1
settembre

Matrimonio Ferragnez: Instagram killed the TV Stars – Video e Foto

Matrimonio Chiara Ferragni e Fedez

Matrimonio Chiara Ferragni e Fedez

In tv non si quasi è mai vista. Eppure in un tempo in cui il divismo è abolito, Chiara Ferragni è il personaggio nostrano che al momento più si avvicina al concetto di star. E’ nata sul web, e lì è rimasta, coltivando una nicchia (mondiale) per anni prima di fare il grande salto mainstream, favorito dall’ascesa vertiginosa dei social (Instagram in particolare) e dal legame con Fedez. Questo pomeriggio il cantante e giudice di X Factor è diventato suo marito. Nella cittadina siciliana di Noto si è celebrato il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez, alias i Ferragnez, tra opulenza, foto, stories, e sentimento.

E’ l’evento mondano dell’anno. I due – che si erano conosciuti grazie ad una canzone in cui Fedez prendeva un po’ in giro la rampante fashion blogger – sono giovani, belli, ricchi e famosi. La coppia non ha mai imperversato sul piccolo schermo ma, a conti fatti, si è nutrita di  meccanismi simili. Il pubblico ha imparato a seguirli quotidianamente su Instagram, come si seguono i beniamini del piccolo schermo, in una sorta di reality quotidiano tra il vero e il “filtrato”.

La tv, quella canonica, ora si comporta come la vecchia zia che fatica a capirne il fenomeno e prende ad ironizzare gli eccessi o a bollarlo come roba da millennials. La realtà è che la bravura dei Ferragnez mette anche con le spalle al muro un sistema mediatico incapace di creare e alimentare personaggi, ostinandosi talvolta a puntare su “quelli che piacciono alla gente che piace”, con buona pace delle preferenze popolari.

Chiara Ferragni e Fedez rappresentano personaggi vicini ma allo stesso tempo irraggiungibili per via di uno stile di vita che si può soltanto sognare. E alcune scelte discutibili della coppia (o di Fedez) non li priva della loro forza mediatica. Nuove declinazioni di star, ora che il velinismo è morto, o unicum dello showbitz?

Foto Matrimonio Chiara Ferragni e Fedez

Video Cerimonia Ferragnez



Articoli che potrebbero interessarti


I giudici di X Factor 8 (7)
X FACTOR 8: MIKA, MORGAN, FEDEZ E VICTORIA CABELLO IN GIURIA


X Factor 2018
X Factor 2018: Fedez è rimasto nel supermercato


Fedez
Fedez, festa al supermercato: «Indignatevi anche con Masterchef per gli sprechi». Il cooking show replica, poi cancella il tweet


BowLand - Gruppi
I 12 concorrenti di X Factor 2018 – Foto

3 Commenti dei lettori »

1. testanonpensante ha scritto:

1 settembre 2018 alle 23:02

Evento mondano dell’anno …. ? E perchè non del secolo o del millennio, già che ci siamo. L’unica cosa che condivido è la loro bravura nel manipolare un certo genere di media, per il resto, come diceva il loro ex amico Rovazzi, “tutto molto interessante”….



2. Vattelalbicocca ha scritto:

2 settembre 2018 alle 01:42

“E STICAXXI”



3. Miko ha scritto:

2 settembre 2018 alle 13:42

La TV non riesce a creare nuovi personaggi anche perché continua a puntare solo su quelli che ormai hanno dato tutto quello che c’era da dare, alcuni esempi:

Nel 2018 i dirigenti di Raiuno non hanno saputo fare niente di meglio che richiamare per l’ennesima volta a Domenica in la 68enne Mara Venier

Ai Fatti Vostri (programma che più di tutti rappresenta il vecchiume che non si schioda) nessuno sembra in grado di sostituire il 71enne Giancarlo Magalli

Sono ben 30 anni che non si riesce a creare una soubrette-showgirl di successo (l’ultima è stata la Cuccarini, ormai 33 anni fa)

L’unico conduttore giovane che è riuscito a farsi notare negli ultimi anni è stato Alessandro Cattelan (ormai arrivato alle soglie dei 40 anni).

Come può la TV attirare il pubblico giovane se non utilizza volti giovani: ai millenials piace sognare e fantasticare, e la TV italiana come li farebbe sognare: con le dentiere di Pippo Baudo e Corrado Augias?



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.