11
dicembre

Alba Parietti risponde a Mughini sui 9 miliardi di Berlusconi: «O io sono una mitomane da ricovero o la sua malafede ha veramente del patologico»

Alba Parietti

Alba Parietti

Alba Parietti non riesce ancora a digerire le parole che Giampiero Mughini le ha rivolto durante Vieni da Me. Dopo essere intervenuta al telefono in quell’occasione – replicando alle dichiarazioni dello scrittore che la invitava a non barcamenarsi in discorsi come quelli sulla seconda guerra mondiale – l’opinionista torna a picchiare duro contro Mughini, questa volta per aver messo in dubbio, sempre nel salotto di Caterina Balivo, i famosi 9 miliardi che Berlusconi le avrebbe offerto, come ella stessa ha raccontato più volte.

“Nell’enfasi del tema politico e seconda guerra guerra mondiale, resistenza, ecc , la frase qui riportata a me sfuggita, la vedo solo ora (la Parietti si riferisce al titolo dell’articolo pubblicato su DavideMaggio.it, ndDM). La vicenda dei nove miliardi per un contratto Mediaset di esclusiva di 3 anni offertami da Silvio Berlusconi risale al 1994. E’ storia nota, raccontata e ri -raccontata e mai smentita da entrambi le parti interessate

tiene a precisare la showgirl attraverso il suo profilo Instagram, dove racconta nel dettaglio l’incontro con Berlusconi, il manager Beppe Caschetto e alcuni testimoni, tra cui Adriano Galliani, la cui presenza – dice la Parietti – non fa che confermare la veridicità dell’episodio in questione:

“Quest’ultimo (Adriano Galliani, ndDM) racconta (…) di essere stato testimone presente a tale vicenda dove i miei ideali mi costarono molto cari, che invece, a sentire sempre Mughini io mi sarei addirittura inventata… Strano, senza essere mai stata stata smentita nè da Mediaset nè da Berlusconi, nè da Caschetto, e anzi avendo anche testimoni narranti presenti alla vicenda straconosciuta”.

A questo punto la Parietti chiede un chiarimento da parte di Mughini sulla frase pronunciata (“Non so se sia vero, lì in Mediaset hanno detto che non è vero niente”) e sui nomi di chi avrebbe riferito allo scrittore una cosa simile:

“Esigo, che il signor Mughini, che è un giornalista documentasse, fosse così serio da indicare con precisione i nomi delle persone che a Mediaset, gli avrebbero detto che la storia dei nove miliardi me la sono inventata (…) Qui c’è qualcuno che le spara davvero grosse. E soprattutto o io sono una mitomane da ricovero, o la malafede e nel tentare di diffamarmi del signor Mughini ha veramente del patologico. Gradirei ora un chiarimento serio.”

“Stabiliamo una volta per tutte Mughini chi di noi due è privo di credibilità e quindi va messo alla berlina”, conclude la Parietti, quasi sfidando Mughini ad una resa dei conti. Intanto, oggi l’opinionista sarà a Vieni da Me, sicuramente per dire ancora una volta la sua sulla faccenda in questione. To be continued.

Visualizza questo post su Instagram

nell’enfasi del tema politico e seconda guerra guerra mondiale , resistenza , ecc , la frase qui riportata a me sfuggita , la vedo solo ora. La vicenda dei nove miliardi per un contratto Mediaset di esclusiva di 3 anni offertami da da Silvio Berlusconi risale al 1994. E’ storia nota , raccontata e ri -raccontata e mai smentita da entrambi le parti interessate. Oltre ad essere stato un contratto discusso tra il mio manager Beppe Caschetto,e appunto i vertici Mediaset , vedeva presenti , nel giorno in cui ad Arcore non concludemmo per noti motivi , me ,appunto ,Silvio Berlusconi, Stefano Bonaga e Adriano Galliani . Quest’ultimo , tra parentesi da molti anni , racconta ,divertito e spesso , anche in mia presenza di essere stato testimone presente a tale vicenda dove i miei ideali mi costarono molto cari , che invece , a sentire sempre Mughini io mi sarei addirittura inventata ….. Strano , senza essere mai stata stata smentita ne da Mediaset ne da Berlusconi , ne da Caschetto, e anzi avendo anche testimoni narranti i presenti alla vicenda straconosciuta, stranota che la tramandano raccontandola come aneddoto più che significativo della mia carriera. A volte con scelte autolesionistiche per ideali famigliari fin troppi granitici A nessuno è mai passato per la testa , in 25 anni di metterla in dubbio . Ma adesso scopro che a Mughini a “Mediaset dicono “la vicenda sia una mia invenzione. Esigo , che il signor Mughini , che è’ un giornalista documentasse , fosse così serio da indicare con precisione i nomi delle persone che a Mediaset, gli avrebbero detto che la storia dei nove miliardi me la sono inventata. Perché qui la situazione si complica . Qui c’è qualcuno che le spara davvero grosse. E soprattutto o io sono una , mitomane da ricovero , o la malafede e nel tentare di diffamarmi del signor Mughini ha veramente del patologico. Gradirei ora un chiarimento serio. Mughini si vanta di essere un giornalista , io ho una dignità e senso dell’onore , sono una persona molto seria e dico cazzate di questo tipo.. Stabiliamo una volta per tutte Mughini chi di noi due è privo di credibilità e quindi va messo alla berlina.I nomi prego .

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Mughini-Balivo
Vieni da Me, Mughini vs Parietti: «A Mediaset dicono non sia vero che Berlusconi le ha offerto 9 miliardi. Lascerei perdere discorsi sulla seconda guerra mondiale». Alba interviene in diretta


Mughini-Parietti
Live, Mughini contro Parietti: «Io non sono mai stato da un chirurgo del silicone». Lei sbotta:«Mi vergogno per te». Poi fanno pace


Caterina Balivo
BOOM! Caterina Balivo lascia Vieni da Me per un periodo sabbatico


Luca Naccarato e Caterina Balivo
Vieni da Me, Caterina Balivo vs i frignoni della Maturità: «Non capisco perché vi state lamentando. Io avrei fatto una festa!»

1 Commento dei lettori »

1. Marco Urli ha scritto:

11 dicembre 2019 alle 16:19

Tra i due non saprei chi buttare dalla torre.
L’una tira in ballo continuamente il padre partigiano come patente rossa che le permette di comportarsi come meglio crede e l’altro nella sua stravaganza macchiettistica vivacchia in qualità di tuttologo in qualsiasi studio televisivo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.