Vittoria Puccini



26
aprile

53° MONTECARLO TELEVISION FESTIVAL: L’ITALIA IN GARA SOLO CON VITTORIA PUCCINI E LA MINISERIE ALTRI TEMPI

Vittoria Puccini in Altri Tempi

La crisi della fiction italiana e in particolare il mancato appeal esercitato sul mercato straniero, denunciato dal recente Rapporto Fiction dell’Istituto di Economia dei Media della Fondazione Rosselli, trova ulteriore conferma nelle nomination del 53° Festival de Television de Montecarlo. Tra le candidature della rassegna internazionale dedicata al mondo della fiction e delle serie televisive, che prenderà il via il prossimo 9 giugno nel Principato di Monaco, figura, infatti, un’unica produzione italiana. In lizza, per ricevere le ambite ninfee d’oro per il nostro Paese, ci sarà soltanto Vittoria Puccini (candidata come miglior attrice) con la fiction Rai in due puntate Altri Tempi (candidata come miglior miniserie).

La produzione a firma della 11 Marzo Film, ancora inedita in Italia (dove peraltro dovrebbe andare in onda con il titolo Il Terzo Tempo), è ambientata tra gli anni 40 e 50, e racconta la lotta per abolire la prostituzione legalizzata e la conseguente chiusura delle case di tolleranza a seguito delle legge Merlin, legge che prese il nome della senatrice socialista prima firmataria dello storico provvedimento. Diretta da Marco Turco, già regista di C’era una volta la città dei matti con protagonista la stessa Puccini, la fiction vede nel cast anche Stefania Rocca nei panni di una prostituta finita in disgrazia con l’avanzare dell’età.

Per l’Italia –  vincitrice lo scorso anno del premio come Miglior Serie Drama Europea con la costosissima co-produzione internazionale Titanic – Nascita di una leggenda, e nel 2011 del premio come miglior miniserie con la fiction prodotta dalla Casanova Multimedia, Le ragazze dello swing – aver ottenuto una sola nomination, tra le decine di candidature americane, ma anche inglesi, tedesche, spagnole, e persino della Repubblica Ceca, il risultato non è certo dei migliori. Un risultato che ci si augura possa spingere tv e produttori ad una seria analisi delle problematiche della fiction made in Italy, la cui presenza all’estero cala anno dopo anno. In 5 anni, dal 2006 al 2011, le esportazioni delle nostre serie tv sono crollate del 58%.




5
febbraio

VIOLETTA: TORNA SU RAI1 LA FICTION CON VITTORIA PUCCINI E RODRIGO DIAZ

Violetta

Lo scorso dicembre ha terminato di girare la miniserie Rai Anna Karenina, mentre in primavera tornerà sul primo canale della tv di Stato con Altri tempi, fiction in due puntate incentrata sul tema della prostituzione e più nello specifico dell’abolizione delle case chiuse. Al cinema è stata invece recentemente applaudita per il ruolo di Beatrice nel film Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek. Parliamo di Vittoria Puccini la cui carriera, esplosa nel 2002 con Elisa di Rivombrosa, non sembra conoscere crisi o momenti d’arresto.

L’attrice fiorentina tornerà questa sera alle 21,10 su Rai1 nei panni della sensuale Violetta nell’omonimo tv movie (mutuato dalla miniserie di due parti del 2011) diretto da Antonio Frazzi. La coproduzione Magnolia Fiction e Beta Film, con soggetto e sceneggiatura a firma di Sandro Petraglia, sceneggiatore di pellicole di successo come La meglio gioventù e di serie tv record d’ascolti come La Piovra, s’ispira al celebre romanzo La Signora delle Camelie di Alexandre Dumas (figlio), opera da cui Giuseppe Verdi trasse ispirazione per La Traviata. Nel cast, oltre a Vittoria Puccini nei panni di Violetta Valery, l’argentino Rodrigo Guirao Diaz, nel ruolo di Alfredo, Andrea Giordana nelle vesti del Duca di Sagrado, e Tobias Moretti nella parte di Antonio Caleffi.

La storia si svolge a Milano nel 1948. Alfredo Germont, giovane attraente studente di legge, animato da una forte passione civile e impegnato nella lotta contro gli austriaci, si innamora di Violetta Valery, una giovane e disillusa ragazza che, in pieno ottocento, per sfuggire ad un’infanzia povera e piena di privazioni, trova il suo riscatto “concedendo le sue grazie” a ricchi amanti ammaliati dalla sua straordinaria bellezza.


26
settembre

VITTORIA PUCCINI SARA’ ANNA KARENINA IN UNA MINISERIE RAI

Vittoria Puccini

Vittoria Puccini sembra averci preso gusto. Dopo la celebre interpretazione di Elisa di Rivombrosa che tanta popolarità le regalò nel 2003, e le recenti interpretazioni de La Baronessa di Carini e Violetta, si appresta a interpretare un nuovo ruolo da protagonista in una  fiction in costume. L’attrice fiorentina vestirà i panni niente meno che di Anna Karenina, la celebre eroina protagonista dell’omonimo romanzo di Lev Tolstoj, in una coproduzione internazionale che oltre all’Italia, presente con la Lux Vide, vedrà coinvolte anche Francia, Spagna e naturalmente la Russia.

La miniserie in due puntate, sul set da ottobre, andrà in onda nel 2013 su Rai1 e sarà diretta da Christian Duguay, già regista per la casa di produzione dei Bernabei di fiction di successo come Coco Chanel, Sotto il cielo di Roma e Cenerentola.

Non è certo la prima volta che la vita di Anna Karenina ispira sceneggiatori e registi: nel corso degli anni il romanzo di Tolstoj è stato adattato in un’infinità di versioni per cinema e tv. Sul fronte cinematografico la versione più apprezzata e nota è senza dubbio quella del 1935, diretta da Clarence Brown con protagonista l’inarrivabile Greta Garbo. Il 21 febbraio 2013 arriverà invece nelle sale italiane l’ultima trasposizione a firma di Joe Wright, con protagonisti l’attrice americana Keira Knightley e Jude Law.





18
gennaio

ALTRI TEMPI: VITTORIA PUCCINI DICHIARA GUERRA ALLA PROSTITUZIONE

Vittoria Puccini

Novità lavorative in arrivo per Vittoria Puccini. L’attrice, protagonista lo scorso autunno al fianco di Rodrigo Guirao Diaz della fiction Violetta,  tornerà la prossima stagione su Rai1 con una nuova miniserie dal titolo Altri Tempi. La fiction, ambientata tra gli anni 40 e 50, racconterà la lotta per abolire la prostituzione legalizzata in Italia e la conseguente chiusura delle case di tolleranza a seguito delle legge Merlin, legge che prese il nome della senatrice socialista prima firmataria dello storico provvedimento.

A dirigere la miniserie prodotta dalla 11 Marzo Film, è  Marco Turco, già regista di Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu e di C’era una volta la città dei matti, la fiction sulla vita dello psichiatra Franco Basaglia, con protagonista la stessa Puccini. L’attrice, durante la scorsa Mostra del Cinema di Venezia, si dichiarava entusiasta all’idea di poter lavorare nuovamente al fianco di Turco.

“Non posso dirvi molto….è un progetto cui tengo molto e che tratta l’argomento delle case chiuse in maniera realistica, ma con risvolti emozionanti e poetici, come nello stile di Turco.”

Le riprese della miniserie, ambientata a Bologna, sono previste nei prossimi mesi di aprile e maggio.


16
ottobre

VIOLETTA: AMORE E PASSIONE TRA VITTORIA PUCCINI E RODRIGO DIAZ QUESTA SERA E DOMANI SU RAI1

Vittoria Puccini e Rodrigo Diaz in Violetta

Nei tre anni e mezzo di mia direzione è l’opera più bella che abbiamo prodotto. Queste le dichiarazioni entusiastiche di Fabrizio Del Noce su Violetta, la miniserie in due puntate con protagonista Vittoria Puccini, in onda oggi e domani in prima serata su Rai1. Il direttore di Rai Fiction sembra puntare molto sul buon esito della coproduzione Magnolia Fiction e Beta Film, il cui soggetto e la sceneggiatura portano la firma di Sandro Petraglia, storico sceneggiatore di pellicole di successo come La meglio gioventù e Romanzo Criminale, e di serie tv record d’ascolti come La Piovra e Perlasca.

La fiction diretta da Antonio Frazzi, si ispira al celebre romanzo La Signora delle Camelie di Alexandre Dumas (figlio), opera narrativa da cui Giuseppe Verdi trasse ispirazione per la sua La Traviata. Nel cast, oltre a Vittoria Puccini nei panni di Violetta Valery, l’argentino Rodrigo Guirao Diaz, reduce dal successo di Terra Ribelle, nel ruolo di Alfredo, Andrea Giordana nelle vesti del Duca di Sagrado, e l’ex commissario (di) Rex, Tobias Moretti nella parte di Antonio Caleffi.

Siamo a Milano. E’ il 1848. Alfredo Germont, giovane attraente studente di legge, animato da una forte passione civile e impegnato nella lotta contro gli austriaci, si innamora di Violetta Valery, una giovane e disillusa ragazza che, in pieno ottocento, per sfuggire ad un’infanzia povera e piena di privazioni, trova il suo riscatto “concedendo le sue grazie” a ricchi amanti ammaliati dalla sua straordinaria bellezza. Una donna di facili costumi, bella e spregiudicata, che grazie ad Alfredo conosce per la prima volta l’amore vero. Li travolge una grande passione, dolce e violenta, ma il loro è un amore fragile, minacciato dalle convenzioni sociali, dalla guerra che incombe e dalla tisi, la terribile malattia che porterà Violetta ad una morte precoce.





4
settembre

DM LIVE24: 4 SETTEMBRE 2011. MARCO CARTA DA’ I NUMERI, MARCO MENGONI ALLA PRIMA DI STAR ACADEMY, censureRAI

Diario della Televisione Italiana del 4 Settembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Lutto per la Puccini

lauretta ha scritto alle 12:51

La madrina della 68esima Mostra del Cinema di Venezia, l’attrice Vittoria Puccini, è stata colpita da un grave lutto. Ieri a Firenze è morta improvvisamente la madre di 60 anni. L’attrice aveva già lasciato il Lido dopo la serata inaugurale ma avrebbe dovuto farvi ritorno il 5 settembre per condurre la cerimonia di premiazione sabato 10. “Tutta la Biennale e la Mostra le sono vicini con molto affetto”, si legge in una nota ufficiale. (fonte TMnews)

  • Marco Carta dà i numeri

mats ha scritto alle 13:43

Serata burrascosa quella di ieri per Marco Carta: il concerto al centro sportivo di Quartucciu (CA) è stato più volte interrotto dall’artista che ha a più riprese protestato con gli uomini della sicurezza perchè volevano sgomberare il corridoio di sicurezza posto sotto al palco, dove si trovavano i suoi parenti, attirandosi le ire di assessori comunali e provocando l’intervento della polizia. Dulcis in fundo, il cantante sarà multato per aver attraversato il prato di gioco con l’auto. (Fonte: Unione Sarda)

  • Mengoni a Star Academy

lauretta ha scritto alle 16:14

Dalla sua pagina di Facebook Francesco Facchinetti ha ufficializzato la presenza di Marco Mengoni alla prima puntata di Star Academy, che andrà in onda il prossimo 27 settembre. “Marco Mengoni, solo poche parole per te, sei speciale. Ci vediamo alla prima di Star Academy Italia a fine settembre” queste le sue parole.

  • censureRAI

Markos ha scritto alle 17:20


22
novembre

DM LIVE24: 22/11/2010. CASINI E’ CONTENTO, VESPA E’ IN LACRIME, CECCHERINI E’ POLEMICO, RODRIGO E’ SUL SET.

Diario della Televisione Italiana del 22 Novembre 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Senza urlare

Phaeton ha scritto alle 15:37

Pierferdinando Casini a Barbara d’Urso: “E sono contento di essere venuto qui abbiamo parlato di tante cose senza urlare!”

  • Faccette

lauretta ha scritto alle 16:11

Ceccherini ospite di Quelli che il calcio, rivolto alla Ventura: “Molto meglio qui che dalla d’Urso. Ma l’hai vista la d’Urso quando c’è una tragedia che faccia fa?”. E la Ventura: “io non lo so, lavoro… E poi vorrei rimanere in buoni rapporti con le mie colleghe”.

  • Pianto

lauretta ha scritto alle 15:50

A l’Arena, Bruno Vespa in lacrime per la sua città, L’Aquila. Per un Vespa che piange un Giletti se la ride sotto sotto…


11
ottobre

TUTTA LA VERITA’: LA DOMENICA SERA DI RAIUNO SI TINGE DI SESSO, TRADIMENTO E OMICIDI, CON VITTORIA PUCCINI E CINZIA TH TORRINI (DI NUOVO INSIEME)

tutta_la_verità_puccini

Il tradimento in una coppia è sempre una questione molto spinosa e difficile da affrontare: c’è chi si vendica, chi perdona, c’è chi fa finta di non sapere e chi mette in discussione l’intero rapporto. Ne sa qualcosa Vittoria Puccini, di recente comparsa su molte copertine di gossip, nel ruolo di “presunta donna tradita” dal compagno-attore Alessandro Preziosi; la vicenda è stata considerata “chiusa” per bocca degli stessi interessati e presto spiegata come un naturale momento, di un rapporto che procede tra ”alti e bassi”.

Se nella vita reale della Puccini dunque “tradimento” fa rima con “perdono”, ben diverso è il destino del suo personaggio fedifrago cha sta per sbarcare sulla prima serata di Raiuno. Vittoria Puccini è infatti la protagonista della serie tv in due puntate “Tutta la verità, in onda stasera  e domani in prime-time sulla rete ammiraglia Rai; sotto la regia di Cinzia TH Torrini (s ricompone quindi parte della “squadra delle meraviglie” di “Elisa di Rivombrosa“), la serie parla di Paola (Vittoria Puccini) che, pur amando il marito (Filippo Nigro) e la sua famiglia, viene travolta dalla passione per il chirurgo (Daniele Pecci) che ha operato sua madre, trovandosi infine coinvolta in un’accusa di duplice omicidio.

Senza troppi “se” e troppi “ma” e soprattutto senza un adeguato battage pubblicitario (considerata la qualità del cast e della co-produzione Rai Fiction/Cattleya), “Tutta la verità” è quindi l’ennesima pedina giocata dal direttore Mauro Mazza nella riorganizzazione del claudicante palinsesto di Raiuno. Dopo lo spostamento del “Medico in famiglia 6” al martedì, la serie della Torrini ne raccoglie la pesante eredità e si confronterà, tra gli altri, con lo speciale  ”Checco Zalone show” su Canale5 e con la prima puntata di “Report” su Raitre.