11
maggio

Can Yaman arriva su Canale 5 col suo Uccello del Mattino – Video

Can Yaman - Erkenci Kus

Can Yaman - Erkenci Kus

Estate in compagnia di Can Yaman. Nei mesi più caldi dell’anno, salvo variazioni, Canale 5 trasmetterà Erkenci Kuş (che in italiano significa Uccello del Mattino), la fiction turca con protagonista l’attore – amatissimo anche in Italia – che lo scorso anno ha prestato il volto a Ferit Aslan in Bitter Sweet – Ingredienti d’Amore. Composta da 51 episodi di due ore circa, la telenovela racconterà il travagliato amore tra il pubblicitario Can Divit (Can Yaman) e la timida e sognatrice Sanem Aydın (Demet Özdemir). Una conferma dell’arrivo della fiction arriva dal doppiatore Daniele Giuliani.

Sì sarò io a doppiarlo in Erkenci Kuş. Anzi, vi dirò: abbiamo già iniziato il doppiaggio (…) I fan potranno gustarsi la storia a breve. Se non erro già a metà giugno comincerà la messa in onda. Stiamo lavorando mattina, pomeriggio, sera, tutti i giorni, pur di garantire la possibilità che il programma vada in onda

ha ammesso Giuliani al portale Newscinema, dopo essere stato interrogato sulla possibilità di tornare a doppiare Can Yaman, a cui aveva già prestato la sua voce in Bitter Sweet.

Erkenci Kuş: trama

Erkenci Kuş sarà incentrata su Sanem, una ragazza che sogna di fare la scrittrice e di trasferirsi alle isole Galapagos. Trovato un lavoro in un’importante agenzia pubblicitaria, la giovane farà presto la conoscenza dell’affascinante Can Divit, un fotografo di fama internazionale, spirito libero e amante della natura, che verrà costretto dal padre ad occuparsi dell’azienda in cui è stata assunta proprio Sanem. I due giovani proveranno fin da subito una profonda attrazione e la loro storia d’amore dovrà affrontare più di un ostacolo.

La serie è già andata in onda in Spagna con il titolo di Pájaro Soñador (quello internazionale è Daydreamer) e, oltre a Can Yaman, ha nel cast l’attrice Oznur Serceler, che in Bitter Sweet ha interpreto la simpatica Fatoş. In Erkenci Kuş, la donna sarà invece Leyla, la sorella della protagonista Sanem.



Articoli che potrebbero interessarti


Daydreamer  - 18
Daydreamer – Le Ali del Sogno al via oggi su Canale 5 (trama e foto)


Demet Ozdemir e Can Yaman - Daydreamer
Daydreamer in pausa la settimana di Ferragosto. Raddoppiano le repliche de Il Segreto


Daydreamer - Le Ali del Sogno
Che fine farà Daydreamer?: Mediaset non lo sa e mena il Can per l’aia


can yaman
Daydreamer: Canale 5 ha trovato la sua gallina dalle uova d’oro. In edicola il calendario e la rivista

3 Commenti dei lettori »

1. kalinda ha scritto:

11 maggio 2020 alle 15:04

Uccello del mattino sarebbe il massimo del trash



2. mariella alì ha scritto:

14 maggio 2020 alle 12:51

BEL TITOLO!..
@canyaman1989 sarà felice…
finalmente Tutta l’ ITALIA, conoscerà il suo esotico piumaggio!
Allah Allah! che Dio lo salvi!
Caro Davide sei stato diabolico, con un titolo hai definito un personaggio, che del suo albatros , come è noto, ne ha fatto uso e abuso e letteralmente parlando lo ha “immortalato” alla storia delle serie televisive del XX secolo.. .. Questa è la vita, c’è chi viene ricordato per un premio nobel e c’è anche chi … per il suo uccello del mattino 😂😂😂😂😂😂…Complimenti davvero!😂😂😂😂😂😂



3. mariella alì ha scritto:

14 maggio 2020 alle 12:53

Can Yaman sarà felice…
finalmente Tutta l’ ITALIA, conoscerà il suo esotico piumaggio!
Allah Allah! che Dio lo salvi!
Caro Davide sei stato diabolico, con un titolo hai definito un personaggio, che del suo albatros , come è noto, ne ha fatto uso e abuso e letteralmente parlando lo ha “immortalato” alla storia delle serie televisive del XX secolo.. .. Questa è la vita, c’è chi viene ricordato per un premio nobel e c’è anche chi … per il suo uccello del mattino 😂😂😂😂😂😂…Complimenti davvero!😂😂😂😂😂😂



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.