Tapiro D’Oro



18
dicembre

STRISCIA LA NOTIZIA: TAPIRO D’ORO A MARIA CARMELA PER L’INTERVISTA A BERLUSCONI

Tapiro d'oro a Barbara d'Urso

Stasera a Striscia la Notizia Valerio Staffelli consegna il Tapiro d’oro a Barbara d’Urso per l’intervista fatta nel corso di Domenica Live a Silvio Berlusconi (per maggiori info clicca qui) che, in un fuori onda poco prima della pubblicità, ha detto chiaramente: “Poi mi domandi di…”.

L’inviato fa ironicamente i complimenti alla conduttrice per le domande ficcanti e taglienti poste all’ex Presidente del Consiglio, aggiungendo: “Ho visto un Berlusconi così in difficoltà, che ho pensato: ‘Adesso si alza e va via come dalla Annunziata!’”. La D’Urso controbatte che l’Annunziata non gli ha domandato di chiedere scusa alle donne, ma quando le viene chiesto del fuori onda, svicola:

Volevo chiederlo a te. Non l’ho sentito, non me ne sono resa conto. Ero sulla musica del jingle, non ho capito se stava chiedendo a me. Quando si arriva alla pubblicità arriva un sacco di gente”.

Il tapiroforo insiste: “Qual è la spiegazione ufficiale?




16
novembre

DON MAZZI ‘ATTAPIRATO’ PER LA PRESUNTA AGGRESSIONE A FRANCESCA CIPRIANI DA PARTE DI LELE MORA

Tapiro a Don Mazzi

Tapiro a Don Mazzi

Cosa non si fa pur di rimanere a galla e far parlare di sè. Dopo la “denuncia” di scippo (del programma) ad opera di Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore ai microfoni di Selvaggia Lucarelli, Francesca Cipriani torna a far parlare di sè. Per il suo talento? Per il suo futuro professionale? Ma non facciamoci inutili illusioni, è il solito pettegolezzo di cui avremmo fatto volentieri a meno, dopo il dramma delle protesi al fondoschiena con relativa denuncia televisiva nei salottini televisivi del Belpaese.

La vicenda sta diventando ovviamente un caso di Stato, visto che i personaggi coinvolti sanno come ricamarci sopra. Secondo l’ex gieffina, ex Pupa, ex  Papigirl, dalla cena in compagnia del ragazzo e del suo storico agente Lele Mora sarebbe scaturito un fortissimo diverbio culminato in un’aggressione fisica da parte di Mora, che l’avrebbe presa a schiaffi, ma anche afferrata per i capelli e sbattuta a terra. Lei, che nel mentre avrebbe perso pure i sensi, sarebbe poi finita all’ospedale, ma avrebbe contestualmente preferito non presentare denuncia.

Secondo Lele Mora invece, la cena sarebbe finita con un litigio tra la Cipriani e il ragazzo, litigio a cui comunque Mora non avrebbe affatto preso parte. Dove sia la verità probabilmente non lo sapremo mai, e in tutta franchezza manco ci interessa, ma vi segnaliamo che Striscia la notizia, come vedremo nella puntata di questa sera, è voluta intervenire sulla vicenda a gamba tesa con il suo storico Tapiroforo Valerio Staffelli, che si è recato da Don Mazzi, a cui Mora è stato affidato, per la consegna di un bel Tapiro d’Oro.


5
aprile

TAPIRO D’ORO A RENZO BOSSI. IL TROTA A STRISCIA: MAI RICEVUTO SOLDI DELLA LEGA

Renzo Bossi, Tapiro d'oro

Il ciclone giudiziario che ha travolto la Lega non si ferma. Anzi, pare che le carte in mano agli inquirenti contengano informazioni piuttosto dettagliate in merito ai fondi che sarebbero stati utilizzati per gli interessi privati della famiglia Bossi. Secondo l’accusa, il denaro pubblico sarebbe stato destinato anche al figlio del Senatur, Renzo Bossi. Proprio a lui, meglio noto col soprannome di Trota, Striscia la Notizia ha recapitato un Tapiro d’oro.

La consegna, ad opera di Valerio Staffelli, verrà trasmessa questa sera nel corso del tg satirico. Raggiunto dall’inviato di Stricia, Renzo Bossi ha dichiarato di non aver mai ricevuto e usato soldi della Lega, neppure in campagna elettorale. “Nessuno mi ha mai aiutato economicamente. Si, un aiuto c’è stato quando papà è venuto a Brescia per il  comizio della campagna elettorale” ha detto. Stando invece a quanto emerge da ambienti investigativi, le casse del partito avrebbero foraggiato pure il Trota.

Parte dei soldi, in particolare, sarebbero stati utilizzati per pagare anche le lezioni private sostenute da Renzo. A riguardo, Staffelli ha chiesto a Bossi Jr. se la Lega gli avesse comprato il diploma. E lui: “Mi sono diplomato quando non avevo la pressione dei giornalisti. Non ho vissuto bene gli anni della scuola con i giornalisti fuori per avere notizie su mio padre. Ho perso un anno quando papà era malato”.





29
febbraio

STRISCIA LA NOTIZIA, TAPIRO A CARLO PELLEGATTI CHE AMMETTE: ‘UNA FIGURACCIA’

Il tapiro rossonero a Carlo Pellegatti

Fino a venerdì era considerato il telecronista più dotto della storia calcistica italiana. Andare a trovarlo un altro commentatore sportivo che paragoni le uscite portentose di petto di Abbiati alla chiglia leggendaria della nave dell’Eubea. Da sabato sera, la notte del big match tra Juve e Milan, Carlo Pellegatti è noto alle grandi cronache per una caduta di stile.

Brutto scivolone che non poteva rimanere impunito. Antonio Ricci coglie il pallone al balzo e sguinzaglia Valerio Staffelli e il suo tapiro alle calcagna del fido giornalista sportivo rossonero. Pellegatti piglia e porta a casa ammettendo:

‘Ho fatto una figuraccia’

E menomale che lo confessa alle telecamere di Striscia la notizia. Quelle parole severe, troppo dure per essere giustificate ad un uomo con una proprietà lessicale come la sua, nei confronti di Antonio Conte hanno fatto il giro del web. Doverose le scuse dell’uomo di Milanello al coach bianconero:


26
settembre

TAPIRO “CAMMELLATO” A MANUELA ARCURI: STRISCIA LA NOTIZIA COMINCIA DAL CASO TARANTINI

Tapiro "cammellato" a Manuela Arcuri

Dicono che l’Oscar non lo vincerà nemmeno facendosi il fegato amaro (o il Sangue caldo, se preferite). Sarà. Intanto, però, Manuela Arcuri si è aggiudicata un bel tapiro d’oro in versione “cammellata”, che come inizio non è male. Il premio speciale le è stato recapitato dalla banda di Striscia la notizia, che questa sera tornerà a suonare la gran cassa su Canale5. All’inizio della sua 24esima edizione, il programma di Antonio Ricci ha deciso di mazzolare – con ironia, si intende – l’attrice coinvolta nell’inchiesta della Procura di Bari su escort e appalti assieme a Silvio Berlusconi e all’imprenditore Giampaolo Tarantini.

Secondo le intercettazioni degli inquirenti, l’Arcuri sarebbe stata disposta a trascorrere una notte a casa del Cavaliere non prima di aver ottenuto in cambio la selezione del fratello Sergio nel cast di una fiction. La showgirl Francesca Lana, che la avrebbe accompagnata, in una conversazione del 2009 confida a Tarantini: “Manuela dice che se non vede sto cammello… Cioè lei non ha capito come funziona. Lei dice: io fin quando non ho una certezza che quello che voglio accada non faccio niente per lui. Io le ho detto: Manuela forse dovrebbe essere il contrario, prima fai qualcosa per lui” (maggiori dettagli sulle intercettazioni della Arcuri, qui)

Così, proprio in riferimento al metaforico “cammello” di quella conversazione, Striscia la Notizia ha pensato di consegnare all’attrice un tapiro dotato di gobbe. Il premio le è stato recapitato dall’inviato del programma Valerio Staffelli, come vedremo nella puntata in onda stasera. Il tapiroforo ha ‘inseguito’ la Arcuri sul lungomare di Napoli, dove si trovava, incalzandola con domande sul caso Tarantini e sulle intercettazioni a suo carico. Cosa avrà risposto Manuelona?





24
novembre

STRISCIA LA NOTIZIA CONSEGNA IL TAPIRO ALLA MUSSOLINI “VAJASSA”. LEI AVVERTE SILVIO IN TV: ATTENTO LA CARFAGNA TI VUOLE INFINOCCHIARE

Mara Carfagna e Alessandra Mussolini

Qui c’è un Bocchino di troppo. Ovviamente parliamo di Italo, il capo delle truppe cammellate di Futuro e Libertà, braccio di destro di Gianfranco Fini. Messo da parte lui, questa è una storia tra donne che si tirano i capelli e fanno la voce grossa. Una bella litigata, insomma. Tutto comincia qualche giorno fa, quando il ministro Mara Carfagna annuncia l’intenzione di dimettersi da ogni incarico a causa di divergenze con il Pdl campano e definisce Alessandra Mussolini, che ne aveva criticato la scelta, una “vajassa” (una donna poco elegante, diciamo così). Il motivo della premurosa definizione è una foto che la discendende del Duce aveva scattato al Ministro mentre alla Camera osava parlare con Italo Bocchino. Che scandalo! La querelle verbale tra le primedonne di Palazzo ha sùbito richiamato l’attenzione di Striscia la notizia, che ieri ha mandato in onda l’effettuata consegna del tapiro d’oro alla Mussolini.

Raggiunta dall’inviato del tg satirico Valerio Staffelli, l’onorevole del Pdl è tornata sullo scatto incriminato e ha gettato la faccenda sul piano politico: “Con quella foto lei ha fatto outing” ha commentato, riferendosi alla Carfagna. Poi ha rivolto un appello direttamente al premier. “Io vorrei dire al Presidente Berlusconi: Caro Presidente non ti fare infinocchiare da questa qui, perché questa qui, anche se ti dirà piangendo ‘io sto con te, io non ti tradisco’, in realtà sta con Bocchino“. Il tapiroforo di Striscia ha anche ironizzato sulla questione, punzecchiando la ‘siora Mussolini’ e ascoltando poi le motivazioni che l’avevano resa così nera (di rabbia, si intende) con la collega di partito.

Si è arrivati quindi a parlare di quell’epiteto rivoltole dalla Carfagna. “Vajassa? Ma cosa vuol dire vajassa?!“ Figurarsi, Staffelli era a sagra e alle sue provocazioni la Mussolini ha ribattuto: “È il bue che dice cornuto all’asino. La Carfagna si deve scusare pubblicamente perchè un Ministro non può attaccare le donne e non le può insultare. Le donne andrebbero tutte tutelate dal Ministro delle Pari Opportunità, anche le ‘vajasse’. Lei deve dire: Ho sbagliato…”. L’onorevole si è infervorata e infine ha aggiunto: “Purtroppo il braccio non lo alzo più, ma dovrei alzar un pugno e darglielo in testa. Non l’ho fatto e ho sbagliato”. La ’siora Mussolini’ era attapirata, non ci sono dubbi.


28
settembre

STRISCIA IL TAPIRO PER FABRIZIO CORONA

Fabrizio Corona, Tapido D'Oro

Nella puntata di questa sera, 28 settembre 2010, Striscia la Notizia consegna il Tapiro d’oro a Fabrizio Corona, che parla per la prima volta dopo che le dichiarazioni di Lele Mora in merito a una relazione tra i due.

Sono stati resi noti solo ieri i verbali che l’agente dei vip Lele Mora ha rilasciato nel 2009 ai PM nell’ambito dell’inchiesta su una maxi-evasione fiscale che lo vede indagato insieme a Corona e ad altri. Il Mora ha affermato di aver avuto una relazione con Corona, di avere speso per lui “circa 2 milioni di euro” tra il 2004 e il 2009 e di avergli regalato anche 8 auto di lusso e un appartamento a Milano in via C. De Cristoforis. (Maggiori info qui)

Corona, raggiunto da Staffelli, sfoga la sua rabbia dichiarando: “Sono su tutti i quotidiani italiani per una notizia che non è una notizia. Qual è il reato che scandalizza l’Italia? Che uno è omosessuale?”. Corona nega di aver avuto una liaison con Lele Mora, pur ammettendo  “era una delle persone più importanti della mia vita. Mi ha voluto bene come un figlio”.


28
gennaio

TAPIRO D’ORO PER FRANCESCO FACCHINETTI E IL PIU’ GRANDE (FLOP DI TUTTI I TEMPI)

Doveva essere Il più grande (italiano di tutti i tempi) e invece si è dimostrato Il più grande (flop di tutti i tempi). Un evento, una “elezione”: queste le parole utilizzate da Facchinetti per presentare il programma. Il Più Grande si sta invece rivelando un’accozzaglia di sfide comiche, culturalmente poco elevate (per Liofredi è “il nostro modo per celebrare i 150 anni dall’Unità d’Italia”) tra morti e viventi famosi, “dove i morti sono più vivi dei viventi” (Sgarbi dixit). Un progetto in pieno naufragio con un Facchinetti costretto a correggere continuamente se stesso, Martina Stella e la regia.

Un esperimento mal riuscito, criticato per assurdo dagli stessi giurati dello show, che ha fatto leccare i baffi a Striscia la Notizia. E questa sera i telespettatori potranno assistere alla consegna – da parte di Valerio Staffelli – del Tapiro D’Oro al “volto” di questo flop. I bassi ascolti della prima puntata (qui i dati della seconda) nonostante l’atteso arrivo di Fiorello (chiamato a peso d’oro sulle pagine del Corriere) e le critiche ricevute saranno al centro dell’incontro romano tra il tapiroforo e il conduttore.

E non solo: l’ex Dj sarà chiamato a rispondere anche su un web-concorso canoro da lui stesso lanciato (Your Music Blog) il cui premio (l’incisione di una compilation) non è stato mai consegnato al vincitore.