24
novembre

QUESTO E’ IL MIO PAESE: ANTICIPAZIONI ULTIMA PUNTATA DI LUNEDI 30 NOVEMBRE 2015

Violante Placido

Scopriamo cosa accadrà, puntata per puntata, in  Questo è il mio paese, fiction di Rai1 con Violante Placido.

Questo è il mio paese: anticipazioni sesta e ultima puntata di lunedì 30 novembre 2015

Gina cerca le prove per dimostrare l’innocenza di Anna e capire chi l’ha incastrata, ma la libertà potrebbe metterla anco ra più in pericolo. Corrado intanto deve fare i conti con la terribile verità che ha scoperto e non riesce più a nascondere i suoi molti segreti. Quando Anna decide di ricandidarsi come sindaco anche i suoi nemici decidono di muoversi…

Tutte le Trame

Questo è il mio paese: anticipazioni quinta puntata di martedì 24 novembre 2015

In un terribile attentato perde la vita il giovane Cosimo. Anna è distrutta dal dolore, ma al tempo stesso decide di farsi forza e comincia a studiare un nuovo tipo di politica che possa colpire gli interessi economici del boss, in particolar modo la fruttuosa politica dei rifiuti. A questo punto il Boss perde le staffe e ordina ai suoi uomini di uccidere il sindaco: Anna, quindi, è in pericolo e anche la sua famiglia rischia grosso. La morte di Cosimo metterà in crisi anche il rapporto di Anna con Lorenzo: quest’ultimo non vuole vivere in un posto dove morte e violenza sono all’ordine del giorno e così decide di andare via…

Questo è il mio paese: anticipazioni quarta puntata di lunedì 23 novembre 2015

Ad impensierire Anna c’è la protesta di un folto gruppo di operaie tessili, che rischia di perdere il lavoro in seguito alla chiusura della fabbrica in cui lavorano. Sul fronte privato, il sindaco deve fare i conti con sua figlia Chiara che si è fidanzata con Cosimo, figlio di un potente boss locale. Anna decide allora di recarsi a casa della mamma di Cosimo per convincerla a far cambiare vita a suo figlio. Non tutto filerà liscio però…

Questo è il mio paese: anticipazioni terza puntata di lunedì 16 novembre 2015

Costretti a condizioni di lavoro terribili, i raccoglitori africani di arance, che arrivano a Calura d’inverno, stanno organizzando uno sciopero. Ma due sicari dei Malorni, la famiglia che controlla il business della raccolta, sparano ai giovani neri e fanno una vittima. L’organizzatore dello sciopero, Said, al quale i Malorni hanno fatto rapire la compagna Yaba, affi da ad Anna il loro bambino e si dilegua nella notte. Intanto la crisi tra Anna e Lorenzo va peggiorando. Said nel frattempo incontra Lucio Malorni: in cambio della liberazione di Yaba accetta di rinunciare allo sciopero…

Questo è il mio paese: anticipazioni seconda puntata di martedì 10 novembre 2015

Ora che Anna (Violante Placido) si è stabilmente insediata come nuovo Sindaco di Calura, iniziano ad abbattersi su di lei i primi problemi: la procura Antimafia le chiede di abbattere la casa abusiva di Assunta Malorni (Manuela Ventura), l’anziana madre del noto latitante Bartolo Malorni (Paolo Ricco), a sua volta padre di Cosimo (Cristiano Caccamo), compagno di scuola di sua figlia. Anna pur non condividendo del tutto la decisione della Procura, è costretta a farla rispettare, scatenando il risentimento della famiglia mafiosa. Questo scontro non sembra però impedire a Chiara e Cosimo, rispettivamente figli della sindaco e del boss latitante, di iniziare una storia d’amore bella e avventurosa, per ora nascosta a tutti.

Intanto Anna scopre che il progetto per il centro commerciale che sta per essere costruito sul territorio del comune è pieno di irregolarità. Il sindaco decide di sospendere i lavori e fare ulteriori verifiche, a costo di mettere a rischio i molti posti di lavoro che il centro avrebbe garantito. Tra le persone danneggiate da questa decisione c’è anche la sorella di Anna, Marcella (Teresa Saponangelo), che, insieme al marito progettava di aprire una seconda farmacia proprio nel nuovo centro commerciale. Corrado (Francesco Montanari) suggerisce a Anna di essere prudente: bloccando i lavori al centro commerciale rischia di mettersi contro la potente famiglia mafiosa dei Cafuero. Ma Anna è risoluta nel portare avanti la sua battaglia, anche a costo di avere contro sua sorella, la sua giunta, la mafia e il paese intero.

Quando però quella notte la farmacia di Marcella viene distrutta da un incendio doloso, Anna comprende la pericolosità delle sue scelte e i rischi a cui è esposta nel suo ruolo di sindaco. Dopo l’attentato il capitano dei Carabinieri Barbaro (Marco Leonardi) le assegna una scorta, ma questo non sembra sufficiente a rasserenarla, anzi: in accordo con suo marito, Anna medita di dare le dimissioni.

Nel frattempo i ragazzi del liceo di Calura hanno occupato la scuola per esprimere solidarietà contro all’attentato. Anna viene invitata a parlare di lotta alla mafia e lei, emozionata, racconta agli studenti la sua gioventù di passione civile e il valore della legalità. A un tratto Cosimo interrompe il suo discorso e le chiede conto di fronte a tutti del suo comportamento: come ha potuto radere al suolo la casa di sua nonna? Con che coraggio se l’è presa con quella anziana donna? Uno scontro che avrà ripercussioni sulla relazione tra Cosimo e Chiara. Lei gli chiede se la sua famiglia abbia responsabilità nell’incendio della farmacia, ma lui nega senza esitare. Assieme decidono di non voler più litigare per questioni che riguardano i loro genitori e si riappacificano. Cosimo spera di passare la prima notte assieme, approfittando dell’occupazione, ma Chiara deve consolare la sua amica Teresa (Altea Chionna), che ha appena scoperto di essere rimasta incinta del ragazzo che frequenta.

Anna intanto, motivata dall’appoggio dei ragazzi del liceo, decide di stracciare la lettera di dimissioni che aveva scritto e di tornare al lavoro con ancora maggiore impegno. Decide così di rispondere al problema della lontananza del nuovo liceo dal comune ripristinando una vecchia linea ferroviaria ferma da anni. Si tratta di un grande successo, celebrato da tutto il paese durante la festa di inaugurazione della stazione. Se dal punto di vista professionale le cose iniziano a girare per il verso giusto, sul piano affettivo Anna è però messa in crisi. Lorenzo non ha preso bene la decisione di Anna di ritirare le dimissioni: come non bastasse vede sua moglie ballare con Corrado alla festa per l’inaugurazione del treno e nota il feeling tra i due.

Né lui né Anna possono però sapere che proprio Corrado sembra avere un rapporto molto ambiguo con Giannino Cafuero, il capo di una delle famiglie mafiose più potenti del paese…

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Tutto può Succedere 2
Tutto può Succedere 2: anticipazioni nona puntata di giovedì 1° giugno 2017


Il Segreto
Il Segreto: anticipazioni puntate della settimana. Emilia ed Alfonso ricevono una lettera da Maria e Gonzalo


Una Vita - Mauro - Gonzalo Trujillo
Una Vita: Cayetana compra il silenzio di Ursula (anticipazioni)


Solo per Amore 2 - Antonia Liskova
Solo per Amore 2: anticipazioni quarta puntata di mercoledì 31 maggio 2017

1 Commento dei lettori »

1. claudia ha scritto:

10 novembre 2015 alle 09:40

Onestamente pensavo molto meglio, visto tutta la pubblicità, solita fiction senza gloria e senza onori, piatta, tocca tanti argomenti ma nessuno veramente pungente, attori mediocri ma niente di che, alla Placido non basta un grandissimo attore come padre per diventare una brava attrice, la strada la vedo ancora lunga, Montanari i tempi del Libanese sono lontanissimi, con i capelli e la barba ha perso anche il guizzo.Gli altri nessuno che mi è rimasto impresso.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.