Trama



10
gennaio

ARROW 2: STEPHEN AMELL TORNA NEI PANNI DI FRECCIA VERDE SU ITALIA 1

arrow 2

Arrow 2

Chi non muore si rivede e, visto che la strategia ha funzionato, se ne facciano una ragione gli abbonati Premium che Mediaset ha da pensare in primis alla raccolta pubblicitaria sulle sue reti generaliste. Quindi avanti tutta con la seconda stagione di Arrow proposta, in versione doppiata (su Premium Action è passata con i sottotitoli), in prima tv assoluta sulla rete giovane del Biscione, a partire da stasera ogni venerdì alle 21.10 con un solo episodio. A pochissimi mesi di distanza dalla première statunitense, Italia 1 si gioca ancora la carta della messa in onda ravvicinata, visto il successo riscosso la scorsa stagione, dove la serie ha toccato quota 3.5 milioni di spettatori.

Arrow 2 – arrivano Flash e Black Canary

Merito anche del bel Stephen Amell nei panni del giovane Oliver Queen, che sicuramente fa impazzire le donne, ma non dispiace neanche agli uomini, a cui la serie – che si basa sul personaggio di Freccia Verde della DC Comics – è di fatto indirizzata. Comunque sia torniamo a Starling City, che con la protezione di Arrow è diventata la città più sicura al mondo. O forse no, si sa infatti che il nemico è sempre dietro l’angolo: non a caso arriveranno altri due supererori. Il primo è un personaggio più che noto alle cronache: parliamo di Flash, interpretato da Grant Gustin, che farà una capatina nel nono, nel decimo e nel ventesimo episodio, per indagare su rapine che riguardano il suo passato ma anche per lanciare lo spin off a lui dedicato, sempre prodotto da theCW con DC Comics.

E poi ci sarà anche Black Canary, interpretata da Caity Lotz, che abbiamo già avvistato in Smallville, pronta a tornare in pianta stabile in una serie tv. Il suo punto di forza? Combattimento corpo a corpo e urlo ultrasonico, per difendere e proteggere le donne. Da buon femminista, dicono.

Arrow 2 – trama e anticipazioni




7
gennaio

PASION PROHIBIDA: ASSASSINATA IN VENEZUELA LA PROTAGONISTA MONICA SPEAR

monica spear passion prohibida

Monica Spear

Pasion Prohibida: la protagonista Monica Spear è stata assassinata

Update del 7 gennaio ore 14:25: Ieri sera la protagonista di Pasion Prohibida, Monica Spear, è stata assassinata in Venezuela a seguito presumibilmente di una rapita finita male. La donna si trovava si trovava in vacanza nella regione di Carabobo, sulla costa del Mar dei Caraibi, insieme a suo marito, anche lui deceduto. Gravemente ferita, invece, la figlia della coppia di 5 anni.  L’episodio è accaduto lungo la strada che collega Puerto Cabello e Valencia: secondo la stampa locale, la bella attrice aspettava il soccorso stradale, con il marito e la figlia, dopo che l’auto su cui viaggiavano era rimasta in panne. In base alle prime informazioni di Globovision e Union Radio, la coppia avrebbe reagito all’assalto dei criminali.

Nata a Maracaibo nel 1984, Monica Spear è stata incoronata Miss Venezuela nel 2004 e ha partecipato a Miss Universo 2005 a Bangkok, piazzandosi al quinto posto. Ha raggiunto la popolarità con le telenovelas Mi prima Ciela, La Mujer Perfecta e Pasion prohibida.

PRESI I PRESUNTI KILLER DI MONICA

Pasion Prohibida al via su Rai2

Articolo del 7 gennaio ore 12:03: Se Canale5 ha trovato nella soap opera Il Segreto un’insperata ancora di salvezza utile a rinverdire il sin troppo statico palinsesto, anche Rai2, da tempo in difficoltà nell’intercettare un proprio pubblico, sembra voler percorrere la medesima strada e puntare su un nuovo appuntamento quotidiano in grado di appassionare i telespettatori. Da quest’oggi alle 14,00, dal lunedì al venerdì, sulla rete diretta da Angelo Teodoli, prenderà, infatti, il via Pasión Prohibida, una telenovela statunitense, prodotta dalla statunitense Telemundo in lingua spagnola, e girata a Miami per un totale di 107 puntate.

La telenovela, remake della serie turca Aşk-ı Memnu (Amore proibito), è incentrata sulla storia d’amore tra Bianca e Bruno, interpretati rispettivamente da Monica Spear, attrice venezuelana piuttosto nota nel suo paese, e dall’aitante Jencarlos Canera, attore americano di origini cubane, considerato uno degli uomini più belli e sexy del momento. Nel cast anche dei volti noti al pubblico italiano amante del genere soap e telenovelas, come Henry Zakka, già visto in Perla Nera e Topazio, e Rebecca Jones, protagonista nel lontano 1986 de La Tana dei Lupi, trasmessa nel nostro paese da ReteA. Pasion Prohibida avrà l’arduo compito di scontrarsi in palinsesto con gli storici appuntamenti di Beautiful e Centovetrine. Riuscirà il nuovo appuntamento postprandiale a conquistare il pubblico ed offrire un buon traino a Detto Fatto, la trasmissione condotta da Caterina Balivo, in onda sempre da quest’oggi alle 14.50?

Pasion Prohibida – Trama

Bianca è la figlia di Flavia Santillana, per la quale nutre un odio profondo in quanto la reputa responsabile della morte di suo padre, colto da infarto durante una discussione con la madre che più volte lo aveva tradito. Bianca si sposa con un vedovo milionario, Ariel Piamonte, sul quale Flavia aveva già puntato gli occhi attratta soprattutto dal suo denaro. Bianca è convinta di essere veramente innamorata di Ariel che è molto buono con lei e le dimostra il suo amore. Ma presto Bianca si rende conto che non è così: scopre infatti di essere attratta da Bruno, nipote di Ariel ed ex fidanzato di sua sorella Penelope, che dovrà barcamenarsi tra l’amore per Bianca e la lealtà verso suo zio. Comincia così la loro “passione proibita”, che li costringe a tenere nascosto il loro amore per timore di ferire le persone che amano.

Pasion Prohibida – Foto


29
dicembre

UN MATRIMONIO: TRAMA E ANTICIPAZIONI

un matrimonio trama anticipazioni

Flavio Parenti e Micaela Ramazzotti

Tra meno di due ore su Rai1, al via Un Matrimonio, attesa fiction targata Pupi Avati. Dopo aver fatto luce sulla trama, scopriamo cosa accadrà nel primo appuntamento con la saga familiare interpretata da Flavio Parenti e Micaela Ramazzotti.

Un Matrimonio: trama e anticipazioni prima puntata

Anna Paola Dagnini, quarantenne psichiatra bolognese, ha organizzato la festa per le nozze d’oro di Carlo e Francesca, i suoi genitori adottivi. La cerimonia è il pretesto che le consente d’iniziare a raccontare la storia del matrimonio di suo padre e sua madre, da quando si conobbero, cinquanta anni prima, fino ai nostri giorni.

Carlo e Francesca s’incontrano a Sasso Marconi, sulle rive del fiume Reno, nell’estate del 1948. Lei, figlia di operai, s’innamora perdutamente del bello e aristocratico Carlo Dagnini nonostante la relazione casta e traballante con Joseph, ragazzo svizzero, futuro violinista, in vacanza in Italia. Anche Carlo è impegnato: è infatti fidanzato con l’elegante e ricca Valeria Zabban che lo ospita nella sua villa.

Tornati di corsa a Bologna (anche a causa dei disordini legati all’attentato a Togliatti), i due si perdono di vista: Carlo continua a vedere Valeria e Francesca a subire passivamente la corte di Joseph che da Losanna le scrive lettere d’amore. Il caso vuole che i due si incontrino nuovamente quando Francesca viene assunta come commessa nel negozio di camicie che solo in un secondo momento scopre appartenere al padre di Carlo, Pippo Dagnini.





11
dicembre

PADRE BROWN: LE NUOVE AVVENTURE DEL PRETE DETECTIVE AL VIA SU DIVA UNIVERSAL

Padre Brown

Curiosità, intuito e tanta umanità. Sono queste le caratteristiche principali di Padre Brown, il personaggio nato dalla penna dello scrittore inglese Gilbert Keith Chesterton ed in seguito apparso con successo al cinema e in tv in numerose trasposizioni. Nel nostro Paese l’interpretazione più celebre è certamente quella di Renato Rascel, che rivestì i panni del celebre parroco nello storico sceneggiato Rai I racconti di padre Brown, in onda per sei puntate sul primo canale della tv di Stato dal 29 dicembre 1970 al 2 febbraio 1971.

Dopo oltre un secolo dalla pubblicazione delle sue prime avventure, la figura del prete-detective non sembra conoscere crisi. A dimostrazione di ciò, il successo ottenuto in Inghilterra da Padre Brown, serie targata BBC che questa sera alle 21 approda in prima tv su Diva Universal (Sky–Canale 129). Il protagonista ha questa volta il volto di Mark Williams, attore inglese noto a livello internazionale per aver interpretato il personaggio di Arthur Weasley nella saga dei film di Harry Potter. Nei dieci episodi, in onda per un totale di 5 appuntamenti, e particolarmente fedeli alla natura letteraria del personaggio, si potrà riammirare la genialità di questo sacerdote appassionato d’investigazioni, la cui caratteristica principale risiede nella tecnica di soluzione dei casi.

Padre Brown, infatti, s’immedesima nella mente criminale e cerca di agire, prima ancora di pensare, come il criminale. Precursore di molti detective televisivi dei nostri tempi, come il nostrano Don Matteo, Padre Brown, con il suo acume e la sua bonarietà, offre al pubblico il gusto della suspense, della ricerca e della scoperta, il tutto unito ad una ambientazione nelle straordinarie campagne inglesi. Tra gli altri interpreti della serie: Hugo Speer, Sorcha Cusack, Nancy Carroll, Alex Price e Kasia Koleczek.

Padre Brown – Foto

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


17
novembre

IL BAMBINO CATTIVO: NELLA GIORNATA DELL’INFANZIA, PUPI AVATI RACCONTA LA SEPARAZIONE DI UNA COPPIA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI UN FIGLIO

Il Bambino Cattivo

Mercoledì prossimo ricorre la Giornata Nazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, e per l’occasione Rai1 proporrà in prima visione alle 21.10, Il bambino cattivo, film tv diretto da Pupi Avati che torna così sul piccolo schermo a distanza di parecchi anni. La pellicola, sceneggiata dallo stesso Pupi insieme a Tommaso Avati e Claudio Piersanti, narra della separazione di una coppia di genitori, interpretati da Luigi Lo Cascio e Donatella Finocchiaro, vista dagli occhi del figlio Brando, un bambino di 11 anni, cui dà il volto il giovane attore Leonardo Della Bianca.

A 24 anni dalla storica firma della Convenzione sui diritti del fanciullo, avvenuta a New York nel 1989, il film tv rappresenta appieno il nuovo corso della fiction Rai voluto dal direttore Tinny Andreatta, decisa a puntare su tematiche sociali e di attualità. Lo stesso Avati nelle note di regia definisce il tv movie “un film necessario”.

“Ritengo Il bambino cattivo un film necessario che fissa in modo impietoso il bersaglio che ha davanti. Un film che non ha incertezze nel denunciare, come sempre più di frequente, che la vittima più esposta nella disgregazione delle unioni  matrimoniali sia proprio lui, quel figlio che non  certo  per  sua  responsabilità  è  condannato ad assistere da spettatore totalmente passivizzato allo sballottamento affettivo/istituzionale, al quale sarà sottoposto nell’autoassolversi dall’intero contesto che nel “relativismo morale” in cui viviamo si pone la sua felicità, la sua salute mentale, come ultimo dei problemi.”

Il film tv, prodotto dalla Duea Film di Antonio Avati, vede nel cast anche Pino Quartullo, Mariella Valentini, Patrizia Pellegrino, Chiara Sani ed Eleonora Sergio.

Il bambino cattivo – Foto

Il bambino cattivo – trama





28
ottobre

ADRIANO OLIVETTI – LA FORZA DI UN SOGNO: CON LUCA ZINGARETTI RIVIVE L’IMPRENDITORE PIEMONTESE

Luca Zingaretti è Adriano Olivetti

Il suo volto è inequivocabilmente legato a Il Commissario Montalbano, il personaggio nato dalla penna di Andrea Camilleri, ma nel corso della sua carriera Luca Zingaretti ha avuto modo di calarsi con successo nei panni di uomini realmente esistiti come Giorgio Perlasca e Paolo Borsellino. Due figure importanti del secolo scorso, neppure troppo distanti per indole dall’imprenditore Adriano Olivetti, al quale l’attore dà il volto nella miniserie Adriano Olivetti  – La Forza di un Sogno, in onda questa sera e domani in prima serata su Rai1. E’ lo stesso Zingaretti a sottolineare, nel corso della conferenza stampa, come questi personaggi siano stati in qualche modo accomunati da una forma di isolamento, un vuoto che si viene a creare intorno a figure “scomode”.

“L’unica cosa che non si perdona in Italia è il successo, si tende a livellare tutto, il nostro è un Paese che isola, un termine usato spesso per esempio per le vittime della mafia. Le persone che vogliono dare uno strappo sono lasciate sole”

Anche Adriano Olivetti era un uomo di successo, un industriale che portò nel secondo dopoguerra, l’azienda italiana delle macchine da scrivere ad essere una delle più moderne e competitive anche in ambito internazionale. Un imprenditore capace di far convivere le esigenze del mercato con quelle dell’individuo e della comunità, il primo all’epoca ad intendere il rapporto imprenditore – lavoratore in modo diverso.

Il biopic, una coproduzione Rai Fiction e Casanova Multimedia con la collaborazione della Fondazione Adriano Olivetti, inizia, come abitudine di molte fiction Rai, dalla fine. È il 1960, il calcolatore elettronico a transistor prodotto dalla Olivetti, il primo al mondo, sta per entrare in produzione e si prepara a sbarcare sui mercati americani. Adriano Olivetti è nel pieno della sua straordinaria avventura imprenditoriale. Ma la mattina del 27 febbraio questa avventura si arresta bruscamente: Adriano sale su un treno diretto in Svizzera e muore di infarto. Da qui parte come un flashback tutta la storia dell’uomo che costruì il primo computer al mondo (grazie anche all’intuizione e al lavoro del figlio Roberto) e che non smise mai di sognare un futuro diverso per il suo Paese e un’industria al servizio della comunità.

Adriano Olivetti – La Forza di un Sogno: foto


18
ottobre

LE ALI DELLA VITA: IL VENERDI DI CANALE 5 ANCORA CON LISI-FERILLI DOPO IL SUCCESSO DI BACIAMO LE MANI (FOTO)

Virna Lisi e Sabrina Ferilli

Orfano del grande successo di Baciamo le mani, il venerdì sera di Canale 5 sarà nuovamente all’insegna del duo Virna LisiSabrina Ferilli. L’ammiraglia del Biscione vuole cavalcare l’onda riproponendo un prodotto già replicato varie volte negli anni, che vide nel 2000 la prima esperienza insieme sul set delle due attrici.

Si tratta de Le Ali della Vita, la cui prima serie, composta all’epoca da due prime serate, verrà riproposta questa sera – venerdì 18 ottobre 2013 – in un’unica soluzione di circa 130 minuti, mentre la prossima settimana toccherà a Le Ali della Vita 2, sèguito che l’ammiraglia Mediaset trasmise in prima tv nel 2001.

Un prodotto certamente diverso, per stile e tematiche, da Baciamo le mani, nel quale la Ferilli interpretò un ruolo simile a quello della sua Gabriella targata Ares, essendo anche lì una donna che si batteva per giustizia e libertà, mentre la Lisi si cimentò con quello di una suora spietata e incapace di provare compassione. Molto lontana, dunque, dalla seppur decisa Agnese Vitaliano che ci ha proposto in queste settimane e di sicuro anche dall’altra suora a cui ha prestato il volto e che vedremo presto in Madre aiutami. Rispolveriamo dunque la trama della miniserie Le Ali della Vita, diretta da Stefano Reali.

Le Ali della Vita: la trama


16
agosto

BACIAMO LE MANI: DA SETTEMBRE SU CANALE 5 VIRNA LISI TORNA A FARE COPPIA CON SABRINA FERILLI

Baciamo le mani - Palermo New York 1958

Non le vediamo insieme dai tempi della fortunata miniserie Le Ali della vita, e la voglia di rivederle recitare in coppia non manca ai tanti amanti della fiction made in Italy. Parliamo di Virna Lisi e Sabrina Ferilli, che da lunedì 2 settembre saranno le due protagoniste principali di Baciamo le mani – Palermo New York 1958, la nuova fiction Ares in onda in prima serata su Canale5.

Baciamo le Mani – la trama

Ambientato agli inizi degli anni ‘60 tra la Sicilia e l’America, Baciamo le Mani racconta la storia di Ida (Sabrina Ferilli) e Agnese (Virna Lisi), due donne coraggiose, che, in modi diversi, cercano di contrapporsi al potere mafioso. In Sicilia Ida, insieme al figlio Salvatore (Christian Roberto), è costretta a scappare da don Cesare Romeo (Luigi Maria Burruano), un boss locale che, dopo averle ucciso il marito, vuole eliminare anche lei. In America, invece, Agnese, vedova con quattro figli oramai adulti, è la proprietaria di una redditizia macelleria sulla quale ha messo gli occhi Gillo Draghi (Burt Young), influente padrino di Little Italy.

Ed è proprio a New York, dove Ida fugge con il piccolo Salvatore desiderosa di una nuova vita, che i destini delle due donne si incrociano. Ida sposa Pasquale (Massimo Bellinzoni), il figlio maggiore di Agnese, ma fin da subito le due donne entrano in conflitto: dalla genuinità dei sentimenti di Ida per il nuovo marito alla gestione degli affari e il modo giusto di fronteggiare la mafia, Ida e Agnese hanno opinioni e modi di affrontare le cose completamente opposti. Due donne di forte temperamento, pronte dunque a scontrarsi nel corso degli 8 appuntamenti che compongono la serie diretta da Eros Puglielli, con un cast – come tradizione delle fiction a firma di Alberto Tarallo – particolarmente ricco.

[Baciamo le Mani Anticipazioni Seconda Puntata]

Baciamo le Mani – le foto

Baciamo le Mani – tutti i personaggi

IDA DI GIULIO (Sabrina Ferilli)