30
aprile

ASCOLTI TV | VENERDI 29 APRILE 2016. RECORD PER CIAO DARWIN (28.9%), I MIGLIORI ANNI PARTE DAL 20.49%

Paolo Bonolis

Ascolti Tv di ieri – venerdì 29 aprile 2016 – Prime Time

Su Rai1 il varietà I Migliori Anni ha conquistato 4.438.000 spettatori pari al 20.49% di share (qui gli ascolti della premiere della sesta edizione). Su Canale 5 Ciao Darwin 7 ha raccolto davanti al video 5.544.000 spettatori con il 28.9% (qui gli argomenti della prossima e ultima puntataqui le info e le foto di Padre Naturaqui i rumors su un passaggio in Rai di Paolo Bonolis). Il programma di Bonolis ha ottenuto una media del 33.48% sul target commerciale con il 59.92% di share tra i 15-19enni e il 50.06% nel target 15-34anni. Su Rai2 per il ciclo “Un venerdì da eroi” il film The Core ha registrato 1.140.000 spettatori con uno share del 4.61%. Su Italia1 il diciassettesimo episodio della seconda stagione di Flash ha raccolto 1.181.000 spettatori (4.41%) mentre il diciassettesimo episodio della quarta stagione di Arrow ha appassionato 1.023.000 spettatori (4.16%). Su Rete 4 Quarto Grado ha raccolto 1.350.000 spettatori (6.55%). Su Rai3 Parkland ha raccolto davanti al video 670.000 spettatori pari ad uno share del 2.55%. Su La7 Crozza Nel Paese delle Meraviglie ha intrattenuto 1.828.000 spettatori con il 6.89%. Su Iris il film Impatto Imminente ha raccolto 538.000 spettatori con il 2.12%.

Access Prime Time

Striscia chiude alle 21:31 e segna il 23.08%.

Su Rai1 l’appuntamento con Affari Tuoi è stato seguito da 4.656.000 spettatori per uno share del 19.02%, mentre su Canale 5 Striscia la notizia registra una media di 5.799.000 spettatori con uno share del 23.08%. Su Rai2 LOL :) ha convinto 934.000 spettatori con il 3.66%. Su Italia1 la serie in replica CSI Miami ha registrato 967.000 spettatori con il 4.06%. Su Rai3 la soap Un Posto al Sole ha appassionato 2.068.000 spettatori pari all’8.5%. Su Rete4 Dalla Vostra Parte ha radunato 1.203.000 individui all’ascolto (5.05%), mentre su La7 Otto e mezzo ha interessato 1.470.000 spettatori (6.13%).

Preserale

Vittoria netta di Frizzi.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 6 ha ottenuto un ascolto medio di 2.411.000 spettatori (19.82%) mentre L’Eredità ha giocato con 3.806.000 spettatori (24.07%). Su Canale 5 Caduta Libera – Inizia la Sfida segna 2.171.000 spettatori con il 18.7% di share mentre Caduta Libera ne diverte 3.397.000 con il 22.14%. Su Rai2 NCIS Los Angeles ha raccolto 617.000 spettatori (4.38%) mentre NCIS è stato rivisto da 1.228.000 spettatori (6.41%). Su Italia1 CSI Miami ha totalizzato 422.000 spettatori (2.34%). Su Rai3 #Tretre3 segna 1.401.000 spettatori con il 6.42%. Su Rete 4 Tempesta d’Amore ha fatto sognare un a.m. di 798.000 telespettatori con il 4.01%. Su La7 Josephine, Ange Gardien ha appassionato 244.000 spettatori (share dell’1.91%).

Daytime Mattina

Bene Coffee Break.

Su Rai1 Il Caffè di Raiuno totalizza un a.m. di 185.000 spettatori pari ad uno share dell’11.7%. A seguire Uno Mattina dà il buongiorno a 946.000 telespettatori con il 20.11%. Storie Vere porta a casa una media di 740.000 spettatori con uno share del 18.16%. Su Canale5 Mattino Cinque ha intrattenuto 579.000 spettatori (12.71%) nella prima parte e 654.000 (16%) nella seconda. La Telefonata di Belpietro ha raccolto 617.000 spettatori con il 15.13%. Su Rai 2 i due episodi di Un ciclone in convento sono stati seguiti da 308.000 (5.63%) e 312.000 (6.47%) spettatori. Cronache Animali totalizza una media di 164.000 spettatori e uno share del 4.03%. Su Italia 1 C’era una volta Pollon ottiene un ascolto di 170.000 spettatori pari al 3.08% di share. Su Rai3 Agorà convince 380.000 spettatori pari all’8.02% di share mentre Mi Manda Rai3 è stato visto da 291.000 persone (7.14%). Ricette all’Italiana su Rete 4 registra una media di 109.000 spettatori con share del 2.54%. Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 175.000 spettatori con il 3.76%. A seguire Coffee Break ha informato 194.000 spettatori pari al 4.72%.

Daytime Mezzogiorno

Senza Isoardi, Elisir sfonda il muro del 9%. Exploit anche de I Fatti Vostri.

Su Rai1 Speciale TG1 Internet Day ha raccolto 566.000 spettatori con il 9.06% di share mentre La Prova del Cuoco - dalle 12:32 - registra 1.893.000 spettatori con il 15.21%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.318.000 telespettatori con il 18.33%. Su Rai2 I Fatti Vostri è la scelta di 872.000 spettatori con share del 12.12%. Su Italia 1 L’Isola dei Famosi ottiene 1.053.000 spettatori con l’8.1%. Sport Mediaset ha ottenuto 875.000 spettatori con il 5.96%. Su Rai3 Elisir totalizza una media di 501.000 spettatori (9.38%). Su Rete4 Un Detective in corsia ha appassionato 489.000 spettatori con il 5% mentre La signora in giallo 831.000 (5.8%). Su La7 L’Aria Che Tira interessa 246.000 spettatori con share del 4.91% nella prima parte, e 426.000 spettatori con il 3.96% nella seconda parte denominata ‘Oggi’. Su La5 L’Isola dei Famosi Extended Version ha catturato l’attenzione di 126.000 spettatori pari all’1.44% di share.

Daytime Pomeriggio

La Vita In Diretta saluta lo slot del primo pomeriggio con il 10.45%.

Su Rai1 la prima parte de La Vita in Diretta ha informato 1.523.000 spettatori con il 10.45%. Torto o ragione? Il Verdetto finale ha appassionato 1.580.000 spettatori con il 13.46% mentre la seconda parte de La Vita in Diretta ottiene 1.521.000 telespettatori con il 15.86%. Su Canale5 la soap Beautiful piace a 3.071.000 telespettatori con il 19.8% di share. Una Vita ha convinto 2.695.000 spettatori con il 18.15% di share mentre Uomini e Donne ha coinvolto 3.078.000 spettatori con uno share del 24.27% (2.431.000 e il 23.31% nel finale). L’appuntamento con l’Isola dei Famosi segna il 24.8% con 2.452.000 spettatori. Amici di Maria De Filippi ha tenuto incollati allo schermo 2.361.000 spettatori pari al 24.88% di share Il Segreto è stato visto da 2.685.000 spettatori con il 27.82% di share mentre Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.793.000 spettatori con il 19.15% nella prima parte e 1.655.000 con il 17.26% nella seconda. Infine, Pomeriggio Cinque – L’Isola dei Famosi porta a casa il 14.59% di share con 1.494.000 telespettatori. Su Rai2 Detto Fatto ha condiviso tutorial con 939.000 spettatori con uno share del 7.19% mentre Castle ne ha convinti 565.000 (5.84%) con il primo episodio e 526.000 (5.56%) con il secondo. Su Italia1 I Simpson hanno raccolto 1.214.000 spettatori (7.9%) e Futurama ha divertito 1.094.000 spettatori (7.43%). The Big Bang Theory ha fatto sorridere 966.000 spettatori con uno share del 7.09% mentre Mom ha raccolto 774.000 spettatori con il 6.27%. La serie Due uomini e mezzo è stata seguita da 647.000 spettatori (6.19%). Infine, l’appuntamento con l’Isola dei Famosi raccoglie 428.000 spettatori con il 4.48%. Su Rai3 La Casa nella prateria ha fatto compagnia a 564.000 spettatori (4.89%) mentre Geo è stato visto da 976.000 con il 9.77% di share. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 928.000 spettatori con il 6.61%. Su La7 Tagadà ha raccolto 295.000 spettatori con uno share del 2.32%. Su La5 l’appuntamento con l’Isola dei Famosi Extended Version segna 151.000 spettatori con l’1.59%.

Seconda Serata

Ciao Darwin e I Migliori Anni monopolizzano lo slot.

Su Rai1 Tv7 è stato seguito da 745.000 spettatori con il 9.85% di share. Su Canale 5 Supercinema ha totalizzato una media di 740.000 spettatori pari ad uno share del 15.71%. Su Rai2 The Blacklist segna 302.000 spettatori con l’1.95%. Su Rai 3 Correva l’Anno segna il 2.67% con 520.000 spettatori. Su Italia1 Costantine viene visto da una media di 486.000 ascoltatori con il 3.38% di share. Su Rete 4 Boogie Nights è stato scelto da 309.000 spettatori con il 5.25% di share. Su La7 Bersaglio Mobile segna 579.000 spettatori con il 3.31%.

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.422.000 (22.53%)
Ore 20.00 4.790.000 (23.96%)

TG2
Ore 13.00 2.118.000 (15.72%)
Ore 20.30 1.662.000 (7.36%)

TG3
Ore 14.25 1.472.000 (10.11%)
Ore 19.00 1.517.000 (10.83%)

TG5
Ore 13.00 2.761.000 (20.25%)
Ore 20.00 4.173.000 (20.44%)

STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.477.000 (13.89%)
Ore 18.30 573.000 (5.31%) prima parte, 480.000 (3.59%) seconda parte

TG4
Ore 11.30 252.000 (4.48%)
Ore 18.55 551.000 (3.99%) – Dentro la Notizia 615.000 (3.63%)

TGLA7
Ore 13.30 600.000 (3.93%)
Ore 20.00 1.119.000 (5.52%)

Dati auditel per fasce (share %)

RAI 1 17.46 19.84 15.66 13.99 14.53 21.55 19.93 17.55
RAI 2 5.85 4.91 6.46 10.12 6.5 5 5.07 3.72
RAI 3 5.95 9.76 8.6 7.72 5.67 8.82 4.55 2.51
RAI SPEC 4.94 7.89 7.01 4.73 6.21 5.06 4.35 3.28
RAI 34.19 42.41 37.73 36.57 32.91 40.43 33.9 27.06

CANALE 5 22.46 15.37 16.04 19.28 23.75 19.97 23.53 29.79
ITALIA 1 4.65 2.77 2.69 7.8 6.05 3.18 4.26 3.82
RETE 4 5.07 2.31 3.5 5.51 4.56 3.94 5.52 6.66
MED SPEC 5.61 6.36 7.49 4.98 5.08 5.72 5.69 5.17
MEDIASET 37.79 26.8 29.72 37.57 39.43 32.81 38.99 45.44

LA7+LA7D 4.42 4.07 5.14 3.84 2.32 3.5 7.14 4.06

REAL TIME 1.17

SATELLITE 16.44 17.02 18.52 15.84 18.42 16.27 13.73 16.08
TERRESTRI 7.16 9.71 8.88 6.18 6.92 7 6.23 7.36
ALTRE RETI 23.6 26.73 27.41 22.02 25.34 23.26 19.97 23.43

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Rosamunde Pilcher: Licenza di Tradire
Ascolti TV | Venerdì 18 agosto 2017. Testa a testa tra So Che Ci Sei (9.59%) e Rosamunde Pilcher (9.58%)


Speciale tg1 ascolti tv 17 agosto 2017
Ascolti TV | Giovedì 17 agosto 2017. Europa League 18.75%, Speciale TG1 9.95%


Alan-Palmieri-ed-Elisabetta-Gregoraci-Battiti-Live- 16 agosto 2017
Ascolti TV | Mercoledì 16 agosto 2017. Vince Superquark (15.44%). Sissi, la Giovane Imperatrice 7.06%


ascolti tv 15 agosto 2017 l'ambasciata
Ascolti TV | Martedì 15 agosto 2017. Ferragosto fiacco: Rai1 vince con il 9.9% e 1,3 milioni. Champions 8.78%. Tv8 al 5.06% con Robin Hood

104 Commenti dei lettori »

Pagine: [1] 2 3 » Mostra tutti i commenti

1. Deddo ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:08

Laura&Paola ha fatto il 20% terminando 30 minuti prima.. vedremo la settimana prossima quando IMA calerà ancora se scriverete “Conti UMILIATO da Bonolis”.



2. Cortez ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:13

Boom di Paolo Bonolis al 29% che distrugge Carlo Conti fermo al 20,49%



3. Ale ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:17

Beh grazie sono tutti capaci di fare il 29% finendo all’una di notte cioè 45 minuti dopo la fine de I migliori anni



4. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:24

Non c’è niente da fare,Darwin si conferma una macchina da guerra,trash,ma vincente.Credo che alla luce di questi dati,Mediaset non si possa permettere di perdere Bonolis.Lui e la Maria tengono in piedi il palinsesto.Probabilmente alzerà la posta in gioco ma non credo che la dirigenza si faccia scappare l’ unico uomo che ha la capacità di battere Conti.Non so a che ora abbia finito Darwin ma 8% sono innegabilmente notevoli.



5. Salvatore Cau ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:33

Leggendo i dati Auditel Carlo Conti è sbiancato :)

La padronanza della scena e la dialettica di Bonolis non sono neppure paragonabili a quelle di Conti, la cui unica fortuna è stata quella di aver trovato un paio di format forti come L’Eredità e Tale e Quale show. I Migliori anni era un programma vecchio già dieci anni fa.



6. carlo ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:36

ottimo risultato per entrambi…pensavo che facessero di meno tutti e due..ciao darwin è una macchina da guerra ma anche la coppia Conti/Tatangelo (che ho trovato brava e adatta) si difende benissimo..non pensavo nemmeno che arrivassero al 20 e invece…bravi tutti



7. carlo ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:41

ottimo risultato per entrambi..pensavo che facessero meno tutti e due.ciao darwin è ormai una macchina da guerra ma anche la coppia Conti/Tatangelo (che ho trovato brava e adatta) si difende bene…non pensavo che arrivassero al 20% e invece..bravi tutti



8. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:46

La dialettica di Bonolis è la sua arma più grande e lui lo sa bene.Indubbiamente chi ha padronanza del linguaggio ha una maggiore presa sul pubblico,non fosse altro che parlare in modo fluido dà la sensazione di essere padroni della lingua ma anche di se stessi.Bonolis su questo è un maestro.Può dire le cose più becere ma con un buon panegirico te la fa sembrare una battuta ironica.Peccato per i migliori anni perché dopo una lunga assenza,pensavo qualcosa in più.



9. tina ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:50

Non c’e'niente da dire.Giusto per infierire faccio notare che oltre Bonolis e a parte Mattino 5 tutto il palinsesto del 5 e’volato in alto.Voglio inoltre far notare che anche Ballando finiva molto dopo Amici e per giunta senza mai vincere.Qualcuno si faccia un esame di coscienza .Voglio inoltre ringraziare la rai per propinano repliche già da adesso è canale 5 che piazza la ciofeca due volte a settimana.Vergogna!!!!!!!!!!!!!!



10. Lello ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:52

Buongiorno a tutti. Eh si Dalila(bacioni), Darwin è una macchina ben rodata, trash e ferma dopo tanti anni, i migliori anni è una macchina rodata che nasce già vecchia! Non c ‘ è trash, conti è un signore , e confeziona un buon programma di cui comunque non mi aspettavo il 20 quasi 21 per cento! Direi che può essere contento, mi domando se fosse stato trasmesso il sabato, praticamente fa gli stessi ascolti di amici chiudendo mezz’ ora prima! La vera prova del 9 per capire se questo format funziona ancora sarà quando finirà Bonolis, perché se manterrà questi ascolti o aumenterà significa che il pubblico con la concorrenza si è diviso.
Per il resto solita storia, con striscia , che appena ha visto che affari tuoi si è ripreso battendola 2 o 3volte, subito ha ripreso a sforare chiudendo ieri sera alle 21.31 e conseguentemente Bonolis ha chiuso all’una! Bravissimi!



11. ros ha scritto:

30 aprile 2016 alle 10:58

Dopo 4 anni di assenza conti fa un tiepido 20%!
E che c’è chi giudica una delusione il 22% del pluritrasmesso amici (registrato) contro la diretta delle puntate finali di Ballando!ahahahahaha



12. ale88 ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:03

il 60% di bonolis dei 15-19 anni mi mette una tristezza e uno sconforto che non vi dico. e dopo c’è gente che si meraviglia che i giovani d’oggi crescono male…



13. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:06

Ciao Lello!Un bacione anche a te!Credo che Bonolis abbia uno zoccolo duro che difficilmente si sposterà su i migliori anni,anche perché i pubblici sono secondo me,molto diversi.Il trash di Bonolis raccoglie più gggggiovani,il passato riproposto da Conti fa’ molto nostalgia e quindi attira più pubblico adulto o cmq pochi giovani incuriositi da quello che non c’è più.Onestamente la vedo dura.Unica nota positiva sarebbe Bonolis che restasse lì..striscia sempre più spudoratamente allo sforo..un bacione



14. Andrea ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:09

Quest’ultima parte di stagione televisiva ha dimostrato come la televisione generalista, se vuole, può essere più viva che mai con sfide tra programmi che rendono la cosa molto più interessante ed accesa.. abbiamo assistito di nuovo alle grandi sfide televisive con:
1) il preserale nuovamente pimpante con Caduta Libera e L’eredità che – indipendentemente da chi vinca – ottengono risultati da vera tv generalista.
2) il sabato sera acceso con entrambi le reti che hanno ottenuto degli ascolti degni (C’è posta per te, Amici e Ballando con le stelle…). E’ vero Ballando ha sempre perso – anche con la finale – ma almeno non ha ottenuto quei risultati minimi e ridicoli di Ti lascio una canzone o, peggio ancora, di quelle altre specie di trasmissioni come Senza Parole, tenendosi su una media ben degna e rispettabile.
3) Rischiatutto e CiaoDarwin hanno dimostrato come i veri numeri si possono ancora ottenere..
4) Programmi come L’isola dei famosi e Laura&Paola, pur non facendo ascolti entusiasmanti, hanno dimostrato come generi di questo tipo (reality e varietà), checchesenedica, sulla nostra tv generalista ci devono essere..

Insomma, la tv generalista se vuole può fare.. e basta con questa scusa che i piccoli canali digitali e , soprattutto internet, hanno tolto pubblico televisivo.. perché i giovani ( Ciao Darwin ne è l’esempio più lampante), se vogliono la televisione sui canali Rai e Mediaset la accendono.

Scusate il commento esageratamente lungo.



15. Michel ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:12

Bene Forum leader di fascia!
Ascolti ottimi per tutto il pomeriggio di Canale 5!
Le Soap superano di molto la vita in diretta, durante uomini e donne, amici, isola e segreto la rete DOPPIA la concorrenza!
Benissimo Caduta Libera che dopo 4 mesi riesce a portare a casa risultati ottimi e superiori ad Avanti un Altro mantenendosi a livelli de L’eredità!
Boom Striscia.
Straboom di Ciao Darwin che stravince sul ritorno de I Migliori Anni!
Giornata d’oro per la prima rete Mediaset!



16. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:16

Ale88,i giovani che guardano Darwin sono quegli stessi sbruffoni impuniti che girano per strada pensando di avere il mondo in mano e prendere per i fondelli le donne che circolano.Perché l’ immagine della donna ne esce mortificata come da nessuna altra trasmissione.Anni di battaglie per farci rispettare che vanno in fumo nel giro di tre ore.Non stupiamoci di certi comportamenti.



17. Giovannil ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:23

Beh, ascolti molto buoni per entrambe le ammiraglie. Bonolis segna il record d’ascolti per quest’edizione, nonostante sia finito all’1 di notte, e Conti si difende molto bene, registrando ascolti più alti di quello che molti, compreso me, avrebbero previsto. Spero che a Mediaset, dopo questi risultati, non si facciano scappare Bonolis. Magari, nuove puntate di Le Iene presentano Scherzi a Parte, condotte sempre da Bonolis, sarebbero gradite.



18. francesco10 ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:26

si dovrebbe dire un grande “bravo” a Bonolis, dimostra che lui è un presentatore valido, poi non credo che la donna esce snaturata da quel contesto, quello è un esempio anche di persone esistenti, e gli danno voce! poi moralmente ognuno si fa la sua idea, ma perché far finta che non esistano?



19. grace ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:27

Mi dispiace per Carlo Conti ma era prevedibile un risultato non superiore a Ciao Darwin che ha ormai il suo pubblico fedele, ma non incontra il mio gusto personale perchè io come donna non condivido il ruolo che danno appunto alle donne!! Ciao Sara se vuoi recupera un commento che ti ho lasciato!



20. Giuseppe ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:29

C’è da dire che Conti non ha fatto nulla per attirare pubblico giovane al suo show.Ieri ho deciso di mettere da parte ciao Darwin per guardare la prima puntata dei migliori anni nonostante i miei 20anni (per replicare a chi dice che i giovani guardino solo ciao Darwin). Alle 11, stremato,le mie speranze di gustare un bel prodotto dal sapore vintage sono venute meno: un bell’inzio con Renato zero e poi? Due cantanti i cui nomi il 90% dei giovani non ha mai sentito parlare, più di mezz’ora di interista a roger moore, poi i camaleonti. Cosi come si riempiono di critiche tutti quei programmi per il loro trash, allo stesso modo bisogna riempirei di critiche questi programmi dove l’elemento vecchiume tocca vette indefinite. Un giusto mezzo in tutto è sempre ben gradito



21. Giovannil ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:35

Dalila, non sono affatto d’accordo su questo punto. Innanzitutto perché fare di tutta l’erba un fascio è sbagliatissimo. Io sono giovane e sin dall’età della ragione ho sempre guardato Ciao Darwin, ma non ho mai avuto quel tipo di mentalità. Oltretutto spesso guardo il programma con delle mie amiche, femmine, che non sono per nulla offese da quello che viene trasmesso. Ieri sera per esempio c’era Padre Natura, dovrei forse sentirmi offeso? Come dovrei sentirmi offeso ogni qual volta nei defilè ci sono uomini in mutande? No, certamente è un belvedere per le signore (o per altri uomini a cui piace quel genere). Quel tipo di mentalità retrograda non è certo dovuto a questi fattori. Tutto dipende dalla prospettiva in cui si guardano le cose, non dalle cose stesse. Ma questo è un discorso generale. Se alcuni giovani di oggi sono maleducati, ecc. la colpa è solo dell’educazione che è stata impartita loro in primo luogo dai genitori.



22. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:45

Francesco,perdonami ma quali persone esistono a cui dar voce?Qui si dà voce a lato a e lato b,facendolo passare per una sfida tra donne giovani e più mature.Già la sfida la dice lunga.Che razza di paragone è?una ragazza di vent’anni non ha la mentalità di una di 40,tanto meno le esperienze di vita.Il lato estetico?è palese che dopo i 30 anni ci sarà sempre una più bella e avvenente di te.Una se la deve giocare col cervello,altrimenti resti al palo.va bene che è un gioco,ma anche i giochi inviano messaggi ben precisi.



23. Sardigna ha scritto:

30 aprile 2016 alle 11:56

Carlo Conti è un MIRACOLATO, fa il suo compitino senza neppure molto talento(Bonolis è logicamente irraggiungibile per lui). La sua fortuna è quella di essere riuscito a trovare 2 format che gli hanno permesso di avere un buon successo(L’Eredità e Tale e quale), per il resto vive di rendita, senza aver mai creato/inventato nulla.
Fazio, De Filippi e Bonolis hanno il grosso merito di non essersi limitati a riproporre Format stranieri, ma li hanno creati e venduti all’estero. 3 conduttori con un meritato successo nella tv italiana.



24. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:00

Giovanni,ognuno ha una sua personale percezione di ciò che offende o meno.Resta il fatto che sicuramente a mio avviso ci sono programmi migliori che mandano messaggi diversi.



25. luc10 ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:02

Ottimo darwin!!! Conti si difende ma viene staccato nettamente.. grande paolo!!



26. tina ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:05

I soliti ridicoli si attaccano a qualunque idiozia pur di non ammettere il loro rosica mento. TIRANO fuori discorsi elaborati a cavolo.Ma fatevi una sana risata senza appellarsi a stupidaggini.La gente vuole ridere e basta.Vi assicuro che tante donne seguono Ciao Darwin e non certo per i sederi in bella mostra. State sereni



27. Giovannil ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:11

Certo, secondo me per esempio è molto più offensivo il finto buonismo. E non è neanche tanto una questione di percezione, perchè la percezione è una cosa superficiale, mentre il problema è più profondo, mentale. Il defilè e altri parti del programma, a mio avviso, sono l’esaltazione della bellezza, maschile e femminile (nei casi in cui si può parlare di bellezza, perchè in sfide come Belli vs Brutti bisogna fare un discorso un po’ diverso). La parità c’è: il dibattito “ignorante” (sto usando il termine nell’accezione gergale) avviene con la compartecipazione di uomini e donne, idem il viaggio nel tempo, idem il pubblico che guarda con il cannocchiale per ammirare meglio i corpi in mostra, ecc. Lo stesso discorso può essere allargato anche a Uomini e Donne, e pure con molta più efficacia. Qualcuno lo chiama tratta delle donne, ma in realtà dovremmo chiamarlo anche tratta degli uomini, perché spesso sono proprio le donne a decidere quale uomo scegliere, come successo per esempio proprio l’altro ieri. Soprattutto in quel programma poi secondo me c’è una parità dei sessi molto evidente, persino a chi come guarda il programma una tantum. Quindi sono dei discorsi che a mio avviso non reggono.



28. Lello ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:18

Intanto i migliori anni è un format che ha inventato conti, il quale ha dalla sua una carriera di tutto rispetto, così come Bonolis che a differenza di Carlo fa certe trasmissioni su cui , per quanto mi riguarda, stendo un velo pietoso! E non dimentichiamo che tutti i conduttori, bravi o meno bravi, nel loro corso di vita professionale hanno sul groppone qualcosa che non è andato affatto bene: Bonolis con la serie a quando fu acquistata da Mediaset ha floppato di brutto e ha abbandonato ). Quindi di cosa parliamo? Cercate voi mediasettari di avere una memoria più lunga, e di non essere sprezzanti sempre verso chi lavora egregiamente e pur non vincendo, porta a casa i suoi risultati!



29. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:25

È inutile,ci risiamo.in gergo si chiama sindrome ossessivo-compulsiva.



30. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:31

Infatti sono sempre stata la prima a scagliarsi contro uomini e donne,con la differenza che se certe cose le fa un uomo è furbo e solo un po’ troppo volubile,se le stesse cose le fa una donna sappiamo come viene chiamata.per me lo potrebbero cancellare domani e sarei solo contenta.



31. grace ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:31

Giovannil ciascuno è libero di seguire qualsiasi trasmissione e di esprimere cio che pensa, se per me la figura della donna o anche dell’uomo in Ciao Darwin li reputo molto offensivi e privi di dignità non vuol dire che io o chi la pensa come me siamo finti buonisti!!Lo stesso vale per UED o per meglio dire tratta di uomini e donne! Per carità liberissimi di seguire queste trasmissioni ma non dite che sono fatte bene!!E io non rosico niente!!



32. luc10 ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:36

raga e basta con sta morale del cavolo! Quel 60% dei giovani che vi preoccupa, tra 10 anni sarà stupido e ignorante solo perchè ha visto 2 puntate di ciao darwin?? Secondo voi i ragazzi quando non escono o guardano la tv insieme preferiscono farsi due risate in tv o guardare i camaleonti?



33. grace ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:37

Cara Tina non ho bisogno di guardare Ciao Darwin per farmi una sana risata!! Semmai, se lo vedessi mi verrebbe da piangere!!!



34. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:43

Ma di cosa devo rosicare?di un depilato che ha le gambe lisce come quelle di un bebè?



35. Lorenzo ha scritto:

30 aprile 2016 alle 12:55

Con questo spero vivamente che Paolo Bonolis resti a Mediaset!!!! Abbiamo bisogno di lui, di Ciao Darwin, di Avanti un altro e di programmi nuovi che sappiano far ridere e far passare delle ore spensierate e di puro divertimento in una società piena di problemi!
E tutto questo Bonolis lo può offrire solo se rimane a Canale5



36. roberto manfredi ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:01

Grande Lello, e vorrei aggiungere due cose: 1) i migliori anni è ideato da Conti ed è stat venduto anche all’estero esattamente come ciao Darwin, quindi Sardigna informati prima di parlare 2) bonolis mica ha floppato solo la serie a nel 2005, nella lista dei suoi flop ci sono italiani, fattore c, il senso della vita 2011, arena di Verona,



37. Giovannil ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:06

Grace, hai totalmente frainteso le mie parole:
1) quello del finto buonismo è un riferimento a come alcuni programmi trattano certe tematiche;
2) io ho sempre detto che non si possono ritenere stupidi quei milioni di persone che guardano un programma che non guardiamo o non guardano un programma che noi guardiamo (scusate il gioco di parole), cosa che in questo blog alcuni fanno;
3) ognuno è liberissimo di guardare quello che vuole, e non mi permetto di giudicare nessuno per questo;
4) quello che io lamento è il fatto che si dica che nei programmi che ho succitato non vige la parità, quando questo è palesemente falso;
5) è sotto gli occhi di tutti che Ciao Darwin tira fuori il peggio delle persone, è il suo scopo, è stupido chi si aspetta dell’altro, ma a me e a quelli che lo guardano piace proprio per quello;
6) il “fatte bene” non può essere riferito solo agli argomenti che vengono trattati, ma anche ad altri fattori; per il suo genere (lo stesso di Takeshi’s Castle, per esempio), Ciao Darwin è “fatto bene”;
7) lo humor è un fattore personalissimo, ognuno ride per cose diverse; personalmente a me le cose troppo cerebrali non fanno ridere, semmai solo sorridere, ma viene meno quello scopo purificatore e catartico che io cerco, e che deve essere maggiore possibile;
8) ribadisco che avere un atteggiamento come quello che ha detto Dalila, ovvero per esempio trattare differentemente una donna e un uomo per lo stesso gesto compiuto, è solo nella testa del singolo individuo spettatore, non certo nel programma, che invece mette di fronte una realtà oggettiva, la quale quindi si presta a essere reinterpretata dal soggetto.



38. SaraLurker ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:18

@Tina per cortesia, puoi commentare tranquillamente senza dover chiamare “Ridicole” le persone che commentano su questo blog?
Io sarei anche stanca di essere chiamata ridicola da mesi da te….Agli altri piace essere chiamati ridicoli?

@Giuseppe forse l’intento del programma è proprio farti conoscere quei due cantanti di cui non sai il nome ma che hanno fatto in grande o in piccolo la storia della musica di un periodo o decennio.
Intervista a Roger Moore 15 minuti e 50. Per uno che ha fatto la storia del cinema direi anche pochi. Non è l’elemento vecchiume, è il richiamare alla memoria i tempi passati e la memorabilia.

Avrei delle cose da dire su tutti e due i programmi. Ma al momento non ho voglia. Guarderò più avanti le fasce di pubblico, ma escluderei fin d’ora che nella loro maggioranza i due pubblici siano intercambiabili. Non ha senso parlare di vittorie o sconfitte se vanno per strade diverse.

Donne, Uomini, Trash pecoreccio anni ‘80…il punto però è un altro. Ciao Darwin è un programma “Snob”, Bonolis è un conduttore “Snob”, il pubblico che lo guarda è un pubblico “Snob”. Rovesciate le cose nell’ottica che si ride e ci si fà beffe delle stranezze altrui, dei freak, delle inferiorità altrui presunte che stanno nell’occhio di chi guarda.

@Grace, un abbraccio, grazie per ieri. Quello che è successo è vergognoso.

@Dalila, un bacio. I due comportamenti sono così uguali e copia ed incolla che comincio a sentire puzza di cloni.



39. lelle ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:19

Io oramai non commento quasi più….mi limito semplicemente a leggere i commenti alcuni dei quali (tina permettimi di usare la tua espressione) davvero ridicoli ma stavolta Dalila hai detto una grandissima stronzata e non aggiungo altro!!!



40. SaraLurker ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:22

@Lelle meglio se ti limiti a leggere e non commenti. Perchè se questo è il tuo modo di commentare, offendendo le persone, meglio di no.



41. Gio77 ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:25

Ma perché si deve sempre parlare di sfide? Sono programmi diversi con pubblico diverso. Cmq, Darwin farà pure ridere, ma non si può vivere solo di trash. E Bonolis lo sa bene. Non a caso sta pensando di traslocare in Rai…



42. Dalila ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:28

Lelle,quale sarebbe la stronzata?peraltro grandissima..



43. ciak ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:36

come sempre …solo paragoni in termini di ascolto…
io ripeterò all’infinito… aldilà delle reti e conduttori… ma se proprio ci deve essere un qualcosa per “valutare” meglio l’indice di gradimento… e per me non sono da buttare ne i 5 e passa milioni del 5 ne i 4 e passa milioni del’uno.



44. tina ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:36

Mamma mia che permalosi!Che senso ha rimandare i vecchi flop di Bonolis.Allora e’ vero che vi rode.Voglio vedere se passa in rai come lo incenserete. RIDICOLI ci sarà una ragione per questo appellativo.Trash tratta delle bianche ma dove vivete,in un convento.? Sono altre le porcheria ad esempio Imbrogli Tuoi



45. SaraLurker ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:40

@Tina, no, non c’è mai una ragione per offendere gli altri. E’ maleducazione e mancanza di argomentazioni. Si usano le offese quando non ci si sa confrontare.
E poi sei così sicura che noi non potremmo applicare ai tuoi commenti le stesse ragioni e definirti ridicola?
Non lo facciamo e per favore evita anche tu.



46. RoXy ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:47

Chiunche dotato di un minimo di intelligenza l’anno prossimo dovrebbe riconfermare Ciao Darwin nella stessa collocazione di quest’anno con un minimo di dodici puntate ed affidare a Bonolis la conduzione di un’altra prima serata come ad esempio Scherzi a Parte, magari sempre al venerdì. Ripeto, chiunque, ma non credo che il buon PierSilvio riesca a fare un simile ragionamento, di sicuro avrà già programmato la produzione doi quelle insulse seriacce italiane con Garco, Bova e attorucoli da straopazzo vari ed avariati che non superano il 10%.



47. GAETANO ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:47

DARWIN VS. MIGLIORI ANNI
Ovvero : Sadismo a confronto.
Il tempo è un compagno infausto se nulla propone oltre un sedere rifatto e memorie a questo punto evitabili.
Perchè è impossibile menarla ancora con i Camaleonti la palla luminosa Moore messo in mezzo, Tatangelo vecchissima.
E’ un gioco al massacro rendetevene conto. Ci manca solo la Tatangelo con la frusta e siamo a posto.
Un funerale che dopo otto anni non ha senso. Pantani/ D’Agostino ha ragione.
e BASTA ANCHE CON LA STORIA DEL FORMAT ITALIANO. Perchè l’italiano la lingua almeno, si rinnova. Il programma no. Resta sempre lo stesso. Conti poi non conduce. Arresta. Blocca sul nascere ogni ammalianza.
Ne resta solo un cero quindi sparso sulla spensieratezza smarrita. Mi meraviglia anche, chi pensa o meglio, ha pensato, a Conti come spalla comica.
Non ha tempi, guizzi, slang. Non ha niente. E’ l’immagine perfetta di una RAI vuota d’idee ed esausta di significato
Bonolis dal canto suo sa che il suo è solo fatuo scialo e non ha la pretesa di farne un titolo di merito. I suoi ascolti son sacrosanti. Una scipita gazzarra a volte è meglio di un truffaldino feretro ammantato di prevedibile.
Sara@ con la freschezza del tuo occipite puoi permetterti ciò che vuoi!!!!!!!!!!!! Un caro abbraccio.



48. GAETANO ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:47

DARWIN VS. MIGLIORI ANNI
Ovvero : Sadismo a confronto.
Il tempo è un compagno infausto se nulla propone oltre un sedere rifatto e memorie a questo punto evitabili.
Perchè è impossibile menarla ancora con i Camaleonti la palla luminosa Moore messo in mezzo, Tatangelo vecchissima.
E’ un gioco al massacro rendetevene conto. Ci manca solo la Tatangelo con la frusta e siamo a posto.
Un funerale che dopo otto anni non ha senso. Pantani/ D’Agostino ha ragione.
e BASTA ANCHE CON LA STORIA DEL FORMAT ITALIANO. Perchè l’italiano la lingua almeno, si rinnova. Il programma no. Resta sempre lo stesso. Conti poi non conduce. Arresta. Blocca sul nascere ogni ammalianza.
Ne resta solo un cero quindi sparso sulla spensieratezza smarrita. Mi meraviglia anche, chi pensa o meglio, ha pensato, a Conti come spalla comica.
Non ha tempi, guizzi, slang. Non ha niente. E’ l’immagine perfetta di una RAI vuota d’idee ed esausta di significato
Bonolis dal canto suo sa che il suo è solo fatuo scialo e non ha la pretesa di farne un titolo di merito. I suoi ascolti son sacrosanti. Una scipita gazzarra a volte è meglio di un truffaldino feretro ammantato di prevedibile.
Sara@ con la freschezza del tuo occipite puoi permetterti ciò che vuoi!!!!!!!!!!!! Un caro abbraccio.



49. Claudio ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:53

Reputo da sempre Paolo Bonolis il miglior professionista della televisione italiana ma, francamente, non so spiegarmi un così grande successo di Ciao Darwin: per lunghi e interminabili tratti mi sembra un programma facile che mette in dubbio l’intelligenza di chi lo guarda. C’è poco da fare però, ottiene risultati che praticamente nessuno è in grado di raggiungere e se dobbiamo commentare i dati nudi e crudi, basta questo.



50. Giovannil ha scritto:

30 aprile 2016 alle 13:56

Grace, hai totalmente frainteso le mie parole:
1) quello del finto buonismo è un riferimento a come alcuni programmi trattano certe tematiche;
2) io ho sempre detto che non si possono ritenere stupidi quei milioni di persone che guardano un programma che non guardiamo o non guardano un programma che noi guardiamo (scusate il gioco di parole), cosa che in questo blog alcuni fanno;
3) ognuno è liberissimo di guardare quello che vuole, e non mi permetto di giudicare nessuno per questo;
4) quello che io lamento è il fatto che si dica che nei programmi che ho succitato non vige la parità, quando questo è palesemente falso;
5) è sotto gli occhi di tutti che Ciao Darwin tira fuori il peggio delle persone, è il suo scopo, è stupido chi si aspetta dell’altro, ma a me e a quelli che lo guardano piace proprio per quello;
6) il “fatte bene” non può essere riferito solo agli argomenti che vengono trattati, ma anche ad altri fattori; per il suo genere (lo stesso di Takeshi’s Castle, per esempio), Ciao Darwin è “fatto bene”;
7) lo humor è un fattore personalissimo, ognuno ride per cose diverse; personalmente a me le cose troppo cerebrali non fanno ridere, semmai solo sorridere, ma viene meno quello scopo purificatore e catartico che io cerco, e che deve essere maggiore possibile;
8) ribadisco che avere un atteggiamento come quello che ha detto Dalila, ovvero per esempio trattare differentemente una donna e un uomo per lo stesso gesto compiuto, è solo nella testa del singolo individuo spettatore, non certo nel programma, che invece mette di fronte una realtà oggettiva, la quale quindi si presta a essere reinterpretata dal soggetto.



RSS feed per i commenti di questo post

Pagine: [1] 2 3 » Mostra tutti i commenti

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.