24
febbraio

ELISA ISOARDI CONTRO LA TASSA DI TOSI. LO HA FATTO PER DIFENDERE SALVINI? SCOPPIA LA POLEMICA

Elisa Isoardi

A Conti fatti, la polemica abbattutasi su Elisa Isoardi è diventata più fragorosa del dovuto. Qualcuno ha persino annunciato un’interrogazione in Vigilanza o ipotizzato un conflitto d’interessi. La conduttrice del programma A Conti fatti, in onda su Rai1, era finita nell’occhio del ciclone per aver documentato una protesta sulla tassa da 15 euro imposta dal Comune di Verona sugli orti destinati agli anziani.

Ebbene, il sindaco del capoluogo è Flavio Tosi, esponente della Lega ora in dissenso con il Segretario Federale Matteo Salvini, il quale – come riportano le cronache rosa – ha da qualche tempo una frequentazione con l’avvenente conduttrice Rai. E se la Isoardi avesse ‘tuonato’ contro il sindaco di Verona in difesa del leader leghista? Qualcuno lo ha subito pensato, soprattutto osservando il breve scambio di battute intercorso in diretta tra la conduttrice e Roberto Bolis, capo ufficio stampa del comune di Verona.

In realtà, a fronte della polemica poi scaturita, i toni usati dalla Isoardi sono apparsi rispettosi nei confronti del portavoce di Tosi. C’è però chi ha deciso di andare a fondo: la senatrice del Partito democratico e componente della commissione di Vigilanza Rai Laura Cantini, ad esempio, ha addirittura annunciato la presentazione di un’interrogazione sulla vicenda.

“Come sottolineato anche da alcuni mezzi di informazione, Isoardi si è scontrata in diretta con il capo ufficio stampa del Comune di Verona, retto proprio dall’attuale avversario dentro la Lega di Matteo Salvini, cui la conduttrice si è detta pubblicamente legata. Si tratta di una polemica che apparirebbe senza precedenti per la trasmissione e per la stessa conduttrice, i cui toni normalmente sono ben diversi, alla vigilia dell’attesa campagna elettorale in Veneto. La Rai puntualizzi se tale modo di fare, in questo momento, sia opportuno o meno“.

Richieste di chiarimenti sulla vicenda sono state espresse anche dal senatore Salvatore Torrisi:

Non vorremmo che si configurasse una situazione di conflitto di interessi e che soprattutto trasmissioni della Rai possano essere utilizzate per regolare conti all’interno di singoli partiti. Non è di certo questa la mission del Servizio Pubblico. Ci aspettiamo dalla Rai i dovuti chiarimenti” ha dichiarato l’esponente di Area popolare Ncd-Udc.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Elisa Isoardi
IL TEMPO È DENARO: A CONTI FATTI… ELISA ISOARDI CI SARÀ


Elisa Isoardi
A CONTI FATTI, ELISA ISOARDI E LA FRECCIATA AI DIRIGENTI RAI: NON SONO QUI MA LI AVETE VISTI NEL PROGRAMMA PRECEDENTE


A Conti fatti - La parola a voi
A CONTI FATTI, SI POTEVA DIRETTAMENTE ALLUNGARE STORIE VERE!


Salvini Gruber
SALVINI-ISOARDI: LILLI GRUBER FA INFURIARE IL LEGHISTA (VIDEO) MA OTTO E MEZZO NON ERA UN TALK POLITICO?

4 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

24 febbraio 2015 alle 19:43

Io la trovo una polemica inutile e senza senso, Salvini sta di suo già molto in tv, di certo non ha bisogno della Isoardi



2. Giuseppe ha scritto:

25 febbraio 2015 alle 04:55

La presentazione di un’interrogazione su quel servizio mi pare un po’ eccessiva. Così come non corrisponde al vero che Elisa Isoardi si è scontrata in diretta con il capo ufficio stampa del Comune di Verona.

Tuttavia anche il caso che la trasmissione ha voluto affrontare non ha una grande rilevanza e gli autori del programma dovrebbero essere più accorti nelle loro scelte.



3. Franco2 ha scritto:

25 febbraio 2015 alle 07:46

Da quello che dichiara, sembra che questa senatrice non solo non abbia visto le altre puntate di “A conti fatti”, ma neanche la puntata in questione.
Forse, prima di chiedere un’interrogazione, avrebbe dovuto fare un giro sul sito del podcast Rai e farsi un’idea lì, anzichè leggendo gli articoli-spazzatura di Dagospia.



4. Nina ha scritto:

25 febbraio 2015 alle 12:20

Non ho mai stimato il lavoro della Isoardi, ma questo mi pare francamente troppo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.