22
aprile

KATE LYN SHEIL E REG E. CATHEY (OUTCAST) A DM: IL DIAVOLO ESISTE MA E’ IN VACANZA DEPRESSO

Kate Lyn Sheil e Reg E. Cathey

Da quel demonio di Frank Underwood al demonio vero e proprio. Reg E. Cathey, lunga carriera alle spalle e recentemente alla ribalta per il ruolo di Freddie “quello delle costolette” di House of Cards, è ora tra i protagonisti – nei panni del capo della polizia – di Outcast, nuova “serie demonica” di Fox in onda a partire dal 6 giugno. L’abbiamo incontrato a Roma insieme a Kate Lyn Sheil, interprete di Alison e anche lei con un ruolo in House of Cards (era Lisa Williams).

Cos’ è che vi fa più paura?

Kate: Ci sono molte cose che mi fanno paura, sono una persona che si fa spaventare facilmente. I film dell’orrore mi spaventano e anche un cartone animato, l’altro giorno, mi ha fatto grande paura. Facendo riferimento alla serie, una cosa che mi ha fatto veramente grande paura è il fatto di perdere il proprio amato, in effetti è lì ma è come perso.

Reg: Devo dire che nella vita reale mi spaventa non essere in grado di continuare la mia carriera come attore. Cose come vampiri eccetera non mi hanno fatto paura neanche quando ero bambino. C’era una storia che stavo raccontando sui “red cap”, i berretti rossi, che sono una specie di folletto dei boschi con degli stivali con la punta in acciaio che con queste lame danno calci ai viaggiatori e li uccidono. Li pugnalano con questi stivali, muniti di barre di ferro, imbevono i propri berretti del sangue della vittima e poi se li mettono in testa. Questo sangue che cala è un’immagine molto violenta e più è rosso il berretto, più sono forti. Non esistono ma se esistessero mi farebbero paura.

Kate hai detto di essere una persona che si spaventa facilmente, allora come hai fatto a girare una serie come Outcast?

In effetti sì sono paurosa però queste scene quando si girano diventano veramente molto tecniche. Quello che mi ha fatto un po’ paura, è l’attrice che fa mia figlia, ci sono scene molto forti e ogni tanto quando faceva scene di possessione (ops mini spoiler, ndDM) mi guardava negli occhi e mi spaventavo.

Reg quante persone ti chiedono delle costolette? E tu voteresti Frank Underwood alle elezioni?

Tante persone mi fermano per le costolette, meglio essere fermato che non esserlo, mi fa piacere. Per il rapporto che ho con Frank Underwood non lo voterei, ma se dovessi scegliere tra lui e Trump sceglierei lui. Rimettiamo l’America a posto!

Esiste il diavolo?

Reg: Si ma è in vacanza perchè gli uomini sono così cattivi di loro natura che il diavolo, poveraccio, è un depresso che sta sul divanetto dello psichiatra.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,



Articoli che potrebbero interessarti


Stefano Accorsi
Stefano Accorsi: «In un certo senso con 1993 abbiamo fatto I Promessi Sposi del 2000. Mai incontrato Berlusconi ma ho sognato che era mio padre»


miriam leone 1993
Miriam Leone a DM: in 1993 mi spoglio, ma metto a nudo l’anima non il corpo – Video


Francesca Senette e Renata Centi, Yo Yoga!
Francesca Senette, conduttrice di Yo Yoga, a DM: «Lo yoga dovrebbe essere obbligatorio per i nostri politici». Video


the show
I theShow a DM: Prank and the City si propone di fotografare il cuore dell’Italia inquadrandone il culo (video)

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.