1
giugno

Giancarlo Magalli spara alla volpe. Adriana non ci sta

Magalli spara ad una volpe

Magalli spara ad una volpe

Non accenna a placarsi il contenzioso tra Adriana Volpe e Giancarlo Magalli, iniziato ormai oltre due anni fa durante una puntata de I Fatti Vostri. E non accenna neanche a limitarsi ad un’aula di tribunale, come accadrà il prossimo mese di luglio dopo l’accusa di diffamazione mossa al conduttore dalla collega. No: i due continuano a battibeccare a mezzo social e tv, toccando talvolta livelli davvero poco lusinghieri.

Adriana Volpe commenta sui social l’ospitata di Magalli a CCN

L’ultima polemica è scattata dopo l’ospitata di Magalli a CCN, programma di Comedy Central condotto da Saverio Raimondo. Ieri, durante l’intervista, il volto de I Fatti Vostri ha mostrato la sua abilità con la pistola al poligono di tiro, e ad un certo punto il volto anonimo del bersaglio è stato sostituito dalla foto di una volpe, che lui ha centrato senza difficoltà. Raimondo ha ironizzato sulla cosa e sulla sua mira perfetta, per la quale “c’è da aver paura“, mentre Magalli minimizzava. Ma la cosa non è sfuggita ad Adriana Volpe, facendola sbottare su Instagram:

“Adesso dico BASTA!!!! Si è superato il limite! Non posso tollerare quello che è andato in onda su Sky: Magalli dopo aver detto di essere stato un ufficiale istruttore dell’esercito, esperto conoscitore di armi da battaglia, SPARA ALL’IMMAGINE DI UNA VOLPE, (alludendo palesemente a me), SPARA DRITTO IN FRONTE. Il conduttore dice: Ha una mira perfetta! E lui risponde “Per l’appunto veda di non farmi incazzare“. Questa non è ironia, è una minaccia! Si va a sommare alla battuta: “io non parlo con le bestie“ sempre rivolto a me sulla 7 da Giletti. BASTA a questa violenza verbale, basta alle intimidazioni, a questa violenza subdola e diffamatoria. Ennesimo attacco l’ennesima provocazione, questa è una vera e propria persecuzione! Sono immagini che si commentano da sole, comportamenti intimidatori che per quanto gravissimi non mi fanno arretrare di un passo e mi convincono anzi di aver fatto la scelta corretta nel rivolgermi alla giustizia. #nonènormalechesianormale”

La showgirl ha reagito con eccessiva enfasi a quella che poteva essere solo una gag televisiva ma, considerata la situazione nel suo complesso, non ha tutti i torti. Magalli ha così risposto a mezzo Facebook.

“Rilassati, Adriana, nessuno vuole farti del male, soprattutto io che nella mia vita non ne ho mai fatto a nessuno. Quella che hai visto era solo una gag, neanche ideata da me, inserita in un programma di satira, uno di quei programmi che è consigliabile seguire avendo senso dell’umorismo. Ormai ti agiti e ricorri agli avvocati per ogni cosa, accusandomi di ogni nefandezza, soprattutto per dare a me la colpa delle tue vicende professionali. Vorrei ricordarti che abbiamo lavorato assieme per otto anni e il massimo della violenza che è uscito da me è stato dirti “rompipalle”: un eccesso del quale mi sono subito scusato. Ma da lì è partito un bailamme di dichiarazioni, mie e tue, interviste, querele e commenti che ci ha travolti. Non c’è da mesi un giornalista che non intervisti te stuzzicandoti su di me e viceversa. Se tu sapessi quante interviste ho rifiutato ed a quante domande su di te non ho voluto rispondere! Ma non sempre ci si riesce. A volte si cerca di sgattaiolare cavandosela con una battuta e a volte la battuta nell’immediatezza non riesce bene, come nel caso di Giletti. Anche in quel caso ti chiesi scusa e cercai di spiegare che “bestie” non era riferito a te, ma, come dicono gli americani, “when the shit hits the fan…” non c’è più niente da fare. Però rilassati, io non voglio perseguitarti, ormai le nostre strade professionali si sono separate e la mia, come tu auspichi da anni, si avvia anche verso una serena conclusione. Porta avanti le tue battaglie giudiziarie, ne hai il diritto, vedremo come si concluderanno, ma nel frattempo non avveleniamoci inutilmente la vita inventandoci veleni e minacce e arricchendo avvocati. Stai serena”.

La straordinaria ironia e l’acuta intelligenza dimostrata dal conduttore in anni di carriera non sono in dubbio. Per il futuro, però, converrebbe mostrare più tatto e diplomazia in una vicenda che non è (più) solo uno show.

Visualizza questo post su Instagram

Adesso dico BASTA !!!! Si è superato il limite ! Non posso tollerare quello che è andato in onda su Sky : Magalli dopo aver detto di essere stato un ufficiale istruttore dell’esercito , esperto conoscitore di armi da battaglia , SPARA ALL’IMMAGINE DI UNA VOLPE , (alludendo palesemente a me) , SPARA DRITTO IN FRONTE . Il conduttore dice : Ha una mira perfetta ! E lui risponde “Per l’appunto veda di non farmi incazzare “ . Questa non è ironia , è una minaccia ! Si va a sommare alla battuta : “ io non parlo con le bestie “ sempre rivolto a me sulla 7 da Giletti . BASTA a questa violenza verbale , basta alle intimidazioni,a questa violenza subdola e diffamatoria . Ennesimo attacco l’ennesima provocazione , questa è una vera e propria persecuzione! Sono immagini che si commentano da sole , comportamenti intimidatori che per quanto gravissimi non mi fanno arretrare di un passo e mi convincono anzi di aver fatto la scelta corretta nel rivolgermi alla giustizia . #nonènormalechesianormale

Un post condiviso da adriana volpe (@adrianavolpereal) in data: 31 Mag 2019 alle ore 11:44 PDT

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Adriana Volpe a Verissimo
Adriana Volpe a Verissimo: «Mi hanno contattato in tanti e sono pronta per un nuovo cammino»


Adriana Volpe
Adriana Volpe: «Ho ricevuto una lettera di richiamo dalla Rai. Se non dovessi più lavorare, che messaggio darebbe?»


CCN, Saverio Raimondo, Valentina Nappi
CCN, Saverio Raimondo torna su Comedy Central. «Faremo satira sulle europee». Valentina Nappi prima ospite


Adriana Volpe e Giancarlo Magalli
Adriana Volpe porta in tribunale Giancarlo Magalli: «Puoi sfregiare una donna anche con le parole. La Rai non ha mai voluto prendere posizione». E anticipa la chiusura di Mezzogiorno in famiglia

3 Commenti dei lettori »

1. Francesco ha scritto:

2 giugno 2019 alle 17:28

Magalli adesso potrebbe anche smetterla con questa storia, davvero sta diventando una persecuzione.
Credo che si senta sessualmente attratto dalla Volpe ma sa di non poterla avere e si sfoga in questo modo.



2. Gianni ha scritto:

2 giugno 2019 alle 22:03

Due stranezze in questa notizia.

Stranezza numero 1:
La Volpe nel suo post non ha usato il solito trucco dei espandere a tutto il genere femminile i suoi problemi con Magalli. E’ una novità! Di solito qualunque cosa capita a lei è un’offesa a tutto il genere femminile sul pianeta!

Stranezza numero 2:
Non vedo movimenti animalisti o vegani sottolineare che hanno sparato a una volpe seppur in foto. Scommetto che prima o poi arriveranno pure loro. Ci sono movimenti in Italia che persono occasioni per farsi notare.



3. Lunatica ha scritto:

3 giugno 2019 alle 11:45

Francesco è la stessa cosa che ho sempre pensato anche io. Ma seriamente. Non esiste altra spiegazione a questa sua ossessione assurda, immotivata, e ridicola.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.