3
luglio

SUPERQUARK: PIERO ANGELA TORNA SU RAI1 E CAMBIA SCENOGRAFIA. ECCO LE NUOVE RUBRICHE

SuperQuark 2014 Piero Angela

Ottantacinque anni e non sentirli. Per Piero Angela il tempo sembra non passare mai, alla faccia dell’età anagrafica. E il medesimo effetto si manifesta anche sul programma di divulgazione scientifica da lui stesso ideato, SuperQuark, che stasera tornerà in onda in prima serata su Rai1 con una nuova edizione. A partire da oggi, e fino al 28 agosto prossimo, il magazine d’approfondimento terrà compagnia al pubblico per nove puntate, con un menù che spazierà dalle scienze naturali alla tecnologia, attraverso nuove e vecchie rubriche.

SupeQuark 2014: nuovo studio e scenografia

Realizzato negli studi Rai del Centro di Produzione Rai di Torino, quest’anno SuperQuark si presenterà con una scenografia completamente nuova, ideata da Trixi Zikowsky, con grandi schermi per proiettare su pareti, soffitti e pavimenti ogni tipo di immagini che renderanno sempre più ricchi i racconti. Gli effetti ricreati renderanno il programma speciale sin dalla sigla, durante la quale un artificio grafico darà l’impressione di avere in studio gli Swingle Singers mentre cantano “L’aria sulla quarta corda” di Bach, la celebre melodia che da 45 anni apre tutti i programmi di Piero Angela. Anche in questa edizione la regia sarà curata da Gabriele Cipollitti.

SuperQuark 2014: prima puntata

La prima puntata, in onda stasera, si aprirà con un documentario della BBC sui primati osservati in India, in Madagascar, nel Borneo e anche in Perù. Tanti gli argomenti affrontati ed approfonditi: tra i primi ospiti di SuperQuark ci saranno il professore e scrittore Luigi Rainero Fassati, che esporrà il problema dell’abuso di alcol tra i giovani, il professor Michele De Luca, che parlerà di Stamina e di cellule staminali, ed il professor Alessandro Rotondo, che parlerà di cervello e criminalità.

Il viaggio di SuperQuark, come sempre, raggiungerà le zone più diverse e remote del pianeta: ci saranno servizi da Singapore, l’Eldorado della ricerca scientifica, e dagli Stati Uniti, per vedere le stampanti di organi e tessuti umani, ma anche l’auto più veloce del mondo. Dall’Everest arriveranno le immagini degli sherpa che trasportano le batterie della piramide di Desio. Si parlerà anche di menopausa, di epatite C, di onde gravitazionali ma anche del dna del vino, della lotta high-tech alle cavallette, dell’astronauta donna, l’italiana Samantha Cristoforetti. Nel cast del programma non mancherà Alberto Angela (anche in qualità di autore), che quest’anno sarà tra le macchine enigma, per svelare tutti i segreti dei codici militari, ma anche sulle mura Aureliane, in Francia e in Liguria.

SuperQuark 2014: le nuove rubriche

Nell’edizione oggi al via ci saranno anche due nuove rubiche che arricchiranno l’approfondimento in studio: una sulla sessualità con il professor Emmanuele Jannini e una sulla tecnologia con il direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia Roberto Cingolani. Per le notizie flash dal mondo scientifico internazionale saranno proposte due  nuove pillole: Le parole della scienza, per spiegare in modo semplice i più sofisticati concetti scientifici, e Numeri, per capire e quantificare i cambiamenti che sta attraversando la nostra epoca.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Piero Angela
SUPERQUARK: PIERO ANGELA SU RAI1 CON UN NUOVO CICLO DI PUNTATE


Piero Angela
SuperQuark 2017: il ritorno di Piero Angela in prima serata su Rai 1


Piero Angela
SUPERQUARK: PIERO ANGELA TORNA SU RAI1 E INDAGA LE ORIGINI DELL’OMOFOBIA


Pianeta Gemello - tv2000
PIANETA GEMELLO VS SUPERQUARK: QUANDO LA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA DIVENTA DIBATTITO

1 Commento dei lettori »

1. ale88 ha scritto:

3 luglio 2014 alle 18:47

finalmente in HD!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.