30
maggio

Proteste a Minneapolis, giornalista della CNN arrestato. Poi le scuse del governatore e il rilascio – Video

Omar Jimenez

Omar Jimenez

Un episodio quasi surreale che ha fatto il giro del mondo. Ieri mattina, il giornalista della CNN Omar Jimenez e la sua troupe sono stati arrestati a Minneapolis, dove stavano seguendo e documentando i disordini scatenati dall’uccisione del cittadino afroamericano Floyd George, ucciso dall’agente di polizia Derek Chauvin lo scorso 25 maggio.

Ieri era la terza notte di proteste e contestazioni e la troupe – come si evince dal video reso pubblico dalla stessa emittente – stava filmando in diretta un arresto nella zona in cui è stata bruciata una stazione di polizia. Ad un certo punto degli agenti si avvicinano e ordinano loro di spostarsi. Nonostante Jimenez si sia presentato come giornalista – con tanto di tesserino - due ufficiali lo hanno arrestato e portato via in manette, mentre l’operatore ha continuato a riprendere, fin quando la telecamera non è stata sequestrata e anche gli altri membri della squadra televisiva, ovvero il produttore Bill Kirkos e il fotoreporter Leonel Mendez, hanno ricevuto lo stesso trattamento del giornalista.

La vicenda ha mobilitato immediatamente la CNN, che su Twitter ha reagito definendo l’accaduto una chiara violazione del primo emendamento (quello cioè che garantisce la libertà di parola e di stampa).

Le scuse e il rilascio

Il governatore del Minnesota, Tim Walz, si è scusato per l’arresto della troupe. Lo ha riferito sempre la Cnn, affermando che il presidente Jeff Zucker aveva parlato con Walz dopo l’arresto, mentre ancora la troupe non era stata rilasciata. Walz aveva promesso di fare in modo che il rilascio avvenisse nel più breve tempo possibile, sottolineando anche che i media devono avere la possibilità di essere in Minnesota per coprire le proteste. Jimenez e i colleghi sono stati dunque rilasciati e hanno manifestato sin da subito intenzione di tornare in diretta.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


emilio fede
Emilio Fede arrestato per evasione dai domiciliari


Marco Carta
Marco Carta: chi è Fabiana Muscas, la donna fermata insieme a lui


Allison Mack
Allison Mack, l’ex star di Smallville, arrestata: portava schiave sessuali al guru di una setta


Luca Chianca e Paolo Palermo, inviati di Report
Report: fermati e poi liberati in Congo due giornalisti per un’inchiesta sulla presunta maxi-tangente Eni

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.