15
aprile

Diavoli, Sky racconta il nuovo potere con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi – le dichiarazioni

Diavoli. Patrick Dempsey, Alessandro Borghi

I nuovi padroni del mondo agiscono nell’ombra, schermati dalle vetrate di imponenti grattacieli. Gestiscono grandi interessi e ordiscono cospirazioni internazionali impugnando l’arma più potente: quella della finanza. Sono demoni al bivio tra spietatezza e coscienza. Anzi, sono . Si intitola così la nuova serie originale di Sky dal respiro internazionale in onda da venerdì 17 aprile in prime time su Sky Atlantic. Ispirata all’omonimo libro di Guido Maria Brera, la produzione in dieci puntate – realizzata con Lux Vide – intreccerà in continuazione realtà e fantasia, alludendo a vicende accadute tra il 2010 e il 2011. Alla vigilia del lancio televisivo a presentare la serie è stato lo stesso cast, in cui spiccano i nomi di , e Kasia Smutniak

Ai tempi del coronavirus, la conferenza stampa non poteva che avvenire a distanza. In videoconferenza. Gli attori protagonisti, i registi Nick Hurran e Jan Maria Michelini (che si sono divisi gli episodi) e l’ideatore della serie hanno infatti preso parte ad un incontro in streaming con i giornalisti.

Portare sullo schermo un potere che non si può toccare, un potere nuovo e politico che incide sulla vita dei cittadini, è stato qualcosa di nuovo. Fino ad oggi la finanza era stata raccontata come un mondo di belle donne, di belle macchine, droghe e di un continuo esibirsi, invece i nostri sono monaci guerrieri ed è stato molto ambizioso rappresentarli (…) Trovo singolare che si chieda alla finanza un lato umano. Il lato umano noi lo abbiamo rappresentato grazie all’interpretazione dei due talenti protagonisti. Abbiamo raccontato i dilemmi che ci sono nei loro personaggi

ha affermato Guido Maria Brera, dicendosi soddisfatto del risultato ottenuto dal cast.

Diavoli – Trama

Nel financial thriller in questione, Alessandro Borghi ha indossato i panni dell’italiano Massimo Ruggero, un self-made man che, dopo una sfolgorante carriera cominciata dal basso, è diventato lo spregiudicato e geniale Head of Trading di una delle più importanti banche di investimento del mondo, la New York – London Investment Bank. Patrick Dempsey si è invece trasformato in Dominic Morgan, uno degli uomini più potenti della finanza mondiale, CEO della banca e mentore di Massimo. Non secondaria sarà anche la figura di Nina (Kasia Smutniak), la determinata moglie di Morgan.

Il sodalizio tra i due uomini d’affari, apparentemente simbiotico, inizierà a sgretolarsi quando, a causa dei segreti di Dominic, Massimo si troverà coinvolto in una guerra intercontinentale nascosta dietro ad eventi apparentemente slegati come lo scandalo Strauss-Kahn, la guerra in Libia con la morte di Gheddafi e la crisi europea. Alcuni spezzoni tratti dai notiziari d’attualità richiameranno alla memoria dello spettatore queste vicende, che faranno da cornice alla guerra vissuta da Massimo. Il giovane dovrà infatti decidere se continuare a fidarsi del suo mentore o provare a fermarlo.

Diavoli, Alessandro Borghi e Patrick Dempsey – dichiarazioni

Di questo dualismo ha parlato direttamente Alessandro Borghi, che alla sua prima esperienza internazionale si è trovato ad interpretare un italiano.

La finanza col passare del tempo è diventata sempre più uno strumento politico e, di conseguenza, un grandissimo strumento di potere. Per Diavoli, quindi, non intendo solo i cattivoni della finanza che fanno i propri interessi ma anche quella parte di loro che fanno sì che questo strumento non venga usato in maniera negativa (…) In tutti i personaggi c’è un dualismo che li porta a sembrare buoni e cattivi allo stesso tempo. Io, fino all’ultimo, non saprei dire se Massimo Ruggero sta dalla parte giusta o da quella sbagliata. So che segue il suo istinto

ha affermato l’attore, spiegando di aver trasferito anche una parte della propria emotività nella recitazione. Anche Patrick Dempsey ha confermato di aver colto una “affascinante ambiguità” nei personaggi, a cominciare dal proprio, uno spietato e cinico civil servant. Al riguardo, l’attore statunitense ha commentato:

Tutto quello che viene da intenzioni egoistiche alla fine ti porta a pagare un prezzo, se invece le intenzioni sono buone, alla fine ti porteranno benefici. Anche nella serie vediamo che le azioni portano a determinate conseguenze e questi sono anche spunti che dobbiamo portare nel nostro futuro“.

Diavoli 2 ci sarà

A proposito di futuro, la notizia emersa è che la seconda stagione di Diavoli è già in lavorazione. A svelarlo è stato Nils Hartmann, Senior Director Original Productions di Sky Italia, intervenuto telefonicamente.

Non solo ci stiamo pensando ma la stiamo già scrivendo con Guido Brera, tutto il team e Lux Vide. Quando abbiamo riflettuto sulla seconda stagione abbiamo pensato a come farci entrare il mondo attuale, in cui le guerre vengono fatte non con le bombe ma con l’alta finanza. La prima scena ripartirà con i due protagonisti in una Milano deserta che si incontrano in un locale ai tempi del Coronavirus, per poi tornare indietro all’anno della Brexit. Quindi toccheremo l’attualità ma non la racconteremo perché non sappiamo come andrà a finire“.

ha dichiarato il manager di Sky. Per Lux Vide  ha invece preso la parola Luca Bernabei, Producer e CEO della casa di produzione romana, il quale ha tracciato una sorta di filo rosso tra questa novità e Doc, nuova fiction realizzata per Rai1.

E’ una nuova modalità di comunicare. Prendiamo dei fatti della realtà e li usiamo per raccontare delle storie intriganti. In Doc parliamo di medici, qui di finanza, ma raccontiamo storie di uomini“.

L’Italia farà da apripista con la messa in onda, poi seguiranno altri paesi in cui la serie verrà distribuita: Germania, Regno Unito, Francia in primis, poi – tra gli altri – Grecia, Danimarca, Svezia, Russia.



Articoli che potrebbero interessarti


Patrick Dempsey
Diavoli: la nuova serie di Sky con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi


Diavoli, protagonisti
Diavoli: tutti i personaggi


La Verità sul caso Harry Quebert - Patrick Dempsey
La Verità sul caso Harry Quebert: un crime avvincente riporta Patrick Dempsey in tv


billions
ACCORDO SKY E CBS CORPORATION: SU SKY ATLANTIC IN ESCLUSIVA LE SERIE DI SHOWTIME

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.