5
aprile

Generazione Z lascia il sabato pomeriggio per bassi ascolti e si sposta in terza serata

Monica Setta

Monica Setta

E’ durata un lampo l’esperienza di Monica Setta nel sabato pomeriggio di Rai2. Dopo appena due puntate, il nuovo programma Generazione Z viene spostato in terza serata. Da martedì 12 aprile, andrà in onda al martedì dopo Ti Sento, il programma di Pierluigi Diaco di ritorno la prossima settimana.

La motivazione è legata ai bassi ascolti registrati. Dal 2% di share della prima puntata si è passati all’1.8% della seconda puntata (a fronte del 4.5%  raggiunto sabato scorso da Il Provinciale, programma che lo precedeva).

Nel confermare la notizia sul proprio profilo Instagram, Monica Setta annuncia l’allungamento del programma: da 6 a 8 puntate per volere addirittura dell’amministratore delegato Rai Carlo Fuortes:

“(…) Ringrazio l’ad Carlo Fuortes che ha voluto non solo non chiudere, ma ha aggiunto due puntate alla programmazione nel nuovo orario. Generazione Z, secondo l’ad, viene spostato il martedì sera dopo un programma che ha il massimo di ascolto in particolare di giovani. Saranno 8 puntate e non 6 come previsto inizialmente e si punterà sulla interazione tra giovani e social e su Rai play”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


corpo di ballo
Palinsesti fantastici e dove trovarli: dopo 3 giorni (e ascolti da monoscopio) il pomeriggio di Rai2 ‘giovane’ viene soppresso


Uno Mattina in Famiglia
A Uno Mattina Famiglia prima il massacro della Pausini («Ha trasformato Valentino in una sartoria romagnola»), poi il botta e risposta al veleno tra Setta e Timperi – Video


magalli lumaca figlia
Pagelle TV della Settimana (28/03-3/04/2022). Promossi Magalli e Ferilli. Bocciato Vaporidis


Iva Zanicchi
Iva Zanicchi tuona: «D’Iva flop? Allora Baglioni dovrebbe suicidarsi»

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.