavano i Queen! Ti piacciono tanto i Queen quindi andavano bene i Queen e Freddie Mercury con boa di struzzo, lustrini e minigonne di pelle e tacchi a spillo 40 anni fa?
Il buon gusto bisogna vedere cos’è, perchè se il buon gusto è l’abito da ragioniere allora non stiamo parlando di buon gusto.
Io non ho mai detto di essere un estimatore nè di Lauro nè dei Måneskin ma so distinguere cosa sia il buon gusto e cosa no, e cosa sia il talento e cosa no. E fino a prova contratria in questi due casi stiamo parlando dei migliori stilisti del mondo che creano COSTUMI DI SCENA. Lauro e i Måneskin si vestono sul palco in questo modo. E il palco è arte, è esibizione, è costumi di scena, è teatro. Io non ho nessun problema Viola, forse ce li hai tu, perchè io posso andare a suonare in orchestra in smoking e la sera dopo esibirmi vestito di pelle o lustrini o a petto nudo in un locale.
E non giudico. Perchè avere buon gusto significa NON giudicare, specialmente se si giudicano cose che non si capiscono.



33. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 17:51

Quindi Viola, Alberto che ha 60 anni e che ama Lauro che canta in mutande che problemi ha secondo te? I problemi ce li hanno quelli che vivono il presente e si adeguono ai tempi contemporanei o quelli che sono del secolo scorso e non sono capaci di capirlo il presente?



34. Pianeta Urano ha scritto:

13 maggio 2022 alle 18:33

Buonasera,
io credo che si dovrebbe avere rispetto dei gusti e delle sensibilità diverse dalle proprie caro Marco3.0 invece di usare termini come vecchi, non capite o avete problemi.
Le tue preferenze musicali non possono diventare legge ed hanno lo stesso valore dei gusti di Viola o Marcello.
Ciao a tutti.



35. Viola ha scritto:

13 maggio 2022 alle 18:44

Freddie Mercury e’una leggenda,un mito intramontabile,dei cosiddetti artisti come Lauro o i Maneskin tra 30 anni rimarranno solo le piume le mutande e il toro meccanico,caro Marco e’inutile,parliamo di altro perché sui gusti musicali non ci troveremo mai d’accordo.Ciao con simpatia.Amici?



36. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 19:10

Pianeta Urano, scusa?? Caro Marco a chi? Ci conosciamo?
Quali sarebbero i miei gusti personali? Avanti dimmi quali sono perchè io qui non li ho mai nominati manco per sbaglio. Io difendo TUTTA la MUSICA.
Chi pretende che i propri gusti musicali e la propria sensibilità sia sopra gli altri non sono io, eh? Chi parla di musica da rigurgito offendendo i gusti musicali degli altri non sono io, eh? Chi parla di costumi indecenti non sono io, eh? Chi ha dato dell’esibisonista senza talento a Lauro sei tu, eh?
L’ultima volta che ho guardato sul dizionario la parola vecchio non era offensivo e se una cosa è vecchia si dice vecchia, non diversamente giovane. Chi ha detto a me che ho dei problemi è Viola, ma io so cosa voleva dire Viola e Viola sa cosa voglio dire io. Non ti immischiare. E se non capite la musica io ve lo dico, e posso farlo visto che ho la competenza necessaria per questo.
Quindi no, io non parlo dei miei gusti, e la mia conoscenza musicale e tecnica non ha lo stesso valore di chi parla di musica senza averne conoscenza alcuna, spero sia chiaro questo. La Musica segue su una legge precisa, che è matematica. Oggettiva. I vostri sono gusti personali, i miei qui mai.

Viola, questo non puoi dirlo affatto, non hai la sfera di cristallo, dicevano la stessa cosa dei Queen, dei Rolling Stones e di altri grandi dellla musica, e lo sai che io non parlo dei miei gusti personali, tu si invece. Non denigro mai la musica di nessun genere. Non farlo neanche tu. Quelli che tu citi non sono cosiddetti artisti, sono proprio artisti e anche con la A maiuscola se si capisce di arte.



37. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 19:14

Violetta, mi hai detto che sono problemi miei se mi piace Lauro come fosse relativo solo alla mia generazione, quindi Alberto che ha 60 anni, e lo abbiamo festeggiato la settimana scorsa, e che ama Lauro che canta in “mutande” ha dei problemi secondo te? I problemi ce li hanno quelli che vivono il presente e si adeguono ai tempi contemporanei o quelli che sono del secolo scorso e non sono capaci di capirlo il presente? Non si possono eleggere a totem i propri gusti personali pensando che siano rappresentativi di tutta la musica.



38. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 19:55

Mi permetto di ricordare sommessamente che stiamo parlando di canzoni, eh. Forse l’ambito in cui maggiormente prevale il criterio del “de gustibus …” rispetto a criteri “oggettivi” francamente difficili da trovare, a meno che non si stia parlando di Mozart, o di Burt Bacharach, o di Battisti. Da che mondo è mondo ognuno ha le sue preferenze, che non corrispondono quasi mai a quelle dell’amico, o della fidanzata, o del padre, o del figlio …. e meno male. Per cui, per dirla con Mika …. Reeelaaaax / take it easy / Blame it on me / or blame it on you ….



39. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 20:14

Adolescente negli anni 80 a rapporto: all’epoca i miei coetanei ed io ascoltavamo e compravamo soprattutto musica inglese (Duran Duran e Spandau in testa), americana, disco. Ma Marcella Bella negli anni 80 spopolava, ricordo bene che le radio passavano i suoi pezzi in continuazione: Nell’aria, L’ultima poesia, Senza un briciolo di testa …. a chi non piaceva Nell’aria? Poi in età adulta ho scoperto e apprezzato anche i suoi pezzi degli anni 70, alcuni bellissimi (Io domani, Nessuno mai). Di questo Eurofestival cosa resterà tra 50 anni? Forse, dico forse, Mahmood. Chi ci sarà (io non credo) vedrà.



40. AbbiDubbi ha scritto:

13 maggio 2022 alle 20:17

Ultima cosa, e poi mi taccio: Malgioglio ci piace, si, a me anche parecchio. Ma ci sono due aspetti non trascurabili che lo differenziano da altri. Innanzitutto lui è il primo a non prendersi sul serio, e ha una grandissima autoironia (dote quanto mai rara tra gli artisti). E poi, ha scritto pezzi che sono nella storia della musica e lì rimarranno, e scusate se è poco.



41. Pianeta Urano ha scritto:

13 maggio 2022 alle 20:52

E tu cosa ne sai Marco3.0 della nostra competenza musicale?
Sai forse che studi ho fatto o che lavoro svolgo?
Su quale basi ti ti ritieni più competente di me?
Io questa la chiamo arroganza.



42. Pianeta Urano ha scritto:

13 maggio 2022 alle 21:59

AbbiDubbi gli anni ‘80 da un punto di vista musicale sono stati fenomenali, sei stato fortunato a viverli in pieno.



43. Marco3.0 ha scritto:

13 maggio 2022 alle 22:19

Abbidubbi, anche meno. Non sentirti chiamato a rapporto se non parlo con te.
Non sono io che discuto i gusti, io i gusti li rispetto, a differenza di altri qui che chiamano musica che non piace a loro rigurgito. E io la musica difendo. TUTTA. I criteri oggettivi ESISTONO, e basterebbe aver studiato un annetto musica per saperlo. E si trovano in Mozart come nei Ricchi e Poveri. Sono NOTE, MATEMATICA, esistono per la quinta di Beethoven come per le canzonette di Cristina d’Avena. E basta avere un orecchio non dico assoluto come il mio, ma musicale per capire quali voci siano buone e quali no.
Se sei nato nel 79 e hai 43 anni non hai fatto parte del gruppo di quelli che ascoltavano i Duran Duran e i pezzi di Marcella che hai elencato, e io sto parlando a quelli. Per averli ascoltati in epoca contemporanea devi essere nato a fine anni 60, primi anni 70. Adolescenti 13-19 tutti gli altri non sono teen e non sono stati adolescenti negli anni 80. Riscoprirli dopo è un’altra faccenda, che però non deve far trasparire che tutta la musica contemporanea alla tua epoca l’hai snobbata. E’ un tu generico. Non mi interessava sapere cosa ascoltano quelli a cui non mi riferivo.
Pensare di sapere o ipotizzare cosa resterà della musica di oggi, o di ESC di oggi, è Presunzione, preveggenza per essere buoni. E la stessa cosa che dicevano i vostri nonni della musica che ascoltavate voi. Identica. Cambiano le generazioni ma gli errori di valutazione si ripetono.
Hanno più possibilità di passare alla storia del Rock i Måneskin, che la stanno facendo anche ora, che Mahmood. Io ci sarò, lasciatemi un recapito dove spedirvi notizie in merito.
Malgioglio ha scritto qualche bel pezzo sul serio, il resto fuffa, non ha mai saputo cantare, e nessuno lo insulta qui se si veste in modo “carnevalesco”, non si capisce per quale motivo debbano essere insutalti Lauro o i Måneskin che non fanno altro che portare avanti una nobile arte cominciata con il Glam Rrock di Bowie. E quella è roba seria, come lo è quella di Lauro e dei Måneskin. ARTE.
Io di artisti ne ho conosciuti parecchi, ho suonato con molti artisti, molti che mi conoscono qui e che mi hanno sentito suonare e cantare dicono che lo sia anche io, vedremo, ma posso tranquillamente affermare che gli artisti sono autoironici nella stessa proporzione in cui lo sono i non artisti, non è una caratteristica che prevale o no sugli artisti. Quindi non è rara affatto. Io per esempio lo sono, e mi rimproverano qui che lo sia troppo, per dire. E’ tutto molto relativo. Se non si conoscono le persone personalmente sarebbe meglio evitare di dare giudizi a casaccio. Che ne sapete voi di queste persone che guardate solo in tv? Però parlate, parlate, parlate…giudicate…no? Parla, la gente purtroppo parla… parlare meno, avere meno dubbi inutili.



44. Marco3.0 ha scritto:

14 maggio 2022 alle 10:45

Pianeta Urano della “nostra” competenza musicale? Da quando tu fai parte di un “noi”. Io le competenze musicali delle persone con cui parlo qui le conosco, perchè conosco queste persone fuori da qui. E quelli che non conosco personalmente e con cui stavo parlando oggi so che non si occupano di musica. Tu che centri? Ma cosa più importante loro conoscono me, pesonalmente, sanno chi sono e che posso permettermi di parlare come parlo di musica. Essere competenti e sapere di esserlo dopo anni di studio non è arroganza è un semplice dato di fatto.
Riguardo a te, beh, da come ti sei espresso, la musica non è il tuo campo e nemmeno l’hai studiata. E’ lampante. Non ci vuole molto per capirlo. Non la capisci nemmneno molto la musica. Un esperto di musica che ha competenze non parla di musica come un compratore di dischi qualsiasi o come uno che delle note sa solo quelle imparate alle elementari con il piffero. Ma se vuoi posso metterti alla prova su uno spartito qualsiasi.
Quello che so di sicuro è che non ti occupi degli affari tuoi e che pretendi di dover dire come si devono comportare gli altri e cosa devono scrivere sul blog. Vedi compleanno di Alberto in cui ti sei permesso di bacchettarlo per aver scritto al di fuori degli ascolti, vedi inutili difese di Viola che non ne ha bisogno perchè io e lei ci capiamo benissimo. Vedi Marcello che parla di cose che non conosce sulla musica pensando di saperle. Ironia della sorte, la canzone adatta a te è Me Ne Frego di Lauro: ci sei cascato di nuovo!



45. Marco3.0 ha scritto:

14 maggio 2022 alle 11:04

Gli anni 80 musicalmente non sono nè eccezionali nè fenomenali rispetto ad altri periodi storici, anzi, direi che sono solo il colpo di coda finale di tutta l’innovazione musicale iniziata negli anni 70. Sono anni musicalmente sopravvalutati come pure l’epoca. Roba da nostalgici. Si sono prodotte più novità musicali stilistiche negli anni 90 e 2000. Sfatate sto mito. Non esiste di essere fortunati ad aver vissuto un determinato periodo, si potrebbero scrivere enciclopedie sulla musica degli anni 90 o dei 20 successivi.



46. Marco3.0 ha scritto:

14 maggio 2022 alle 11:57

Gli anni ‘80 musicalmente non sono nè eccezionali nè fenomenali rispetto ad altri periodi storici, anzi, direi che sono solo il colpo di coda finale di tutta l’innovazione musicale iniziata negli anni 70. Sono anni musicalmente sopravvalutati come pure l’epoca. Roba da nostalgici. Si sono prodotte più novità musicali stilistiche negli anni 90 e 2000. Sfatate sto mito. Non esiste di essere fortunati ad aver vissuto un determinato periodo, si potrebbero scrivere enciclopedie sulla musica degli anni 90 o dei 20 successivi.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.