16
novembre

ULTRA PREMIUM: CONFERENZA STAMPA IN DIRETTA. RICCI: RISPETTO AI PIANI SIAMO SOTTO 200 MILA ABBONATI, PERSI NEL PERIODO DI INTERIM MANAGEMENT

Conferenza stampa Ultra Premium

Novità in casa Premium. In attesa di capire come si evolveranno le vicissitudini societarie, la pay tv del gruppo di Cologno sfrutta le nuove tecnologie e si fa “ultra”.   Franco Ricci (Amministratore Delegato Mediaset Premium), Yves Confalonieri (Direttore Contenuti), Marco Rosini (Direttore Commerciale), Marco Hannapell (Head of Sales and Marketing Audio Video di Samsung) presentano le novità nel corso di una conferenza stampa che seguiremo in diretta dalla Premium Arena.

Ore 12.12 – Franco Ricci dà il buongiorno ai giornalisti, al cospetto delle “star” di Premium. “Non voglio far finta di nulla, veniamo fuori da un periodo complicato (…) abbiamo vissuto un periodo complesso, oltre ai soliti interlocutori, abbiamo aggiunto gli interlocutori del gruppo Vivendi (…)”. Ringrazia poi i personaggi e i lavoratori che hanno dovuto affrontare una tale situazione. E aggiunge: “Siamo usciti da questo periodo di interim management e proprio per questa ragione siamo qui, per farvi vedere che abbiamo ripreso la strada maestra“. Il primo motivo è la partita Milan-Inter trasmessa in 4K (la prima volta in Italia per un match di Serie A) grazie ai loro diritti esclusivi. Anche parte dell’offerta cinema e serie sarà fruibile in 4k. Parte un filmato sullo sport Premium.

12.21 – Prende la parola Yves Confalonieri. Il diretore dei Contenuti parte dai dati di ascolto sottolineando come Premium Sport sia il primo canale sportivo in Italia con lo 0.59% di share (Sky Sport 1 è allo 0.43%). Ha raggiunto la leadership per 6 mesi su 10, specifica. Il match più visto è Milan-Juventus con 1,3 milioni di spettatori e uno share del 5.39%.  Definisce la Champions “grande successo editoriale” con le partite Juventus-Lione e Juventus-Siviglia con oltre 1,1 milione di  spettatori e ascolti in crescita. Anche i pre partita e i post gara in studio hanno aumentato il numero di spettatori. Fa sapere poi: “Non cresciamo solo dove ci sono gli eventi ma cresciamo in tutte le fasce di palinsesto. La più eclatante è la nostra edicola del mattino con un +125% di share..”.

12.27 – Confalonieri parla poi di come hanno ampliato l’offerta con le esclusive di Campionato Argentino, Campionato Brasiliano (dal 2017), Arsenal Tv, Barca Tv… Nella scorsa stagione le ore di diretta erano 9-11, da settembre le ore di diretta vanno dalle 12 alle 17. Illustra poi il palinsesto. Pardo e Sacchi saranno i commentatori dedicati alla partita Milan-Inter del 20 novembre.

12.32 – Marco Hannapell di Samsung inizia da una parola: “finalmente“. Il top manager rimarca il lavoro in ricerca e sviluppo della sua azienda. Spiega poi il significato e le qualità del 4k, è quello che definiamo un “game changer“. L’italiano tra un weekend con una bella ragazza e una bella partita in 4k ci pensa, dice tra il serio e il faceto. Oltre 1 milione i televisori in Ultra HD in italia (dati aggiornati all’anno scorso).

12.39 – Marco Rosini spiega che il 4k è per essere ancora una volta avanti, in modo da rendersi appetibili anche agli occhi dei clienti della concorrenza, abituati ad alti livelli di qualità (ma non al 4k). Da dicembre il 4k arriva su Premium Play e Premium Online. Da gennaio ci sarà il 4khdr. Il 4k è visibile – senza costi aggiuntivi (cosa che non avviene con i competitor) – anche con la smart cam, in possesso attualmente di circa 600 mila iscritti.

12.46 – Rosini parla dei contenuti: Hot & Bothered con Eva Longoria, Animal Kingdom, Pretty Little Liars, The Big Bang Theory,  I Zombie, Chicago PD, The Vampire Diaries, Gotham, Mr Robot (ripartirà ad inizio 2017). Per il cinema verrà lanciato per il periodo natalizio Premium Cinema Animation con i prodotti di animazione. Lo sforzo sul cinema nasce anche dalla consapevolezza che la percezione di Premium sia legata soltanto al calcio. Al costo di 2 euro in più al mese, Premium offrirà ogni mese ai clienti dei biglietti per il cinema (nel periodo natalizio saranno gratis i biglietti). I personaggi del film d’animazione in musica Sing saranno i “testimonial” della nuova campagna Premium dedicata al cinema. 6,5 milioni di euro l’investimento in comunicazione per promuovere il cinema. Sarà lanciato a Natale il Premium Christmas Box, al costo di 69 euro, pacchetto con cinema, serie, documentari e sport.

12.58 – Alberto Brandi presenta i talent di Premium Sport (Calcagno, Pardo, Callegari, Piccinini, Taveri, Ciarrapica, Donato, Rossi, Sabatini, Malaguti).

13.01 – Iniziano le domande dei giornalisti. Si parla dei diritti, Confalonieri spiega che “siamo ancora in attesa di capire come saranno i formati dei pacchetti sia per la Serie A che per la Champions. Non so ancora a chi devo andare a rompere le scatole per vincere”.

13.03 – L’ad Ricci risponde sul fatto che i film Medusa, come Perfetti Sconosciuti e Zalone, non siano più esclusiva di Premium: “Medusa è un produttore che sta sul mercato, che ha dei prodotti importanti che cerca di vendere al migliore offerente i propri contenuti. Noi abbiamo fatto un’offerta per una non esclusiva pay, l’offerta fatta da Sky era talmente importante che Medusa ha deciso di accettarla (…) Quella quantità di investimento che avevamo a disposizione la useremo per arricchire i pacchetti di cinema e serie”.

13.08 – Ricci risponde su eventuali obiettivi abbonati di questa campagna: “Viaggiamo intorno ai 2 milioni di abbonati circa, rispetto ai piani siamo sotto 200 mila abbonati (100 mila abbonati classici dtt, 100.000 sull’offerta online che abbiamo fatto con Telecom). Abbiamo viaggiato benissimo fino a giugno, eravamo leggermente al di sopra dei budget (alla fine di settembre +12%, a giugno + 16%). Oggi siamo in questa situazione, i tre mesi top della seconda stagione di Champions sono stati sotto l’egida dell’interim management con una grossa difficoltà di comunicazione con i nostri interlocutori francesi che non ci rispondevano (…) Nel periodo agosto-ottobre abbiamo perso questi 100.000 abbonati (…) Non so se è un caso, nelle prime tre settimane dopo l’interim management siamo al di sopra delle vendite della scorsa stagione (…) Non sarà facilissimo recuperare quei 100.000 abbonati della peak season”.

13.13 – Ricci non ha informazioni (“non sono io il negoziatore”) su eventuali accordi con Sky per i diritti.

13.18 -  David Trezeguet sarà special guest negli spot di Luca e Paolo.

13.20 – Ricci non ha elementi per rispondere con chiarezza sul punto di pareggio e sulla convenienza di eventuali nuovi esborsi milionari per la Champions. Dovrebbero rispondere l’azionista (Mediaset e non Mediaset Premium). Il 2016 sarà in perdita? “Sì era previsto in perdita, abbiamo sempre raccontato che i grandi investimenti fatti non potevano essere recuperati in un solo anno” risponde Ricci che ribadisce che difficilmente riusciranno a recuperare entro la fine dell’anno quanto perso nel peak time che è caduto nel periodo di interim management. Sul superamento degli obiettivi di budget del quarto trimestre è più che fiducioso.

13.29 – Ricci ribadisce che stanno performando meglio del quarto trimestre dello scorso anno e che non può dare altri dati.

13.31 – Rosini non pensa che ci sia una forte correlazione tra risultati di Premium e quelli delle grandi squadre italiane, in difficoltà. Viene chiesto perchè lo streaming di Netflix funziona meglio ma non arriva una risposta.

13.37 – La conferenza è finita.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Mediaset Premium
Agcom: stop a due server pirata che trasmettevano Mediaset Premium in streaming


Dybala
Champions League 2017/2018: Mediaset blinda la Juventus su Premium. Su Canale 5 Roma e Napoli


Tiki Taka
Serie A 2017/2018 su Mediaset: «Serie A Live» accende Premium. Su Italia 1 torna Pardo con «Tiki Taka»


Abbonamento Mediaset Premium
Mediaset Premium, listino prezzi 2017/2018: quanto costa abbonarsi

2 Commenti dei lettori »

1. Luca ha scritto:

16 novembre 2016 alle 12:28

Per il 99 % dei telespettatore va già benissimo l’alta definizione tradizionale
Per godere dell’Ultra HD sono necessari televisori dai 40 pollici in su
Dunque non penso che ,proponendo qualche contenuto in Ultra HD gli italiani accorrano a frotte ad abbonarsi a Premium Mediaset



2. totino ha scritto:

16 novembre 2016 alle 16:32

A Mediaset conviene cedere le esclusive Medusa A Sky così fanno cassa da dirottare a Premium e coprire le perdite e poi penxo che possa fare da apripista per un accordo totale con Sky per una società o per una cessione .



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.