11
febbraio

LODOVICA COMELLO A DM: NON MI INTERESSA VINCERE SANREMO, VOGLIO SEMPLICEMENTE CANTARE

Lodovica Comello (ufficio Stampa Rai-iwan)

Parafrasando la sua canzone sanremese (Il Cielo non mi basta): “la conduzione non le basta“. Già attrice in Violetta e poi conduttrice su Sky e Tv8, Lodovica Comello ha scelto di puntare anche sulla musica partecipando al Festival di Sanremo 2017. Per saperne di più, l’abbiamo incontrata live sulla nostra pagina Facebook lo scorso mercoledì, e ora vi riproponiamo il video. L’ex star Disney ci parla anche della sua “guida spericolata” a Singing in The Car mentre per la vittoria del Festival fa il nome di Sergio Sylvestre.

La conduzione non ti basta?

La conduzione non mi basta, la recitazione non mi basta, il canto non mi basta. Troppe, troppe cose?

Dimmelo tu…

Io sono una che ama fare molte cose, sono una traffichina che se sta ferma si annoia. Per me, alla grande.

Com’è andato il debutto?

Bene, devo dire che sono soddisfatta. Ho covato un sacco di ansia prima di andare su quel palco. Una volta iniziata la canzone, due-tre secondi di panico e poi è andato via tutto liscio. Sono anche riuscita a godermi il momento.

Perché, invece, hai scelto la cover de Le Mille Bolle Blu di Mina?

Volevo portare un pezzo divertente, volevo divertirmi e sbizzarrirmi durante la serata del giovedì. Quindi ho portato questo pezzo frizzante, molto ironico e che mi permette quasi di recitare sul palco.

Il Cielo non mi basta è una canzone su due amanti…?

In realtà si presta un po’ all’interpretazione che uno gli vuole dare. Mi piace pensare che parli di una storia proibita, però molto appassionata e che è unica proprio perchè vive di questi momenti rubati e molti intensi.

Perché hai deciso di partecipare a Sanremo?

Me l’hanno proposto, avevo un pezzo adatto da presentare.

Sanremo è un rischio, abbiamo visto illustri personaggi televisivi che a Sanremo…

Si sono tirati la zappa sui piedi.

Non ce l’ha fatta nemmeno Fiorello…

Non sono qui con l’obiettivo di vincere, né di sfondare, né di vendere un miliardo di dischi. Io amo semplicemente cantare, la musica è il mio primo amore, è la cosa che faccio da più tempo in assoluto, voglio venire qua e farmi conoscere. Vada come vada, la gara non mi interessa, punto a cantare, a farlo nel migliore dei modi. Punto a divertirmi, è una super esperienza, è una palestra anche per chi di esperienza ne ha. E’ un palco che fa tremare le ginocchia ai più navigati, non è un palco qualsiasi. Vi racconto un segreto: ieri, dietro le quinte, guardavo Fiorella Mannoia che era emozionata, agitatissima, camminava su e giù. E io pensavo: “Se è agitata Fiorella Mannoia, io mi devo buttare giù dalla finestra?”. E, infatti, ero agitatissima, il triplo ovviamente.

Una domanda dalla nostra pagina Facebook. Mariapaola chiede che progetti hai per il futuro?

Sto lavorando al mio disco che uscirà in primavera. La data non te la so ancora dire. Il disco sarà accompagnato da due eventi live, uno a Milano e uno a Roma, dove presenterò i miei inediti e canterò anche alcuni pezzi del mio repertorio vecchio. Un assaggino di quello che sarà il tour invernale.

Subito dopo Sanremo, torni ad Italia’s got talent…

Sì, quando ricomincia? (si gira verso l’ufficio stampa, ndDM).

Il 24 febbraio…

Bravissimo, sei molto preparato! Il 24 febbraio e poi c’è Singing in The Car.

Singing in The Car che si è fermato per la settimana di Sanremo. Qualcuno ha anche polemizzato per il fatto che fossi in onda.

Io di queste cose non so nulla, faccio quello che mi dicono di fare. Se qualcuno ha dubbi, si può rivolgere al mio management che ha tutte le risposte alla questione. Singing in The Car andrà avanti ancora un bel po’ con un sacco di ospiti nuovi. Mi sono divertita a cantare a squarciagola in macchina.

A proposito, la tua guida è migliorata nella seconda stagione? Eri un po’ spericolata.

Ero un po’ spericolata, sì è vero! Ho questa mano qua che mi sventola, comunque voglio dire a tutti che ho la padronanza della macchina, andiamo pianissimo, in condizioni super protette. Insomma il rischio incidenti, per fortuna, non c’è. Diciamo che quest’anno tengo di più le mani sul volante, il fatto è che sono una che sbraccia un sacco.

Dalla nostra pagina Facebook, ti chiedono: chi pensi che vinca Sanremo?

Penso potrebbe vincere Sergio, io lo adoro. Una persona dolcissima, fantastica, poi ha una voce che è un portento. Poi Fiorella Mannoia che ha un pezzo eccezionale, mi è piaciuto un sacco anche il pezzo di Samuel.

Ma tu sei la più seguita…

Sì, sono la più seguita sui social ma insomma non vuol dire nulla. Ho un sacco di follower, ma la maggior parte non sono italiani, diciamo “non votanti”. Sono alla pari di tutti gli altri, mannaggia!

(Arriva Davide Maggio a salutare Ludovica, ndDM)

Nelle serata cover ti immagino con un look con una gonna larga…

Un po’ Gottalizzato? Errore! Richiamerò il look che Mina usò in occasione della sua esibizione. Un look anni 50.

Alice sulla nostra pagina Facebook chiede di descrivere con una parola la tua esperienza sanremese.

Alice,  in una parola, non saprei veramente che cosa dirti. Entusiasmante (su suggerimento di Davide Maggio, ndDM), adrenalinica.

Davide Maggio: Vuoi giocare con me?

Certo.LODOVICA COMELLO GIOCA A SANREMO CON DAVIDEMAGGIO. GUARDA |



Articoli che potrebbero interessarti


Gigi D'Alessio
GIGI D’ALESSIO FUORI DA SANREMO 2017: “LA VERA GIURIA DI QUALITA’ E’ IL PUBBLICO”


Chiara Galiazzo
CHIARA GALIAZZO A DM: SONO COME SAILOR MOON (VIDEO)


Lodovica Comello e Davide Maggio
LODOVICA COMELLO GIOCA CON DAVIDE MAGGIO A SANREMO


Marco Masini
MARCO MASINI A DM: “PARTO SEMPRE DA QUALCOSA DI AUTOBIOGRAFICO PER SPIEGARE LE VITE DEGLI ALTRI”. QUIZ SULLA STORIA DEL FESTIVAL (VIDEO)

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.