11
luglio

Mediaset Extra 2 al posto di Cinesony

mediaset extra 2

Mediaset Extra 2

Addio Cinesony. A poco meno di due anni dal lancio si è spento il canale di cinema della multinazionale giapponese che non aveva mai attecchito (pur facendo meglio di alcuni competitor ‘nuovi entranti’). Il tasto 55 del telecomando è passato nelle mani di Mediaset che da oggi se n’è ufficialmente appropriata. Da qualche ora è possibile vedere Mediaset Extra 2 che non è altro che il simulcast di Mediaset Extra.

Una “programmazione duplicata” in attesa che qualcosa cambi con l’arrivo della nuova stagione. La decisione sul tipo di canale da inserire definitivamente in quella posizione dovrebbe essere presa entro la fine di luglio, scrive Il Sole 24 ore che aggiunge che potrebbe trattarsi di un canale (l’ennesimo) di cinema. Ma se si tratta di una rete di cinema, perchè creare una discontinuità con la precedente programmazione? Un’alternativa potrebbe essere quella far nascere il nuovo canale sul 34 lasciando il 55 a Mediaset Extra. Ma siamo nel campo delle ipotesi.

Da oggi sono anche iniziate le nuove trasmissioni di Boing Plus sul canale 45, occupato in precedenza da Pop di Sony.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo, su Mediaset Extra programmazione speciale per il suo 81° compleanno


Tematiche Mediaset
Palinsesti canali tematici Mediaset, autunno 2019


Grande Fratello Vip 2018
Grande Fratello Vip 2018 gioca d’anticipo: domani l’ingresso di alcuni concorrenti nella Caverna e a mezzanotte si accende la diretta su Mediaset Extra


Mondiali 2018
Mondiali 2018: il calendario delle partite. Apre Russia-Arabia Saudita su Canale 5

7 Commenti dei lettori »

1. Joseph ha scritto:

11 luglio 2019 alle 18:06

Ennesimo canale inutile di Mediaset, come se quello “principale” non lo fosse già, dopo i due o tre della ridicola Italia 2.
Proprio come i cani, a Mediaset marcano il territorio.



2. marco urli ha scritto:

11 luglio 2019 alle 23:30

Una infinità di canali inutili che al giorno d’oggi anche se fossero riempiti di idee nuove oramai non li vedrebbe più nessuno.
Tutto fuori tempo massimo.



3. francesco ha scritto:

12 luglio 2019 alle 00:01

Canali ultra duplicati con gli stessi contenuti ormai da più di 10 anni,stessa cosa di boing plus. Ma non è meglio vendere o affittare queste frequenze a qualcuno che potrebbe portare qualcosa di innovativo?
Stessi gruppi e stessi contenuti stanno rovinando la tv



4. w.raiuno ha scritto:

12 luglio 2019 alle 07:11

Ma un canale tutto dedicato ai telefilm degli anni 70-80-90 quando….mai bho



5. anna ha scritto:

12 luglio 2019 alle 14:22

Peccato cinesony era un bellissimo canale. Dava ottimi film. Troppo semplice dire che son sempre i migliori che se ne vanno?



6. Five ha scritto:

14 luglio 2019 alle 19:58

Mi fa piacere sapere che le mie sensazioni siano le stesse degli altri. Infatti anch’io penso che alla fine sarà l’ennesimo canale di troppo, per un network dai pochi contenuti. Ormai sono diventati uguali a quei canali locali senza uno straccio di contenuto se non televendite 24/24 che sono replicati ovunque ma con nomi differenti. Bah! Continuassero con questi inutili canali fotocopia, che io ringrazio sempre più internet di esistere. Altro che DVB-T2…



7. gianpiero ha scritto:

17 luglio 2019 alle 10:55

sara’ una magra soddisfazione,
ma nel mio piccolo cerco di non comprare piu’ i prodotti che fanno la pubblicita in tv e limitando al minimo la visione di dette tv. sono stufo di essere preso in giro da questi ’signori’ . come si puo’ un film di due 2 ore, farlo durare non meno di due ore e 1/2 e interromperlo sempre sul piu’ bello? buongiorno a tutti



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.