Vanessa Incontrada



3
agosto

E ORA BALLANO DA SOLI: GLI SPECIALI DI ZELIG AL GIOVEDI’ SERA CON BRIGNANO, ALE E FRANZ E ZALONE CON TERESA MANNINO

Zelig - E ora ballano da soli

Sarà Zelig ad aprire la stagione dell’intrattenimento di Canale5: da giovedì 10 settembre andranno in onda cinque speciali one man show dal titolo E ora ballano da soli, affidati ai comici più popolari. Una versione inedita per il consolidato marchio della risata in tv che vedrà protagonisti Enrico Brignano (10 e 17 settembre), Ale e Franz (24 settembre e 1 ottobre) e Checco Zalone con Teresa Mannino (8 ottobre).

Senza limiti di tempo come accadeva per gli sketch della versione tradizionale di Zelig, che tornerà nel 2010 con Claudio Bisio e Vanessa Incontrada confermatissimi, i comici dovranno reggere un’intera serata, in alcuni casi doppia. Non sembrano preoccupati gli autori storici Gino e Michele, che al quotidiano La Stampa dichiarano: «Beh, l’operazione è una sfida, è rischiosa e ce ne assumiamo la responsabilità. Però c’è qualcosa che ci lascia ben sperare». Vale a dire gli ascolti registrati in questi anni (dal 2003 media del 26.5% di share), nonostante la leggera flessione dell’ultima edizione causa scontro diretto con l’Isola di Mona nostra.

E a proposito di scontri diretti, gli speciali di Zelig andranno a contrastare le prime due puntate della terza edizione di X Factor previste per giovedì 10 e 17 settembre, per poi proseguire nella collocazione del lunedì sera. Probabile mossa tattica dei vertici Mediaset, visto che al giovedì sera era prevista la seconda serie della fiction L’onore e il rispetto, che ora potrebbe traslocare al martedì. Il giovedì sera continuerà poi all’insegna dell’intrattenimento con Paolo Bonolis e il suo Chi ha incastrato Peter Pan? (da metà ottobre), scontrandosi con la fiction Rai fuori target Don Matteo 7.




11
giugno

ZIG ZELIG, UN MEGA BLOB DELLA RISATA: DA STASERA IN PRIMA SERATA SU CANALE5

Zig Zelig @ Davide Maggio .it

L’arte del riciclo, si sa, è cosa ben nota al pubblico dei palinsesti televisivi, costretto a sopravvivere fra repliche di programmi andati in onda anni prima e film divenuti cult per il solo fatto di essere andati in onda centinaia di volte. Ma se il materiale di recupero è quello di Zelig, e il pretesto è quello di una ricca cronistoria dei suoi anni di vita sul piccolo schermo, allora vale la pena dare un’occhiata.

Il mega-blob della risata in questione si chiamerà Zig Zelig e andrà in onda in sei puntate a partire da stasera, giovedì 11 giugno, in prima serata su Canale 5. Un vero e proprio zig-zagare fra le varie edizioni del cabaret più seguito del piccolo schermo, da quella del 2003 fino alla più recente, andata in onda lo scorso anno. Un’occasione per rivedere i comici che ci hanno regalato tormentoni ancora in voga ma anche gli ormai “storici” della risata firmata Zelig, quando Bisio non era ancora Claudiano e si accompagnava a Michelle Hunziker. Così, sotto il tendone del Circus di Sesto San Giovanni, che ha ospitato le prime edizioni dello show, e sul palco del Teatro degli Arcimboldi di Milano, dove sono andate in scena quelle più recenti, si mischieranno nuove e vecchie generazioni di comici.

Ficarra&Picone, Ale&Franz, Anna Maria Barbera, Antonio Cornacchione, Raul Cremona, Katia&Valeria, Geppi Cucciari, Flavio Oreglio ma anche Cochi&Renato, Rocco Tanica, Rocco Barbaro, Claudio Batta, Le Tutine, Leonardo Manera (in versione “prima e dopo” il cinema polacco insieme a Claudia Penoni), Natalino Balasso, Nicola Savino (e le sue eccezionali imitazioni di Giampiero “Bisteccone” Galeazzi), Paolo Cevoli, I Fichi D’India, Giovanni Cacioppo, Max Pisu, Pino Campagna, Angela Finocchiaro, Mr Forrest, Teo Teocoli, i Pali e Dispari, Fabrizio Fontana (alias James Tont), Sergio Sgrilli, Oriano Ferrari, Marco Marzocca, Paolo Migone, Albertino (nei panni del Ranzani di Cantù), Gioele Dix, Enrico Bertolino, Dado, Bove&Limardi, i Mammuth, Alessandro Fullin, Diego Parassole, Giobbe Covatta. Per continuare con le rivelazioni degli ultimi anni: Checco Zalone, Enrico Brignano, Giovanni Vernia, Kalabrugovich, Giacobazzi, Teresa Mannino, La Ricotta, gli Slapsus, Pablo, Gigi&Ross, Niba, Bruce Ketta, Federico Basso e molti altri ancora


27
maggio

I NOSTALGICI DEL FESTIVALBAR POTRANNO CONSOLARSI CON I “WIND MUSIC AWARDS”. A GIUGNO, SU ITALIA1

Wind Music Awards 2009

Il Festivalbar farà, almeno per quest’anno, la fine dei Telegatti. Non ci sarà. Ma una ghiotta alternativa è pronta a rimpiazzare la storica manifestazione musicale, trasmessa da Mediaset dal lontano 1983. Il 6 e il 7 giugno, infatti,  proprio in uno dei templi della musica italiana che ha ospitato la kermesse di Salvetti, l’Arena di Verona, si terranno i Wind Music Awards, appuntamento che, da tre anni a questa parte, vede le maggiori associazioni discografiche di settore (AFI, FIMI e PMI) premiare le più grandi star del panorama musicale italiano.

Se le caratteristiche dei Wind Music Awards sembrano essere, di per sè, un deja vu (location in primis), anche la conduzione dell’edizione ai nastri di partenza è stata affidata ad un volto già “passato” per il palco del Festivalbar: al timone dello show della nota compagnia telefonica i telespettatori troveranno Vanessa Incontrada.

Non si è parlato casualmente di telespettatori. I Wind Music Awards, infatti, live il 6 e il 7 giugno, troveranno una propria collocazione televisiva in prime time l’8, il 15 e il 22 giugno prossimi, quando tanti volti noti del mondo dell spettacolo (italiano ed internazionale – previste alcune guest star) premieranno il top della musica italiana. Una novità della terza edizione è relativa proprio ai requisiti necessari per ambire al premio musicale: quest’ultimo, infatti, verrà riconosciuto soltanto agli artisti che abbiano venduto e pubblicato, in Italia e all’estero, 140.000 copie (multiplatino) o 70.000 copie (platino) dei loro dischi, nell’arco di tempo compreso tra il 1° maggio 2008 e il 30 maggio 2009.

Tra gli artisti attesi all’Arena di Verona figurano: Giovanni Allevi, Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Marco Carta, Gigi D’Alessio, Pino Daniele, Giusy Ferreri, Tiziano Ferro, Giorgia, Irene Grandi, Ligabue, Mango, Fiorella Mannoia, Gianni Morandi, Gianna Nannini, Negrita, Nek, Laura Pausini, Max Pezzali, Raf, Eros Ramazzotti, Ornella Vanoni, Antonello Venditti e Zucchero.





20
novembre

SCHERZI A PARTE, TRE PRIMEDONNE PER UNA POLTRONA

Scherzi a Parte - Incontrada, Blasi, Hunziker @ Davide Maggio .it

Ci sono programmi che rappresentano vere e proprie patate bollenti che il conduttore di turno, molto spesso su consiglio del proprio agente, declina rimandando l’offerta al mittente ( vedi “E’ nata una stella gemella”, sonoramente rifiutata da Amendola e Marcuzzi e sbolognata ad una Cuccarini in cerca di rilancio).

Altri show, invece, nonostante siano datati, conservano ancora tutto il loro appeal tra gli addetti ai lavori oltre che un motivo di contesa tra le stelle di prima grandezza. E’ senza ombra di dubbio il caso di “Scherzi a parte”. Giunto alla sua undicesima edizione, il programma campione d’ascolti ideato da Fatma Ruffini, andrà in onda a partire dal prossimo gennaio 2009.

Ma il più fitto “giallo”, tra pronostici e scommesse, riguarda la scelta della padrona di casa. Respinta la candidatura dell’ancora troppo acerba Elisabetta Gregoraci, una settimana fa si è parlato di Michelle Hunziker (fonte “Diva e donna”), data quasi per certa e vicinissima alla firma del contratto. Ma negli ultimi giorni è stato registrato un repentino aumento delle quotazioni della neomamma Vanessa Incontrada, nonostante le non proprio brillanti performance della corrente stagione di “Zelig”.


26
settembre

ZELIG RIAPRE DI LUNEDI E SFIDA LA VENTURA

Zelig Arcimboldi 2008 - Claudio Bisio e Vanessa Incontrada @ Davide Maggio .it

Tanti sono i programmi comici in televisione, pochi quelli veramente di successo che riescono a imporsi al pubblico diventando veri e propri fenomeni di costume. Quest’ultimo è il caso di Zelig. “Di questi tempi c’è poco da ridere, e quel poco è tutto a Zelig”, scrive Piero D’Antoni su il Giorno.

Il celebre programma di Canale 5 sta per ripartire, lunedi 29 settembre ore 21 e 10, con la formula di sempre arricchita tuttavia da qualche novità. La più rilevante è certamente il cambiamento del giorno di messa in onda: Vanessa Incontrada e Claudio Bisio passano dal venerdi al lunedi e dovranno vedersela da una parte con le fiction di Raiuno e dall’altra con  l’Isola dei famosi. Scelta rischiosa, quella fatta dai vertici Mediaset, che hanno fatto di necessità virtù. La serata del venerdi sarà, infatti, occupata da Paperissima e, per dirla con le parole dell’ autore Gino, ”chiunque fa televisione sa che non può fare la guerra ad Antonio Ricci. Quest’anno in autunno è prevista Paperissima e storicamente il giorno di messa in onda di quel programma, che è fra i più anziani e visti di Canale 5, è il venerdì. Non ci siamo messi neanche a discutere, sarebbe stata una battaglia persa e poi questa del lunedì è una bella sfida..”.

Il direttore di rete, Donelli,  dal canto suo, afferma in conferenza stampa che spostando Zelig dal venerdì al lunedì è stata fatta una scelta giusta, da leader. “Lo spettatore ha il diritto e la libertà di scegliere quali programmi vedere. Quando il direttore di Raidue Antonio Marano dice che se nella stessa serata si sovrappongono trasmissioni pensate per lo stesso tipo di pubblico si manca di rispetto all’audience, mi permetto di dissentire e di controprogrammare, come è giusto che faccia una rete attenta al risultato commerciale”

Scopri il cast della nuova edizione e vota il sondaggio dopo il salto:





4
ottobre

AMARCORD, Che Fine Hanno Fatto…LE CONDUTTRICI DI…NONSOLOMODA?

NonSoloModa Contemporaneamente @ Davide Maggio .it

Esistono programmi che in maniera garbata e mai invadente ci fanno compagnia ormai da anni. Senza troppi clamori proseguono il loro cammino, mantenendo inalterate le loro caratteristiche. Un’evoluzione, la loro, dettata dalla necessità di portarsi al passo con i tempi, senza per questo rinunciare al proprio appeal.

Pochi tra questi possono essere descritti con queste parole. In alcuni casi si tratta di trasmissioni nate recentemente ed in poche altre dei programmi più longevi della tv italiana: Forum, La Domenica Sportiva ma soprattutto Nonsolomoda.

Un programma che non sempre ha ricevuto l’attenzione che meritava forse per la collocazione oraria infelice e più sicuramente per la sua natura particolare. Non un programma di informazione, nè di intrattenimento. Un magazine dal taglio giornalistico, in cui la moda diventa solamente un pretesto per parlare di molto altro: architettura, arte, viaggi, cinema, pubblicità, motori ed una certa attenzione al sociale.

Il rotocalco di Canale 5 nato da un’idea di Fabrizio Pasquero ed andato in onda per la prima volta nel 1983 era inizialmente condotto da Daniele Sassi, straordinaria voce fuori campo (già voce ufficiale di RDS), ancora oggi presente nel programma.

Successivamente nel tentativo di restituire un’immagine più calda alla trasmissione, la produzione ha pensato di introdurre una conduttrice che con le sue parole facesse da collante ai vari servizi.

La vera e propria rivoluzione però è avvenuta grazie al regista Alessandro Baracco (che oggi cura i collegamenti dall’Honduras per L’Isola dei Famosi), che grazie alla direzione di Target ha offerto a Nonsolomoda validi spunti per rivoluzionare il suo impianto.

A questo ha fatto seguito più recentemente una piccola modifica del titolo del programma che è diventato: Nonsolomoda E’ Contemporaneamente. Giusto per rimarcare il carattere di un programma all’avanguardia sia nella forma che nel contenuto.

E non è tutto. Perchè Nonsolomoda ha avuto anche il merito di dare una svolta alla carriera di tutte coloro che lo hanno condotto. Tutte, nessuna esclusa, dopo aver partecipato al programma hanno visto le loro quotazioni salire, talvolta riuscendo ad ottenere risultati sorprendenti ed inaspettati.

Vediamo quindi che fine hanno alcune di loro.

AFEF JNIFEN

Afef @ Davide Maggio .it

Figlia di un politico e dal carattere piuttosto irruento, a soli 14 anni ha sposato il suo vicino di casa, per ripicca nei confronti dei genitori. Ha intrapreso gli studi a Parigi dove ha iniziato a lavorare come modella, lanciata da Jean Paul Goude. Quest’attività l’ha portata in Italia. Negli anni 90 ha sposato l’avvocato Marco Squattriti: da quest’unione è nato Samy. Qualche tempo dopo ha iniziato a farsi notare grazie alla sua partecipazione al Maurizio Costanzo Show. Nel 1996 fresca di separazione, ha conosciuto Marco Tronchetti Provera (che ha sposato nel 2001), proprio nel corso di un’intervista rilasciata a Nonsolomoda, che ha condotto a partire dall’anno successivo, per due stagioni (1997/1999). L’anno dopo è stata la volta del programma Scomettiamo che? al fianco di Fabrizio Frizzi ma anche di eventi come La Partita del Cuore per la Pace, Montecarlo Night Hit ed il Gran Galà di Montecarlo. E’ stata nominata Ambasciatrice per la Pace dalla Croce Rossa Italiana e ha collaborato per un lungo periodo con il Telefono Azzurro. Ancora oggi fa parte del comitato Fondazione Enfants en danger patrocinato dall’UNESCO. L’anno scorso ha affiancato Gene Gnocchi nel programma La Grande Notte. A breve compirà 44 anni.

Scopri le altre conduttrici di Nonsolomoda e il bellissimo video della sigla del programma del 1984 :


2
gennaio

PICCOLA BEFFA PER IL SIMPATICO UMORISTA..

Claudio Bisio @ Davide Maggio .it

Prima o poi doveva accadere: anche il titolare di questo blog, ha deciso di concedersi qualche giorno di meritata vacanza. Sarò io in sua assenza, a fornirvi qualche aggiornamento, in modo tale che non dobbiate sentire troppo la sua mancanza.

Inizio la mia “supplenza maggiolina” con una news che riguarda lo showman Claudio Bisio. L’attore, nel primo giorno dell’anno, è stato vittima di una beffa da parte degli organi di informazione, rei di aver diffuso la notizia di un suo ricovero al Pronto Soccorso di Bolzano, a causa di un incidente sugli sci.

Notizia data con un certo sensazionalismo e decisamente ingigantita dal presunto “riserbo” che i medici sarebbero stati intenzionati a mantenere sulle condizioni di Bisio. Peccato che si trattasse di un banalissimo caso di omonimia. Il Claudio Bisio in questione non era altri che un villeggiante romano, che a causa di una caduta è stato ricoverato (e dimesso poco dopo) presso l’ospedale di Bolzano.

Molto rumore per nulla, insomma. La smentita è arrivata poche ore dopo dai medici che avevano in cura lo sfortunato turista. L’equivoco sarebbe nato proprio perchè anche lo showman è assiduo frequentatore delle stesse località.

Per rivedere Claudio Bisio, che ora si trova in vancanza in Marocco (chissà forse proprio come il titolare di questo blog) e constatare la sua perfetta forma fisica, dovremmo attendere il 25 gennaio, giorno nel quale andrà in onda la Notte dei Telegatti, che sarà condotta da lui e dall’ormai inseparabile Vanessa Incontrada. Un’occasione imperdibile per rivederli insieme, dal momento che il loro Zelig Circus non tornerà prima del 2008.