Tv Usa



21
agosto

I PIU’ PAGATI DELLA TV AMERICANA: ASHTON KUTCHER (750.000 $ A PUNTATA) BATTE ANCORA MARK HARMON (525.000$). MA LA PAPERONA E’ LA GIUDICE JUDY

Ashton Kutcher in Due Uomini e Mezzo

La classifica completa verrà pubblicata domani – 22 agosto – su Tv Guide Magazine, ma intanto vi diamo alcune anticipazioni su chi sono i personaggi televisivi americani più pagati. Tra i protagonisti delle serie, il salario più alto va a Ashton Kutcher. L’ex marito di Demi Moore, che si è guadagnato all’altare il titolo di prototipo dei “toy boy”, si conferma, per il secondo anno consecutivo, l’attore più pagato per la sua interpretazione in Due Uomini e Mezzo. Diciamo che con quello che guadagna lui per una puntata, parecchi di noi ci estinguerebbero il mutuo per un appartamento di 100 metri quadrati in zona residenziale romana con posto auto e cantina. Vi risparmiamo di farvi i conti. Il ragazzo guadagna ben 750.000 dollari a puntata. 50.000 in più rispetto allo scorso anno. Giustamente, l’inflazione. 100.00 dollari in meno a puntata per Jon Cryer, con cui Kutcher divide il set della serie. Anche lui però siamo sicuri non ha problemi con il mutuo.

Al terzo posto, nella classifica generale, troviamo Mark Harmon storico e perfetto interprete di Ncis. L’attore, che comunque mantiene il titolo di più pagato in una serie drammatica, non ha comunque difficoltà ad arrivare a fine mese. Per lui il compenso è di 525.000 dollari a puntata a cui però bisogna aggiungere una parte dei profitti dello show. Nella classifica è presente anche il suo collega di serie Michael Weatherly, che conosciamo come l’agente Di Nozzo, che, “parisalario” con l’apprezzatissima Claire Danes di Homeland, porta a casa 250.000 dollari per episodio (come anche Damian Lewis, altro protagonista di Homeland). Attrice pagatissima è poi Mariska Hargitay di Law & Order SVU, che guadagna 400.000 dollari a puntata. La metà li spende probabilmente in sonniferi per dormire, visti i temi affrontati dalla serie.

Tornando alle serie comedy, presenti naturalmente gli attori di The Big Bang Theory, serie ormai diventata cult per gli appassionati di genere. Kaley Cuoco, Johnny Galecki, and Jim Parsons guadagnano 350.000 a episodio, ma i loro contratti sono in scadenza ed è presumibile che verranno ritoccati nettamente al rialzo. 350.000 dollari a puntata anche per i protagonisti storici di Grey’s Anatomy, Patrick Dempsey, Ellen Pompeo e Sandra Oh, al suo ultimo anno nel cast. Parità di cachet per vampiri e pubblicitari. Jon Hamm di Mad Men e i tre protagonisti di True Blood, Stephen Moyer, Anna Paquin e Alexander Skarsgard guadagnano infatti 275.000 dollari per episodio. A 225.000 dollari per puntata troviamo invece i protagonisti di How I Met Your Mother.




1
agosto

LO SCROTO PIU’ GRANDE DEL MONDO APPRODA SU TLC

Wesley Warren Jr.

Negli anni e negli speciali proposti dalle diverse reti ne abbiamo viste tante: seni da undicesima misura, unghie più lunghe dei capelli di Rapunzel e strati cutanei più elastici di The Mask, ma la nuova “stranezza” che stiamo per proporvi va oltre l’immaginabile e piegherebbe alla resa persino Rocco Siffredi. Parliamo, infatti, dello scroto più grande del mondo che sarà oggetto di un nuovo documentario – in onda, il 19 agosto alle 21.00, sulla rete americana Tlc (e prossimamente sulla “sorella italiana” Real Time?) - dal titolo “The man with the 132 pound scrotum”.

Il protagonista sarà il quarantanovenne Wesley Warren Jr., afflitto da questa grave e rara condizione medica scrotale nonché nuovo personaggio della rete che si prodigherà nell’illustrare tutte le difficoltà incontrate dall’uomo nella sua routine quotidiana. “A causa delle grandi dimensioni del suo scroto, Wes incontra problemi anche con compiti semplici come camminare, preparare i pasti e persino andare in bagno” sottolinea Tlc. Lo speciale cercherà, inoltre, di fornire una soluzione al “super-scroto” raccogliendo fondi per l’operazione chirurgica di cui Wesley ha disperatamente bisogno. Il network riuscirà nell’impresa di regalare una vita normale al malaugurato residente a Las Vegas?

Non dobbiamo dimenticarci che molti dei fenomeni presentati in trasmissioni come Lo Show dei Record, a meno che non abbiano un ego spropositato che li spinga a non tagliarsi le unghie per undici anni o a tatuarsi la mappa del tesoro di Stephenson su ogni superficie libera del proprio corpo, sono affetti da gravi patologie in grado di renderli unici al mondo. Prendiamo ad esempio Garry Turner, l’uomo con la pelle più elastica del mondo che patisce le conseguenze di una rara malattia cutanea chiamata sindrome di Elhers-Danlos, un disturbo dei collegamenti dei tessuti che colpisce la pelle, i legamenti e gli organi interni. E che dire di Jesus Aceves, il “bigfoot” messicano affetto da una particolare ipertricosi in grado di estendere i suoi capelli per tutta la superficie del suo volto?


17
agosto

I PIU’ PAGATI DELLA TV AMERICANA: LA PAPERONA E’ ‘JUDGE JUDY’. NELLE SERIE ASHTON KUTCHER BATTE TUTTI CON 700.000 DOLLARI AD EPISODIO. 350.000 PER I BIG DI GREY’S ANATOMY, 75.000 PER LEA MICHELE

Ashton Kutcher in Due Uomini e Mezzo

Chissà come commenteranno nella nuova stagione di Forum la sorprendente notizia che emerge dalla consueta classifica annuale di Tv Guide sulle celebrità più pagate della tv americana. Al primo posto, infatti, tra i Paperoni, non ci sono nè Jay Leno o David Letterman – che si portano a casa rispettivamente 25 e 28 milioni di euro l’anno –  ma svetta una giudice di un “court show” quotidiano, tale Judy Shendlin. La protagonista assoluta di Judge Judy incassa ben 45 milioni di dollari più del doppio del collega Joe Brown che intasca 20 milioni. Una cifra quest’ultima di tutto rispetto se si pensa che la popstar Mariah Carey, giurata più pagata di sempre in un talent show (dietro di lei Howard Stern di America’s Got Talent), percepisce 17 milioni. Principesco anche il salario di 21,5 milioni di dollari corrisposto al giornalista Matt Lauer, co-conduttore di Today, morning show della Nbc.

In una tv dominata da fiction dunque, si nota che paradossalmente non sono gli attori a guadagnare di più. Nel mondo della serialità a stelle e strisce si aggiudica la medaglia d’oro Ashton Kutcher. Per la sua interpretazione nella sitcom Due Uomini e Mezzo, l’ex di Demi Moore porta a casa ben 700 mila dollari ad episodio (il suo predecessore Charlie Sheen superava il milione) staccando il collega di set Jon Cryer, al secondo posto della speciale classifica con 600 mila dollari, e Mark Harmon, protagonista di NCIS che intasca mezzo milione ad episodio. A quest’ultimo, però, va il titolo di attore di drama più pagato.

Alle sue spalle troviamo Mariska Hargitay (Law and order: Unità speciale) con 385 mila dollari e tre attori principali di Grey’s Anatomy. Patrick Dempsey, Ellen Pompeo e a sorpresa Sandra Oh percepiscono compensi pari a 350 mila dollari ad episodio. Seguono Simon Baker che, per il ruolo di Patrick Jane in The Mentalist, guadagna 300 mila dollari a puntata, Michael C. Hall alias Dexter che, con 295 mila dollari, stacca Jon Hamm, a quota  250 mila. Il Don Draper di Mad Men guadagna 25 mila dollari in più rispetto a David Boreanaz (Bones), Ted Danson (CSI) e Kiefer Sutherland (Touch).





1
gennaio

RIPARTE LA STAGIONE TV USA: ECCO DATE E SERIE DA TENERE D’OCCHIO

Alcatraz

Ancora qualche giorno per archiviare le feste e la stagione della tv a stelle e strisce riparte alla grande. Diamo un’occhiata alle date da segnare sul calendario e scopriamo cosa bolle in pentola Oltreoceano. Tra i primi a riaccendere i motori c’è la tv via cavo HBO che apre questa sera la stagione invernale con il finto documentario Angry Boys. Il 4 gennaio tocca a CBS con la puntata speciale di I Get that a lot, versione americana di Me lo dicono tutti!, mentre su Fox la stessa sera va in onda lo speciale di Mobbed, il reality show dedicato ai flash mob. Su ABC inoltre torna Modern Family.

Il 5 gennaio sarà la volta di Grey’s Anatomy e Private Practice su ABC, mentre su The Cw riprendono gli episodi inediti di The Vampire Diaries e su MTV debutta la nuova edizione di Jersey Shore. Il 6 gennaio su SyFy arriva la nuova stagione di Merlin mentre l’8 gennaio riprendono le programmazioni di Once upon a time e Desperate Housewives. Nella stessa serata, su Showtime debuttano le nuove stagioni di Shameless e Californication. Inoltre su NBC arriva la nuova serie The Firm (ispirata al romanzo di John Grisham, Il socio, del 1991) e su Showtime la nuova commedia House of Lies.

L’11 gennaio prende il via la nuova stagione di One Tree Hill mentre su NBC va in onda la nuova serie Are You There Chelsea?. Serata piena di impegni il 12 gennaio quando esordiranno The Finder su Fox e Rob su CBS, oltre ai ritorni di The Big Bang Theory e The Mentalist. Inoltre sempre il 12 gennaio, su NBC arriva la nuova stagione di 30 Rock. Il 15 gennaio su NBC va in onda la 69esima edizione dei Golden Globe Awards  mentre su Fox debutta la nuova serie Napoleon Dynamite.


30
agosto

DANCING WITH THE STARS: ELISABETTA CANALIS IN UN CAST SOTTOTONO CON IL FIGLIO DI CHER E ROB KARDASHIAN

Il cast di Dancing with the Stars 13

Elisabetta Canalis ce l’ha fatta. Se prima era un rumor ben accreditato, ora è ufficiale: la velina più famosa del Belpaese sarà una delle concorrenti di Dancing with the Stars. Poche ora fa la Abc ha reso noto il cast della stagione 13 del suo show di punta (video dopo il salto), nonchè secondo programma più seguito d’America, al via il 19 settembre. Elisabetta Canalis, forse la più intrigante presenza per l’Huffington Post, sarà parte di un cast non all’altezza delle passate edizioni, ma comunque fatto di personaggi abbastanza noti negli Usa: al pari dell’ex lady Clooney, che negli Usa ha all’attivo la sola partecipazione nella serie Leverage, alcuni componenti sembrano non avere un grande curriculum artistico alle spalle.

Un particolare, quest’ultimo, che il pubblico americano del web non ha mancato di sottolineare (c’è chi dice che non guarderà più la trasmissione o dubita sul buon andamento degli ascolti). Oltre alla Canalis, noti al pubblico del Belpaese anche David Arquette, protagonista della saga di Scream nonchè ex marito di Courtney Cox, Chaz Bono, figlio transgender di Cher che abbiamo avuto modo di conoscere nel documentario trasmesso pochi giorni fa da Real Time, Rob Kardashian e Kristin Cavallari, star dei reality The Hills e Laguna Beach in onda in Italia su Mtv.

Non mancheranno, poi, un giocatore di Basket (Ron Artest) e una di calcio (Hope Solo), una ‘paladina dela giustizia’ (Nancy Grace), un’attrice e conduttrice (Ricky Lake), un veterano dell’Iraq che ha recitato in una soap (J.R. Martinez), un guru della moda (Carson Kressley), e una figlia d’arte (Chynna Phillips) che fa anche la cantante ed è moglie di William Baldwin.





18
agosto

ELISABETTA CANALIS CONCORRENTE DI DANCING WITH THE STARS?

Elisabetta Canalis

Elisabetta Canalis ci riprova. L’ex velina insiste nel tentativo di dare alla propria carriera una dimensione internazionale e dopo il debutto nella serie Leverage ritorna alla conquista della tv americana. La bella sarda con ogni ogni probabilità sarà una concorrente di Dancing with the stars, la versione a stelle e strisce del programma di Milly Carlucci. La notizia è stata annunciata in anteprima dal sito E! Entertainment.

Si tratta di un bel colpo per una delle protagoniste del gossip di casa nostra: il Ballando americano, la cui tredicesima edizione (!)inizierà lunedì 19 settembre sulla Abc, è il secondo show più visto degli States. Un’iniezione di popolarità che fa gioco alla Canalis, fino a qualche giorno fa indicata come possibile giurata di American Idol. La notizia era stata prontamente smentita dal produttore dello show che le aveva preferito i ben più noti Jennifer Lopez, Steven Tyler e Randy Jackson.

Il viaggio hollywoodiano è stato ugualmente proficuo per la bella Elisabetta, che ha trovato (sempre se le indiscrezioni troveranno fondamento) una collocazione meno prestigiosa ma ugualmente di spicco. Lontano dagli occhi di una critica spesso invidiosa e sempre pronta a giudicare ogni singolo atteggiamento (vedi alla voce Festival di Sanremo 2011), la mission dell’ex fidanzata di George Clooney è quella di dimostrare – a un pubblico certamente meno prevenuto – di aver migliorato i propri passi di danza rispetto agli esordi che la vedevano protagonista dei celeberrimi stacchetti mossi sul bancone di Striscia la notizia.