18
aprile

Ascolti TV | Mercoledì 17 aprile 2019. D’Urso 16.5%, Manchester City-Tottenham 15.2%

Manchester City vs Tottenham - Fernando Llorente

Manchester City vs Tottenham - Fernando Llorente (da Facebook)

Su Rai1 l’incontro di Champions League Manchester City-Tottenham ha conquistato 3.649.000 spettatori pari al 15.2% di share. Su Canale 5 Live – Non è la D’Urso ha raccolto davanti al video 2.827.000 spettatori pari al 16.5% di share (Buonanotte Live 1.000.000 – 18.9%). Su Rai2 Il Molo Rosso ha interessato 1.232.000 spettatori pari al 5.2% di share. Su Italia 1 Cattivissimo Me 3 ha catturato l’attenzione di 1.521.000 spettatori (6.5%). Su Rai3 Chi l’ha Visto? ha raccolto davanti al video 2.277.000 spettatori pari ad uno share del 10.9%. Su Rete4 The Millionaire totalizza un a.m. di 714.000 spettatori con il 3.5% di share. Su La7 Atlantide – Storie di Uomini e Mondi ha registrato 541.000 spettatori con uno share del 2.9%. Su TV8 MasterChef All Stars ha segnato il 2.5% con 541.000 spettatori mentre sul Nove Maldamore ha catturato l’attenzione di 427.000 spettatori (1.9%). Su Rai4 Elementary sigla il 2.2% con 497.000 spettatori e su Iris Un Mondo Perfetto sigla il 2.2% con 490.000 spettatori.

Access Prime Time

Cortesie per gli Ospiti al 2%

Su Canale 5 Striscia la Notizia registra una media di 4.513.000 spettatori con uno share del 18.5%. Su Rai2 Tg2 Post segna il 4.9% con 1.207.000 spettatori. Su Italia1 CSI ha registrato 1.137.000 spettatori con il 4.7%. Su Rai3 Non ho l’Età ha appassionato 1.313.000 spettatori pari al 5.8% e Un Posto al Sole 1.971.000 (8.1%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 984.000 individui all’ascolto (4.2%) nella prima parte e 944.000 (3.8%) nella seconda, mentre su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.799.000 spettatori (7.4%). Su TV8 Guess my Age piace a 584.000 spettatori con il 2.5% di share. Sul Nove Boom! ha raccolto 373.000 spettatori con l’1.6%. Su Real Time Cortesie per gli Ospiti si porta al 2% con 461.000 spettatori.

Preserale

Tempesta d’Amore oltre il 5%

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei Sette ha ottenuto un ascolto medio di 2.597.000 spettatori (19.9%) mentre L’Eredità ha giocato con 4.270.000 spettatori (24.8%). Su Canale 5 Avanti il Primo! segna 2.352.000 spettatori con il 18.6% di share e Avanti un Altro! 3.438.000 con il 20.5% di share. Su Rai2 Hawaii Five-0 ha raccolto 567.000 spettatori (3.7%) mentre NCIS 1.085.000 (5.4%). Su Italia1 Sport Mediaset segna l’1.9% con 326.000 spettatori e CSI NY ha totalizzato 502.000 spettatori (2.4%). Su Rai3 Blob segna 942.000 spettatori con il 4.5%. Su Rete 4 Tempesta D’Amore sigla il 5.1% con 1.075.000 spettatori. Su La7 Josephine, Ange Gardien ha appassionato 289.000 spettatori (share del 2.1%). Su Tv8 Cuochi d’Italia fa compagnia a 338.000 spettatori (1.8%).

Daytime Mattina

Sereno Variabile 3.1%

Su Rai1 Uno Mattina dà il buongiorno a 857.000 telespettatori con il 16.8% di share; Storie Italiane ottiene 849.000 spettatori con il 18.6% di share nella prima parte e 790.000 (16.1%) nella seconda. Su Canale5 Mattino Cinque ha informato 709.000 spettatori (13.9%) nella prima parte e 650.000 (14.2%) nella seconda. Su Rai 2 Sereno Variabile è visto da 150.000 spettatori (3.1%). Su Italia 1 Chicago Med ottiene un ascolto di 155.000 spettatori pari al 3% e Chicago Justice è la scelta di 143.000 spettatori (2.7%). Su Rai3 Agorà convince 430.000 spettatori pari all’8.3% di share (presentazione 424.000 – 7%); Mi Manda RaiTre si porta al 6.8% con 310.000 spettatori e Tutta Salute segna il 6.7% con 323.000 spettatori. Su Rete 4 l’appuntamento con Un Detective in Corsia registra 148.000 spettatori con share del 3.2%. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 163.000 spettatori con il 3.5% nelle News e 252.000 (4.6%) nel Dibattito. A seguire Coffee Break ha informato 188.000 spettatori pari al 4.1%.

Daytime Mezzogiorno

I Fatti Vostri al 10.7% nella seconda parte

Su Rai1 La Prova del Cuoco ha raccolto 1.171.000 spettatori con il 12.3%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.382.000 telespettatori con il 18.3%. Su Rai2 I Fatti Vostri segna 543.000 spettatori con il 9.1% nella prima parte e 1.069.000 (10.7%) nella seconda. Su Italia 1 il Grande Fratello segna il 5.7% con 719.000 spettatori e l’appuntamento con Sport Mediaset ha ottenuto 1.068.000 spettatori con il 7.4%. Su Rai3 Chi l’ha Visto? 11.30 raggiunge 537.000 spettatori con l’8.9%, Quante Storie si porta al 7% con 856.000 spettatori. Su Rete4 Ricette all’Italiana ha appassionato 135.000 spettatori con il 2.4% di share nella prima puntata e 245.000 (2.3%) nella seconda, mentre La Signora in Giallo 712.000 (5.1%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 318.000 spettatori con share del 5.8% nella prima parte, e 526.000 spettatori con il 4.8% nella seconda parte denominata ‘Oggi’.

Daytime Pomeriggio

ViD al 13.6%

Su Rai1 Vieni da Me ha convinto 1.682.000 spettatori (12.9% di share) e Il Paradiso delle Signore 1.582.000 (15.3%). La Vita in Diretta informa 1.211.000 spettatori (12.5%) nella presentazione e 1.356.000 (13.6%) nel programma. Su Canale5 Beautiful appassiona 2.777.000 spettatori (19.1%), Una Vita ha convinto 2.657.000 spettatori con il 19% di share mentre Uomini e Donne ha fatto compagnia a 2.878.000 spettatori pari al 24.1% di share (finale 2.288.000 – 22.3%). Il Grande Fratello sigla il 21.6% con 2.119.000 spettatori, Amici di Maria De Filippi piace a 2.263.000 spettatori (23.6%) mentre Il Segreto sigla il 23.2% con 2.228.000 spettatori; Pomeriggio Cinque si porta al 18.7% con 1.762.000 spettatori nella prima parte, al 17.5% con 1.816.000 spettatori nella seconda e al 14.5% con 1.647.000 spettatori nella terza, di breve durata. Su Rai 2 Detto Fatto ha convinto 797.000 spettatori (6.6%), Castle 438.000 (4.6%) con il primo episodio e 408.000 (4.3%) con il secondo. Su Italia1 I Simpson intrattengono 906.000 spettatori (6.3%) nel primo episodio, 881.000 (6.4%) nel secondo e 708.000 (5.7%) nel terzo. Mom ha raccolto 409.000 spettatori con il 4%, Due uomini e mezzo 353.000 (3.7%) e il Grande Fratello 299.000 (2.1%). Su Rai3 il Question Time di Rai Parlamento ha fatto compagnia a 465.000 spettatori (4%) e Geo a 1.031.000 spettatori con il 10% di share. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 966.000 spettatori con il 7.3%. Su La7 Tagadà ha ottenuto 412.000 spettatori con il 2.9% nella Prima Pagina e 378.000 (3.3%) nella seconda. Su Real Time Amici di Maria de Filippi sigla l’1.5% di share con 205.000 spettatori. Su La5 Il Grande Fratello Live è visto da 31.000 spettatori pari allo 0.2% di share.

Seconda Serata

Lucifer al 3.8%

Su Rai1 Porta a Porta convince 744.000 spettatori con l’8.5% di share. Su Canale 5 X-Style ha totalizzato una media di 524.000 spettatori pari ad uno share del 12.6%. Su Rai2 Tutte le Vogliono segna 625.000 spettatori con il 4.8%. Su Rai 3 il Tg3 Linea Notte segna il 7.4% con 622.000 spettatori. Su Italia1 Lucifer viene visto da una media di 537.000 ascoltatori con il 3.8% di share. Su Rete4 Cafè Society ha segnato il 2.7% con 174.000 spettatori.

Telegiornali

TG1

Ore 13.30 3.016.000 (20.7%)

Ore 20.00 4.782.000 (22.6%)

TG2

Ore 13.00 2.073.000 (15.5%)

Ore 20.30 1.985.000 (8.5%)

TG3

Ore 14.25 1.519.000 (11%)

Ore 19.00 1.569.000 (10.3%)

TG5

Ore 13.00 2.931.000 (21.7%)

Ore 20.00 3.970.000 (18.4%)

STUDIO APERTO

Ore 12.25 1.274.000 (11.9%)

Ore 18.30 538.000 (4.6%)

TG4

Ore 12.00 341.000 (4.1%)

Ore 18.55 564.000 (3.9%)

TGLA7

Ore 13.30 642.000 (4.4%)

Ore 20.00 1.307.000 (6.1%)

Ascolti tv per fasce auditel (share %)

RAI 1 14.7 17.98 16.72 13.9 13.45 21 14.01 10.94
RAI 2 5.72 2.73 5.03 9.12 6.36 4.38 6.01 4.41
RAI 3 8.43 9.89 7.73 8.58 5.91 8.67 8.9 9.88
RAI SPEC 6.44 8.45 7.83 5.22 6.51 6.23 6.13 6.27
RAI 35.3 39.05 37.31 36.82 32.23 40.29 35.06 31.51

CANALE 5 18.01 16.32 14.96 19.85 22.55 18.76 15.49 18.24
ITALIA 1 4.64 2.82 2.93 6.97 4.08 2.63 5.54 4.76
RETE 4 3.83 1.62 3.08 5.22 4.56 4.13 3.52 3.36
MED SPEC 6.93 6.95 6.26 4.84 6.19 5.93 8.42 7.95
MEDIASET 33.4 27.71 27.24 36.87 37.38 31.46 32.97 34.32

LA7+LA7D 4.2 4.75 5.39 4.66 3.31 3.49 4.97 3.77

SATELLITE 15.71 15.55 17.47 11.6 15.63 14.88 15.9 18.29
TERRESTRI 11.39 12.94 12.59 10.04 11.45 9.88 11.1 12.12
ALTRE RETI 27.1 28.49 30.06 21.65 27.08 24.77 27 30.41

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Ballando con le Stelle - Milena Vukotic e Simone Di Pasquale
Ascolti TV | Venerdì 24 maggio 2019. Testa a testa tra Ciao Darwin e Ballando con le Stelle


Luca Zingaretti e Sonia Bergamasco
Ascolti TV | Giovedì 23 maggio 2019. Montalbano 22.9%, All Together Now 15.3%


ascolti live non e la durso
Ascolti TV | Mercoledì 22 maggio 2019. Non è la D’Urso sfiora i 4 mln (18%), Duisburg 16.6%


Paola Cortellesi in Come un Gatto in Tangenziale
Ascolti TV | Martedì 21 maggio 2019. Come un Gatto in Tangenziale 17.5%, The Voice 10.6%, Rush 10.3%

49 Commenti dei lettori »

1. Sergio ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:11

BOOM! GRANDIOSA BARBARA D’URSO CHE VA A VINCERE LA SERATA CON IL SUO “LIVE”.

Però ora si fermerà per una (o due settimane) e la cosa, non so quanto possa far bene!
Settimana prossima a causa della vicinanza con la puntata del GF, non andrà in onda.
Poi, sarà il 1° Maggio. Quindi, andrà in onda o no?

La puntata di ieri sera comunque è stata pazzesca, con l’apice delle emozioni con Paola Caruso e la madre, che sui social ha fatto prendere il volo a tutti i post delle Pagine dedicate al Programma e delle Fan Page di Barbara.
Un momento tanto atteso e veramente meraviglioso.

Per il resto, la Champions fa quel che può ora che la Juve non è più in competizione, perde un po’ d’interesse sulle squadre straniere.
Il sapore di sfida si è disperso un po’.



2. Joseph ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:16

Serata televisiva molto scialba per chi non segue il calcio. Praticamente c’erano solo monoscopi più un teatrino di terz’ordine su l’ammiraglia Mediaset.
In questi casi lode allo zapping, fino a far calare la palpebra.



3. john2207 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:21

La poca concorrenza, la lunga durata, l’assenza dei break pubblicitari una puntata ad alto tasso di cultura ultra pop e gossip va dato atto alla D’Urso di aver vinto la serata.



4. MARCELLO79 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:36

BUONGIORNO,
l’utente Sergio ha detto tutto. LIVE – NON E’ LA D’URSO guadagna più di tre punti di share rispetto alla scorsa settimana e consegue il migliore risultato stagionale dopo quello della puntata d’esordio. Alla faccia dei suoi detrattori! Grande classe nel rispondere alla PARIETTI, che quando fu cacciata da RAI 1 e da L’ARENA di GILETTI si rifugiò come opinionista nel talk politico inserito all’interno di DOMENICA LIVE, per poi sputare veleno successivamente sulla D’URSO. Idem la LUCARELLI, che dopo aver partecipato a LA FATTORIA ed aver frequentato i salotti di BARBARA per lungo tempo ha sputato anche lei nel piatto dove si è lautamente nutrita. Ma cosa ti vuoi aspettare da due persone siffatte?
Ha detto bene BARBARA: “io volo e vado oltre” e vola anche con i suoi ascolti di POMERIGGIO 5, che rifila un’altra bella mazzata agli avversari. Ben quasi cinque punti di differenza rispetto alla FIALDINI. Pessima stagione per LA VITA IN DIRETTA. E meno male che per BARBARA gli ascolti sono calati. Figuriamoci se fosse il contrario……
E grazie agli ascolti della D’URSO CANALE 5 prima rete nazionale per il terzo giorno consecutivo, con un gap di piu di tre punti rispetto a RAI 1. Canale 5 18,01 vs Rai 1 14,70%. E il biscione vince anche il prime time, quindi in sovrapposizione la D’URSO sarà abbondantemente sopra i tre milioni.
Buona giornata a TINA, SHAYNE, PAOLO, IL CLA-83, FRANCESCO93, SALVO IL MITO



5. PAOLO76 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:41

Ciao a tutti…
continua la corsa altalenante del programma serale della D’urso. Ieri risale nuovamente quasi a 3 milioni di media e abbondantemente oltre il 16%. Curioso di rivedere il chiarimento D’Urso-Parietti, ho letto l’articolo e ne sono curioso. Certo che se la Parietti ha quell’opinione sulla D’urso, mi domando perché abbia accettato di andare ospite….
Per il resto canale 5 si aggiudica la prima serata nello slot dalle 20.30 alle 22.30, cosa che accade assai di rado. Cresce anche Chi l?ha visto che sfiora l’11%.
Day time senza scossoni particolari.



6. Graziano Fratamico ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:51

Ieri sera ho guardato la D’urso perchè volevo giudicare con gli elementi….. ho cambiato dopo 4,5 minuti dopo aver sentito da un giornalista che la promessa di matrimonio era stata fatta davanti l’ufficiale giudiziario invece di dire l’ufficiale di stato civile!!!!!
Non voglio poi giudicare l’argomento di cui si parlava perchè non voglio offendermi.



7. il-Cla83 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:54

Buongiorno blog.
La partita forse non era delle più interessanti e supera di poco il 15%.
Inaspettatamente Live cresce e arriva quasi ai valori della puntata d’esordio. Per Mediaset è grasso che cola, e credo che visti gli ascolti, continueranno a proporre questo programma anche la prossima stagione, probabilmente sacrificando la domenica pomeriggio. Del resto a parità di budget rispetto alla domenica pomeriggio (o almeno credo) riescono a coprire una prima e seconda serata dove se venissero piazzati film come accadeva prima, si raggiungerebbe la monocifra.
Mi aspettavo di più dalla prima visione di Cattivissimo me 3.
Ottimo Chi l’ha visto che ieri riesce addirittura a superare l’11%
Restano modesti gli ascolti de Il molo rosso.

Mattino 5 sottotono, tra il 13 e il 14%
Bene I fatti vostri più o meno al 10% in entrambe le parti, programma di cui nessuno parla ma che ha molti affezionati, cosi’ come nessuno parla mai de La signora in giallo, un vero fenomeno che supera quasi sempre il 5%. Bene Il paradiso delle signore al 15%, dopo lo stop, la serie è invece stata riconfermata anche se probabilmente la nuova stagione non si potrà vedere prima di dicembre.

Buona giornata a tutti in particolare a Marcello, oggi particolarmente felice per la tua amata D’Urso vedo :-) anche se mi chiedo come fai, io proprio non la posso sentire/vedere, son gusti…
ciao ciao



8. marcov2 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:54

Dopo la diretta su Notre Dame di lunedì pare esserci stata una crescita di TG2 Post a discapito del programma di Barbara Palombelli. Mentre Otto e mezzo si mantiene su alti livelli.

Barbara D’Urso vince grazie alla durata ma aveva la concorrenza di una partita senza squadre italiane.



9. pietrgaf ha scritto:

18 aprile 2019 alle 10:56

Lo stile D’Urso batte in ascolti lo stile Fazio



10. Ale ha scritto:

18 aprile 2019 alle 11:07

Buongiorno, dall’analisi dei dati si evince che:
- La Gruber da quando c’e’ TG2POST non va mai oltre l’8% col suo programma registrato che sa di notizie superate molto spesso;
- La D’Urso con la telenovela Prati arriva al 17% imbastendo un dibattito/farsa dove la stessa conduttrice sembra l’oca messa li per caso che cade dalle nuvole, non riuscendo a controbattere dando ragione a chi ha afferma cose FALSE nonostante la presenza di giornalisti molto piu’ preparati di lei, facendo vedere foto rubate da altri profili senza prima verificarne la veridicita’ quindi RIDICOLA e si vanta pure di essere sotto testata giornalistica
- Vita in diretta che non arriva al 14% con due conduttori che sono antipatici al tatto



11. john2207 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 11:09

Ormai stabile al 15% IL PARADISO DELLE SIGNORE che è la dimostrazione di quanto sia molto poco strategica la gestione della RAI, quasi pachidermica. Hanno deciso in extremis di rinnovare la soap dopo mesi di tira e molla, solo che il set era fermo e ora per rimetterlo in produzione ci vorranno mesi, rompendo quella continuità ed interropendo quella abitudine che è alla base del successo di questo genere di prodotto tv.



12. MARCELLO79 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 11:13

Un grande saluto anche a te IL CLA-83, un signore come pochi su questo blog.
Si, lo ammetto, sono particolarmente felice per il risultato della D’URSO, anche se auspico un ritorno a DOMENICA LIVE full version. La ammiro molto per tanti aspetti, non ultimo la sua grande professionalità. Hai detto ben sono gusti, anche io non riesco a capire come si possano guardare programmi condotti da una FIALDINI, BALIVO o dalla CARLUCCI, ma, appunto, “De gustibus disputandum non est”……
Buon Giovedi’ Santo!



13. Graziano Fratamico ha scritto:

18 aprile 2019 alle 12:01

Se si ha il coraggio di vedere la D’urso si può vedere tutto il resto……. senza scomodare Giulio Cesare e le sue citazioni.



14. Maria Cristina Giongo ha scritto:

18 aprile 2019 alle 12:06

Sono d’accordo con il post di Ale. E non trovo giusto che la D’Urso, vantandosi sempre degli ascolti basati sui “picchi”, consideri superiore il suo 16% al 18% ottenuto da un programma semplice e sicuramente meno costoso come Striscia la notizia. Anche questo sito sta svalutando gli altri conduttori dei programmi Mediaset a favore della D’Urso. Non ne capisco il motivo, non era indipendente? Per il resto sempre di tanto superiori quelli che precedono Pomeriggio 5, e per la rai l’Eredità, le fiction di livello, gli speciali del TG1. Ma la D’urso ha detto durante Il grande fratello che il Ministro dell’interno li stava seguendo e lui ha avvalorato questa sua preferenza…..dopo un discorso elettorale sul valore della cultura. Che dire? Questa è l’italia.



15. Toro76 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 12:46

A mio avviso il paragone tra Fazio e durso non sta in piedi, il primo può piacere o meno ( io non lo seguo quasi mai) ma fa un programma garbato,non urlato, con ospiti che trattano tematiche importanti…… Della durso che dire…… Beh non si può neanche affermare che il suo programma sia una discarica a cielo aperto…. Visto che si svolge all’interno di uno studio televisivo! Però se c’è a chi piace amen!



16. ALESSIO ha scritto:

18 aprile 2019 alle 12:50

“LA GRUBER NON VA MAI OLTRE L’8%”
Intanto ogni sera è il programma POLITICO più visto, umiliando la concorrenza OGNI SANTA SERA di “TG2POST” e “STASERA ITALIA” che prendono le mazzate OGNI SERA…
Le chiacchiere stanno a zero! Gruber la sanguinaria !



17. Vince! ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:02

@Toro76: Dopo il post di Francesco93 inizio veramente a pensare che la fine del mondo sia più vicina…
Ridiamo per non piangere.



18. bluemoon ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:11

Francesco93 non vedo dove sia il merito nel fare ascolti (oltretutto relativi) proponendo il genere più popolare che ci sia. Ci mancherebbe pure che fai tv spazzatura e nessuno la guarda.
Il merito c’è se fai ascolti proponendo cultura, come Angela, come Bolle, come per certi versi anche Fazio.
Il paragone tra la tv di Fazio e quella della D’Urso è un nonsense, è come paragonare gli appassionati di opera lirica con i fan di Albano.



19. testanonpensante ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:16

Vince! mi voglio augurare che si tratti di persone preoccupate per il loro futuro lavorativo, si tratterebbe dell’unica giustificazione plausibile. Se la pecunia non olet alla Parietti, a maggior ragione ciò vale per il garzone di bottega.
Se invece c’è della reale convinzione, allora siamo dalle parti del disagio mentale. Che, vocabolario alla mano, non deve intendersi come offesa, ma come mera descrizione della realtà.



20. Francesco93 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:23

@ bluemoon: non ho fatto riferimento alla qualità, io mi attengo ai numeri, visto che questa sezione è dedicata ai dati auditel. Poi il concetto di qualità è soggettivo: una comica stagionata che pretende di far ridere ricorrendo alla volgarità nella prima serata di Rai 1 è qualità? Invitare un medico diventato famoso non per meriti ma per i social o gli attori dei film comici è fare cultura?



21. Gio77 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:36

Incredibile! Come fare ascolto sul nulla! Alla D’Urso bisogna riconoscere almeno quello. Per il resto il suo è uno dei peggiori modi di fare televisione. Contento il suo pubblico…



22. MARCELLO79 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:42

FRANCESCO93, meno male che anche se, sporadicamente, ti affacci su questo blog per esternare il tuo pensiero. Magari nella vita ci fossero tanti giovani intelligenti e brillanti come te!



23. selene ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:43

La gente è matta.
QUESTA INVASATA E SCOLLATA MENTALMENTE
putacaso la beniamina degli scollati e invasati
poveretti senza una vita,
PUTACASO come la loro beniamina ,
perde pezzi e distorce la realtà
da quando è iniziata la stagione,spodestata la domenica da mara venier,
è impazzita.
La seguono in due milioìni e mezzo e oscilla fra 11, 12, 13,14 %
scontrandosi col monoscopio fino all’una e trenta di notte
su una rete ammiraglia dove il piu sfigato porta a casa tre milioni e mezzo e un 18%
Ma vi prego non lo diciamo ho veramente paura che possa commettere qualcosa di brutto contro se stessa.
NON PREOCCUPARTI BARBARA VA TUTTO BENE
TU SEI L<A REGINA
TU VOLI ALTO E SEI OLTRE TU SEI LO STRUMENTO DEL DOLORE CHE UN PADRE HA DATO A I SUOI FIGLI
TU SEI SIMONA VENTURA



24. tina ha scritto:

18 aprile 2019 alle 13:51

Concordo in tutto con Marcello.Io ieri ho seguito per due ore la D’urso e non mi sono annoiata.Ha tenuto testa alla superba Parietti come poche.Programma trash?E allora?Chi ha la puzza sotto al naso guardasse gli altri infiniti canali.Bene Forum e tutti il pom del 5 compresa la D’urso alle faccia di tanti.



25. bluemoon ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:16

Francesco93, Tina & Friends, no, non ci siamo capiti, ci riprovo.
Non parlavo di giudizi sulla qualità. Parlavo del fatto che la D’Urso fa una tv dichiaratamente popolare, ci siamo fin qui? Popolare = una cosa che piace al popolo, quindi a molte persone. Perciò, se fai un genere popolare, piacerai a molte persone per definizione. Mi seguite? Oddio dite di si perchè qua sopra un disegnino non ve lo posso fare. Se fai una tv di schifo e perdipiù non ti guarda nessuno, la debacle è doppia.

Altro esempio: se io pubblico una rivista che parla di Hegel non mi aspetterò che abbia una tiratura altissima. Se pubblico Chi e robe analoghe, lo faccio per un pubblico ampio e mi aspetto che in molti leggano/acquistino la mia rivista. E’ nella natura delle cose che ci siano più lettori interessati ai finti amori della Prati che al pensiero hegeliano. Con questo non sto dando un giudizio sulla Prati o su Hegel, sto semplicemente enunciando un dato di fatto. Ci siamo? Mi sentite? Mi capite?

Oddio qualcuno mi aiuti, non ce la posso fare ….



26. MARCELLO79 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:17

E’ bastato che la D’URSO risalisse negli ascolti, per leggere svariati commenti offensivi contro di lei, contro il suo pubblico, contro vari commentatori di questo blog. E meno male che ad offendere erano determinate persone….



27. cincinnato82 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:18

Ciao a tutti,al di là del tifo che è del tutto personale,mi sembra esagerato definire un trionfo un programma sotto i 3 milioni e con una percentuale del 16,5 % nella principale rete nazionale,a mio avviso il vero trionfatore di canale 5 è Bonolis che il venerdì sera sbanca tutto,seguito da maria de filippi,il gf è un flop e questo del mercoledì non mi sembra di certo che stravinca come si vuole far credere…..



28. testanonpensante ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:22

Cioè, Francesco non ha capito nemmeno il chiarissimo commento n. 20 di bluemoon e ha risposto fischi per fiaschi, ma è un giovane intelligente e brillante. Ora capisco perchè fosse per voi candidereste la D’Urso al Nobel. Tappami Levante, tappami.



29. Jackinobello ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:22

Buonasera a tutti, premesso che il genere che fa la D’Urso non mi dispiace, preso a piccole dosi, io sono anche stufo di commentare programmi dallo share gonfiato da durate interminabili e considerati dei successi. Per me conta il valore assoluto, lo share lo guardo solo se l’orario di partenza e di chiusura sono simili.
Bye.



30. testanonpensante ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:24

E’ finito il ricreativo, principia il piagnisteo.



31. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:27

Aver vinto la serata con 2.827.000 spettatori non lo trovo esaltante né in maleducato maiuscolo né in minuscolo.
Ha finito all’1 e 15, ha gonfiato lo share: neanche Pirro vinceva così male.
Ho sempre considerato il famoso detto di Giulio Cesare una magra consolazione al fine di salvare la faccia di chi ha cattivo gusto: i gusti si discutono eccome, lo facciamo qui ogni giorno.
Stendendo un velo pietoso sui lanci dei servizi shock, sulla Parietti ipocrita che non possiamo paragonare alla Lucarelli che aveva ben altre ottime ragioni per decidere di chiudere con Barby e riguardavano suo figlio, non so se ridere o piangere per l’esaltazione di una farsa costruita ad arte come la rivelazione del confronto del DNA in diretta: stento a credere che qualcuno possa solo pensare fosse vero quello che guardava e non una pessima recita scritta male.
Barby a Fazio non può insegnare nulla: paragonare la cultura su rai 1 al gossip da salone di parrucchiera di Live-Non è Barby è disonestà intellettuale. Io apprezzo Barby per diverse cose, ma non posso passare sopra allo spettacolo “indegno” di certi suoi programmi. Indegni per lo spettatore che li subisce.
E visto che abbiamo sdoganato oggi questa parola, direi che indegno è pensare che certi ministri di questo governo continuino a fare propaganda con i soldi dei contribuenti, non di certo chi esprime pluralità e opinioni diverse in una tv libera di un paese democratico. Se la Littizzetto sia indegna e priva di qualità ne possiamo discutere, ma fa molto ridere che questo venga detto da chi considera degno e non volgare Ciao Darwin, e degno una robaccia di pessima qualità come il Segreto. Che nemmeno fra 100 anni potrebbe competere con una soap ben fatta e carina come Il Paradiso delle Signore.
Io spererei che i giovani italiani abbiano ben altra intelligenza e brillino per altri valori. Anzi ne sono sicuro. Altrimenti questo paese sarebbe destinato a soccombere nella mediocrità.
Totalmente fuorviante e pericoloso pensare che chi non sopporta la spazzatura televisiva abbia la puzza sotto il naso. O forse no, la puzza sotto il naso c’è e viene dall’odore della spazzatura che proviene da certi programmi di basso livello.
PS: prima che venga fuori un altro tizio delirante a caso a discutere i mei commenti, meglio dire subito che voto centro-destra, guardo Mediaset e sostengo Berlusconi da sempre. Magari se lo dico prima ci risparmiamo un’altra giornata persa dietro le polemiche benaltriste. Lo metterò in grassetto nei miei nuovi biglietti da visita.



32. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 14:44

Il Molo Rosso che rosso non è come non lo era la famosa Porta sembra aver recuperato una manciata di spettatori. Forse tutti i miei parenti a cui ho raccontato di questa incredibile serie tv.
Incredibile nel senso che: non ci si crede a quello che si vede.
Si potrebbero stendere papiri sull’evolversi della trama: dalle lezioni di insiemistica, ai barcaroli bisessuali coinvolti in threesome, a ragazzine che vendono la propria vagina (si può dire vagina?) fotografata, a poliziotti in crisi di astinenza che si scatenano con la musica country invece che con l’heavy metal.
Speriamo che il tutto non si riduca al mero amico del cuore che ha ucciso Boiled Fish Face per gelosia e per denaro.
Sempre che quello sia veramente morto e non scappato in Antartide per scampare all’insopportabile menage a dos.
Sempre che sia tutto vero quello che vediamo e non immaginazione sfrenata della Signora Maglioncino Blu.
Sempre che Maglioncino Blu o Boiled Fish Face non soffrissero di doppia personalità e si fossero creati una sorta di consolatoria vita parallela.
A volte mi pare La doppia vita di Veronica, Kieślowski in versione cheap spagnola.



33. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 15:16

Paolo, come ben sai mi sono lamentato qualche giorno fa con alcuni commentatori che insultavano con toni non adatti Barby. Non ho letto sulla Marcuzzi, ma il mio pensiero nel caso sarebbe lo stesso. Si possono criticare le persone e i loro programmi facendolo con termini più consoni e con meno aggressività, si possono anche prendere per i fondelli con ironia. Anche se continuo a dare rilievo al fatto se certi commenti vengano da commentatori abituali o sporadici.
Questo non toglie che non esiste giustificazione se a lamentarsi degli insulti a Barby o Marcuzzona siano gli stessi che insultano altri personaggi della concorrenza, o che si esprimono in modo maleducato continuando ad usare il maiuscolo che è bannato dalla netiquette internet e significa urlare sguaiatamente a mo’ di lavandaia. Ecco, se ci lamentiamo che qualcuno chiama Barby lavandaia, poi non veniamo qui a fare i lavandai a nostra volta.



34. Mayu ha scritto:

18 aprile 2019 alle 15:17

È bastata la risicata vittoria (in %) contro il nulla su Can.alle5 di Barbara D’Urso per vedere riapparire commenti enfatici, gente soddisfatta, appagata, di giubilo per le strade, di caroselli. Perché? Perché finalmente gli italiani hanno capito che d’ora in avanti avranno il kit Genetics-live, gratuito, live (appunto!). Mica come quegli altri che ti fanno pagare il canone! Basta RIS! Basta CSI! Ora c’è Barbara che risolve i dubbi sul DNA!



35. testanonpensante ha scritto:

18 aprile 2019 alle 15:35

Mattia Gasperini: il grassetto non basta, qui ci vuole il maiuscolo.



36. YleGi ha scritto:

18 aprile 2019 alle 15:49

Buongiorno. I risultati della D’Urso sono appena sufficienti per un programma pensato per piacere ai meno attrezzati culturalmente (cit. TvTalk). I giovani intelligenti e brillanti stando ai dati auditel (e quelli siamo qui per commentare, giusto?) guardano altro.

Il Molo Rosso per me è il grande boh. I maligni potrebbero anche aggiungere “iata” al “boh”. Mattia anche io sto cominciando a farmi film su fantasiosissime ipotesi di finale del tipo che sia tutto frutto dell’immaginazione (o della malattia mentale) di qualcuno. Giuro non ho letto spoiler. Ma è tutto troppo, troppo, troppo. Boiled Fish Face che chiede scusa a Darlàvia perchè si sente giusto un tantinello disturbato dal fatto che lei – pure vistosamente incinta – se la faccia con un altro sotto il suo naso era pura comicità involontaria. Lei che gli risponde “allora vieni anche te e famolo strano” di più. La scena che segue non so se voleva essere sensuale, trasgressiva, o cosa, ma a me ha semplicemente disturbato. Parecchio. Per non parlare della stanza dove vive e dorme una bimba piccola disseminata di droghe e sex toys, il poliziotto descritto come uno sceriffo nel deserto dell’Arizona … è tutto troppo assurdo, dissonante, persino fastidioso.



37. Socrate ha scritto:

18 aprile 2019 alle 16:08

Mayu, e pensa cosa succederebbe se la signora del caffeuccio facesse *davvero* ascolti considerevoli … Edizione straordinaria del Tg5, minimo minimo.

Molo Rosso di sera finale decente si spera: ormai mi aspetto di tutto, qua c’è da pensare che quando hanno scritto la sceneggiatura avessero fatto abbondante uso delle sostanze che piacciono tanto a Darlàvia. Continuo a ritenere che ci fossero ottimi spunti ma che siano stati utilizzati malamente. Anche a me la scena a trois ha disturbato abbastanza, forse per la gravidanza di lei, forse perchè i due uomini insieme erano una visione decisamente agli antipodi della mia idea di sensualità. Per non parlare della famosa architetta che passa una buona metà di puntata a provarci con tutto ciò che le passa davanti di animale, minerale, o vegetale, e non conclude mai. Ora, mi resta da capire se questo effetto “disturbante” è voluto, stile Almodovar prima maniera, o è involontario. Ma temo sia la seconda.



38. Mariano ha scritto:

18 aprile 2019 alle 16:56

Ma i soliti espertoni che si lamentano dello share gonfiato per la durata fino alle 01,15 ma poi criticano i valori assoluti, riescono a capire che la durata fino a tarda notte fa sì crescere lo share ma fa anche abbassare di molto il dato in valori assoluti?
Se volete l’ascolto fino all’orario che desiderate basta cercare le curve d’ascolto.
Il programma della d’urso fino alle 23,40 non scende sotto i 3milioni



39. PAOLO76 ha scritto:

18 aprile 2019 alle 16:59

Mattia:
“LA VENTURA è UNA CONDUTTRICE E AUTRICE CON I CONTROCA…
L’ALTRA UNA LEGGIGOBBO MOSTRACULO ESPONITETTE DA APPENDERE IN CAMERETTA E TENERE LI FERMA E ZITTA
MA SEMPRE A PORTATA DI MANO…”
(l’altra sarebbe la Marcuzzi)
Queste sono le parole urlate sul commento di ieri…
Se sembra un commento simpatico questo, beh…
Poi giustamente Mattia, come dici tu, se si offende un conduttore rai, questo non ammette che sia lecito offendere un conduttore mediaset…



40. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 17:03

YleGi e Socrate, amici di Moli Rossi Iberici:
Anche io non ho letto spoilers, ma fantastico scenari alternativi perchè l’ipotesi dell’omicidio clichè Amico del Cuore sarebbe troppo deludente e mi farebbe sentire un cretino per aver perso il mio tempo. Non che avessi molte altre alternative di mercoledì con Barby che mi farebbe sentire ancora più stupido.
Non sono di certo le scene di sesso spinto a infastidirmi, alla mia età non c’è spazio per moralismi, e ne ho viste nella realtà anche di più articolate riguardo ai circhi da letto. A Freccero piacciono questi argomenti “free sex”, mi ricordo di una serie per ragazzi che gli fu chiusa su rai 4 perchè trattava tematiche troppo avanti per i tempi. Chiaramente gli spagnoli non si fanno troppe “pippe mentali e non” nel maneggiare la modernità del sesso in tv. Mi ha fatto molta tenerezza la bimbetta dal bellissimo faccino che chiedeva a Darlàvia una famiglia di sole ragazze. Cosa che puntualmente vedremo nei prossimi episodi: se tanto mi da tanto Darlàvia e Maglioncino Blu si esibiranno in amore saffico. E’ evidente che in Spagna non ci sono tabù riguardo a tematiche che non dovrebbero essere proibitive nemmeno da noi. Il menage a tres non mi ha disturbato, mi ha fatto ridere in realtà. Per come è stato presentato. E anche il due di picche di Barcarolo Va a Maglioncino Blu era esilarante. E’ tutto l’impianto narrativo che non sta in piedi, il sesso va bene ma qui è gratuito. A meno che non stiamo guardando una serie che non è gialla ma psycho-sex-drama. Insomma non ho capito il genere, che stiamo vedendo?
PS: se Easy Driver Guardia Civil si fa l’Amica Rubamariti di Maglioncino Blu, chiedo subito di farmi assumere come sceneggiatore in Spagna.



41. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 17:23

Non ce la posso fare. Mariano: certo che sappiamo che se un programma dura fino a tardi aumenta in share e diminuisce in valore assoluto. Ma un discorso non esclude l’atro: lo share è pompato per la durata infinita, serve per gridare alla vittoria di Pirro e fare finta che gli inserzionisti siano contenti. Poi tutte percentuali basate su stime al ribasso preventive. Ma nonostante questo il programma resta flop perchè cmq alla fine fa solo 2.827.000 di spettatori. Che vi piaccia o no. Sarebbe un flop anche con 3 milioni considerato il genere e che il pubblico pop (adesso si chiama pop) è più numeroso di quello che si annoia con la cultura e ha la puzza sotto il naso. Mery vince tutto l’anno con ben altre cifre di giorno e di notte. Anche i suoi contenuti sono estremamente sotto-pop. Si possono paragonare benissimo le due colonne portanti di Mediaset.
Paolo, non avevo letto, ma sai che non condivido questo modo di esprimersi. E mai potrei dire che si tratta di ironia o di simpatico commento. E’ un pessimo modo di dire le cose, molto attuale d’altronde, succede anche in politica: politici pop che esternano con un linguaggio triviale e basico, e politici di alto lignaggio che parlano con il dovuto rispetto per la carica isituzionale che ricoprono. Non so a questo punto se bisogna farsene una ragione o continuare a insistere e sperare che si ritorni tutti a un linguaggio degno di stima.



42. Socrate ha scritto:

18 aprile 2019 alle 17:39

Mattia io invece ho pensato fin dal principio che Easy Driver fosse destinato a fidanzarsi con Maglioncino Blu, non con la sua amica. Vedremo.
Tengo a precisare, giusto per accademia, che le scene di sesso non mi hanno infastidito perchè troppo spinte, si vede di peggio su qualsiasi sito internet. E non mi riferisco a quelli “specializzati”, penso a Dagospia, per dire. Semplicemente le ho trovate più comiche o fastidiose, che sexy. Spinto non è automaticamente sinonimo di eccitante.
Ho citato appunto i primi film di Almodovar (abbastanza sconosciuti in Italia) non a caso. Lui all’inizio, nel suo periodo cosiddetto sperimentale, usava proprio questa chiave. Girava scene che per l’epoca (anni 80) erano spintissime e frantumavano ogni legge morale conosciuta, ma non avevano niente di sensuale o eccitante. Volutamente. Erano pensate apposta per disturbare lo spettatore, nausearlo anche un pò, e in definitiva farlo anche molto, molto ridere.
Nel periodo successivo, quello della sua maturazione stilistica, la chiave è cambiata completamente, e scene parimenti spinte (per l’epoca davvero tanto) hanno acquistato, non casualmente ma per volontà del regista, tutt’altro registro. E mentre film come Matador, Lègami, Tacchi a spillo, Carne tremula (per dirne solo alcuni) sono molto passionali, i precedenti ti assicuro (nel caso non li avessi visti) che seppur più audaci di passionale non hanno proprio niente.
Ecco, Darlàvia e Maglioncino Blu me parecen mucho màs “Pepi, Luci, Bom y otras chicas del montón” che non Francesca Neri di Carne tremula o Victoria Abril di Lègami o Tacchi a spillo. Poi, per carità, come dice qualche nostro amico comune, De gustibus …..



43. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 17:46

YleGi e Socrate: vogliamo parlare del fatto che in terre desolate Spagnole dove vivono 4 mondine e due barcaioli, se i ladri ti vengono a rubare in casa chiamano i Ris di Parma o la squadra di CSI? E dopo tutto questo spreco di omini raccogli-impronte in tutina bianca, il risultato è che: “è stato un procione”.
Cosa a cui giustamente nemmeno Bel Faccino a 6 anni crede.
E noi qui in Italia che stiamo a discutere sulla legittima difesa.

testanonpensante: sto pensando di tatuarmelo sul braccio destro.



44. Socrate ha scritto:

18 aprile 2019 alle 17:58

Ho firmato la petizione per non chiudere RaiMovie su Change.org, fatelo anche voi se potete.



45. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 18:17

Socrate, sono perfettamente in linea con tutta la tua analisi su Almodovar e la sua cinematografia, che conosco abbastanza e apprezzo tranne negli ultimi lavori che mi hanno lasciato senza entusiasmo. E’ così per lui, non credo si tratti della stessa cosa per le paludi iberiche. Secondo me, come dici tu siamo davanti a un autore sotto LSD e molto frustrato sessualmente, che si sfoga mettendo in piazza tutte le sue fantasie regresse che non ha potuto praticare nella sua vita reale. Praticamente sta mettendo in scena tutte le categorie di PornHub. Credo sia un iscritto premium.
Riguardo a epoche che non ci sono più, non so quanti anni tu abbia, ma potrei dirti che i 70 e gli 80 erano anni liberissimi e non tanto morigerati. Certamente più trasgressivi dell’ondata castigatrice degni anni seguenti. Nella realtà. Poi in tv magari no, magari non si osavano certi temi che invece al cinema spopolavano anche nei film di serie B in Italia o nel filone indie americano e francese. Però, colgo l’occasione per dire che anche la Tv era meno perbenista allora, certi argomenti erano tabù ma non si negavano topless in prima serata su rai 2 o eroinomani con l’ago nelle vene, e non si aveva paura del politicamente corretto di oggi. Si facevano sceneggiati di denuncia e non si toccava piano la qualunque cosa per non infastidire le famiglie del moige o il vaticano o la qualunque setta purificatrice. Un discorso lungo, ma spero di essermi spiegato.
Quello che mi fa ridere è che la rai allevi il suo pubblico a categorie, Freccero liberalizza il sesso a tre bisessuale su rai 2 e su rai 1 si scandalizzano per un bacio tra due donne in una qualsiasi fiction. Mi sorprende ancora di più di non aver sentito nessuna lamentela sotto casa di Freccero e che nessun organizzatore di convegni sulle famiglie abbia ancora fatto un’interrogazione parlamentare sul Molo Rosso.



46. YleGi ha scritto:

18 aprile 2019 alle 18:24

Socrate ha spiegato perfettamente cosa intendessi dire. Non è che mi sono scandalizzata, ho trovato tutto proprio assurdo. Ma poi, scusate, quale donna sola con bambina piccola vivrebbe in mezzo al nulla più nulla che ci sia, in una casa che è un colabrodo di porte e finestre? Ok che Darlàvia ha il grilletto più facile di Calamity Jane, ma insomma. E poi, tutto quel magnificare la vita in mezzo a un acquitrino umido, fangoso, e presumibilmento pullulante di ogni genere di insetti, che a sentire i protagonisti è il posto più bello del mondo, manco fossero le Cinque Terre o la Costiera Amalfitana … Vabbè, ormai la settimana prossima è l’ultima puntata, vediamoci questo finalone cosa altro ci riserverà, e restiamo uniti nella disgrazia …. 😂

P.S.: ho firmato la petizione.



47. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 18:56

YleGi, si restiamo uniti! Perchè mi sa che giovedì prossimo avremo bisogno di stare vicini vicini e di una terapia di gruppo mirata.
Viviamo in tempi in cui i genitori devono essere orgogliosi di figli Sotto lo Slogan Niente di vanziniana memoria. E che guardano robaccia spagnola che in confronto il Molo Rosso è Les quatre cents coups di Truffaut. I tempi cambiano, quando ero ragazzo io non avevo tanto tempo per guardare la tv, preferivo portare la ragazza con i bei capelli in giro sul Dyane6, e al cinema la cosa più cheap pop che andavo a vedere era Star Wars. Erano anche tempi in cui se prendevo un brutto voto a scuola i miei genitori mi chiudevano in casa per due settimane e andavano a stringere la mano al professore, non a picchiarlo.
Oggi invece vincono i Legionari.

Firmerò la petizione anche io. Scelta scellerata di una rai molto confusa.



48. Mattia Gasparini ha scritto:

18 aprile 2019 alle 20:28

Si arriva a non ancora 50 anni, si esce meno come è naturale che sia e si guarda un po’ di tutto a spizzichi e bocconi. Uno sguardo alla tv pop lo dai se devi giudicarla o studiarla per motivi di lavoro, se studi il linguaggio televisivo. Una visione più approfondita la offri a quello che merita di essere guardato. Ma sempre più spesso si spegne la tv. Dare una sbirciata ogni tanto a Mery e Barby evita di parlare solo di rai 5, documentari e tv “alta” tutto il tempo. Almeno ti eviti di essere etichettato come uno snob da chi guarda solo il Segreto e Ciao Darwin. O da chi viene solo per infastidire gli altri e non dice una parola sulla tv che guardiamo, ma elogia chi guarda solo brutta tv e parla per slogan. E da chi replica quando ha giurato che avrebbe ignorato per sempre, in nome della coerenza.
Io la spazzatura la guardo a pillole e sono consapevole che sia spazzatura e so come inquadrarla, non mi permetto di elogiarla poco obiettivamente e con super aggettivi come la migliore tv che c’è, e non la metto sopra alla tv che davvero merita. Ben poca ormai. Di solito preferisco guardarmi un film in home video. Parlerei per ore di documentari sulla natura, se fosse quello il tema degli ascolti del giorno e non Mery e Barby. Lei invece di che parla quando viene qui?



49. Mattia Gasparini ha scritto:

19 aprile 2019 alle 14:54

Io non starei qui a urlare alle persecuzioni, mi pare tutto surreale.
Se non vuole passare per quella che si diverte tutto il santo giorno con questi giochetti trovi una soluzione, ne perde credibilità nel momento in cui si nutrono dubbi che sia lei che gioca e non un buffone. Poi se le piace perdere anche il suo di tempo venendo qui tutti i giorni a smentire commenti è un altro discorso.
Non è una cosa ridicola, al contrario l’ho visto fare spesso su internet, “amici” che si impossessano dei nick degli “amici” per farla franca. Poi faccia come creda, io continuerò a comportarmi come se fosse lei, dal momento che non posso essere sicuro del contrario.

testanonpensante: no grazie. Preferirei non dover perdere troppo tempo con originali e cloni degli originali. Che si tratti di un buffone o uno affetto da turbe psichiche.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.