27
novembre

Raffaella Carrà: basta varietà

Raffaella Carrà

Raffaella Carrà

A 75 anni è ora di dire addio al varietà. Sarebbe una non notizia se non fosse che a congedarsi da lustrini e paillettes è Raffaella Carrà. In un’intervista a Sorrisi, la regina del Tuca Tuca spegne i sogni dei tanti fan che, presi dalla revival-mania, auspicavano per lei un ritorno in grande stile sul piccolo schermo. A domanda precisa, circa un suo possibile nuovo grande show in prima serata, la Raffa nazionale risponde senza indugio:

“Scherza? Alla sola idea di allenarmi sei ore al giorno per ballare mi viene la scarlattina. Ho già dato. E, pur volendo, non ci sono più gli show di una volta”.

Una mancanza, quella del gran varietà, che va di pari passo con la sparizione della figura della showgirl:

“A un certo punto (le donne in televisione, ndDM) devono scegliere: o cantano o ballano o conducono. In tv forse solo Michelle Hunziker, a Sanremo, è riuscita anche a ballare un po’”.

Altra nota dolente per la Carrà è l’assenza di un talent televisivo che insegni alle nuove leve, uomini compresi, a fare spettacolo a tutto tondo, non limitandosi ad imparare una sola disciplina:

“Io ci ho provato con Forte Forte Forte ma poi la Rai non ha proseguito. Non ci sono più i soldi e non sono più i tempi di Milleluci”.

Peccato, però, che quel talent fu un esperimento fallito da tutti i punti di vista.

Raffaella Carrà ospite di Carlo Conti e Fabio Fazio

Nel frattempo, la Carrà ha lanciato un nuovo album Ogni volta che è Natale, dedicato alle canzoni da cantare sotto l’albero, e si prepara a tornare in tv in veste di ospite. Parteciperà allo speciale natalizio dello Zecchino d’Oro del 14 dicembre condotto da Carlo Conti e poi a Che Tempo Che fa con Fabio Fazio. Non è da escludere anche un’incursione in casa Mediaset a Verissimo: ha infatti dichiarato di apprezzare molto il garbo di Silvia Toffanin.

Un mini-tour televisivo che comunque non sembra farle fare i salti di gioia, anzi:

“Sa che le dico? Beata Mina, che fa anche lei i suoi dischi ma poi se ne sta casa e non deve andare in giro a promuovere”.

Insomma, la conduttrice non sembra nutrire grande nostalgia per la televisione tout court. L’ultimo programma al quale la Carrà ha preso parte è il talent canoro di Rai2 The Voice of Italy: 3 le edizioni di cui è stata protagonista, l’ultima nel 2016. L’ultimo suo grande show in televisione risale, invece, addirittura al 2008 quando tornò alla guida di una nuova edizione, non particolarmente brillante, di Carramba Che Fortuna. Bocca cucita sui rumors di Novella 2000 e Blogo su un possibile approdo su Rai3 nella primavera del 2019 con un programma di interviste.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Raffaella Carrà
Raffaella Carrà in prime time su Rai3 con «La mia casa è la tua»


Mastrota in Romolo + Giuly
Pagelle TV della Settimana (8-14/10/2018). Promossi Amoroso e Ventura. Bocciati Solo e Romolo + Giuly


Mina - Raffaella Carrà - Madonna
Techetecheté con Mina e Raffaella Carrà Vs il concerto di Madonna su Canale 5


Raffaella Carrà Tve
RAFFAELLA CARRA’ CELEBRA LA TV SPAGNOLA (CHE LA ACCLAMA)

2 Commenti dei lettori »

1. Patrick ha scritto:

28 novembre 2018 alle 02:45

Beh la Rai non ha proseguito perché Forte Forte Forte fu un disastroso flop senza precedenti voluto da una Carrà in delirio di onnipotenza che dopo The Voice pensava di far suo il mondo dei talent, ecco il motivo.

Dispiace sapere che lei non farà più nulla però, questo è poco ma sicuro. D’altronde era già nell’aria da un pezzo, manca da parecchio ormai…



2. Mino ha scritto:

28 novembre 2018 alle 11:02

Forte Forte Forte era un programma orribile, costruito male anche se lo scopo era meritevole ma ciò non toglie che la Carrà rimane l’unico personaggio televisivo italiano competitivo a livello Internazionale …. piaccia o no è la storia della televisione italiana….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.