9
gennaio

SHERLOCK: MR. HOLMES È TORNATO, E CON LUI UN VENTO DI CAMBIAMENTO

Sherlock

E alla fine il gelido vento dell’est si è palesato, riportando Mr. Holmes al piccolo schermo. Il ritorno di Sherlock, però, deve aver raggelato fin troppo anche gli animi degli appassionati, vista l’accoglienza riservata al primo episodio della quarta stagione, rilasciato da Netflix Italia lunedì 2 gennaio. Il finale precedente e i due lunghi anni di attesa, avevano infatti accumulato non poche aspettative attorno al nuovo capitolo dell’amata serie BBC, che tuttavia non pare averle soddisfatte appieno.

In effetti, lo Sherlock ecletticamente interpretato da Benedict Cumberbatch è cambiato, e non poco. Hashtag e cinguettii hanno sostituito il suo blog maniacale, l’azione ha oscurato la deduzione, mentre i tratti di infantilismo si sono fatti decisamente più drammatici. Un bel salto, certo, apparentemente insensibile “consulente detective” degli esordi, tutto avventure rocambolesche e palazzi mentali. Niente, però, che i creatori Mark Gatiss e Steven Moffat non abbiano seminato nella stagione passata, lanciando intuibili segnali di cambiamento. Chi lamenta uno Sherlock troppo simile a James Bond, dunque, dimentica forse di averlo già visto in veste di spia fare acrobazie in motocicletta tra i monumenti di Londra, e chi lo crede ormai parodiare se stesso, non ne ricorda probabilmente i teatrali monologhi che gli sono valsi l’epiteto di “drama queen”.

Quel che piuttosto questa serie sembra aver perduto (per ora) è la struttura resa vorticosa ma ipnotizzante dalle intricate deduzioni mentali del suo protagonista. Poco ingegno, quindi, e troppa retorica hanno rallentato lo snodarsi di Le sei Thatcher, che ha ripreso rapidamente ritmo solo in vista del colpo di scena finale.

Detto ciò, Sherlock continua a distinguersi per qualità, a partire dalla recitazione incantevole. Prima di gridare alla delusione, dunque, conviene attenderne i prossimi due episodi (in arrivo oggi e il 16 gennaio). Non solo perché Gatiss e Moffat hanno finora saputo ripagare la fiducia, ma anche, e soprattutto, per le loro chiarissime premesse: il gioco è finito, niente sarà più come prima.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Sherlock
SHERLOCK: LA QUARTA STAGIONE ARRIVA SU NETFLIX, PIÙ INTENSA E OSCURA CHE MAI


Matrimonio a Prima Vista 2 - Francesca e Stefano
Matrimonio a Prima Vista 2: manca l’effetto sorpresa, ma è un bene


Di Padre in Figlia - Stefania Rocca
Di Padre in Figlia: un dramma così marcato da offuscare la speranza


Primo Appuntamento - Real Time
Primo Appuntamento: su Real Time un dating show romantico e vecchia maniera che non riesce a sfondare

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.