Walk of Fame



19
marzo

THE BIG BANG THEORY: JIM PARSONS HA LA SUA STELLA. LA SETTIMA STAGIONE DAL 30 MARZO SU ITALIA 1

The Big Bang Theory, il cast sulla Walk of Fame

Un secchione tra le stelle. Dopo Kaley Cuoco, interprete di Penny, anche Jim Parsons meglio conosciuto come il geniale Sheldon Cooper di The Big Bang Theory si è aggiudicato la scorsa settimana la sua stella sulla mitica Walk of Fame di Hollywood. Un riconoscimento importante, arrivato dopo 8 stagioni in cui il successo della sitcom cult è andato in crescendo.

Alla cerimonia di premiazione Jim aveva al suo fianco il cast di TBBT, la madre Judy, il compagno Todd Spiewak, oltre a centinaia di fan in visibilio. Il personaggio di Sheldon è valso a Parsons anche un Golden Globe nel 2011 come miglior attore in una sitcom e un cachet record pari ad oltre 1 milione di dollari ad episodio.

The Big Bang Theory 8 torna il 19 maggio su Joi

Per vedere sul piccolo schermo nostrano le ultime esilaranti avventure di Sheldon e dei suoi amici nerd bisognerà attendere il prossimo martedì 19 maggio quando Joi trasmetterà la seconda parte dell’ottava stagione di The Big Bang Theory, attualmente in onda con successo negli States.

The Big Bang Theory 7: dal 30 marzo su Italia1 dopo I Simpson




5
novembre

THE BIG BANG THEORY E’ LA SERIE CHE GENERA PIU’ ENTUSIASMO SUL WEB

Kaley Cuoco festeggia la sua "stella" con il cast di The Big Bang Theory

La rivincita dei nerd. In attesa dei nuovi episodi dell’ottava stagione (dal 6 gennaio 2015 su Joi), The Big Bang Theory è risultata al vertice dei titoli seriali che generano entusiasmo sul web e tra i social di ben 18 Paesi, Italia compresa. Uno studio effettuato da Outbrain, realtà internazionale che si occupa di distribuzione di contenuti digitali di grandi gruppi editoriali, nel mese di settembre, ha analizzato 14 serie televisive in 18 paesi di tutto il mondo per scoprire qual è la serie che genera maggior interesse ed entusiasmo in rete e spinge alla scoperta di contenuti di approfondimento.

Le serie e le nazioni analizzate nello studio

I titoli sotto esame sono stati: “True Detective”, “House of Cards”, “The Walking Dead”, “Game of Thrones”, “Scandal”, “Sons of Anarchy”, “Modern Family”, “24”, “The Good Wife”, “Homeland”, “The Big Bang Theory”, “Ray Donovan”, “Orange is the New Black”, “Grey’s Anatomy”. I paesi sotto osservazione sono stati: Italia, UK, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti, Giappone, Israele, India, Singapore, Malesia, Indonesia, Filippine, Hong Kong, Tailandia, Australia, Nuova Zelanda.

Outbrain ha analizzato il proprio network per scoprire i telefilm più popolari per i quali gli spettatori si rivolgono alla rete per consultare contenuti di approfondimento, informazioni e news misurando volumi e page view per articolo pubblicato per ogni serie presa in esame. L’autunno televisivo è iniziato e ha lanciato la nuova stagione delle serie televisive in tanti paesi del mondo, Italia inclusa. Gli appassionati non si accontentano più della visione dei singoli episodi in TV: sono curiosi di scoprire novità dei propri personaggi preferiti, di quello che succede in altre nazioni, della sceneggiatura, del regista e così via. La rete in questo, con siti web, blog dedicati e i social network, è di grande aiuto ed è regolarmente presa d’assalto all’inizio della trasmissione dei nuovi cicli, generando quello che, con un inglesismo, viene chiamato content consumption e che permette di individuare il grado di interesse verso uno specifico argomento attraverso il numero di pagine viste e consultate  (page view) in Internet.

The Big Bang Theory doppia Modern Family. Al secondo posto in Italia c’è Il Trono di Spade


3
ottobre

DM LIVE24: 3 OTTOBRE 2012. BONCOMPAGNI: “LA SANTANCHE’ LA BRUCEREI VIVA”, NICOLE MINETTI RESTA IN REGIONE

Daniela Santanchè

Daniela Santanchè

>>> Dal Diario di ieri…

  • Mark Harmon sulla Walk of Fame

PierVivaCanale5 ha scritto alle 16:01

La lunga e prestigiosa carriera di Mark Harmon ha ottenuto oggi il riconoscimento della stella sulla Walk Of Fame di Hollywood. .La stella di Harmon è stata posizionata al numero 6253 di Hollywood Boulevard e ha coinciso con l’inizio della decima stagione della popolare serie televisiva americana. “Sono fiero di essere un attore che lavora – ha detto Harmon – durante la cerimonia, alla quale ha partecipato l’intero cast di NCIS – E’ qualcosa che ho tentato di fare per lungo tempo, quando ho iniziato, qui, molti anni fa.(fonte Ansa)

  • Nicole Minetti resta in regione

“Resto in Regione fino al 2015, alla fine della legislatura. Resisto, ci mancherebbe altro”. Così Nicole Minetti, consigliere regionale del Pdl, a La Zanzara su Radio24, programma condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo con Gabriele Parpiglia. “Non mi sono pentita di aver sfilato alla settimana della moda – dice ancora la Minetti – perchè io non mi pento mai di quello che faccio. Anzi, lo rifarei. Gli attacchi? Andare contro di me ormai è una moda e finisci anche sui giornali”.  Le piace l’imitazione di ‘Quelli che il calcio’? “Ho riso dall’inizio alla fine – dice ancora la Minetti – lei ha un grande talento, è molto simpatica. Mi fa divertire tantissimo”.

  • Boncompagni scatenato contro il Pdl “La Santanchè la brucerei viva in piazza”

Critico Tritatutto ha scritto alle 00:36

Botta e risposta tra Gianni Boncompagni e Daniela Santanchè. L’autore televisivo, ieri, è stato intervistato a La Zanzara, il programma su Radio24 condotto da Giuseppe Cruciani. E a una domanda sulle prossime elezione politiche del 2013, non ha certo usato giri di parole per pronosticare il risultato del Pdl. Da elettore confesso del Pd (“alle primarie sceglierò Renzi” ha detto), Boncompagni ha detto che il partito di Berlusconi “non prenderà voti, perchè ormai la gente ha capito. Chi vota ancora Berlusconi è un ignorante e un analfabeta, certo non una persona informata”. A quel punto Cruciani, annusando l’odore del sangue, ha chiesto a Boncompagni un’opinione su Daniela Santanchè, che in questo perdiodo sta godendo di particolare visibilità all’interno del Popolo della libertà. E lui: “La Santanchè io la brucerei viva in piazza”.