18
agosto

BOOM! CULTURA MODERNA SLITTA AL 2017

Cultura Moderna

Dopo nove anni, ci sarà ancora da attendere. L’annunciato ritorno in tv di Cultura Moderna slitterà di qualche mese. Se inizialmente lo show ideato da Antonio Ricci era previsto nell’access prime time di Italia1 a partire da ottobre, DavideMaggio.it è in grado di anticiparvi che attualmente la partenza è fissata per la prima parte del 2017.

Una scelta, forse dovuta a motivi economici, che di sicuro andrà a penalizzare Italia1 che finalmente avrebbe mandato in soffitta le repliche dei vari CSI per fornire un traino più vivo al prime time. Ricordiamo che, nella prossima stagione, le nuove reti del digitale terrestre si faranno particolarmente agguerrite nella strategica fascia che introduce la prima serata. Avremo ad esempio la partenza di Singing in the car sulla rampante Tv8, Boom sul canale Nove e Take Me Out su Real Time, senza contare le solite repliche macina ascolti come quelle di Walker Texas Ranger su Iris.

Mammucari confermato a Cultura Moderna?

La nuova edizione del programma, ribattezzata La Nuova Cultura Moderna, cambia rete ma non dovrebbe cambiare conduttore. Sul sito di Sdl 2005 che si occupa dei casting campeggia la foto di Teo Mammucari e una precisa ‘call’: “Vuoi mostrare a tutti il tuo talento? Diventa protagonista della nuova trasmissione di Teo Mammucari”. Il che lascia presagire che oltre al conduttore, probabilmente anche la formula resterà invariata. Ricorderete infatti che prima di poter provare a indovinare il “personaggio misterioso”, ogni concorrente aveva diritto ad esibirsi per poter avere un numero più o meno elevato di domande a disposizione da fare. E i casting, appunto, si terranno in diverse città italiane dalla fine di agosto: appuntamento quindi il 31 a Roma, poi il 14 e 15 settembre a Torino, il 27 settembre a Foggia e il 28 a Bari.

Peraltro colpisce il fatto che ad occuparsi dei casting sia Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis che con Antonio Ricci aveva pesantemente battibeccato. Pace fatta tra i due superpotenti della tv? Anche tra Mammucari e Ricci i rapporti negli ultimi anni parevano esser raffreddati.

Chissà, invece, che lo slittamento di Cultura Moderna non spiani la strada per il ritorno del conduttore romano – che in autunno sarà nella giuria della nuova edizione di Tu sì que vales – a Le Iene.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Teo Mammucari;Antonio Ricci
BOOM! CULTURA MODERNA VERSO LA CANCELLAZIONE


CULTURA MODERNA
CULTURA MODERNA DAL 28 NOVEMBRE SU ITALIA1. CONDUCE TEO MAMMUCARI CON LAURA FORGIA E CARLO KANEBA


Tu si que vales Mamuccari in giuria
BOOM! A TU SI QUE VALES ARRIVA IL QUARTO GIUDICE: E’ TEO MAMMUCARI


Teo Mammucari
BOOM! TEO MAMMUCARI AL TIMONE DI STASERA MI TUFFO. BONOLIS, LAURENTI E CAGNOTTO IN GIURIA

4 Commenti dei lettori »

1. Master ha scritto:

18 agosto 2016 alle 17:09

Sbarco su Canale5 in vista, state a vedere…

Puzzava il fatto che Ricci potesse farsi concorrenza da solo con una sua creatura…è uno show abbastanza forte per andare contro Striscia

ce lo ritroveranno in access la domenica o proprio in estate magari.



2. lordchaotic ha scritto:

18 agosto 2016 alle 19:02

è sprecato come programma solo la domenica o d’estate



3. Guasty_95 ha scritto:

19 agosto 2016 alle 05:35

Peccato, dovremo sorbirci ancora le repliche di CSI su Italia 1… se ci fosse Enrico Papi saprebbe come riempirla quella fascia dell’access prime time. Fortuna che almeno su TV8 e Nove arrivano dei programmi nuovi e interessanti, con i quali finalmente non vedrò più Affari Tuoi o Striscia.



4. Claudio ha scritto:

19 agosto 2016 alle 11:22

Era piuttosto evidente che Mediaset avesse annunciato tante nuove produzioni in conseguenza dell’accordo con Vivendi. Adesso che tutto sembra essere saltato, si tirano i remi in barca e qualche produzione viene rimandata o cancellata. Il mercato della tv non è più una torta da spartirsi in 2..da un po’ le cose si stanno complicando.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.