5
novembre

Ascolti TV | Domenica 4 novembre 2018. Fazio 14.5%-13%, Morandi 15.5%. In sovrapposizione Domenica Live 17.59%, Domenica In 15.42%

ascolti l'isola di pietro

L'Isola di Pietro

Nella serata di ieri, domenica 4 novembre 2018, su Rai1 Che Tempo Che Fa ha conquistato 3.647.000 spettatori pari al 14.5% di share mentre – dalle 22.49 alle 00.01 - Che Tempo Che Fa – Il Tavolo ha interessato 2.216.000 spettatori pari al 13% di share. Su Canale 5 – dalle 21.37 alle 23.49 – la seconda stagione de L’Isola di Pietro ha raccolto davanti al video 3.347.000 spettatori pari al 15.5% di share. Nel periodo di sovrapposizione dalle ore 21.38 alle ore 23.49 vince L’Isola di Pietro con 3.344.000 spettatori e il 15.53% di share; Che Tempo Che Fa segna 2.947.000 spettatori e il 13.7% di share. Su Rai2 Speciale TG2 ha catturato l’attenzione di 908.000 spettatori (3.6%). Su Italia1 Le Iene ha intrattenuto 2.114.000 spettatori con l’11.9% di share (presentazione di 9 minuti: 935.000 – 3.6%). Su Rai3 Le Ragazze ha raccolto davanti al video 1.212.000 spettatori pari ad uno share del 5.4% (presentazione di 26 minuti: 1.086.000 – 4.2%). Su Rete4 il film I Predatori dell’Arca Perduta è stato visto da 890.000 spettatori con il 4.1% di share. Su La7 Non è l’Arena ha interessato 1.342.000 spettatori con il 7%. Su Tv8 Maschi Contro Femmine è stato seguito da 478.000 spettatori con il 2.1% di share. Sul Nove C’è Posto per Trenta segna 290.000 spettatori (1.2%). Rai4 è la rete digitale più seguita con Aftermath che ottiene 514.000 spettatori con il 2%. Sul 20 Homeland segna 146.000 spettatori con lo 0.6%. Su Iris Solo 2 Ore raccoglie 443.000 spettatori con l’1.8%. Udinese-Milan ha raccolto 555.000 spettatori (2.2%) su Sky Sport Uno e 471.000 spettatori (1.9%) su Sky Sport Serie A.

Ascolti TV Access Prime Time

Paperissima batte Fazio.

Su Canale 5 Paperissima Sprint ha ottenuto 4.518.000 spettatori con il 17.7%. Su Italia1 CSI ha totalizzato 1.067.000 spettatori (4.3%). Su Rai3 Indovina Chi Viene a Cena ha interessato 1.629.000 spettatori pari al 6.4% di share (presentazione di 13 minuti: 1.080.000 – 4.4%). Su Rete 4 Stasera Italia Weekend ha raccolto 903.000 spettatori con il 3.6%, nella prima parte, e 915.000 spettatori con il 3.6%, nella seconda parte.

Preserale

L’Eredità non si accende con la puntata speciale Airc con Conti e Insinna.

Su Rai1 L’Eredità – la Sfida dei Sette ha ottenuto un ascolto medio di 3.229.000 spettatori (17.2%) mentre L’Eredità ha ottenuto di 4.402.000 spettatori (21%). Su Canale 5 Caduta Libera – Inizia la Sfida segna 3.110.000 spettatori (16.7%) mentre Caduta Libera raccoglie 3.909.000 spettatori (18.8%). Su Rai2 Novantesimo Minuto ha appassionato 1.142.000 spettatori (6.5%), nella prima parte, e 1.166.000 spettatori (5.6%), nella seconda parte. Lol segna 670.000 telespettatori (2.9%) e 792.000 spettatori (3.3%). Su Italia1 Sport Mediaset segna 540.000 spettatori (2.7%) mentre CSI New York ha totalizzato 531.000 spettatori (2.4%). Su Rete 4 Tempesta d’Amore ha appassionato 806.000 spettatori con il 3.6%. Su Rai3 Blob segna 880.000 spettatori con il 3.8%. Su La7 Il Commissario Cordier ha appassionato 450.000 spettatori (share del 2.4%).

Daytime Mattina

Bene Uno Mattina in Famiglia e Paesi che Vai.

Su Rai1 Uno Mattina in Famiglia ha interessato 333.000 spettatori (15%), nella presentazione, 772.000 spettatori (19.8%) nella prima parte, e 1.810.000 spettatori (24.7%), nella seconda parte e 1.879.000 spettatori (23.2%) nella terza parte. Paesi che Vai segna 1.548.000 spettatori con il 18.7%. A Sua Immagine ha portato a casa un a.m. di 1.558.000 spettatori pari ad uno share del 15.8%. La Santa Messa raggiunge 1.599.000 spettatori e il 16.7%. Su Canale5 il TG5 delle 8 segna 1.175.000 spettatori con il 19% e I Menù di Giallo Zafferano raccoglie un ascolto di 481.000 telespettatori con il 5.7% di share. Su Rai2 Culto Evangelico ha raccolto 144.000 spettatori (1.7%). Su Italia1 Forever segna 226.000 spettatori con il 2.7%, nel primo episodio, e 320.000 spettatori con il 3.4%, nel secondo episodio. Su Rai 3 Domenica Geo convince 500.000 spettatori con il 6.4% di share. Su Rete 4 la Santa Messa ha coinvolto 648.000 spettatori (7.7%). Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 247.000 spettatori con il 4.2% di share.

Daytime Mezzogiorno

Male Poirot all’ora di pranzo su Rete4.

Su Rai1 l’Angelus ha raccolto 1.965.000 spettatori (16.9%). Linea Verde ha intrattenuto 2.919.000 spettatori (18.7%). Su Canale 5 TG5 Edizione Straordinaria – dalle 10.55 alle 11.21 - ha interessato 866.000 spettatori con il 9.4% e Melaverde 1.629.000 con il 12.5%. Su Rai2 Mezzogiorno in Famiglia conquista 698.000 spettatori con uno share del 7.3%. La Cerimonia per la Giornata delle Forze Armate – dalle 11.39 alle 13.22 – ha raccolto 1.663.000 spettatori con il 12.1%. Su Italia1 Giù in 60 Secondi segna il 2.6% con 298.000 spettatori. Grande Fratello Vip raccoglie 707.000 spettatori con il 4.3%. Sport Mediaset XXL ha registrato un a.m. di 865.000 spettatori con il 4.9%. Su Rai3 Radici registra 544.000 spettatori con uno share del 3.1%. Su Rete4 – dalle 11.20 alle 11.56 - TG4 Edizione Straordinaria ha informato 528.000 spettatori con il 5.3%. Poirot ha fatto compagnia a 233.000 spettatori con l’1.4%. Su La7  la pellicola I Tre Moschettieri è stata scelta da 138.000 spettatori con l’1.1% di share. Su Tv8 la gara di Moto 3 in differita ha raccolto 233.000 spettatori con il 2.4%. La gara di Moto 2 ha ottenuto 416.000 spettatori con il 2.8%.

Daytime Pomeriggio

Domenica In: 2.452.633 – 15.42%; Domenica Live 2.797.383 – 17.59%.

Su Rai1 Domenica In ha intrattenuto 2.762.000 spettatori pari ad uno share del 16.3%, nella prima parte in onda dalle 14.02 alle 14.55, e 2.347.000 spettatori pari ad uno share del 15.1%, nella seconda parte. Il TG1 Speciale ha ottenuto 2.447.000 spettatori pari ad uno share del 14.6%. Su Canale 5 L’Arca di Noè ha raccolto 2.063.000 spettatori con l’11.7%. Domenica Live ha raccolto 1.965.000 spettatori (11.3%) con la breve presentazione, 2.828.000 (17.9%) con l’Attualità dalle 14.21 alle 16.55, 3.142.000 spettatori (20.1%) con le Storie dalle 16.59 alle 17.19, 2.999.000 spettatori (18.8%) dalle 17.23 alle 17.55, 3.003.000 spettatori (17.6%) dalle 18 alle 18.32 e 2.503.000 spettatori (14%) con L’Ultima Sorpresa. Su Rai2 Quelli che Aspettano ha convinto 1.072.000 spettatori (6.5%). Quelli che il Calcio segna il 7.4% con 1.137.000 spettatori. Dribbling ha ottenuto 858.000 spettatori con il 5.4%. Su Italia1 il film Jem e le Holograms raccoglie 524.000 spettatori con il 3.2%. Su Rai3 TGR ha ottenuto 2.582.000 spettatori con il 14.7%. Mezz’Ora in Più ha interessato 1.393.000 spettatori con l’8.6%. Kilimangiaro – Il Grande Viaggio ha ottenuto 1.123.000 spettatori con il 7.3% mentre Kilimangiaro ha ottenuto 1.598.000 spettatori con il 9.6%. Su Rete 4 Donnaventura ha raccolto 357.000 spettatori con il 2.1%. The Musketeers ha registrato 249.000 spettatori con l’1.5%, nel primo episodio, e 233.000 spettatori con l’1.5% nel secondo episodio. Su La7 Il Commissario Cordier ha appassionato 307.000 spettatori (share del 2%). Su Tv8 la gara di Moto Gp in differita segna 1.162.000 spettatori con il 6.8%. Su La5 Grande Fratello Vip Live segna 31.000 spettatori e lo 0.2%.

Seconda Serata

Domenica Sportiva sottotono.

Su Rai 1 Speciale Tg1 ha conquistato un ascolto di 1.010.000 spettatori pari ad uno share dell’11.2%. Su Canale 5 Pressing ha intrattenuto 527.000 spettatori con il 7.3% di share. Su Rai2 La Domenica Sportiva segna 1.076.000 spettatori (5.7%) mentre L’Altra DS ha interessato 583.000 tifosi (5.9%). Su Italia1 Street Food Battle a segna un netto di 494.000 ascoltatori con il 12.1% di share. Su Rai 3 Dottori in Corsia visto da 562.000 spettatori (4.1%). Su Rete 4 The Peacemaker è la scelta di 205.000 spettatori (3.2%).

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 4.782.000 (27%)
Ore 20.00 5.802.000 (24.7%)

TG2
Ore 13.25 2.869.000 (16.1%) – durata 11 minuti
Ore 20.30 1.792.000 (7.2%)

TG3
Ore 14.25 2.162.000 (12.7%)
Ore 19.00 2.392.000 (12%)

TG5
Ore 13.00 2.998.000 (17.5%)
Ore 20.00 4.609.000 (19.5%)

STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.289.000 (8.9%)
Ore 18.30 1.064.000 (5.9%)

TG4
Ore 12.00 552.000 (4.4%)
Ore 18.55 766.000 (3.9%)

TGLA7
Ore 13.30 566.000 (3.2%)
Ore 20.00 1.248.000 (5.3%)

Dati auditel per fasce (share %)

RAI 1 16.54 22.37 18.9 19.12 14.97 19.53 15.04 12.46
RAI 2 5.88 2.73 4.25 10.05 6.66 5.23 4.59 5.19
RAI 3 6.66 5.19 5.89 7.28 8.07 9.38 5.09 4.59
RAI SPEC 6.89 9.68 9.69 6.22 6.51 6.02 7.03 5.81
RAI 35.98 39.97 38.73 42.67 36.21 40.16 31.76 28.06

CANALE 5 15.13 15.82 6.89 13.81 19.15 18.1 15.9 13.22
ITALIA 1 5.37 0.93 2.74 4.61 2.23 3.05 7.27 13.89
RETE 4 3.08 0.98 4.74 2.04 2.04 3.54 3.63 3.83
MED SPEC 6.83 8.03 9.97 6.41 6.22 5.73 6.18 6.81
MEDIASET 30.41 25.76 24.34 26.87 29.64 30.42 32.97 37.75

LA7+LA7D 4.21 4.48 2.8 2.04 2.39 3.36 6.79 7.91
SATELLITE 18.68 17.19 22.01 18.58 20.64 16.74 17.88 16.42
TERRESTRI 10.72 12.6 12.12 9.84 11.13 9.32 10.59 9.86
ALTRE RETI 29.4 29.79 34.13 28.42 31.77 26.06 28.47 26.28

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


ascolti tv 17 novembre 2018
Ascolti TV | Sabato 17 novembre 2018. Quasi 8 mln per la Nazionale (34.6%). Don Camillo immortale (6.5%). Caduta Libera vince nettamente su L’Eredità. Amici 21.2%


Giorgio Panariello a Tale e Quale
Ascolti TV | Venerdì 16 novembre 2018. Vince Tale e Quale Show (21.61%), Scherzi a Parte crolla (16.06%)


L'Allieva
Ascolti TV | Giovedì 15 novembre 2018. L’Allieva domina (22.8%), solito flop per la Nations League (10.4%). Pechino Express 7.5%. Scotti (19.2%-22.4%) batte Insinna (18.5%-22.3%)


il-ponte-delle-spie
Ascolti TV | Mercoledì 14 novembre 2018. Il Ponte delle Spie 15.3%. Chi l’ha Visto (11.8%) meglio di Coliandro (10.9%). Chiambretti 4.7%. X Factor su Tv8 (3.6%) doppia Saviano sul Nove (1.6%)

55 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

1. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 09:55

In attesa degli ascolti, ripropongo il mio messaggio di ieri per Marcello79, che probabilmente non ha letto. Marcello accusava la Clerici, reduce dall’insuccesso della seconda puntata di Portobello, di poter vantare un solo programma di successo (La Prova Del Cuoco) nel proprio passato, ma io gli ho fatto notare che i conduttori legati da anni ad un unico prodotto di successo sono molti. La stessa Barbara D’Urso vive da anni di Pomeriggio5 (prima Mattino5, poi anche Domenica Live, ma alla fine è lo stesso programma: un contenitore di cronaca e trash). I suoi ultimi esperimenti di prima serata (Baila, Stasera Che Sera, Fantasia e A Gentile Richiesta) sono stati dei flop e la recente esperienza al GF è andata bene (e neanche tanto) solo perché lanciata sulla scia del GFvip, di cui era una fotocopia.
Chiambretti propone da anni sempre la stessa trasmissione. Rita Dalla Chiesa, oltre a Forum, non ha lasciato il segno con alcun altro programma.
La Clerici vanta numerosi successi: il suo Sanremo del 2010, Ti Lascio Una Canzone prima e Sanremo Young poi, oltre all’esperienza quasi ventennale della Prova Del Cuoco. La Clerici ha condotto anche programmi accolti in maniera molto più tiepida, come Standing Ovation (media di 3,6 milioni e 16% di share) e Senza Parole (3,1 milioni e 15%), ma non tutte le ciambelle riescono col buco: anche l’osannatissima Maria De Filippi ha condotto e/o ideato flop quali Unanimous e Il Ballo Delle Debuttanti.
Le operazioni revival sono complesse e solo Fazio è riuscito, in tempi recenti, a proporne uno di successo, il Rischiatutto, con due speciali in prima serata su Rai1 che hanno superato i 7 milioni e toccato il 30% di share, seguiti da 9 puntate su Rai3 che hanno superato i 2 milioni e mezzo e l’11% di share.
Fra le operazioni fallimentari, ricordiamo La Ruota Della Fortuna di Enrico Papi e Victoria Silvstedt, Il Gioco Dei Nove condotto anch’esso da Papi, la Sarabanda di Teo Mammucari e Belen Rodriguez e Furore di Gigi e Ross.



2. john2207 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:13

risale Giletti con un ampia pagina dedicata al maltempo con un finale a dedicato al hard segno che il sesso tira sempre…
la fiction di Morandi potrebbe essere un flop, ma vista la leggere prevalenza su Fazio suona meno come tale.

Subito dopo le iene con un ascolto boom di quasi il 12% con una durata straripante.



3. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:17

Morandi recupera i 200mila spettatori ed il mezzo punto di share che aveva perso rispetto alla prima puntata. Che Tempo Che Fa costante.
Le Iene superano i 2 milioni e sfiorano il 12% di share. Le ragazze di Rai3 debutta con oltre 1,2 milioni (5,4%). Giletti torna a crescere: 1,3 milioni e 7% di share.



4. john2207 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:21

bene l’ennesima replica su Tv8 del film di Brizzi, Maschi contro Femmine. Male come al solito Nove che a parte Crozza rimane sempre su ascolti marginali.



5. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:31

BUONA SETTIMANA,
credo che i risultati degli ascolti di ieri abbiano finalmente fatto capire che il “golden man” (ma a questo punto, diciamolo pure, “oro di BOLOGNA”) di RAI 1 sia incappato in un clamoroso flop. I suoi dati non sono quelli di un’ammiraglia RAI nella prima serata della DOMENICA. Io non penso proprio che quando lo strazio FAZIO sia stato arruolato su RAI 1 la dirigenza si aspettasse che PAPERISSIMA SPRINT avesse la meglio sul suo irrinunciabile conduttore. Perchè, numeri alla mano, la vittoria è netta di CANALE 5 con record di ascolti per il programma di RICCI. Passando poi a L’ISOLA DI PIETRO è indubbio che anche lì le aspettative fossero più alte, ma sebbene la fiction di MORANDI non stia bissando il successo della scorsa stagione sino ad oggi è sempre riuscita a battere la concorrenza. Quindi, praticamente FAZIO affossato su tutta la linea, nonostante avesse ospite ILARIA CUCCHI e il suo avvocato. Non parliamo poi della FIALDINI, ospite del TAVOLO, una presenza stomachevole!
Spero tanto che dall’anno prossimo FAZIO non venga confermato, non se ne sentirebbe assolutamente la mancanza…..



6. pietrgaf ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:39

Pensavo avesse vinto la Venier ieri, puntata divertente e piacevolissima



7. Francesco93 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:39

Paperissima batte Fazio. E niente, fa già ridere così…



8. Ale ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:41

Secondo me Fazio deve togliere la prima parte con Cottarelli oramai e’ diventata noiosa e sicuramente qualche punto di share in piu’ riesce a farlo.



9. emy ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:43

Morandi ribatte Fazio per la terza volta consecutiva, riportando la domenica di canale 5 a risultanti decenti soprattutto se consideriamo che si tratta di una fiction e che la domenica stava al 7% di Victoria.



10. emy ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:46

Domenica Live vince ancora sulla Venier, nonostante le tante pause pubblicitarie.
Morandi comunque va bene, le fiction fanno il 9 su canale 5 e la domenica stava inchiodata al 7 prima dell’isola di Pietro. Poi, voglio dire, Fazio viene battuto costantemente.



11. Marco Cappuccini ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:48

Sia chiaro che, se fosse possibile paragonare i programmi del pomeriggio domenicale a dell’immondizia, direi che Domenica Live è l’umido mentre Domenica In è la plastica.
Laddove la plastica è inodore e non troppo fastidiosa da tenere in casa mentre l’umido puzza e bisogna portarlo fuori di continuo.

Ecco, chiarito che alla fine sia Domenica In che Domenica Live sono per me immondizia, mi piacerebbe sapere come si sentono tutti coloro che esultavano per le iniziali vittorie di Mara Venier ora che la D’Urso sono 2 domeniche di fila che vince.



12. Zio Enzo ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:51

Fabio STRAZIO il conduttore da 7.600 euro al giorno continua il suo flop con ascolti disastrosi e anche ieri viene puntualmente bastonato da Paperissima e anche da Morandi ( ascolti bassi anche lui ma bastano per vincere contro il noiosissimo STRAZIO). Quelli della Rai sono proprio degli asini a voler continuare a insistere su questo conduttore perdente che ha sempre fatto ascolti miseri. Bene le Iene su Italia 1



13. PAOLO76 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 10:59

Ciao a tutti….
eh sì ieri giornata trionfale per canale 5 come non si vedevano da tempo….
Ottimo risultato per la D’urso che vince in maniera netta la sfida con Mara Venier. Distanze ridotte anche tra Scotti e L’Eredità, Paperissima sprint surclassa Fazio come non mai e nonostante la presenza dell’argomento “CUCCHI” che aveva generato il boom per mara Venier, viene battuto in maniera più netta anche dalla bellissima fiction di Morandi.
Ottimo come sempre le IENE su italia1 e discreto melaverde sul 5.



14. Dalila ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:09

Mi sembra che Domenica Live,che faccio sommessamente notare,ha fatto 300 mila spettatori in più,abbia giovato molto sull’assenza di Albano.Mi sembra altrettanto strano che una persona come lui si renda irreperibile se sa di dover fare un’ ospitata da qualche parte.Ho la netta impressione che a furia di frecciatine da destra e sinistra,la D’Urso si senta minacciata dalla Venier.E tutto sommato,Mara sta portando a casa risultati che da qualche anno non si vedevano su Rai1..



15. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:13

@SABATO
Nel mio post di ieri ho scritto: “ANTONELLA CLERICI ha commesso un unico grande errore. Abbandonare la PROVA DEL CUOCO, la trasmissione di pseudo successo che l’ha tenuta in vita televisivamente fino ad oggi. Perché se eccettuiamo SANREMO YOUNG, che ha riscosso buoni consensi, da circa 8 anni le sue proposte non hanno convinto il pubblico, che l’ha bocciata in tutte le salse”.
Confermo ogni singola parola. IL FESTIVAL DI SANREMO non è una proposta di ANTONELLA CLERICI, a lei viene affidata la conduzione, ma non è un programma dalla stessa scelto, è un evento xon cadenza annuale. Certamente ha avuto un granade seguito di pubblico, ma poi? Le prime edizioni di TI LASCIO UNA CANZONE ebbero ascolti straordinari, ma stiamo parlando del primo decennio degli anni duemila, non degli ultimi 8 anni. Gia dal 2011 (ultimi 8 anni) gli ascolti iniziarono a calare ed, in particoalre, le recenti edizioni di questo talent sono state sconfitte da AMICI o dal competitor di turno, l’ultima in particolare andò talmente male che la RAI decise di non riproporlo più. Altri tentativi, se escludiamo SANREMO YOUNG, che, comunque, non ha incendiato l’AUDITEL, sono naufragati senza salvezza.
E persino negli ultimi anni la stessa PROVA DEL CUOCO affannava e FORUM sempre più spesso risultava il programma leader della fascia oraria di pertinenza. Ecco perchè la definisco di “pseudo successo”.
Al contrario BARBARA D’URSO, nonostante una concorrenza molto più agguerita, quest’anno, sta dimostrando che il pubblico la segue sempre con partecipazione e l’ultima edizione del GF NIP da lei condotta è stata un successone, riconosciuto dallo stesso padrone di casa – DAVIDE MAGGIO -, una media del 23,30%, altissima, la migliore degli ultimi anni. Se poi come per la CLERICI vogliamo andare indietro nel tempo, allora citiamo anche le edizioni fortunatissime del GF (una delle quali riuscì a prevalere anche sul FESTIVAL DI SANREMO di SIMONA VENTURA) e i numeri da sballo del suo “SHOW DEI RECORD”.
E’ ovvio che tutti i conduttori hanno uno o più scheletri nell’armadio, gli insuccessi non risparmiano nessuno, ma citare la DE FILIPPI a difesa della CLERICI, mi sembra del tutto fuori luogo, considerato che (gusti a parte sacrosanti) la prima vanta nella storia della televisione primati di ascolti mai raggiunti da nessuna altra sua collega, che certamente pongono in un piano nettamente inferiore gli esperimenti non riusciti. Non è un caso se gli addetti ai lavori la definiscono “la sanguinaria”.
Mi spiace, putroppo confermo che è stato un errore abbondonare LA PROVA DEL CUOCO. Senza il suo programma di cucina, il viale che conduce al tramonto (televisivo, ovviamente!) è dietro l’angolo.



16. il-Cla83 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:13

Buongiorno blog.
Seppur con ascolti decisamente tiepidi e sotto le aspettative la fiction con Morandi vince la serata, facendo poco più del 15%. Fazio rimane stabile, molto vicine in share la prima parte e la seconda del Tavolo. Molto bene Le iene che avrà anche una durata notevole, ma fa comunque oltre due milioni di spettatori medi che per Italia1 è veramente molto. In risalita anche Giletti. Bene il nuovo programma di R3 Le ragazze che ha superato il 5% conservano su per giù il pubblico del precedente Amore criminale.

Ridottissima distanza tra L’eredità e Caduta libera, ricordo che a settembre Caduta libera è partita dal 12%.. e dal 12% arrivare al 20 come avvenuto questa settimana non è impresa di poco conto). Successo meritato sopratutto per Scotti, uno dei più grandi professionisti della nostra tv.

Pomeriggio vinto dalla D’Urso, seppur Mara Venier si mantiene su ottimi ascolti circa il 15-16%, unico programma pomeridiano di Rai uno ad avere riscontri positivi.
Bene anche il Kilimangiaro al 9%, fa persino di più di Quelli che..



17. Maria Cristina Giongo ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:25

Io credo che gli ascolti di ieri di Domenica Live siano stati alti perchè tutti aspettavano l’arrivo di Albano, che poi non è andato e della donna dalle unghie chilometriche, che pure non è arrivata. Poi la bufala che Albano era stato colto da malore, smentita solo alla fine ma tutti sono rimasti … ad aspettare notizie davanti alla tv.



18. Lucilla ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:29

Giusta piallata alla conduttrice veneta!
Non mi meraviglierei se c’ entrasse qualcosa con l’ assenza di Albano.
La classica persona che vuol far la distaccata ma che rode dentro marcia come una mela caduta da un albero un anno fa.



19. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:31

GIORNATA storica per CANALE 5: la fascia 15,00 -18,00 (cd. fascia del pomeriggio) viene vinta da BARBARA D’URSO con un risultato record: il 19,15 contro RAI 1 che non arriva neanche al 15%. Un dato straordinario. Nella sovrapposizione MARIA VENIER è stata battuta di due punti. Ed è la terza domenica consecutiva che DOMENICA LIVE supera il competitor.
Devo essere onesto, anche la DOMENICA IN di MARA VENIER è gradevole, bellissima l’intervista a ELENA SANTARELLI e magico il momento il momento in cui si sono seduti sul divano i fratelli BELLA. MARCELLA una voce dal colore affascinante, mi sono commosso nel vedere GIANNI BELLA così visibilmente emozionato. Vederlo ritornare lentamente alla luce dopo anni di buio è stato un momento toccante.
Il divario tra RAI 1 e CANALE 5 nelle 24 ore è sempre più ridotto, onore al biscione che sta rimontando alla grande, in una giornata da sempre appannaggio della prima rete di Stato.
Un salutone a TINA, PAOLO, IL CLA-83, SHAYNE (grazie mille per le tue parole, sei sempre speciale!), FRANCESCO93, SALVO IL MITO.



20. marco ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:45

Domenica Live , un circo , tutti urlano non si capisce niente
andate tutti in fabbrica a lavorare.
pagliacci di bassa macelleria



21. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:46

Mi rivolgo ancora a Marcello79, l’utente del caps lock e delle iperboli (“clamoroso flop”, “affossato”, “strazio”). La ficition di Morandi ha vinto, in sovrapposizione:
- nella prima puntata, di 501mila spettatori, 2,3% di share;
- nella seconda puntata, di 84mila spettatori, 0,4% di share;
- nella terza puntata, di 397mila spettatori, 1,8% di share.
Si tratta quindi di vittorie poco più che risicate: non vedo affossamenti!
Il tuo accanimento nei confronti di Fazio sfiora il ridicolo, soprattutto perché non tiene conto, oltre che dei numeri (che decretano un sostanziale quasi-pareggio fra le proposte di Rai1 e Canale5), anche del fatto che Fazio porta in video contenuti di altissima qualità, che arricchiscono l’offerta della TV di Stato e che non possono essere garanzia di ascolti “boom” quanto i contenuti più trash e popolari.
Fazio potrebbe, per esempio, metter su un salotto sulla chirurgia estetica, con ospiti una Francesca Cipriani fresca di sala operatoria e due o tre “Ken umani”, ottenendo ascolti più alti. Ma, per fortuna, preferisce dedicare spazio all’economia spiegata da Cottarelli, alla Storia di Liliana Segre, agli insegnamenti di Camilleri, alle famiglie Cucchi e Regeni, al cinema di qualità, ecc.

Per quanto riguarda invece il tuo commento delle ore 11:13, scrivi che “SANREMO non è una proposta di ANTONELLA CLERICI, a lei viene affidata la conduzione, ma non è un suo programma”, come se Sanremo fosse sinonimo di successo garantito. Ti ricordo che il Sanremo della Ventura, che tu stesso hai citato in un altro contesto, fu un flop, così come quello di Panariello-Blasi-Cabello, il quarto di Fazio e l’ultimo di Baudo. La Clerici è stata invece capace di confezionare e condurre un Festival apprezzatissimo e seguitissimo.
Non capisco per quale motivo tu voglia considerare proprio gli ultimi 8 anni: forse per escludere, dalla tua valutazione, alcuni successi della Clerici? Ahah! Per trovare un successo in prima serata della D’Urso bisogna andare indietro di almeno 10 anni, ma anche 12 o 15, quando condusse con enorme successo alcune edizioni di reality.
La scelta della Clerici di lasciare La Prova Del Cuoco è stata ampiamente spiegata dalla diretta interessata, che ha deciso di rinunciare agli impegni quotidiani per dedicare più tempo alla sua famiglia. Credo che, in tempi di arrivismi e sovraesposizioni, la scelta in controtendenza di Antonella Clerici vada solo apprezzata (ricordo anche un bell’articolo di Davide Maggio su questo argomento). Antonella non ha fatto un errore: ha consapevolmente rinunciato all’usato sicuro, avendo altre priorità.



22. Miko ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:51

Andate a dire al profilo twitter di Che tempo che fa (che sta esultando dicendo che il programma ha vinto la prima serata) che esiste una cosa chiamata PERIODO DI SOVRAPPOSIZIONE.

In realtà Fazio ha perso sia contro Morandi e Cuccarini che contro Paperissima Sprint, altro che vittoria!!!!!



23. cincinnato82 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:52

ieri sera dopo il milan,vado a casa e scopro piacevolmente che su rete4 trasmettono i predatori dell’arca perduta,grandioso film di indiana jones,vedo il finale…..soralella oltre 007 hai anche una passione per i film di indiana jones?



24. Rosa love ha scritto:

5 novembre 2018 alle 11:56

The Musketeers ha registrato appena 249.000 spettatori con l’1.5%. Peccato.



25. PAOLO76 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 12:11

Non so se Fazio scriva qualcosa sul suo profilo twitter tutti i lunedì…. Di certo oggi é il momento meno adatto per scrivere di una vittoria visto che è stato surclassato in modo netto sia da Paperissima che da L’isola di Pietro2.
Ha ragione Marcello79: canale 5 a un solo punto da rai1. Non si vedeva da tanto. Anche io credo che dietro il mancato arrivo di Albano a Pomeriggio5 ci possa essere Romina e di conseguenza Venier…. D’altra parte Romina aveva ballato il “ballo del Qua Qua” solo con la sua amica Mara….



26. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 12:31

CARO SABATO,
l’affossamento c’è eccome! Strano che nella tua “ridicola” pappardella per difendere FAZIO abbia VOLUTAMENTE (quanto amo il caps lock, ah, ah, ah!) eluso che PAPERISSIMA SPRINT, un programma che ha segnato ascolti negativissimi quest’estate, sia stato in grado di superare nettamente l’orrido conduttore ligure. E’ questo che dovrebbe saltare all’occhio, ma nessuno degli amanti di CHE TEMPO CHE FA lo ha sottolineato! Se si aggiunge la sconfitta subita da parte della fiction di CANALE 5, la frittata è fatta. Andiamo ad operare una bella media ponderata di FAZIO e di straziante, oltre lui, appaiono anche i numeri. Numeri che non sono degni certo dell’ammiraglia RAI.
Discorso CLERICI: sono partito dagli ultimi 8 anni, perchè ho iniziato ad analizzare l’ultimo decennio, un conduttore non può sempre vivere esclusivamente di eventuali successi del passato. E’ innegabile che la CLERICI dal 2010 abbia inanellato più sconfitte che vittorie, i dati non mentono e non la si può considerare allo stato attuale una conduttrice di successo.
Felice che il pubblico si stia stancando sia di lei che di FAZIO!
Vedo peraltro che non sono l’unico ad esprimermi in tal senso sugli ascolti di FAZIO, non mi sembro una voce fuori dal coro.
Ma poi sarò libero di definire orrido un conduttore se non lo gradisco e penso di lui cose negative? Chi sei tu per imperdimelo?
Inoltre se ritieni ridicole le mie affermazioni, ti ho già invitato più di una volta a non confrontarti con me.



27. Vince! ha scritto:

5 novembre 2018 alle 12:38

Non ho ancora visto le curve di oggi, ma ho studiato quelle delle settimane precedenti: credo che vada fatta un po’ di chiarezza.

Da qualche settimana iI programma di Fazio soffre nella parte iniziale contro Paperissima. Avere sempre lo stesso ospite, Cottarelli, naturalmente elimina l’effetto sorpresa, ma ripaga in qualità (i detrattori non saranno d’accordo, ma per me le spiegazioni del professore sono un’ottima pagina di servizio pubblico). Poi però il programma si riprende e batte Morandi per tutta la prima parte. Infine, nella seconda parte della trasmissione lo share scende e tornano a prevalere altri: prima la fiction e poi le Iene.

Alla fine, Morandi risulta vincitore in share, proprio perché per gran parte del tempo si scontra con il Tavolo.

Tuttavia, come hanno riconosciuto altri, gli ascoltatori di Fazio rimangono costanti. Inoltre, in valori assoluti, la prima parte di Fazio continua a prevalere. Credo che questo continui ad essere un ottimo risultato per un talk show (vedi Costanzo).



28. Vince! ha scritto:

5 novembre 2018 alle 12:51

Veniamo ai commenti sui programmi di ieri.

Nonostante il successo delle repliche pomeridiane, andate in onda a tamburo battente in settimana, Morandi recupera poco e torna a farsi battere in valori assoluti da Fazio…

Comunque vince in share, magra consolazione per i sostenitori di questa fiction, che doveva essere il fiore all’occhiello di Canale 5.

Ieri la puntata di Che Tempo Che sulla carta sembrava essere dedicata maggiormante al varietà. Non è stato così, ancora una volta ha prevalso nettamente il talk, con ottime interviste: davvero intensa quelle a Bublè e ad Ilaria Cucchi.

Il tavolo ormai è collaudato e va avanti da solo…



29. Nina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:01

Ciao Marcello, hai detto benissimo orrido. E ti dirò di più ho anche una precisa opinione di chi apprezza queste cose, quindi immagina quanto ridere fanno quando ti riprendono con il loro ditino alzato!



30. Vince! ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:07

Quando dicevo che il Grande Fratello Vip, al di là degli ascolti del lunedì, è fondamentale per Mediaset intendevo proprio quello che è accaduto ieri: Barbara D’Urso vince in scioltezza (anche sui social) soprattutto grazie a certi personaggi del reality.



31. Claudio75 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:20

A.A.A.

Cercasi attrice comica muta, un ballerino di prima fila sciancato, un cantante afono e se avanza, una donna cannone dopo la cura Lemme…

Ah barbere…poi sempre anna’ a Portobello per rimedia qualcosa hai visto mai!!

ARRIVEDORRRRCI!



32. tina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:23

SABATO abbiamo capito che ti piace la Clerici ma paragonarlo addirittura alla Defilippi e’il colmo.Quest’ultima anche dopo anni e anni macina ascolti alti e talvolta altissimi che la tua beniamina negli ultimi anni ha visto col binocolo.Ha lasciato la PDC quando si e’ resa conto che veniva battuta sistematicamente da Forum ricordandosi solo dopo anni di avere una figlia cui dedicarsi e dopo aver accalappiato il riccone.E che caso !direbbe Greggio.Per il resto la fiction non benissimo ma sempre più del caro (si fa per dire)Fazio.Dom live sorpassa con più di due punti e non penso proprio per l’attesa di Albano di cui a molti non frega niente.Percio bisogna essere obiettivi e ammettere che ieri la Venier ha perso.Senza stare a trovare scuse a tutti i costi che lasciano il tempo che trovano.Rassegnatevi .Ciao a tutti.Marcello sempre ok.



33. ANDREA ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:30

Pur amando alla follia MARA VENIER, ieri purtroppo ha preso e la D’Urso l’ha staccata di ben due punti e questo dato non e’ discutibile, quindi complimenti alla BARBARA NAZIONALE. Per il resto vince la serata MORANDI che batte Fazio (che resta veramente inguardabile). Io ho visto come sempre Giletti che mi piace e conduce veramente un bel programma senza peli sulla lingua. Buona giornata



34. tina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:32

Ad esempio riguardo Morandi lo abbiamo ammesso il calo di ascolti ma senza inventarsi scuse.L a storia e’meno avvincente e basta.Claudio ti sei svegliato per dire le tue solite idiozie.Potevi farne a meno .Fai le tue battute su Fazio e company.che ci sarebbe tanto da scrivere.



35. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 13:54

Marcello79, ti rispondo subito su Paperissima. La situazione è molto semplice:
1) non sono in possesso dei dati di sovrapposizione fra il programmetto di Ricci e la parte iniziale di Che Tempo Che Fa, quindi non saprei quali numeri commentare;
2) non mi stupirei affatto se Paperissima prevalesse anche in maniera netta su Fazio, per i motivi già detti: Paperissima è un programma di puro disimpegno, mentre Fazio, nel segmento iniziale, propone una lezione di Economia di Cottarelli. Davvero pensi che quest’ultima, indigesta ai più, possa prevalere su un programma in grado di offrire a tutti (dai bambini agli anziani) un momento di svago, per quanto stupido e senza pretese? Dopo i TG delle 20, il pubblico generalista italiano è abituato da anni al disimpegno di Striscia, Affari Tuoi, ecc.; Fazio è stato coraggioso a proporre, come rubrica fissa, 20 minuti di Cottarelli in apertura di puntata. Una scelta poco furba dal punto di vista degli ascolti, ma importantissima dal punto di vista della qualità e dei contenuti che il servizio pubblico è tenuto ad offrire. Sono completamente d’accordo con Vince, di cui ho letto il commento 27.



36. Vinci ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:04

VINCE LA D’URSO e ne parlano in pochi, perde tutti ad esultare. Che carini che siete. Comunque ho letto che c’è chi dice che la D’URSO non vince in prima serata da 10 anni, ma ci siamo scordati il GF15 che lo ha portato dopo anni di buio ad una media complessiva del 23,22 %. Ragazzi i numeri parlano mentre voi sparlate soltanto. Viva Barbara e forza Morandi che portano canale 5 al 15%



37. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:06

Tina, in realtà non seguo un programma della Clerici dai tempi del suo Sanremo, eccezione fatta per qualche spezzone dei programmi più recenti. Apprezzo la sua genuinità, penso che sia una buona professionista oltre che una persona vera, ma non è la mia beniamina e non ho alcun interesse a difenderla; ho solo voluto rispondere ad alcune accuse assurde e scorrette nei suoi confronti.
Ho fatto con la D’urso e la De Filippi un paragone ben circostanziato e giustificato: ho detto che ogni conduttore ha qualche neo nel proprio curriculum e che sbagliava Marcello a parlare della Clerici come di una attaccata da anni ad un unico prodotto di successo.
Se proprio vuoi sentirtelo dire, come se ce ne fosse il bisogno, penso che la tua beniamina – lei sì – Maria de Filippi abbia collezionato numerosissimi successi, ma non riesco ad apprezzarla per la sua tendenza al trash e alla valorizzazione di personaggi senza arte né parte: Giulia De Lellis è una sua creatura, Francesco Monte pure ed il nuovo tronista, appena annunciato, sarà Andrea Cerioli, uno che non ha mai lavorato in vita sua, sa solo pubblicare sui social selfie in mutande (o anche senza). Fra l’altro, anche lei ripropone da anni sempre i soliti 4 programmi: C’è Posta Per Te (sempre con gli stessi ospiti: Garko, Ferilli, Totti…), Amici (che non è più quello di un tempo), Uomini E Donne (programma fintissimo) e Tu Sì Que Vales (un format trash copiato da Italia’s Got Talent).
Non commento, e mi dissocio, dalle tue insinuazioni sulla Clerici come donna (“ha lasciato il lavoro dopo aver accalappiato un uomo ricco”) e mamma (“si è ricordata solo dopo anni di avere una figlia cui dedicarsi”). Penso siano insinuazioni molto cattive, gratuite e tristi soprattutto se provengono da un’altra donna, che magari ha a sua volta dovuto fare i conti con un diffuso maschilismo e con la difficoltà di far combaciare il lavoro con le esigenze famigliari.



38. soralella ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:42

cincinnato82 certo che ho una passione per i film di Indiana Jones!
Ieri ho visto solo il finale però, perchè non sapevo lo trasmettessero su Rete4. In gioventù avevo una vera e propria passione per Harrison Ford, ho visto tutti i suoi film. E ti dirò, in gioventù avevo pure una passioncella (non come quella per Harrison, ma insomma …) per il Milan. Poi si cresce ….. :)



39. Nina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:49

Ciò che non mi torna è l’incoerenza totale di chi pretende (si pretende!) che a Fazio sia riconosciuto qualcosa di positivo
Fossero costoro campioni di tolleranza e di apertura mentale! Ma quando mai, basta che ci sia un Feltri, un Porro, un Giordano che arrivano a toccare sublimi vette di bassezza. (Mayu, lo so che è un controsenso, ma l’ho fatto apposta)



40. soralella ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:54

Ieri puntata di Domenica In molto bella, Mara cresce di puntata in puntata. Per batterla la D’Urso è dovuta addirittura intervenire al TG5 dicendo che Albano stava male e che nessuno riusciva a sapere niente, ma che lei avrebbe dato notizie nel corso del programma. Una così non si può nemmeno commentare, io mi auguro solo che Albano e famiglia la denuncino.

Non ho visto la prima parte di Fazio, ho visto solo il tavolo in tarda serata, piacevole come sempre anche grazie a un Panatta che migliora con gli anni come il buon vino. Come rimpiango i tempi di Ah I Piroso … Panatta e Abbate, una delle migliori coppie comiche mai viste in tv.



41. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:57

SABATO, le mie affermazioni non sono nè scorrette nè assurde. Come sempre la verità brucia. Se ANTONELLA CLERICI non avesse presentato la PROVA DEL CUOCO, in questi ultimi 8 anni, suoi programmi di successo, escluso SANREMO YOUNG, non si rileverebbero. I dati non mentono, come quelli del tuo caro FAZIO.
Gli ascolti parlano chiaro, le ultime edizioni di TI LASCIO UNA CANZONE sono state un fallimento, ma già dal 2011 arrivano i primi campanelli d’allarme, altri esperimenti pure. Se poi tu vedi altri numeri, allora inutile continuare a parlarne.
E sottolineo ancora che LA PROVA DEL CUOCO, già negli ultimi anni della conduzione CLERICI, non poteva essere considerata un successo, ma “pseudo successo”, in quanto soffriva fortemente la concorrenza di FORUM.
Se alla luce di tutto questo si può considerare di successo un conduttore, allora abbiamo parametri di valutazione differenti.
Ripeto, dati alla mano, oggettivi e non opinabili, la signora CLERICI, emblema della noia più totale, senza il suo programmino di cucina, sarà completamente dimenticata dalla TV. Il trend è quello.



42. YleGi ha scritto:

5 novembre 2018 alle 14:58

L’esacamotage della D’Urso di utilizzare notizie allarmanti sulla salute di Albano inventate di sana pianta è stato di uno squallore irripetibile. Mi domando cosa si inventerà le prossime domeniche, se va di questo passo … Mi voglio augurare che Albano non fosse d’accordo con questo tristissimo teatrino, ma ormai non mi meraviglio più di niente.



43. tina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:06

Sabato non discuto di trash o non trash.Dico solo che la Defilippi continua ad aver successo e tanto a differenza della Clerici battuta negli ultimi anni anche al mattino da Forum.Percio nessun paragone.Tu poi ci metti in mezzo anche la D’urso che io non ho nominato .Sul resto del mio discorso io la penso così è tu sei padrone di pensarla diversamente.Ci sono donne che prima pensano ai figli e poi alla carriera senza ricordarsene dopo10 anni.



44. tina ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:06

Sabato non discuto di trash o non trash.Dico solo che la Defilippi continua ad aver successo e tanto a differenza della Clerici battuta negli ultimi anni anche al mattino da Forum.Percio nessun paragone.Tu poi ci metti in mezzo anche la D’urso che io non ho nominato .Sul resto del mio discorso io la penso così è tu sei padrone di pensarla diversamente.Ci sono donne che prima pensano ai figli e poi alla carriera senza ricordarsene dopo10 anni.



45. shayne lewis ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:24

ieri due erano le sfide più interessanti e sono state vinte entrambe dal biscione senza se e senza ma forse settimana prossima si ribalterà il tutto ma ieri questo è l’esito quindi accettatelo serenamente senza trovare scuse…quello che sorprende di più sono le papere che hanno vinto nettamente contro Fazio che farà sicuramente servizio pubblico ma i numeri non lo premiano affatto sono medie da raitre non da raiuno bellissima la fiction di Morandi meglio della prima serie per me e gli ascolti non sono stellari ma più che sufficienti visti anche i risultati delle altre fiction mediaset

D’urso batte Venier anche senza Albano ma con una Marchesa in grandissima forma

ciao a tutti buona settimana Marcello Paolo Tina Salvo



46. il-Cla83 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:25

@sabato @marcello @tina mi permetto di intromettermi nella discussione non per voler dire la mia a tutti i costi ma perchè la trovo molto appassionante. in realtà apprezzo tutti i vostri commenti, è di questo che parlo quando cito il famoso “scambio di opinioni” senza dover per forza di cose offendere gli altri commentatori.
Finchè si danno giudizi su un azienda o una trasmissione credo che ognuno sia libero di dire ciò che pensa, il problema è quando si offendono gli altri commentatori.
Comunque sul fatto che Paperissima vinca sulla prima parte di Fazio do ragione a sabato, se in quel segmento Fazio facesse già partire le interviste con un ospite di richiamo la situazione probabilmente sarebbe inversa, mentre invece il tema economico non gli permette di avere subito dalla sua gran parte del pubblico. Io apprezzo Fazio e il suo modo garbato di fare televisione, credo sia uno degli ultimi conduttori della sua generazione ad aver fatto la cosidetta gavetta, partendo come imitatore dalle tv locali. Per quanto riguarda invece la De Filippi dissento totalmente, al di la dei programmi che ha creato, comunque molto diversi l’uno dall’altro (c’è posta non c’entra nulla con Amici che non c’entra nulla con U&D) lei è stata brava a creare un empatia con il pubblico, e la sua conduzione senza fronzoli, che può non piacere rende meno trash qualsiasi momento trash si possa creare nelle sue trasmissioni. Caso a parte è Tu si que vales, se è vero che è una copia di Got talent, è anche vero che definirlo programma trash mi sembra fuori luogo; io stesso in un festival abbastanza importante che si trova diciamo nella mia zona (Lonato del Garda)) ho avuto modo di ammirare artisti straordinari che avevo visto proprio in questa trasmissione e che magari, senza di essa non sarebbero stati chiamati. Qualche numero sopra le righe e un po’ trash c’è, ma a mio avviso serve solo per far ridere e apprezzare ancora di più le tante e meravigliose performance che si possono vedere.
Antonella Clerici infine ha collezzionato numerosi flop, ma credo che sia l’ultima colpevole, a tutti gli effetti la Rai le ha spesso riservato sfide quasi impossibili, e programmi senza mordente, che probabilmente non avrebbero fatto ascolti diversi con altre presentatrici. Ti lascio una canzone nelle ultime edizioni ha perso molto, ma era il genere ad aver stancato, crollarono anche gli ascolti di Io canto ad esempio..
Un saluto



47. Sabato ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:54

Ciao il-Cla83! Sono felice che tu condivida il mio pensiero su Fazio. Non ho mai detto che i programmi della De Filippi siano tutti uguali (li conosco, pur non essendone un telespettatore fedele, ma al massimo occasionale), bensì che ripropone i suoi 4 titoli forti da anni. A risentirne maggiormente è C’è Posta Per Te, sempre uguale a se stesso, per il quale non viene fatto nemmeno uno sforzo di novità nella scelta degli ospiti. Sono assolutamente d’accordo con te nel riconoscere alla De Filippi un talento raro, ma non posso apprezzarne le scelte contenutistiche che fanno male alla cultura e offendono l’intelligenza delle persone. Per quanto riguarda TSQV, ho parlato di trash per via dei concorrenti sopra le righe, dei litigi (penso per esempio al gesto dell’ombrello di una concorrente di poche puntate fa), dei montaggi che si avvalgono di grafiche “cartonate” e delle frequenti allusioni sessuali (la presunta omosessualità di Zerbi, gli spogliarelli, i frequenti commenti pruriginosi).
Sono infine felice che tu abbia citato le “sfide impossibili” riservate dalla Rai alla Clerici: Antonella è un’aziendalista e si è più volte lanciata con serietà ed entusiasmo in esperimenti pericolosissimi, con l’obiettivo di valorizzare al massimo il prodotto che le era stato affidato, senza pensare troppo al possibile ritorno negativo sulla sua immagine. Ti posso chiedere a quali programmi ti riferisci quando scrivi che la Clerici “ha collezionato numerosi flop”?



48. PAOLO76 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 15:57

l’articolo di MATTIA BUONOCORE su questo stesso blog la dice lunga sui mezzi adottati da Fazio per cammuffare la sua sconfitta…..



49. il-Cla83 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 16:26

@sabato mi riferivo alle ultime edizioni di Ti lascio.. (ovviamente ne ho anche spiegato il motivo, il genere aveva stancato), Il ristorante (era l’epoca d’oro dei reality e quello non si avvicinò nemmeno lontanamente agli altri) La terra dei cuochi (chi se lo ricorda?) e Senza parole. Anche l’esperimento Dolci dopo il Tiggi non funzionò, ma ripeto, la considero l’ultima colpevole.

Per quanto riguarda la De Fillippi.. hai detto niente! Inventare tre programmi di genere cosi’ diverso, anche rivolti a un pubblico molto diverso e portarli avanti per cosi’ tanto tempo con cosi’ tanto successo non è da tutti. E sopratutto C’è posta per te! Fare ascolti con la gente comune non è semplice, più facile fare ascolti con un cast di 15 vip.. i grandi ospiti, sopratutto le star di Holliwood, sono arrivate quando il programma era già un programma di successo, credo che farebbe ascolti anche senza, e il motivo del grande successo è proprio l’empatia che crea non solo con il pubblico ma anche con i protagonisti delle storie, mai una parola di troppo, mai indugiando nel dolore, anche quando le persone piangono ecc. Oltretutto con questi tre programmi è sempre presente in video, penso che le meningi le possa spremere anche qualcun altro per inventarsi qualcosa di nuovo da portare in tv, lei ha già dato, e continua a ottenere consensi con programmi suoi, in un epoca in cui a dominare sono i format.



50. MARCELLO79 ha scritto:

5 novembre 2018 alle 17:08

BRAVISSIMO IL CLA-83, ti ammiro sempre di più. Dopo tutti questi flop definire la CLERICI conduttrice di successo è propria una barzelletta. Ringraziasse la PROVA DEL CUOCO che le ha permesso ancora in questi ultimi anni di essere considerata, altrimenti…..E poi si pretende con aria di prosopopea di far passare gli altri per mistificatori della realtà. Che meschinità! Fortunatamente i dati non mentono.
E non mentono neanche quando snocciolano i dati di FAZIO. Amabile IL CLA-83 può essere vero ciò che dici, ma ciò non toglie che FAZIO è stato battuto da una trasmissione che, quest’estate, ha segnato livelli record in senso negativo, in termini di ascolti. COTTARELLI o non COTTARELLI. Questo per me è un’aggravante ai suoi già pessimi ascolti. Perchè, perdonami, non credo tu ritenga il 14/15% un dato degno della prima serata di RAI 1. Ed è inutile dire che un talk non può raggiungere un risultato migliore, sono chiacchere che lasciano il tempo che trovano. Se le cose stanno veramente così, allora la RAI non avrebbe dovuto proporlo in prima serata sulla sua prima rete. Perchè non sono questi OGGETTIVAMENTE (evviva il caps lock!) i numeri che ci si aspettava dallo strazio FAZIO, quando la RAI 1 si è svenata per non lasciarlo andare.



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.