11
gennaio

PRESADIRETTA: LA NUOVA STAGIONE RIPARTE DALLE POTENZIALITÀ DELL’ITALIA

PresaDiretta

La domenica di Rai3 prosegue nel segno dell’inchiesta. Concluso Report, l’ormai consueta staffetta tra Milena Gabanelli e Riccardo Iacona, vede il ritorno da questa sera in prima serata di PresaDiretta. La trasmissione torna in onda per 12 appuntamenti nel corso dei quali si occuperà di jobs act, spending review, del decreto Sblocca Italia, di pensioni, di deficit pubblico e tetto del 3%. Ad essere  analizzate saranno le politiche economiche del governo Renzi per capire – attraverso i fatti, le storie e le analisi dei più importanti economisti italiani e stranieri – se queste iniziative saranno in grado di far ripartire il nostro Paese, di attrarre gli investimenti e soprattutto di creare nuovi posti di lavoro.

Riccardo Iacona e i suoi inviati mostreranno anche le molteplici potenzialità ancora inespresse che potrebbero far ripartire l’Italia, a cominciare dalla sistemazione e dalla messa in sicurezza del territorio: dai fiumi ai boschi, dalle montagne, al mare: un grande cantiere Italia che darebbe lavoro a centinaia di migliaia di persone per riconsegnarci un Paese ancora più bello. L’arte, il cibo, il paesaggio, sono tutti capitoli di questo stesso cantiere che aspettano solo di essere messi in rete e valorizzati; sono il vero tesoro dell’Italia.

Inoltre, nell’anno dell’Expo, in un momento in cui le risorse della Terra sono sempre più degradate e drammaticamente ridotte, condannando alla fame quasi un miliardo di persone, Presadiretta dedicherà un’intera puntata a come nutrire il pianeta, mentre in un’altra puntata racconterà lo stato del mare, dalla Thailandia fino al Mediterraneo. Anche questa risorsa infatti è gravemente compromessa, soffocata dagli inquinanti e dalla plastica che ormai è entrata nella catena alimentare.

Una puntata sarà poi dedicata alla crisi del welfare e alla drastica riduzione di risorse per la cura delle persone. Le tante storie di cronaca degli ultimi mesi dimostrano infatti quanto abbandonate si sentano le famiglie italiane, costrette a risolvere i tanti problemi della vita, anche quelli più drammatici, solo con le loro forze. Si indagherà poi sul funzionamento della scuola italiana e si parlerà di rifugiati politici: chi sono? Cosa ci portano? Che cosa ci insegnano? E come ci stiamo comportando con loro?

PresaDiretta – Appuntamento dell’11 gennaio 2015

Nel primo appuntamento, dal titolo Tesoro Italia, Riccardo Iacona con Federico Ruffo denunciano come sotto le frane non restino solo case, scuole, strade, ma il futuro stesso dell’Italia. Un tesoro di potenzialità che potrebbe produrre ricchezza e posti di lavoro. PresaDiretta è tornata anche in Liguria, due mesi dopo l’ultima tragica alluvione.

L’economia della città di Genova è in ginocchio, le coltivazioni di basilico Dop sommerse dal fango, la floricoltura di Albenga distrutta. L’Italia ha speso solo 2 miliardi di euro in prevenzione di frane e alluvioni negli ultimi dieci anni. Ne ha spesi più di 60 per riparare i danni di quelle frane e di quelle alluvioni. L’enorme divario tra queste due cifre è la causa principale dei 5mila e passa morti che l’Italia piange dal 1950 e degli oltre 4mila casi tra frane e alluvioni.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Riccardo Iacona
PRESADIRETTA: IACONA RIPARTE FACENDO I CONTI IN TASCA A ROMA. ECCO LE INCHIESTE DELLA NUOVA STAGIONE


Presadiretta, caso Regeni
PRESADIRETTA: IACONA RIPARTE DAL CASO REGENI E DAL TERREMOTO DI AMATRICE


Presadiretta Riccardo Iacona
PRESADIRETTA, IACONA RADDOPPIA: DUE INCHIESTE IN OGNI PUNTATA. ECCO I TEMI TRATTATI


Riccardo Iacona, Presadiretta
PRESADIRETTA: IACONA DOCUMENTATO E SOBRIO. MA SE FACESSE UNA SPACCATA…

2 Commenti dei lettori »

1. Psquared ha scritto:

11 gennaio 2015 alle 22:29

Credo sia stata sospesa per motivi tecnici… al suo posto c’è GEO&GEO adesso



2. Angelina ha scritto:

11 gennaio 2015 alle 22:32

Ma cosa mai è successo??????
Mi ha chiamato mio padre dicendomi che ora sta vedendo San Michele!!!!!!!!
Lui ha 80 anni, paga il canone e Iacona è il suo preferito.
Non può la RAI fargli questo…….



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.