30
luglio

E’ MORTA ANNA MARCHESINI

Anna Marchesini

Addio all’attrice Anna Marchesini. A dare l’annuncio su Facebook il fratello Gianni.

“Prima che lo sappiate da quel tritacarne dell’informazione – dice in un post – tengo a dirlo io. Ora in questo momento è morta mia sorella Anna Marchesini. Grazie a tutti. Non sarò in grado di rispondervi”.

L’attrice, storica componente del Trio assieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez, era nata a Orvieto ed era affetta da tempo da una grave forme di artrite reumatoide. Aveva solo 63 anni.

Anna Marchesini – 40 anni di carriera tra teatro e tv

La cecata Signorina Carlo, la ruspante Sora Flora, l’esilarante sessuologa Merope Generosa, sono solo alcuni dei più famosi personaggi ideati e portati con successo in tv e in teatro dalla Marchesini nella sua quarantennale carriera. Nata ad Orvieto nel 1953, l’attrice ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo frequentando l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, dove si è diplomata nel 1979 come attrice di prosa. Alle numerose esperienze teatrali affianca da subito il doppiaggio. È stata doppiatrice di Judy Garland nella seconda edizione restaurata de Il mago di Oz (1980) nonché di numerosi ruoli in cartoni animati degli anni ‘80.

Proprio durante il doppiaggio di un cartoon incontra l’attore e doppiatore Massimo Lopez. Insieme a lui e a Tullio Solenghi dà vita nel 1982 al Trio Marchesini-Lopez-Solenghi. Il trio comico esordisce su RadioDue col programma radiofonico Helzapoppin, per poi approdare in tv nel 1985, nel varietà Rai di Enzo Trapani Tasto Matto. Il grande successo di pubblico porta il Trio a far parte nella stagione successiva del cast di Domenica In, condotta da Mino Damato, e l’anno successivo di Fantastico 7, con Pippo Baudo. Negli stessi anni prendono parte a ben tre edizioni del Festival di Sanremo (1986,1987,1989), e lavorano in teatro con gli spettacoli  Allacciare le cinture di sicurezza e In principio era il trio, portati in tournée per molti anni. Il successo raggiunge l’apice nel 1990 con la parodia de I Promessi Sposi, trasmessa su Rai 1 in 5 puntate, con un ascolto medio di oltre 13 milioni di spettatori. L’avventura del Trio si interrompe nel 1994. Successivamente la Marchesini collabora con Solenghi in tv con La rossa del Roxy Bar, e in teatro nel 1996/1997, con lo spettacolo Due di Noi.

Da solista nel 1998 ritorna a proporre le sue parodie di personaggi vecchi e nuovi a Quelli che il calcio, La posta del cuore e al Festival di Sanremo del 1999. In seguito abbandona il piccolo schermo per dedicarsi quasi esclusivamente al teatro, all’insegnamento presso l’accademia Silvio D’amico e alla scrittura di alcuni romanzi. Ritorna in tv nel 2008, nella celebrazione dei 25 anni di attività de Il Trio, alla conduzione, insieme a Solenghi e Lopez, dello spettacolo Non esiste più la mezza stagione, in onda senza troppo successo su Rai1 per tre sabati. Le ultime apparizioni televisive risalgono al 2015 nella trasmissione Che Tempo che Fa e, in collegamento, nel programma TvTalk.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Paolo Villaggio
Paolo Villaggio: tutti gli omaggi di Rai, Mediaset, Sky, La7 e Discovery


paolo villaggio
E’ morto Paolo Villaggio


Paolo Limiti
E’ morto Paolo Limiti


Anna Maria Gambineri 7
E’ morta Anna Maria Gambineri, storica «signorina buonasera» della Rai

11 Commenti dei lettori »

1. osservo ha scritto:

30 luglio 2016 alle 12:56

Che dire, la ricordo poco nel periodo del TRIO, per motivi anagrafici, ma negli anni ho saputo apprezzare i loro sketch. La ricordo bene a Quelli che il Calcio.

Una grandissima ARTISTA, di quelle vere.

“Sono così interessata, appiccicata, morbosamente ghiotta, obesa di vita che mi interessa pure la morte, che di essa è il finale… e non è detto… e quindi mi astengo dal giudizio che sia qualcosa di bello o di brutto perché è qualcosa che ci accade, e tutto quello che ci accade è osservabile!”

Pure rileggendo questa sua bellissima frase, non riesco a non sentire nella mia testa la voce della Signorina Carlo.

Chapeau.



2. ciak ha scritto:

30 luglio 2016 alle 13:08

UN artista NON LO DICO SOLO PERCHè è VOLATA VIA… MA L’HO SEMPRE PENSATO…
ADESSO LA RAI DEVE RENDERLE “OMAGGIO”… lo merita
ciao grande ANNA



3. kalinda ha scritto:

30 luglio 2016 alle 13:18

Ciao Anna!!!!!!!!!



4. Fafo1970 ha scritto:

30 luglio 2016 alle 13:24

immensa….i mancherà, ma resta il fragore del suo talento



5. aleimpe ha scritto:

30 luglio 2016 alle 13:52

Indimenticabile la sua imitazione di Rita Levi Montalcini…



6. Gio77 ha scritto:

30 luglio 2016 alle 14:45

Ciao Anna! Ti ricordo come l’esempio di una grande artista non solo di teatro, ma di quella televisione di qualità, irriverente ma allo stesso tempo garbata, per tutta la famiglia anche se faceva satira. Con il tempo la sua qualità strideva con il gran chiasso della tv urlata e patinata, dove prevale il boicottaggio del talento. Tu rimarrai eterna nel nostro immaginario e nella storia della tv!



7. R101 ha scritto:

30 luglio 2016 alle 15:29

Ultima apparizione in TV su Rsi3 a TV talk.



8. Davide Maggio ha scritto:

30 luglio 2016 alle 16:40

R101: in collegamento.



9. emanuele ha scritto:

30 luglio 2016 alle 17:00

un’ artista immensa……davvero brava! mi dispiace tanto



10. ester ha scritto:

30 luglio 2016 alle 18:09

talento puro! ciao Anna



11. Mimma Meo ha scritto:

1 agosto 2016 alle 23:03

Riposa in pace cara Anna. Una delle più grandi attrici comiche, e non solo, di sempre. Nessuna come lei.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.