26
aprile

Bobby Solo contro la figlia Veronica: «Stanno usando la mia persona per fare audience. Non mi ha mai contattato per 15 anni»

Bobby Solo

Bobby Solo

È furibondo Bobby Solo. Il cantante è un vero e proprio fiume in piena contro la figlia Veronica Satti, reclusa al Grande Fratello 2018.

«Ho dato incarico a un importante studio legale di tutelarmi, perché a mio avviso si sta usando la mia persona per fare audience. C’è uno sfruttamento illecito della mia immagine a scopo di lucro. Non è più diritto di cronaca e questo non mi piace. Confermo quello che ho già detto: in 15 anni non sono mai stato contattato, né cercato se non da avvocati, carabinieri e cause penali. Questa vicenda si esaurirà solo dopo le settimane del programma, ma non ho alcuna preoccupazione perché sono fiducioso nel buon senso di chi guarda da casa».

Così Bobby Solo parla al settimanale Spy – in edicola da venerdì 27 aprile – in riferimento alla dichiarazioni che la figlia ha fatto in diretta televisiva dalla casa del Grande Fratello. Veronica a Barbara D’Urso aveva confessato: «Io voglio ricongiungermi con lui, penso che possa fare bene a entrambi. Se lui non lo crede, mi dispiace, ma io non mi arrenderò».

La replica di Bobby Solo è durissima:

«Avrebbe saputo come cercarmi, se solo avesse voluto. Mi chiamano da tutto il mondo. Sarebbe bastata anche un’e-mail: ”Voglio abbracciarti e stare con te”, invece di andare in televisione. Stanno facendo queste moine perché vorrebbero questo ricongiungimento al Grande Fratello per fare qualche punto di audience in più».

E riguardo alle accuse di abbandono aggiunge:

«Non c’è stata nessuna separazione. Sono state loro (Veronica e la madre Mimma Foti) a non voler comunicare con me per 15 anni per motivi economici. Lei lo ha detto in tutte le trasmissioni da due anni a questa parte, dove cercava solo soldi. Visto che quelli non ci sono, ora cercano altre strade. Veronica dice che ha rifiutato i soldi del mantenimento. Falso. Non ha rifiutato alcunché, ha semplicemente perso la causa».

Bobby Solo contro la figlia – dichiarazioni del 20 aprile 2018 (subito dopo l’ingresso di Veronica nella Casa)

«Sono contento se mia figlia Veronica ottiene successo con il Grande Fratello, anzi mi auguro che vinca il reality e guadagni i 100mila euro del premio. Sarei felicissimo. Io ho raggiunto la popolarità cantando “Una lacrima sul viso” e non ho mai sputtanato le persone. Invece ora si sta tentando di demonizzare un padre che non ha nessuna colpa. Ho mantenuto questa ragazza, senza farle mancare nulla, fino all’età di 20 anni, ma sono 15 anni che non le parlo se non attraverso le denunce e gli avvocati. Parlare di ricongiungimento ora mi sembra ridicolo. E poi i ricongiungimenti si fanno di persona, non in tv». Non usa mezze parole Bobby Solo che, in un’intervista al settimanale Spy replica alle accuse della figlia Veronica Satti.

Veronica, nata dalla relazione di Bobby Solo con la corista Mimma Foti, è una delle concorrenti del Grande Fratello e, durante la prima puntata, prima di entrare nella casa ha detto: «Sono stata una figlia molto desiderata e ho vissuto con mio padre fino a 6 anni. Poi i miei si sono separati e tutto è cambiato. Lui è scomparso dalla mia vita e da 15 anni non lo vedo. Vorrei incontrarlo e che mi spiegasse perché ho avuto un padre fino a un certo punto e poi mi è stato negato».

«Le riconciliazioni non si fanno in televisione con una farsa comica, ma si fanno chiamando la persona e parlandosi. Parlare di questo ricongiungimento oggi mi sembra ridicolo. Mia figlia non mi ha mai cercato negli ultimi 15 anni se non attraverso avvocati o carabinieri. Ho 73 anni, non sono abituato ai gossip farseschi, ma semmai ai vecchi programmi di una volta dove si faceva un altro tipo di varietà. Se avessi 25 anni avrei sicuramente un’altra ottica».

E all’amico Malgioglio, che in diretta tv lo ha criticato, Bobby Solo replica con ironia:

«Malgioglio lo conosco dal 1967 e gli voglio un bene dell’anima, ma è pagato per fare il suo lavoro e fa parte della farsa, è giusto che lo dica. Io sono pagato per suonare la chitarra, Malgioglio per fare quello e gli avvocati per fare le cause».

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


GF15 - Veronica e Valerio
Grande Fratello: Veronica si dichiara a Valerio ma ha la fidanzata fuori. Lui la rimbalza


GF15 - Filippo e Lucia bacio
Grande Fratello 2018: ecco il menù della seconda puntata. Nella casa Paola Di Benedetto


Luigi Mario Favoloso GF
Grande Fratello, giorno 1. Scintille tra Luigi e Veronica. Lei: «Ha detto che non posso chiamarmi ‘Favolosa’». Simone Coccia piange già


MATTEO
Tutti i concorrenti di Grande Fratello 2018

1 Commento dei lettori »

1. soralella ha scritto:

26 aprile 2018 alle 18:31

Questa uscita poteva anche risparmiarsela. Posto che la verità non la sapremo mai e che comunque sia ne stanno uscendo assai maluccio entrambi (almeno a mio avviso) va anche detto che ci si aspetterebbe da un padre una briciola di buona volontà in più nei confronti di una figlia. Se lui aveva deciso di troncare completamente i rapporti con l’ex per questioni economiche non era un motivo per non vedere più nemmeno la figlia. I mezzi per mettersi in contatto si presume li avesse anche lui. E certamente i rapporti come sono oggi sono stati determinati da lui e dall’ex compagna, non certo da Veronica che all’epoca della rottura era una bambina. Peraltro questa tipa a me non sta simpatica per nulla, al pari di tutti coloro che stabiliscono la propria residenza sui divani della D’Urso, ma non è che Bobby Solo abbia mai dimostrato in alcun modo di tenere a lei, anche solo minimamente. Non vuole prestarsi al gioco dell’incontro lacrimevole dentro la Casa? Benissimo, su questo gli dò tutte le ragioni, ma non mi pare abbia detto “la incontrerò appena esce io e lei da soli”, ed è del tutto evidente che non ne ha nessuna intenzione. Che tristezza …



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.