28
agosto

Vieni da Me: Caterina Balivo rispolvera i giochi telefonici

Caterina Balivo

Caterina Balivo

Vieni da Me, come si evince dal promo in onda, è una sorta di invito che Caterina Balivo rivolge a tutti, dagli ospiti al pubblico a casa. Ma, in concreto, cosa vedremo nella nuova trasmissione del pomeriggio di Rai 1, al via lunedì 10 settembre? Interviste, racconti, esibizioni e – udite, udite – giochi telefonici.

Vieni da Me: il pubblico in studio vota, quello a casa gioca

Il format, che si ispira allo show statunitense dell’attrice comica Ellen DeGeneres, è un talk al centro del quale ci saranno personaggi famosi e persone comuni, pronte a raccontarsi e far vedere ciò che sanno fare. Non solo interviste, ma anche esibizioni (!), che promettono di rendere le varie storie dei racconti non fini a se stesse. Alla fine, infatti, ci saranno sorprese, regali e il parere del pubblico presente in studio che – dichiara la conduttrice – “si esprimerà anche attraverso delle palette”.

Al programma, come detto, potranno partecipare personaggi del mondo dello spettacolo, anche solo per presentare nuovi progetti professionali in partenza che li riguardano, oppure gente comune, che magari ha qualcosa da dire ad una persona in particolare ma non sa come fare. In questo clima disteso, ci sarà spazio per il pubblico a casa. La vera ‘novità’, che riporta la tv a qualche decennio fa, è rappresentata dai giochi telefonici. All’interno di Vieni da Me, Caterina Balivo coinvolgerà il telespettatore con due ‘concorsi’ a premi in gettoni d’oro.

Nel primo, dal titolo Dimmi chi è, la conduttrice farà ascoltare il suono di una voce di un noto personaggio. Lo scopo del gioco per i concorrenti è indovinare di chi si tratta, sulla base degli indizi audio forniti. In caso di risposta sbagliata, il concorrente non vince nulla e termina la sua partecipazione, fermo restando che potrà comunque provare a giocare nuovamente nel corso di altre puntate. In caso di risposta esatta, invece, il concorrente vince il premio in palio, senza alcuna possibilità di giocare di nuovo.

Il secondo gioco si chiama A casa di…?. La Balivo mostrerà ai telespettatori e al concorrente alcuni dettagli e ambienti dell’abitazione di un noto personaggio. Lo scopo è indovinare chi vive nella casa di cui, di volta in volta, verranno mostrati ed indicati i vari indizi. Anche in questo caso, se il concorrente sbaglia la risposta non vince nulla e avrà la possibilità di giocare in un’altra puntata. Se, invece, dà la risposta corretta, si aggiudica il premio in palio, senza poter giocare ancora.

Il montepremi, per entrambi i giochi, parte da una base di 100 euro e salirà di 50 euro ad ogni telefonata con risposta errata. Se al termine della stagione, durante l’ultima puntata, nessun concorrente si fosse aggiudicato il montepremi fin lì accumulato, lo stesso sarà devoluto in beneficenza.

Il numero per giocare con Caterina Balivo

Per partecipare a Dimmi chi è e A casa di…? sarà attivo il numero 894424 durante la diretta della trasmissione. Per chi volesse giocare già alla prima puntata, le prenotazioni avverranno domenica 9 settembre, dalle 14.00 alle 15.30.

Vieni da Me, la cui sigla sarà l’omonima canzone de Le Vibrazioni, andrà in onda su Rai 1 dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 15.30.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Caterina Balivo - Vieni da Me
Vieni da Me, anzi scappa


Caterina Balivo - Vieni da Me
BOOM! Caterina Balivo presenta lo studio di Vieni da Me in anteprima su davidemaggio.it


Caterina Balivo
Vieni da Me: il promo con Caterina ‘centralino’ Balivo


Alessandro Greco
Rai 1, stagione 2018/2019: chi entra e chi esce

7 Commenti dei lettori »

1. Renzo ha scritto:

28 agosto 2018 alle 18:15

Mi dispiace dirlo ma sarà un flop… Cioè, sti giochi telefonici sanno di Mezzogiorno in famiglia!



2. trucidatus ha scritto:

29 agosto 2018 alle 02:12

Un saluto a tutti; è certamente normale che in 64,ormai quasi 65 anni di televisione siano state trasmesse tante cose e si possano facilmente trovare delle analogie in ciò che si vede,ed è il caso di questi due giochi: “A casa di…” ricorda uno dei giochi fatti all’interno di un game show del 1999,condotto,all’epoca, da Milly Carlucci,in cui due famiglie dovevano superare diverse prove,per poter provare ad aggiudicarsi 100 milioni di lire da utilizzare per ristrutturare il loro appartamento;una di queste si chiamava “di chi è questa casa?” e consisteva,appunto nell’indovinare a quale personaggio famoso appartenesse un dato appartamento,tramite gli indizi che venivano loro forniti;per quanto riguarda “Dimmi chi è”,richiama alla mente il gioco della “cassaforte”,che si svolgeva a “Buona Domenica” 1996/1997,un po’ più complicato,perchè le voci di personaggi famosi da indovinare per poter vincere il montepremi erano 7,ma venivano messi in palio 500 milioni di lire,una cifra enorme per l’epoca,altro che 100 euro(chiaramente,quando si parla di denaro,anche una piccola cifra può far comodo,ma l’attenzione dello spettatore sarà più attirata da un gioco articolato in cui ci sono in palio,ad esempio,200.000,300.000 euro e cifre in genere,piuttosto che uno dal meccanismo banale in cui si gioca per poche centinaia di euro);parlando delle esibizioni del pubblico possiamo citare “L’erbavoglio”,una rubrica già vista a “Domenica in” 2001/2002,in cui alcune persone comuni,che ritenevano di saper fare delle cose simpatiche o particolari si presentavano in trasmissione per proporle al pubblico;in sostanza,quindi,il programma mi sembra,da quel che leggo, un miscuglio di elementi datati,già visti negli anni ‘90 e che suppongo ricalchino anche quello stile,ormai,per certi aspetti, sorpassato,il quale,spesso,al giorno d’oggi,non incontra i favori del pubblico,eccetto se si tratta di un qualcosa che possa essere considerato ancora attuale,ma credo che non sia questo il caso;in definitiva,prevedo che dapprima verranno apportate delle radicali modifiche in corso d’opera,le quali,molto probabilmente,saranno di scarsa utilità e non riusciranno ad evitare un sonoro insuccesso.



3. trucidatus ha scritto:

29 agosto 2018 alle 02:39

MESSAGGIO INDIRIZZATO ESCLUSIVAMENTE AI SIGG.RI MODERATORI DEL SITO “WWW.DAVIDEMAGGIO.IT”
Signori moderatori del sito “www.davidemaggio.it”,buongiorno;vi vorrei far notare che il mio commento da voi censurato poc’anzi,esprimeva in maniera chiara,completa,rispettosa e pertinente la mia opinione e non presentava in alcun modo contenuti volgari o offensivi,desidererei, quindi, sapere da voi la motivazione per cui avete deciso di non pubblicarlo,escludendo,cortesemente,quella dell’ “eccessiva lunghezza”,perchè ho visto commenti molto più lunghi di quello che mi avete censurato,da voi regolarmente pubblicati;eventualmente,a questo proposito,vi vorrei chiedere,come ho già fatto in precedenza senza ottenere risposta,delucidazioni in merito ad un eventuale limite nella lunghezza dei messaggi e di espormi anche un vostro regolamento per la pubblicazione dei medesimi,se lo avete.Sperando che abbiate la cortesia di rispondere,vi auguro un buon proseguimento.



4. trucidatus ha scritto:

29 agosto 2018 alle 03:08

Apro questo post rivolgendomi ai sigg.ri moderatori del qui presente sito,perchè gli sarei ben lieto se avessero la cortesia di rispondere quando chiedo dei chiarimenti in merito ai criteri con cui valutano se pubblicare o meno i singoli messaggi; detto questo,per quanto riguarda la mia opinione su quello che ho letto,il programma mi appare,almeno ad un primo giudizio,un miscuglio di elementi datati,tipicamente caratteristici degli anni ‘90,che,molto probabilmente,potranno non piacere al pubblico moderno,poichè non li ritengo,sempre riferendomi a tali elementi, nè attuali nè attualizzabili,quindi prevedo che saranno effettuate dapprima radicali modifiche,facendo sparire per primi,con ogni probabilità,i giochi telefonici,che,però potrebbero rivelarsi vane e non riuscire a scongiurare un’eventuale insuccesso.



5. trucidatus ha scritto:

29 agosto 2018 alle 03:45

Pur non avendo ricevuto alcuna risposta dai sigg.ri moderatori,provo ad apportare autonomamente delle modifiche al mio precedente commento,sintetizzandolo,a scapito,però,intendo precisarlo,della sua completezza,sperando che,stavolta,vada bene a chi di dovere: da quanto leggo,dovendo dare un primo giudizio,credo che questo programma sia un miscuglio di elementi datati,tipici degli anni ‘90,che il pubblico potrebbe non gradire;in qualche caso è capitato che qualcosa venisse riproposto,recentemente o in passato,seppur con qualche modifica e piacesse,ma non credo sia questo il caso;prevedo,quindi,una serie di radicali modifiche(i giochi telefonici,con ogni probabilità,saranno i primi a terminare anzitempo),che,però,potrebbero rivelarsi vane e non scongiurare un eventuale insuccesso.



6. trucidatus ha scritto:

29 agosto 2018 alle 04:31

Chiedo scusa per aver scritto due commenti simili,ma uno mi è stato realmente censurato senza che me ne venisse spiegata la motivazione,mentre il commento numero 3,in un primo momento è scomparso,per poi essere pubblicato molto tardivamente e non in tempi rapidi come solitamente avviene,perciò,pensando che non fosse arrivato a destinazione e senza poterlo,in quel momento,più rileggere,ho provato a riscriverlo,pur non riuscendo a ricordarlo nel dettaglio.Grazie.



7. Fabio Fabbretti ha scritto:

29 agosto 2018 alle 09:58

@trucidatus può succedere, soprattutto per i nuovi utenti, che i primi commenti vadano in automatico in moderazione. Sono tutti pubblici e visibili, buon proseguimento



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.