3
giugno

Beautiful: 30 anni di messa in onda italiana. Canale 5 ‘festeggia’ continuando a trattarla da moribonda

beautiful

Beautiful

Traguardo ‘bellissimo’ per Beautiful. Domani, la soap opera americana celebre in tutto il mondo festeggerà infatti i trent’anni di messa in onda italiana. Partita inizialmente su Rai 2 il 4 giugno 1990, la produzione della Bell-Phillip Television Productions, Inc., attualmente coordinata da Bradley Bell, è approdata su Canale 5 soltanto nel 1994. Un trentennale che in Italia arriva con tre anni di ritardo rispetto agli USA, dove la longeva serie ha esordito il 23 marzo 1987.

Nel corso delle 8300 puntate già girate, i fan di The Bold and The Beautiful hanno assistito a 100 matrimoni, 22 nascite e 22 morti (anche se 3 persone sono poi resuscitate, mentre 3 si sono manifestate in “visita” dall’aldilà). Numeri resi possibili dalle 4160 ore di girato e dalle oltre 374.000 pagine di copione, con 1700 set allestiti.

Trasmessa in più di 100 paesi – tra cui figurano persino  Botswana, Bulgaria, Fiji, Iran, Lituania, Rwanda, Arabia Saudita, Emirati Uniti – la soap è entrata nel Guinness dei Primati per essere la più popolare al mondo e ogni giorno raccoglie circa 35 milioni di telespettatori. Per quanto riguarda l’Italia, le storie con protagonisti Eric (John McCook), Brooke (Katherine Kelly Lang) e Ridge (Thorsten Kaye) raggiungono nello specifico una media di 2.846.000 spettatori, pari al 15.1% di share (dati che di norma si abbassano nel weekend e che si alzano nei giorni feriali mentre lo scorso 27 marzo – in pieno lockdown – ha raggiunto 3.680.000 spettatori).

Un affetto che persiste nei fan italiani (anche se gli ascolti sono decisamente in calo rispetto al fenomenale passato) a dispetto del pessimo trattamento che Canale 5 riserva già da tempo alla soap ideata da William e Lee Phillip Bell: ogni giorno, Beautiful va infatti in onda per poco più di 14 minuti (contro i 20-22 minuti di un normale episodio) con il primo blocco in replica (ripreso dal finale della puntata precedente) e ben due spazi pubblicitari al suo interno. In pratica, considerando anche i break che la precedono, è Beautiful che interrompe la pubblicità e non viceversa!

Intanto negli Usa la produzione delle nuove puntate è stata momentaneamente sospesa (per la prima volta nella storia per un periodo così lungo) a causa dell’Emergenza Coronavirus, ma i vari attori dovrebbero tornare sul set già da questo mese. Il futuro della soap non è assolutamente a rischio: nelle scorse settimane, CBS ha deciso di rinnovare The Bold and The Beautiful per due anni, garantendo la trasmissione almeno fino al 2022.

Un ritaglio di giornale dell'epoca (da Twittami Beautiful)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Liam e Hope con Douglas e Beth - Beautiful
Beautiful anticipazioni americane: Liam e Hope scoprono che la figlia è viva


Beautiful @ Davide Maggio .it
TUTTO QUESTO E’… BEAUTIFUL


La bambola Hope - Beautiful
Beautiful, il Covid aguzza il trash: la bambola gonfiabile diventa un personaggio – Video


Xander e Thomas - Beautiful
Beautiful, anticipazioni: Thomas minaccia Xander

3 Commenti dei lettori »

1. iole ha scritto:

3 giugno 2020 alle 14:51

canale 5 se dovesse mandare le soap per la loro durata normale più la pubblicità dovrebbe fare a meno della d’urso

13,45 Beautiful
14,20 una vita
15,30 uomini e donne
17,00 Il Segreto
18,10….buco
18,40 Quiz



2. aleimpe ha scritto:

3 giugno 2020 alle 15:08

Doveva essere solo un sostituo estivo di “Quando si ama” e invece…..



3. CISCA ha scritto:

5 giugno 2020 alle 11:24

Io vedo BEAUTIFUL dalla prima puntata,voleva solo dire chè adesso canale 5 essagerà con la pubblicità di un SOAP chè dure si è no 10 minuti,



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.