22
ottobre

Gianni Rodari: gli omaggi di Rai Ragazzi, Sky Arte e laF in occasione del centenario della nascita

Gianni Rodari

Gianni Rodari

I bambini sanno che la tv non è una stupidata; la trovano divertente, piacevole, utile. Può darsi che le sacrifichino qualche ora più del necessario, può darsi che si riducano talvolta in quello stato di semi-incoscienza nel quale il telespettatore abituale, bambino e adulto, casca dopo qualche tempo […] Questo non toglie che nel complesso i meriti educativi della tv superino i suoi demeriti. Il teleschermo arricchisce il punto di vista, nutre il vocabolario, mette in circolo una quantità inverosimile di informazioni, inserisce i nostri piccoli analfabeti in un circuito più vasto di quello familiare che non sempre è vivificato dalle informazioni, dalla cultura, dalle idee”.

Nell’ottobre del 1964 Gianni Rodari scrisse, sul Giornale dei Genitori, un articolo dal titolo 9 modi per insegnare ai ragazzi a odiare la lettura in cui, contrariamente a molti scrittori e pedagogisti dell’epoca che vedevano nella tv una cattiva maestra, sostenne che la televisione, al contrario se coniugata con altre occasioni di svago e di conoscenza, fosse utile allo sviluppo cognitivo e psichico del bambino. Ed è proprio la televisione a 100 anni esatti dalla sua nascita, avvenuta il 23 ottobre 1920, a ricordarlo. Nei prossimi giorni sulle reti Rai, Sky e su laF verranno proposti diversi appuntamenti che renderanno omaggio al più amato e famoso scrittore per l’infanzia.

Gianni Rodari – L’omaggio di Rai Ragazzi

Rai Ragazzi celebra Gianni Rodari con 5 puntate speciali de L’Albero Azzurro. Dal 23 al 27 ottobre alle 16.15 su Rai YoYo, RaiPlay e sull’app RaiPlay YoYo, la trasmissione, condotta da Laura Carusino, Andrea Beltramo e Dodò, presenterà in ogni puntata una filastrocca del celebre scrittore. Il testo originale – citato integralmente e in modo fedele – fornirà il tema e l’idea dominante alla sceneggiatura, che li svilupperà adattandoli alle caratteristiche del programma. Ogni testo di Gianni Rodari verrà suddiviso in blocchi narrativi, corrispondenti alle diverse scene, animate dalle azioni e dai dialoghi dei conduttori e dei pupazzi. Nel giorno del centenario, il 23 ottobre, su Rai Gulp, Rai Yoyo e su RaiPlay, sarà proposto inoltre in esclusiva il videoclip animato inedito della canzone Il Cielo è di tutti. Il brano, cantato da Bungaro e Fiorella Mannoia, è basato su un testo di Gianni Rodari, con musica di Antonio Fresa. La regia è di Francesco Filippini. Su Rai Gulp la trasmissione La banda dei fuoriclasse, in onda in diretta dal lunedì al venerdì dalle 14.40 alle 16.10, dedica per tutta la settimana un focus allo scrittore.

Gianni Rodari – L’omaggio di Sky Arte

Sky Arte (canali 120 e 400) ricorda lo scrittore con C’era due volte Gianni Rodari, un documentario, in onda venerdì 23 ottobre alle 21.15, che affianca al Rodari più noto quello meno conosciuto: l’autore civile, schivo eppure popolare, coltissimo ma mai oscuro, spinto da una tensione morale che si è incarnata nel gioco, nel divertimento, nell’utopia e soprattutto nella fantasia. Lo fa attraverso le parole di Rodari stesso: lettere, articoli, diari, filastrocche lette dalla voce di Neri Marcorè all’interno di una scenografia interamente realizzata in carta, e con il contributo di ospiti che ne ricordano gli aspetti più importanti. Ad arricchire la narrazione le musiche di Rodrigo D’Erasmo e l’uso della grafica animata, capace di evocare la magia e la fantasia messe in moto dalle storie dello scrittore.

Gianni Rodari – L’omaggio di laF

Sabato 24 ottobre alle 21.10, in prima visione tv su laF (Sky 135), Frankie hi–nrg racconta Gianni Rodari da un punto di vista inedito con Rodari 2.0 – Spazio alla parola, un film documentario che ripercorre la vita e l’eredità culturale di uno dei più grandi scrittori del Paese, chiedendosi qual è oggi il potere della fantasia e dell’immaginazione nell’era delle nuove tecnologie e della crescita esponenziale della quantità di immagini cui sono sottoposti i bambini e tutta la società. Insieme al rapper e a tanto materiale d’archivio, il documentario vedrà diversi contributi come quello di Stefano Accorsi, nella lettura di Favole al telefono, e di scrittori, intellettuali, pedagogisti, esperti di letteratura per l’infanzia come Stefano Bartezzaghi, Marco Missiroli, Roberto Piumini, Pino Boero, Luciana Castellina. Per l’occasione, inoltre, tre illustratori e fumettisti come Francesco Tullio Altan, Anastasia Arkhipova e Gaia Stella omaggiano Rodari con disegni realizzati ad hoc per il documentario.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti

Non ci sono articoli correlati


Amore Criminale: la nuova edizione darà voce agli orfani di femminicidio

Ricordare le tante donne uccise ma anche dare voce alle famiglie delle vittime. E’ questo l'obiettivo della nuova serie di Amore Criminale, in...


FRANCO DI MARE A DM: IL MIGLIOR COMPLIMENTO? L’HO RICEVUTO DA UNA VECCHIETTA. SAREI BEN FELICE DI SOSTITUIRE SANTORO

[Intervista del 8 novembre 2012] Ha raccontato le guerre dei Balcani e del Golfo, i conflitti in Somalia, Mozambico e Algeria, i falliti colpi...


RAI E MEDIASET : I PALINSESTI DELLA PRIMAVERA 2008

Sipra e Publitalia hanno reso noti i palinsesti di Rai e Mediaset per i prossimi mesi di Marzo, Aprile e Maggio. Nessun grossa novità di...


SHERLOCK: LA QUARTA STAGIONE ARRIVA SU NETFLIX, PIÙ INTENSA E OSCURA CHE MAI

Il nuovo anno ha portato con sé un apprezzatissimo regalo per i fan di Sherlock. Non soltanto per quelli anglofoni, ma anche per il pubblico...

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.