TG La7



3
luglio

DM LIVE24: 3 LUGLIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Il Bradipo di Viale Mazzini

lauretta ha scritto alle 14:41

Ad Uno Mattina Estate, Diaco: “Il mio animale preferito è il bradipo… perchè è molto ‘chiccoso’!”. La Luzi: “Se per questo è anche molto sobrio!”. A quel punto Diaco: “Beh, un po’ come la Rai!”. E se lo dice lui, si può anche sostituire il ‘cavallo’ con un bradipo!

  • Ciao Piroso

lauretta ha scritto alle 17:11

Antonello Piroso ha salutato ieri il pubblico del telegiornale con un editoriale: “Da domani sulla panchina della squadra del tg de La7 siederà un nuovo allenatore giocatore: Enrico Mentana, un nome che conosciamo tutti bene e fatelo dire a me che sono andato a scuola di giornalismo televisivo al Tg5 (rifiutai per la sua proposta di assunzione: arrogante fin da bambino ho sempre preferito correre, cadere e rialzarmi da solo senza aiutini)…Mentana è la miglior scelta che si potesse fare, perché la sua ormai trentennale carriera televisiva, rappresenta un eccellente valore aggiunto”. Prosegue poi: “L’avvicendamento in panchina non è imputabile ai giocatori ovvero a deludenti risultati raggiunti in campionato, si può e si deve cambiare, se l’obiettivo è migliorare. Questo riguarda sia me sia Enrico Mentana che può ripartire dai traguardi fin qui raggiunti da par suo e ottenerne di superiori. Ne sono certo e lo auguro a lui e a tutta la redazione, sapendo di lasciarla in buone mani. Senza dimenticare che nemmeno Madonna, che pure ha fatto la storia della disco music, può pensare di essere sempre e per sempre l’unica icona pop. Perchè il futuro è sicuramente anche di Lady Gaga”. (fonte Primaonline)

  • Traslochi

lauretta ha scritto alle 18:47

Dal quotidiano Metro: “Addio Tg1. Con la testa, Maria Luisa Busi aveva gia abbandonato il “suo” telegiornale di riferimento, ma ora il distacco diventa ancora piu’ evidente e clamoroso. La conduttrice trasloca su Rai 3 chiamata da Paolo Ruffini, che ha intenzione di affidarle la nuova versione di “Mi manda Rai 3″. La svolta, impensabile fino a qualche tempo fa assume ora tratti più definiti e anche politicamente più chiari(…)”.

  • Scaricate scaricate scaricate

axer ha scritto alle 19:10

E’ uscito il nuovo singolo di Manuel Aspidi (ex Amici 6), scritto da Niccolò Agliardi, dal titolo “Che senso ha”. Il brano è scaricabile gratuitamente sul suo sito ufficiale. http://www.manuelaspidi.it/




23
giugno

ENRICO MENTANA: AI PRIMI DI LUGLIO SARO’ IL NUOVO DIRETTORE DEL TG LA7. BERLUSCONI MI VOLEVA PER UN NUOVO MATRIX

Mentana direttore tg La7

“Ai primi di luglio sarò al mio posto nella stanza di direttore”.  Con queste parole, Enrico Mentana, nel corso della presentazione dei palinsesti di La7, fa luce, una volta per tutte, sul suo nuovo e chiacchieratissimo incarico. 

In primis, l’ex conduttore di Matrix ci tiene a precisare che: “Se il contratto con La7 non è ancora stato firmato non è per questioni economiche ma esclusivamente burocratiche”.  La mancata firma del contratto, però, non gli impedisce di mostrare entusiasmo per una sfida accettata dopo dieci anni dalla prima tentazione (Ne parlammo insieme a Lerner e Fabio Fazio: poi non se ne fece nulla”) e malgrado le sirene di Mediaset. Mentana rivela, infatti, che Silvio Berlusconi gli avrebbe chiesto, non molto tempo fa, di tornare “all’ovile”. Un proposta economicamente allettante, quella del Premier, ma che il giornalista ha prontamente rifiutato visto che prevedeva la conduzione di un programma simile a Matrix.

Sull’insediamento di Mentana al Tg, che costerà alla rete nel 2010 160.000 euro, incombe anche il ruolo, tutt’ora in bilico, di Antonello Piroso come ha spiegato Giovanni Stella. Il vicepresidente Telecom Italia Media, non ha nascosto il desiderio di trattenere l’ormai ex direttore del Tg per la conduzione del programma del mattino Omnibus e dell’approfondimento serale Niente di Personale.


22
giugno

DAGOSPIA LANCIA LA “BOMBA”: LAMBERTO SPOSINI NUOVO VICE DI MENTANA AL TG LA 7?

A DM Mara Venier aveva dichiarato che la presenza di un giornalista a La Vita in Diretta sarebbe stata necessaria (per leggere l’intervista clicca qui). Chissà, però, se rimarrà della stessa opinione qualora Lamberto Sposini, suo futuro partner, decidesse di abbandonare volontariamente il programma.

A lanciare la “bomba” è Dagospia, secondo cui per il Bello della diretta pare esserci in serbo un clamoroso ritorno alle origini: pronto per Lamberto Sposini un posto da vice direttore nel nuovo TG La7, diretto da Enrico Mentana, suo ex capo ai mai dimenticati tempi del TG5.

Un’indiscrezione, questa, che, se si rivelasse vera, avrebbe più di una ripercussione. In primis, Sposini si troverebbe a dover lasciare la conduzione del talk pomeridiano di Rai1; un ruolo nel quale non è mai sembrato a suo agio e che quest’anno l’ingombrante (mediaticamente)presenza di Mara Venier renderebbe ancora più stretto. Inolte, la new entry a La7 di Sposini favorirebbe ancora di più la posizione della rete, già rafforzata dall’arrivo di Mentana, nel sistema televisivo e informativo italiano.





21
giugno

MENTANA: “OGGI FIRMO”. CHICCO CONFERMA IL PASSAGGIO AL TG DE LA7

Mentana passa a La7. Ne abbiamo parlato proprio pochi giorni fa, precisando, però, come il Chicco nazionale non avesse ancora confermato il rumor nè firmato alcun contratto, pur essendoci praticamente la certezza in relazione a quanto trapelato. Oggi è il fondatore del Tg5 a dare l’annuncio:

La firma del contratto per il Tg La7 dovrebbe avvenire oggi, ma la cosa finchè non succede non è successa”.

Enrico Mentana si sfoga con l’ex collega Toni Capuozzo, rilasciando telefonicamente queste dichiarazioni al Reportage Atri Festival 2010.

“Sarebbe sempre bene non parlarne, ma voglio essere estremamente sincero: sono qui che sto controllando tutti gli aspetti, non pecuniari per intenderci”.

Mentana, dunque, si prepara ad un’altra avventura nel giornalismo televisivo, dopo ben sei anni dall’abbandono della direzione del Tg 5. Un’esperienza che permetterà, anche grazie alla telegiornalistica new entry, di scrollarsi di dosso l’etichetta di tv radical-chic, per lo meno in relazione al proprio notiziario. Se Piroso, infatti, è riuscito a creare una macchina giornalistica ben funzionante, Chicco cercherà sicuramente di farla decollare portandola a livello dei tg nazionali di Rai e Mediaset. Ci metterà la faccia?

Vi toccherà“, risponde a Toni Capuozzo nel corso della conversazione.


17
giugno

MENTANA AL TG DI LA7, UNA SCELTA VALIDA A CUI MANCA SOLO LA FIRMA. INCERTO IL FUTURO DI PIROSO

La sensazione è che non si tratti di un semplice avvicendamento, che stavolta La7 voglia giocarsi l’asso dell’informazione. La notizia che Enrico Mentana sia a un passo dal diventare il nuovo direttore del Tg di La7 ha sùbito fatto discutere, suscitando commenti dai toni a dir poco entusiastici. Tutti felici per Chicco, tutti contenti che il brizzolato giornalista torni a mitragliare notizie in tv, come ai vecchi tempi. Per ora il diretto interessato tiene a precisare “non ho firmato nulla”, ma pare sia solo questione di giorni. Sarebbero ancora da concordare la questione economica e qualche dettaglio; la fumata bianca è attesa per lunedì. Intanto si discute anche sul futuro di Antonello Piroso, attuale direttore delle news di La7, e sulla possibilità che rimanga o meno all’emittente.

Enrico, centravanti ‘smarcato’. La scelta di reclutare Mentana avrebbe tutte le caratteristiche per risultare vincente. Da sempre il giornalista ha lavorato in modo indipendente, con l’accortezza di mantere posizioni non militanti. Ha fondato e condotto per anni il Tg5, pur dichiarando di non avere particolari simpatie berlusconiane. Il pubblico e lo stesso Confalonieri lo hanno poi apprezzato a Matrix, prima della definiva e sofferta rottura con Mediaset. A quel punto Mentana, che da disoccupato ha comunque fatto l’opinionista per alcuni talk, ha sempre mostrato equilibrio nelle sue posizioni, anche quando la sinistra lo tirava per la giacchetta per trasformarlo in un martire della libera informazione. L’arrivo di Chicco Mitraglia al Tg di La7 sarebbe quindi il ritorno in tv di uno stile giornalistico competente, non fazioso, di cui oggi gli spettatori sembrano avere urgente bisogno. Una scelta azzeccata.

Ancora tutto da discutere, invece, il futuro di Antonello Piroso. L’attuale direttore delle news di La7, qualora dovesse passare il testimone a Mentana, potrebbe restare all’emittente per realizzare alcuni speciali. In forse il fatto che gli venga rinnovata la conduzione del programma d’approfondimento Niente di personale. Ma non è nemmeno da escludersi che Piroso possa lasciare La7. Infatti, come riporta La Stampa, un mese e mezzo fa il giornalista fu visto dalle parti degli uffici Mediaset di Roma. In seguito –ricorda il quotidiano- lo stesso dichiarò: “se fossi costretto a lasciare La7 preferirei Mediaset alla Rai. Meglio un padrone solo che tanti partiti di riferimento”. Un modo per alludere a un corteggiamento o una semplice battuta, di quelle provocatorie a cui Piroso ci ha abituati?





16
giugno

DM LIVE24: 16 GIUGNO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

[Continua la scalata di carjochina per superare lauretta, attuale dominatrice incontrastata. In terza posizione mcooo]

  • Fosforo

mcooo ha scritto alle 14:29

Giacomo Celentano, figlio di Adriano, ha rilasciato un’intervista alla Venegoni de la Stampa e in merito ai talent show dice: “Spero abbiano vita breve come i reality. E’ uno spettacolo non dico trash, ma che banalizza molte cose. Usano gli artisti, li spremono fin che possono… Giusy Ferreri non si sente più in giro, così Marco Carta o Antonino. Usati e gettati. Amo di più il varietà, anche innovativo ma che tragga dal passato”. Devo ricordare a Celentano Junior che condurrà a breve proprio un TALENT SHOW su Canale Italia? TRISTEZZA PORTAMI VIA

  • Vuvuzela

lauretta ha scritto alle 18:42

A ‘Mondiali Rai sprint’ prosegue la campagna ‘anti Vuvuzelas’ di Marco Mazzocchi! A suo dire, la Rai sta cercando di trovare un rimedio a questo ‘fastidioso inconveniente’.

  • Mentana al Tg La7

carjochina ha scritto alle 19:08

Mentana è il nuovo direttore del Tg di La7. L’ex direttore del Tg5, secondo Dagospia, ha firmato oggi pomeriggio e prenderà dunque il posto di Antonello Piroso.


29
marzo

ELEZIONI IN TV, STOP AL (TELE)VOTO! INIZIA IL REALITY, ECCO GLI APPUNTAMENTI.

Stop al (tele)voto! Alle 15 in punto i seggi elettorali hanno chiuso i battenti e sono iniziate le operazioni di scrutinio delle schede. Le nomination sono state spietate e irrevocabili, anche se dobbiamo registrare un sensibile calo dell’affluenza alle urne. Il dato non è certo confortante, ma non lasciatevi scoraggiare: il bello comincia proprio ora. Ha ufficialmente inizio il grande reality delle elezioni in tv.

Ancora un po’ di pazienza e avremo a disposizione i primi exit poll, sondaggi non ufficiali ma comunque indicativi. I ‘fan club’ dei principali concorrenti inizieranno a fare il tifo, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze: è tutta scena. Infatti le percentuali della prima ora sono più ballerine di Emanuele Filiberto e Natalia Titova a Ballando con le stelle, e il rischio di fare imbarazzanti scivoloni è sempre alto. Bocche cucite, dunque, e frasi di pura circostanza. Dalle 16 inizierà il walzer degli Speciali sulle elezioni e, alimentata dai ‘gossip’, crescerà esponenzialmente la tensione per la finale del nostro reality. Ad aprire le danze sarà il Tg1 con uno speciale condotto da Francesco Giorgino, mentre su Rai 3 ci sarà Bianca Berlinguer. Anche Mediaset seguirà l’esito delle nomination con appositi spazi informativi. Il Tg5 farà uno slalom tra i consueti programmi del pomeriggio (Amici e Pomeriggio Cinque) con aggiornamenti ogni 30 minuti circa. Suggeriamo agli amanti delle forti emozioni di sintonizzarsi su Rete4 dove, a partire dalle 16.30, troveranno pane per i loro denti. Dalle 16.45 sarà in pista anche Studio Aperto.

 Con l’avanzare delle ore e il confermarsi dei dati, giungeranno anche le prime voci dal confessionale. Infatti non mancheranno collegamenti dalle sedi di partito, con straripanti dichiarazioni da parte dei principali esponenti politici. Alcuni saranno peggio di Aldo Busi durante i suoi celebri sfoghi a prova di censura e regaleranno alle telecamere dichiarazioni destinate a far discurere. Altri riusciranno ad eludere le domande dell’intervistatore sfoggiando un eloquio incomprensibile degno del ‘Principe’ del Gf, George Leonard.

In prima serata il reality entrerà nel vivo; avremo appuntamenti da non perdere.  Il gran cerimoniere Bruno Vespa tornerà alla carica con Porta a Porta (Rai1, 21:10) mentre su La7 troveremo un Antonello Piroso pronto ad una diretta non-stop fino all’una di notte. Su Rete4 Emilio Fede aprirà il collegamento con la Casa (di Arcore), nella speranza di apprendere buone notizie sul concorrente Silvio. Infatti pare sia proprio lui uno dei vincitori favoriti. Anche se gli avversari non hanno dubbi: stavolta ci saranno sorprese.

Tutti gli appuntamenti nel dettaglio dopo il salto:


23
marzo

SU LA7 AL VIA TRE SPECIALI SULLE ELEZIONI REGIONALI CON ANTONELLO PIROSO

Dopo il via libera del Tar del Lazio, Telecom Italia Media è partita subito in quarta stravolgendo il proprio palinsesto in vista delle Elezioni Regionali 2010. Oltre ai classici programmi di approfondimento, tra cui Otto e mezzo con Lilli Gruber, Tetris con Luca Telese e L’infedele con Gad Lerner, a completare l’informazione targata La7 sono in arrivo alcuni speciali che renderanno indubbiamente felici tutti i detrattori del famoso provvedimento varato dall’AgCom.

Si parte questa sera alle 21.10 con Speciale OmnibusRegionando 2010: Antonello Piroso, Direttore News e Sport del “settimo canale”, arbitrerà un dibattito in studio tra giornalisti e politici sugli argomenti “caldi” della campagna elettorale, sulla falsariga dei talk show attuali. Stessa ora, stesso conduttore e stessa formula per il secondo speciale Regionando 2010 del 25 marzo che si scontrerà, seppur con mezzi differenti, con l’atteso Raiperunanotte di Michele Santoro.

Il 29 marzo invece, conclusasi la tornata elettorale, Antonello Piroso condurrà sempre in prima serata Speciale TGLa7 con un ricco parterre di opinionisti, giornalisti e politici che commenteranno in studio i risultati delle elezioni regionali.