28
giugno

Palinsesti Rai 2017/2018: la presentazione in diretta su DM. Orfeo: “Il contratto di Fazio è vantaggioso”

presentazione palinsesti rai

Presentazione palinsesti Rai

E’ arrivato il momento di svelare ufficialmente le sue carte. Questa mattina, a partire dalle ore 12, all’Università Statale di Milano la Rai presenta i palinsesti per l’autunno 2017 ai giornalisti. Un incontro stampa che seguiremo su queste pagine in diretta minuto per minuto per aggiornarvi con le dichiarazioni del management e con tutte le novità della programmazione di Rai1, Rai2, Rai3 e dei canali tematici (qui le nostre anticipazioni sui palinsesti Rai e Mediaset).

Presentazione Palinsesti Rai Autunno 2017 – in diretta

Ore 12 – Si inizierà in ritardo.

Ore 12.37 – La conferenza inizia con il Direttore Generale Mario Orfeo in tenuta casual. “Prima di tutto la scelta di questo luogo, l’Università Statale di Milano che rappresenta due tratti distintivi del nostro paese: la bellezza e la cultura. E la Rai fa parte di questa bellezza…“. Il DG sottolinea il valore dei dipendenti e dei talenti e a proposito di questi ultimi dice che non sono stati persi, “la sfida è stata di tenerli, di difendere le loro competenze nell’interesse dell’azienda”. Una scelta che difende più di ieri davanti a polemiche e attacchi, che volendo usare un eufemismo reputa strumentali. “Il nostro obiettivo è moltiplicare il valore della Rai… Con i talenti intendiamo costruire il futuro“. Viene poi mostrato un video in cui “vediamo il valore della Rai in due minuti“: scorrono le immagini di programmi e personaggi Rai con in sovrimpressione numeri relativi agli ascolti, ai social, alle ore di contenuti sportivi…

Ore 12.43 – “La Rai primeggia in tutto negli ascolti, nella qualità, è necessario il passaggio a media company. Credo non ci siano tanti paesi in cui il servizio pubblico ha un ruolo così importante e vincente sul mercato“, continua Orfeo. Parla dei contenuti: la fiction sarà molto più ricca, con produzioni originali e una serie di impegno civile (“la Rai deve essere al centro di una riflessione, di un pensiero…“). Per quanto riguarda l’intrattenimento, “puntiamo a un’evoluzione che riporti all’età dell’oro del varietà in maniera attualizzata. Vedrete, ci divertiremo molto in quest’autunno“. Non manca di citare Rai Cultura, che promette sarà trasversale alle reti, perchè la “cultura non è un genere“. Conferma la diretta della prima della Scala. Passa all’informazione, dove rimarca il trend crescente del TG1 (anche rispetto ai “tg piccoli che credono di essere grandi“), sebbene questo non basti. “Il nostro obiettivo è quello di parlare a tutti cominciando dai bisogni locali…“. L’impegno sarà anche quello di allontanarsi dalla spettacolarizzazione della politica e della cronaca. Spazio ad un maggiore racconto del sociale.

Rai1, autunno 2017

Ore 12.53 – Video di presentazione della stagione di Rai1. Non mancano Tale e Quale Show, Un Due Tre Fiorella, lo speciale Bocelli, fiction come Sirene, Sotto Copertura 2, Montalbano, Romanzo Famigliare. Arriva sul palco Andrea Fabiano. “Io oggi vorrei cominciare dalla fine, con i ringraziamenti…“. Poi passa all’informazione: “Rai1 è il Tg1..“.  Per l’informazione ci saranno in daytime: Unomattina con Benedetta Rinaldi e Franco Di Mare, e Vita in Diretta con Francesca Fialdini e Marco Liorni. In seconda serata: Porta a Porta e Petrolio. Al mattino infotainment con Eleonora Daniele che condurrà Storie Italiane (e non Storie Vere) e andrà in onda anche al sabato pomeriggio. Di nuovo nel week end S’è Fatta Notte e A Sua Immagine con la Bianchetti. Continueranno Dreams Road, Paesi che Vai, Linea Verde, Linea Bianca e Linea Blu. Annuncia il ritorno di Alberto Angela con Passaggio e Nord Ovest e poi l’uomo sarà protagonista di un progetto di divulgazione internazionale. “Rai1 è sfida e gioco” con un’edizione rinnovata de La Prova del Cuoco con Antonella Clerici che “nella prossima stagione tornerà in prima serata così come Paola Perego”, poi L’Eredità con Frizzi, I Soliti Ignoti. Alle 14 una “grande novità” Zero e Lode. “Rai1 è grande fiction” e dunque ritroveremo: Provaci Ancora Prof, Il Paradiso delle Signore 2, Sotto Copertura 2. Tra le nuove serie: Scomparsa, La Strada di Casa e “per la prima volta sbarca su Rai1 un fantasy” Sirene con Luca Argentero e Michele Morrone “quelli che Ilaria (Dallatana, ndDM?) definirebbe due grandi bonazzi“. Per l’intrattenimento comincia da due appuntamenti storici: Domenica in con Cristina Parodi e Lo Zecchino D’Oro che avrà “un promettente direttore artistico” Carlo Conti. Nel weekend La Vita è una Figata, Dimmi di te con Nicolò Agliardi, e Fan Caraoke con Andrea Perrone.

Ore 13.05 – Fabiano racconta il nuovo prime time di Rai1 cominciando con il dare il benvenuto a Fabio Fazio, in onda alla domenica (e al lunedì in seconda serata). Poi passa a parlare di Carlo Conti che, oltre a Tale e Quale Show, condurrà due eventi: la serata Pavarotti e lo speciale sui 60 anni dello Zecchino. Milly Carlucci, in attesa di tornare a febbraio 2018 a Ballando, condurrà la serata Elton John e Bocelli al Colosseo. Prime serate anche per Fiorella Mannoia, alla guida di Un Due Tre Fiorella. A dicembre torneranno Giorgio Panariello e Roberto Bolle.

Ore 13.08 – Orfeo irrompe sul palco per annunciare l’impegno della Rai nel riportare Roberto Benigni.

Rai2, autunno 2017

Ore 13.11- “Fedeli al cambiamento” è il nuovo claim di Rai2. Lo introduce Ilaria Dallatana che per spiegare l’autunno 2017 della sua rete parte da Nemo, il progetto più ambizioso della scorsa stagione. Riconfermato pure Pechino Express con il “mitico” Costantino della Gherardesca che a gennaio sarà protagonista di un nuovo progetto in cui “si sposerà più volte”. A settembre tornerà Il Collegio. In seconda serata si rinnovano gli appuntamenti con Mai Più Bullismo, Night Tabloid e Sbandati. Quest’anno Sbandati avrà un’estensione in radio su Radio2. Tornerà Stasera Tutto E’ Possibile con Amadeus, spazio di una settimana a dicembre per celebrare Indietro Tutta. Per l’occasione torna su Rai2 Renzo Arbore. Seconda edizione in autunno per Stasera CasaMika. Ci saranno di nuovo Voyager, le serie americane e la “fiction più figa della televisione italiana“. Atteso il ritorno L’Ispettore Coliandro mentre la novità è Il Cacciatore. Le novità in daytime: Ci Vediamo in Tribunale (“dopo Detto Fatto, sbarca per la prima volta sulla generalista un programma scripted”) e Camera Cafè. Ora, la Dallatana si è convinta che in Rai è più facile ottenere il cambiamento. Dice di aver riportato Rai2 al centro della scena, cita l’exploit di fan della pagina Facebook di Rai2.

Rai3, autunno 2017

Ore 13.23 – E’ la volta di Rai3, rappresentata dal direttore Daria Bignardi. “Veniamo da un anno positivo per la rete, che ha confermato il suo terzo posto dopo Rai1 e Canale 5… Il Facebook di Rai3 è il più visto e visitato di tutte le reti“. Al mattino, Bignardi è “felice di annunciarvi che il mattino di Agorà sarà guidato da una donna, Serena Bortone“. Poi Mi Manda Rai3, Tutta Salute guidato da Pierluigi Spada con Michele Mirabella, Chi l’ha visto? News, Quante Storie e Passato Presente con Paolo Mieli. Al pomeriggio tornano Geo e Carta Bianca. Il daytime del sabato si apre con Tv Talk (Bignardi chiede un applauso per Bernardini e i suoi per la crescita negli ascolti), poi un nuovo show di Michela Murgia alternato a Per un Pugno di Libri e poi Provincia Capitale. In Mezz’ora raddoppia, la prima parte dedicata ad un’intervista, la seconda ad un tema d’attualità. Segue Kilimangiaro. In access Opinione Pubblica in cui persone comuni commentano l’attualità senza filtri con una telecamera fissa. Al sabato Le Parole della settimana che si allunga di mezz’ora. La prima parte dell’access della domenica sarà all’insegna della fiction con Linea Verticale (4 puntate). Si parla di malattia in “maniera non retorica“, nel cast Valerio Mastandrea. Al termine delle 4 puntate, ci sarà Iannacone. In prima serata alla domenica ci sarà un biopic su Pino Daniele, poi ciclo di film al femminile e il factual Andiamo a Governare. Al lunedì Presa Diretta e Report. Il 2 ottobre un “reading” di Alessandro Baricco. Martedi spazio a Carta Bianca, al mercoledì Chi l’ha visto, al giovedì la docufiction d’autore in attesa dell’arrivo, previsto per fine novembre, di Michele Santoro. Il venerdì un ciclo di film italiani, il sabato dedicato ad Ulisse. In seconda serata alla domenica un appuntamento con Sang E’ Napule, poi Le Ragazze del 68, Lerner si occuperà delle diseguaglianze sociali. Lievito Madre aprirà la seconda serata del lunedì poi ad appannaggio di Fuori Roma. Il giovedì continua Stato Civile. Un nuovo programma è Far Web, con Federico Ruffo. “Chi c’è dietro agli odiatori della rete?“, il giornalista sta indagando. Michela Ponzani “è promossa a narratrice di rete” raccontando grandi personalità. Rai3 seguirà l’avventura del comico Francesco De Carlo, che cercherà di sfondare in Inghilterra. In seconda serata al sabato Un Giorno in Pretura e Storie Maledette (applauso spontaneo della sala per Franca Leosini).

Ore 13.39 – Uno sguardo sul 2018 di Rai3: torna Alberto Matano con Io Sono Innocente, un ciclo di prime serate con Massimo Gramellini, uno speciale sul Papa di Lerner, speciali con Brunori Sas e una nuova serie di Amore Criminale, condotta dalla sua autrice storica Matilde D’Errico.

Rai4, autunno 2017

Ore 13.41 – Arriva Angelo Teodoli per parlare di Rai4. Il direttore parla del nuovo assetto del canale citando il +50% di crescita negli ascolti ottenuto da gennaio in poi. Quest’anno vorrebbero mettere web e social al centro della programmazione. C’è un nuovo appuntamento con Social House, con i The Show che devono interamente rifare un edificio attraverso i loro contatti social. Nuova edizione per Kudos. La prima serata rimane dominata dal cinema. Tra le nuove serie The Exorcist.

Ore 13.48 – Orfeo arriva sul palco per chiedere a Teodoli di omaggiare Paolo Limiti. I due hanno lavorato insieme. “Io volevo ringraziarlo e salutarlo dove sta a nome di tutta l’azienda“. Ora un filmato e poi le domande dei giornalisti.

Le domande

Ore 13.52 – Si inizia parlando di Fazio. Orfeo: “il suo è un contratto vantaggioso… Le cifre portano un vantaggio alla Rai“. Ribadisce le trattative di Fazio con altre emittenti, più di una, che l’avrebbero contattato e offerto dei contratti molto più vantaggiosi. Orfeo invita Fazio sul palco per rispondere.

Fazio

Ore 13.55 – Fabio Fazio: “Mi dispiace che un passaggio per me così importante su Rai1 debba esser segnato su polemiche, se permettete, di inusuale violenza che mi sono state scagliate contro…Mi sono speso in prima persona per difendere la Rai. Quando si è parlato del tetto non l’ho fatto per interesse personale ma per difendere l’azienda…“. Spiega che aveva preso un impegno che scadeva alla mezzanotte del 23 e precisa: “non ho mai detto che era La7“. La proposta formale della Rai mi è arrivata il 22. E’ in grado di dimostrare di aver avuto un’altra offerta, a differenza di quanto sostenuto da Gasparri. “Sono stato contento di aver ricevuto un’offerta, seppur in extremis… Da parte mia c’era tutta la volontà di rimanere nel posto di cui sono fatto“. Cita l’attaccamento emotivo e professionale alla Rai. Dice che la Rai, se gli ha offerto un determinato contratto, è perchè avrà fatto i suoi conti. Spiega che qualora l’azienda volesse tornare sui suoi passi, non avrebbe nessun problema a non chiedere l’applicazione del contratto.

Giletti

Ore 14.03 – Capitolo Giletti. Orfeo spiega che hanno offerto al conduttore il sabato sera di Rai1 con 12 grandi eventi musicali sul modello di quelli andati in onda lo scorso anno che in alcuni casi hanno battuto la “concorrenza formidabile di Maria De Filippi“.  A Giletti è stata anche offerta una serie di reportage estivi sui soldati italiani all’estero, come già fatto l’anno scorso.

Alberto Angela

Ore 14.05 – Orfeo spiega che Alberto Angela sta già lavorando a Passaggio a Nord Ovest, Ulisse e delle prime serate speciali. “Mi auguro ci sarà anche l’occasione per parlare con Alberto per nuovi progetti e altre collocazioni in palinsesto“.

Ore 14.07 – Si torna a parlare di Fazio. Orfeo: “Quest’anno Fazio guadagnerà gli stessi soldi dello scorso anno a fronte di più ore di programma… La produzione avrà un costo di produzione che oggi non siamo in grado di quantificare…. Una serata media di Che Tempo Che Fa costa 450.000 euro che è circa il 50% in meno di una prima serata di intrattenimento di Rai1, meno del 60-70% rispetto a una fiction“.  Sulla chiusura dell’Arena di Giletti: “c’è stata l’idea di armonizzare i generi“. Rivela comunque che l’informazione non mancherà a Domenica In con Cristina Parodi, che è una giornalista di lungo corso, ancor prima di Giletti.

Ore 14.13 – Andrea Fabiano spiega che lasciano riposare Affari Tuoi, ma che il programma tornerà anche se probabilmente non in questa stagione. Con Flavio Insinna il rapporto proseguirà.

Ore 14.15 – Orfeo: “Su Sanremo cominceremo a lavorare adesso. Ci sono tanti candidati potenziali, mi pare prematuro in questo momento“. La prova della forza di Sanremo è che tanti artisti, com’è il caso di Giletti,  si offrono di fare Sanremo, continua il DG. La svolta passa anche dal daytime, “Non ci piace la tv urlata…. ci piace affrontare gli argomenti in un’ottica diversa“.

Ore 14.18 – La Rai intende esserci sui Mondiali di Calcio, così come sulle Olimpiadi Invernali. Per quanto riguarda la Champions League, dal 2018/2019 “vediamo se con Sky c’è qualche possibilità per la trasmissione free“.

Ore 14.20 – A Quelli che il calcio sarà confermata la squadra dell’anno scorso con l’innesto di Luca e Paolo, fa sapere Ilaria Dallatana, ma non ci saranno grossi cambiamenti.

Ore 14.21 – Domanda sul piano news che vede impegnata Milena Gabanelli. Orfeo spera di lavorarci e nel giro di qualche mese il piano sarà presentato.

Ore 14.24 -  Carlo Conti è assente alla presentazione perchè – spiega Fabiano – aveva bisogno di prendere un po’ di riposo dopo una stagione impegnativa. Fazio a Sanremo? Fabiano dice: “potrebbe essere un’opzione per i prossimi anni“. Bignardi crede che il trasloco di Fazio sia stata una cosa naturale, “naturalmente non siamo contenti a Rai3, ma siamo contenti che Fabio rimanga in azienda“.

Ore 14.28 – L’Arena chiude per un “combinato disposto, vogliamo fare un’informazione di carattere diverso… Intrattenimento di qualità in cui non manca informazione, satira su Rai2, informazione su Rai3 con Lucia Annunziata“.

Ore 14.30 – Fabiano su Perego: “Con Paola lavoreremo su uno show di intrattenimento, farà parte di uno degli annunci che faremo nelle settimane successive“. L’arrivo dovrebbe essere comunque nel 2018.

Ore 14.31 – Ilaria Dallatana spiega che rivorrebbe la Gialappa ma il mercato li chiede: “Stiamo trattando“. Dallatana difende i compensi ma applaudono solo gli artisti (o quasi) e assicura che la Rai paga in maniera molto parsimoniosa rispetto ad altri.

Ore 14.32Domenica In “tendenzialmente sarà a Roma”, rivela Fabiano. Orfeo ha fame.

Ore 14.34 – Fabiano, a proposito di programmazione ballerina e inizio prima serata, dice che si tratta di eccezioni. “Di base abbiamo una programmazione della prima serata“. Cita il tentativo fallito dello scorso anno di far partire prima il prime time. Dallatana dice che a Rai2 cercano di non fare programmi tanto lunghi.

Ore 14.45 – La conferenza è finita.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Lorella Cuccarini palinsesti Rai 2011
PRESENTAZIONE PALINSESTI AUTUNNO RAI 2011: TUTTO CONFERMATO. NUOVO SHOW PER LA LUZI SU RAI1, IL TALENT DI RAI2 AL MARTEDI


Flavio Insinna - Affari tuoi
CDA RAI, AL VAGLIO I PALINSESTI INVERNALI: AFFARI TUOI CHIUDE A MARZO. SU POLITICS SI DECIDE DOPO IL REFERENDUM


presentazione La7
PRESENTAZIONE PALINSESTI LA7 2016/2017 IN DIRETTA. CAIRO: CROZZA HA PERSO IL 40% DEGLI ASCOLTI DA QUANDO SONO ARRIVATO


D'urso - Berlusconi - De Filippi - Palinsesti 2016/2017-2
PRESENTAZIONE PALINSESTI MEDIASET 2016/2017: LE FOTO DEI PERSONAGGI

36 Commenti dei lettori »

1. ciak ha scritto:

28 giugno 2017 alle 13:29

io dico che per raiuno la chiusura de l’arena è un suicidio di ascolti



2. Cirof89 ha scritto:

28 giugno 2017 alle 13:54

Non si sa niente del prossimo conduttore del festival di Sanremo 2018?



3. Cirimbriscola ha scritto:

28 giugno 2017 alle 14:23

Ciao, grazie per il post come sempre esauriente e “sul pezzo”! :) Per caso hanno specificato se a Chi l’ha visto ci sarà sempre la Sciarelli? Ho sentito un o’ di voci preoccupanti nelle ultime settimane! Si parlava della Daniele, ma a questo punto anche se cambiasse la conduttrice non penso sarà lei, dato che ha due impegni su RaiUno. Grazie!



4. Davide Maggio ha scritto:

28 giugno 2017 alle 14:50

Ciro: no



5. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 15:30

Dunque Fazio conferma di aver fatto leva su una trattativa, che non era la7. Denucia la campagna d’odio. Patetico.



6. Peppe93 ha scritto:

28 giugno 2017 alle 16:10

Rai1 Cambi in daytime buoni, Fazio in prima serata è rischioso cosi come il quiz alle 14, In prima serata sempre eventi e conferme. Bocciata almeno sulla carta la nuova domenica in. Rai2 Conferme. Curioso di vedere il nuovo quelli che e Camera cafe in access non mi sembra una buona collocazione. Su rai3 vedremo come andrà la fiction in access.



7. Giovanni ha scritto:

28 giugno 2017 alle 16:17

Fazio chi? Per quanto riguarda Luca e Paolo spero floppino.



8. marco ha scritto:

28 giugno 2017 alle 16:51

cirof89 ho letto forse fazio perché in quella cifra sarebbe compresa anche conduzione festival….

ridateci le annunciatrici per favoreee



9. Sabato ha scritto:

28 giugno 2017 alle 16:54

Non ho mai amato particolarmente Orfeo, ma oggi, a proposito delle polemiche sul rinnovo del contratto di Fazio, ha chiarito la questione economica nel migliore dei modi: con parole chiare e numeri alla mano.

Orfeo: “Il contratto di Fazio è vantaggioso per la Rai: le cifre portano un vantaggio alla Rai in termine di valore del prodotto e anche in termini economici. Fazio guadagnerà gli stessi soldi che guadagnò lo scorso anno su Rai3, ma farà più ore di programma su Rai1. Una puntata di Che Tempo Che Fa costa 450mila euro, ovvero il 50% in meno rispetto ad una normale serata di intrattenimento di Rai1, su cui nessuno ha mai fatto polemica. La Rai ci guadagna; le polemiche sono strumentali”



10. Sabato ha scritto:

28 giugno 2017 alle 16:58

Seguono le dichiarazioni sul rinnovo di Fazio con la Rai e sulle trattative con le TV concorrenti.

Orfeo: “Fazio ha avuto contatti con più di una rete della concorrenza”
Fazio: “Mi dispiace che un passaggio così importante per me debba essere segnato da polemiche inusuali e violente. Secondo me c’è qualcosa che non va. Mi sono sembrate eccessive certe violenze verbali espresse nei miei confronti, arrivate anche da esponenti parlamentari. Per onestà intellettuale ho detto al direttore generale che, qualora l’azienda decidesse di cambiare idea sul contratto, io sono a disposizione.
Sono a Rai3 dal 1985. In questi mesi mi sono battuto per la Rai: ho difeso il tetto non per interessi personali, colmabili altrove, ma per difendere l’azienda che conosco bene.
Mi ero posto come termine ultimo il 23 giugno, la proposta della Rai è arrivata il 22. Sono molto contento di aver ricevuto questa offerta, seppur arrivata in extremis. Da parte mia c’era tutta la volontà per rimanere in Rai, ho resistito perché conosco il valore della Rai. Sono onorato di esserci e spero di non deludere. La Rai, se mi ha proposto questo contratto, è perché ha fatto i suoi conti.
Hanno smentito le mie trattative con La7? Io non ho mai detto che stavo trattando con La7, quello l’ha detto Fiorello. Gasparri ha detto che non avevo contatti con altre reti? Spero sia in grado di dimostrarlo”.



11. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 17:17

E quindi? Cosa dimostra quest’ennesima manfrinca



12. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 17:20

Comunque ieri era certa che le trattative fossero “invenzioni” dei blog e dei giornali, oggi che vengono confermate sei pronta ad accettarlo. Questa è la vera dimostrazione di ciò che si chiama ignavia e Dante, per voi ha speso un bel supplizio.



13. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 17:44

Le parole di Fazio, confermano comunque la porcheria dell’operazione: alzare il prezzo. Queste trattative sarebbe bene dimostrasse lui che c’erano, anche se questo non sminuirebbe la portata della porcata. Inaccettabile che sia anche capace di cercare di apparire come uno corretto e buono



14. controcorrente ha scritto:

28 giugno 2017 alle 17:47

no Nina …non e’ ignavia.. e’ MALAFEDE.. e arroganza travestita da pacatezza.. sai che strategia stanno usando per ordini dall’alto i piddini… ?? smontare le accuse..che ormai gli piovono ogni giorno a decine.. come frutto di farneticazioni… come se gli altri fossero complottisti.. senza quindi rispondere con aggressione ad aggressione perche’ in quel caso sarebbero i fatti a dire dove sta la ragione.. e quindi perderebbero.. Pazatezza..mai scomporsi e far fare algli altri la figura dei pazzi !!!
vedi che e’ tutto un negare i fatti.. e un affermare fasullo di dati..
Fazio che non ha avuto contatti conla concorrenza e loro che affermano di si’.. Fazio che triplica i suoi guadagni e loro dicono che prendera’ di meno..



15. primus ha scritto:

28 giugno 2017 alle 17:51

Fazio non mi è particolarmente simpatico, ma la campagna d’ odio nei suoi cfr è stata palese, ben piu’ grave perchè avallata da quei 4 politicanti da strapazzo che da una vita campano a ufo del contribuente…



16. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:00

Ciao controcorrente, ma tu la vedi pacata quella signora? Fa finta di essere pacata, in realtà è furibonda e cerca di inondare il blog di fetida bava. Deve stare attenta a non affogarsi. Gowsh!!!! Sull’arroganza niente da dire ce n’è in abbondanza.



17. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:01

primus: ti prego non fare la sponda a certi vittimismi. Non è campagna d’odio.



18. primus ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:06

se non è campagna d’odio quella….lo decidi tu??



19. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:20

E allora spiegami il significato.



20. Sabato ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:21

Nina, ti invito a rileggere con più attenzione i miei post di ieri: non ho affermato che GENERICHE trattative “fossero invenzioni dei blog e dei giornali” (anzi, sono convinto che trattative ci siano state eccome ed oggi Fazio ed Orfeo hanno confermato), bensì che le trattative CON LA7 sono state ipotizzate (o addirittura passate per cosa certa e andata a buon fine) da blog e giornali e mai da Fazio, pertanto non ha senso accusarlo ora di aver finto la chiusura di un contratto con altri. Hanno fatto tutto i media: dato la notizia – evidentemente non verificata – e poi smentito la stessa, scaricando la colpa su Fazio. Quest’ultimo non ha mai parlato di trattative in corso con altre aziende ed ha affrontato la fase della fine del suo contratto con grande franchezza ma anche discrezione.
Non ho altro da aggiungere: Fazio e Orfeo hanno spiegato tutto in maniera chiara e puntuale e mi trovo d’accordo al 100% con la loro interpretazione dei fatti (in particolare sulle polemiche strumentali).

Infine, sarei curioso di farmi raccontare da te il canto III dell’Inferno di Dante, visto che hai usato la parola “ignavia” totalmente a sproposito, e vorrei anche capire perché continui a parlare di me al femminile… ma in realtà ho già una risposta, che è anche la spiegazione della tua incapacità di interpretare correttamente alcuni commenti chiarissimi: la tua superficialità. La superficialità, sommata all’ossessione di cui abbiamo ampiamente parlato nei giorni scorsi, ti rendono non idonea a sostenere una conversazione sensata e costruttiva con me. So che vorresti continuare, ma non ho davvero più intenzione di dilungarmi con te. Esprimerò sempre la mia opinione, ma senza spingermi oltre con tentativi di confronto.

Controcorrente, lo stesso discorso vale per te. Si parla di palinsesti Rai e tiri fuori il PD, dimostrando un’ossessione inspiegabile. Sostieni che “Fazio non ha avuto contatti con la concorrenza”, ma ovviamente non sei in grado di dimostrarlo, quindi la tua affermazione vale zero (in una conversazione bisogna portare numeri, argomenti, prove! non aria fritta). Affermi che “Fazio triplica i suoi guadagni”, ma ancora una volta non fornisci i numeri necessari per dimostrare che non stai dando semplicemente aria alla bocca. Mi spiace, ma mancano le basi per un confronto reale.

Buona serata.



21. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:26

Si ritira per ora, facendo la superiore. Poveraccia.



22. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:33

Non occorre leggere Dante per sapere cosa vuol dire ignavia. Questa affermazioni, assieme ad altre peraltro molto noiose, dimostrano la tua inconsistenza che cerchi di mascherare citando dati a casaccio ed allineandoti con Fazio. Su una cosa hai ragione, non ci sono le basi per un confronto reale con una che parte subito dicendo che le ragioni degli altri sono ossessioni.



23. Primus ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:36

Se si parla di kalashnikov e sommosse popolari non sono proprio spunti francescani…



24. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:52

Detto così, decontestualizzato, è una cosa magari nel discorso. In ogni caso chi ha usato questi termini (chi è) poteva pure evitare. Per il resto va bene mettere Fazio sotto pressione.



25. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 18:56

Io, comunque, assieme a controcorrente sto davvero in buona compagnia. Mi ritengo fortunata.



26. Luca ha scritto:

28 giugno 2017 alle 19:10

La finta caduta dalle nuvole di Fazio(so) che non capisce ,poverino

Dice tra le altre cose :
Mi dispiace che un passaggio così importante per me debba essere segnato da polemiche inusuali e violente. Secondo me c’è qualcosa che non va

Mi ricorda Maria Antonietta quando durante una rivolta del popolo affamato disse : se non hanno pane ,che mangino le brioche…
Della serie : non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

………………………………………………………………………..



27. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 19:14

In ogni caso oggi un passo avanti lo abbiamo fatto: ha detto che smetterà di insultare, si vabbè ha cercato come al solito di mascherare con ridicoli artifizi. Si vede che la sua sete di insulto è soddisfatta, per ora. Il bello è che è lei che venuta a cercare me. Boh ognuno ha le sue esigenze, le sue fantasie.



28. Luca ha scritto:

28 giugno 2017 alle 19:17

@ Nina
Siamo la maggioranza a pensarla così
Bisognerebbe chiedere tutti i rendiconti degli introiti pubblicitari durante le trasmissioni di Fazio che fanno il 10 % di ascolti
Delle parole io non mi fido,sono sicuro che li sbugiarderemmo
E’ solo una operazione politica che mira ad usare Fazio su Rai 1 per manipolare le idee dei telespettatori
Ora al PD non basta più aver monopolizzato Rai 3 con tutti sinistrorsi dal primo all’ultimo nei loro programmi
Ora serve Rai 1 come testa da ponte per le prossime elezioni politiche e Fazio a questo scopo è assolutamente prezioso



29. Nina ha scritto:

28 giugno 2017 alle 19:22

Ciao Luca, per quello è così nervosa, quella cosiddetta signora. Poi è piddina, si vede dall’ignavia che la contraddistingue e con ciò è successo domenica, deve pure sfogarsi con qualcuno! Certo che hai ragione, altrimenti perchè cancellare Giletti?



30. Srich ha scritto:

28 giugno 2017 alle 21:51

E se non basta Rai1 sarà invasione di Cologno Monzese con trasmissione a reti unificate. E se ancora non lo guarderete verrà a indottrinarvi a domicilio, paese per paese, casa per casa, nonna per nonna, merlo parlante per merlo parlante (a cui il piddì darà diritto di voto!!1!)

State una crema, daje tutta.

Che poi comunque (tralasciando la sicumera di chi era evidentemente seduto al tavolo delle trattative), dove sta la porcheria se Fazio avesse provato ad alzare il prezzo? Voi non lo fareste potendo?
E poi sto Giletti che mò è diventato il simbolo di non si sa cosa, esattamente quanti voti sposterebbe e che inchieste di portata nazionale ha mai fatto che all’improvviso è diventato il nemico del pd?



31. lordchaotic ha scritto:

28 giugno 2017 alle 22:26

bah se proprio dovevan togliere l’arena di domenica, farla da lunedi a venerdi dalle 14 alle 15.30 no?



32. controcorrente ha scritto:

28 giugno 2017 alle 22:51

visto che ripete le stesse cose.. e qualsiasi cosa si dica.. e’ sempre un rimarcare che non si hanno le prove.. non sto leggendo piu’ @Sabato.. inutile quindi che mi risponda… spero almeno siapagato per far questo (perche’ sappiate che non pochi personaggi sguinzagliano i loro tuttofare sul web.. dove altrimenti in certi casi i commenti aloro sfavore sarebbero il 99%).. io ho parlato piu’ cvolte con nueri alla mano.. il 10% che fa’ da 3 anni.. gli 11,2 mln di€ che sono quasi il triplo di prima.. pero’ anche quando porto questi numeri.. vengono relativizzati.. o messi in discussione.. o che su Rai 3 il 10 % e’ tanto ( ma prima il 17% lo faceva sempre su rai3).. o altre cag..e del genere… Spero solo che gli italiani lo frustino appena rimette faccia in video.. anche se con tutta questa mafia che gira.. iniziero’ forse a credere meno anche all auditel… vedo che niente si muove a caso.. direttori e conduttori cacciati.. senza motivo.. e incapaci messi al comando..



33. controcorrente ha scritto:

28 giugno 2017 alle 22:52

visto che ripete le stesse cose.. e qualsiasi cosa si dica.. e’ sempre un rimarcare che non si hanno le prove.. non sto leggendo piu’ @Sabato.. inutile quindi che mi risponda… spero almeno sia pagato per far questo (perche’ sappiate che non pochi personaggi sguinzagliano i loro tuttofare sul web.. dove altrimenti in certi casi i commenti a loro sfavore sarebbero il 99%).. io ho parlato piu’ volte con numeri alla mano.. il 10% che fa’ da 3 anni.. gli 11,2 mln di€ che sono quasi il triplo di prima.. pero’ anche quando porto questi numeri.. vengono relativizzati.. o messi in discussione.. o che su Rai 3 il 10 % e’ tanto ( ma prima il 17% lo faceva sempre su rai3).. o altre cag..e del genere… Spero solo che gli italiani lo frustino appena rimette faccia in video.. anche se con tutta questa mafia che gira.. iniziero’ forse a credere meno anche all auditel… vedo che niente si muove a caso.. direttori e conduttori cacciati.. senza motivo.. e incapaci messi al comando..



34. silvia ha scritto:

29 giugno 2017 alle 07:52

caro orfeo,,il contratto di fazio è v e r g o g n o s o!!!!c’è gente che si uccide perché disperata senza lavoro e voi stipendiate gli”"artisti”"”in modo allucinante,,,ma cacciateli tutti quelli che minacciano di andarsene,,,,,e quelli che accettano tali ricatti



35. Nina ha scritto:

29 giugno 2017 alle 15:45

Ciao controcorrente, hai visto che ora le posizioni dei “populisti” stanno prendendo piede nel PD? Chissà come farà a riposizionarsi anche l’ignava Sabato?



36. lorena ha scritto:

17 agosto 2017 alle 21:12

che vergogna e io devo pagare il canone per dare i soldi a quello li
che schifo se minacciava che vada ha soldi per tutta la vita e io
devo privarmi di tutto la rai é in mano alla politica altro schifo
menomale che abbiamo mediaset e io ho anche sky dove ci sono fiction
statunitensi che sono molto piu belle di qulle italiane tedesche e spagnole spero che la rai faccia flop e anche il canone



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.