vibratori



27
marzo

CARO PUPO, ORA PUOI DORMIRE SERENO! I DILDO CITATI ANCHE NELLA BIBBIA

Pupo

Pupo

Sentir parlare Pupo di vibratori è davvero esilarante, se non altro perché mai ti aspetteresti dal cantante toscano un argomento così “friccicarello”, come l’ha definito lui stesso durante la puntata incriminata di Attenti a Pupo. Tutto è nato dalle polemiche su Fisica o Chimica partite da Libero e diffusesi in men che non si dica in rete, in cui appunto si sottolineavano le “tinte forti”, soprattutto il sesso e la droga, della serie spagnola in onda su Rai4, trasmessa ad un orario forse poco consono per la tipologia di pubblico che potrebbe sintonizzarsi (l’ora di pranzo, appunto).

Pupo, forse ingenuamente o forse no, ha voluto cavalcare l’argomento nel suo programma radiofonico su Radio Rai 1: tema della puntata del 16 marzo sono infatti stati il sesso e i vibratori, “quegli aggeggi” che stimolano il piacere sessuale. Nulla di male fondamentalmente, se non fosse che il programma va in onda sul servizio pubblico radiofonico all’ora di pranzo, e i radioascoltatori si sono ritrovati tra una forchettata e l’altra a sentir Pupo disquisire sulle varie tipologie di questi utili strumenti.

Il conduttore toscano però può stare assolutamente tranquillo, a scagionarlo e a scagionare Radio 1 da qualsivoglia polemica ed eventuale osservazione dei piani alti di Viale Mazzini ci ha pensato direttamente la Bibbia. Ebbene sì, grazie ad un servizio di Sex Education Show in onda su Fox Life, siamo venuti a scoprire che anche il libro sacro per eccellenza interviene sull’argomento “hot” in un brano di Ezechiele.




20
marzo

PORNO(RADIO)RAI: DOPO LE POLEMICHE SU FISICA O CHIMICA, PUPO PORTA I VIBRATORI SU RADIO 1

Pupo

Pupo

Ménage à trois? Omosessualità? Nudo? Violenza? Macchè, Pupo gli fa un baffo a Fisica o Chimica e Romanzo Criminale 2, le due serie “scandalo” di Rai4 e Italia 2, che stanno facendo discutere, viste le tematiche affrontate, per il loro orario di messa in onda, forse poco consono per la tipologia di pubblico che potrebbe ritrovarsi davanti ai due canali giovani di Rai e Mediaset. E in piena polemica ci si è messo di mezzo pure Pupo, che ad Attenti a Pupo su Radio Uno Rai, diretta da Antonio Preziosi, ha avuto la geniale idea di trattare un argomento piuttosto “delicato” per il servizio pubblico.

Come riportato da Dagospia, nella puntata di venerdì, in onda come di consueto all’ora di pranzo, Ghinazzi e i suoi ospiti hanno disquisito tranquillamente di… vibratori. Si, proprio quegli stimolatori che servono a provocare piacere sessuale. Ad Attenti a Pupo, il cantante toscano pare abbia illustrato ai suoi radioascoltatori tutte le caratteristiche salienti di tali, e a loro modo utili, strumenti.

Dalla classica forma fallica ai vibratori griffati Cavalli: la scelta pare sia proprio ampia e variegata, e a Pupo sembra non ne sia sfuggito manco uno. Certo, non tutti sono pratici di queste eccitanti novità, tant’è che un ascoltatore anzianotto ha rivendicato le proprie capacità sotto le coperte riattaccando il telefono in faccia al povero conduttore.


12
febbraio

AMICI: ALLA SQUADRA VERDE NON BASTANO I VIBRATORI PER USCIRE DALLA CRISI. SARA’ MICA COLPA DI GARRISON?

La squadra verde perde ancora

Garrison ha promesso di tacere d’ora in poi. Ed era ora! Se è il giusto preludio alle (improbabili) ‘dimissioni’, parola italiana che più di ogni altra sembra non aver imparato da quando è nel Belpaese, ben venga. Perché di puntate di Amici che si inceppano sulle polemiche inutili del coreografo americano non se ne può più. E’ l’unico veterano mai messo in discussione dalla padrona di casa: col senno di poi Steve La Chance tutta la vita.

A pagarne le conseguenze è la povera squadra verde che grazie agli aggiustamenti e ai rimpasti ha migliorato sensibilmente la sua qualità generale ma si vede sempre condannata alla sconfitta, come se niente fosse mai accaduto. Ne fa le spese anche Rudy Zerbi che, per quanto giochi a fare l’antipatico televisivo, ha sicuramente una competenza e una professionalità che spesso lo hanno portato a vederci giusto su alcuni talenti.

Non si riesce nemmeno con qualche risposta frizzantina del coach dei cantanti verdi a risalire nelle simpatie del pubblico. Nemmeno una sua allusione, troppo da Platinette per essere vera, stemperata in tempo da Maria, al rapporto non propriamente felice che Grazia Di Michele avrebbe con le cose che vibrano (e non si riferiva alle corde vocali, nonostante poi cercasse di fare simpaticamente lo sprovveduto). Solo perché la prof dei gialli aveva contestato il monotono uso del vibrato da parte di Claudia, la Paperina mai digerita dalla cantautrice.