Spot



13
settembre

CI SIAMO!, LO SPOT PER IL LANCIO DEL DTT AMAREGGIA LA DALLA CHIESA E FA DIMENTICARE ALLA RAI LA SUA STORIA

gli spot per il digitale fanno discutere 

Lo switch off, che spegnerà dopo più di 50 anni di trasmissioni la tv analogica, incombe e le emittenti, per informare il pubblico e limitare un prevedibile calo d’ascolti, stanno programmando appositi spot dedicati allo spegnimento. Ma a volte qualcosa sfugge.

Iniziamo dalla campagna cardine dell’intera offerta televisiva digitale. Promossa da Tivù, società che riunisce Rai, Mediaset, Telecom Italia Media e vede affiliati anche altri piccoli gruppi, fa urlare a presentatori e presentatrici dei più importanti programmi della tv italiana, lo slogan “Ci siamo!”. Ci sono proprio tutti: dallo zio Gerry alla Bislacca, dal sempre più abbronzato Conti all’impegnato Gad Lerner, dalla Carlucci a Feltri e sono tutti impegnati con i rispettivi programmi, in prima linea nel passaggio al digitale. Ma qualcuno manca e lo fa notare sul numero in edicola di Sorrisi. Parliamo di Rita Dalla Chiesa conduttrice di Forum, l’unico programma bi-rete della tv che quest’anno compie ben 25 anni.

Con Mediaset ho ottimi rapporti - ha sottolineato la conduttrice - ma mi hanno amareggiata gli spot ‘Ci siamo’ del digitale terrestre, quelli con tanti personaggi. Forum non c’era, non sono stata chiamata. E forse avevamo più titoli di altri. Pazienza. [...] Forum a volte fa share di 30-32% su Canale 5 – ha aggiunto - siamo secondi solo al Grande Fratello.

Ma se c’è qualcuno che si lamenta, c’è qualcuno che sbaglia. Scopri chi:




30
luglio

DM LIVE24: 30 LUGLIO 2009

DM Live24: 30 Luglio 2009
Live Comment on davidemaggio.it

Non sai cos’è DM Live24? Leggi qui

Dal Diario di ieri…

  • Si può dare… Di più

Lele ha scritto alle 22:03

Avete visto l’ultimo spot di Sandro Mayer per il settimanale DiPiù? Non so a voi, ma l’altisonante frase conclusiva: “Questa settimana, in edicola con la borsa-frigo della Rettondini!” a me dà un gran sollazzo!

  • Pochi Sorrisi a Malpensa

Mattia Buonocore ha scritto alle 00:01

Qualcuni mi spieghi perchè a Malpensa, in entrambi i terminal, hanno tutti i settimanali tranne, il più venduto, Sorrisi.


24
dicembre

LA TV PUBBLICA FRANCESE SENZA SPOT PUBBLICITARI. SAREBBE POSSIBILE IN ITALIA?

France Television @ Davide Maggio .it

Dal 5 gennaio niente più pubblicità sui canali della TV di Stato francesce France television. Una decisione importante, presa la scorsa settimana dal Cda dell’emittente transalpina. Era stato lo stesso Governo francese, con in testa il presidente Sarkozy, a chiedere lo stop agli spot in tv a fronte del ritardo dell’iter parlamentare della riforma del settore pubblico radiotelevisivo.

La scomparsa sarà parziale perchè interesserà inizialmente la fascia oraria che va dalle 20 alle 6 del mattino. Saranno invece 450 i milioni destinati dallo Stato per coprire il mancato guadagno proveniente dagli spot pubblicitari più ambiti (e più costosi) dagli investitori.

Sulla soppressione della pubblicità sono favorevoli due francesi su tre: secondo un recente sondaggio, il 65% è d’accordo, mentre è contrario il 32%. I francesi sono inoltre soddisfatti della riforma dei palinsesti delle reti pubbliche che hanno anticipato l’inizio della prima serata alle 20.30, invece delle 21. Fin qui la cronaca delle vicende dei nostri cugini d’oltralpe: ma sarebbe possibile in Italia una televisione pubblica senza spot pubblicitari e con una prima serata che inizi alle 20.30, abiutati agli sfori dei programmi di access prime time?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





10
gennaio

AMARCORD, Che Fine Ha Fatto…CIRIPIRIPI KODAK?

Davide Marotta (Ciripiripi Kodak) @ Davide Maggio .it

Può un artista costruire il proprio successo su una particolarità fisica e su tanta, tantissima voglia di arrivare pur partendo svantaggiato? A quanto pare sì, se il nome di quest’artista è Davide Marotta, meglio noto al grande pubblico come Ciripiripi Kodak!

Nato a Napoli il 20 novembre 1962 Davide ha fin da subito mostrato un forte interesse per il mondo dello spettacolo e questo nonostante fosse affetto dalla sindrome di soques-charcot, malattia che lo avrebbe condannato ad invecchiare in maniera precoce ed irreversibile.

Una passione per lo spettacolo dicevamo e nella fattispecie per il ballo, un’arte che lo ha portato ad inventarsi un lavoro oggi assolutamente normale un tempo molto meno, girare le discoteche di tutt’Italia proponendo i suoi numeri di danza nei quali rifaceva il verso alle icone di quel periodo come John Travolta, Renato Zero e Miguel Bosè.

Contemporaneamente Davide ha iniziato a sviluppare un certo interesse per il teatro che gli ha permesso di esordire nella sceneggiata napoletana ottenendo ruoli da comprimario.

E proprio grazie a questa sua attività l’attore è stato notato da colui che avrebbe contribuito in maniera preponderante alla sua ascesa: Dario Argento. Il regista ha infatti voluto Davide nel film Phenomena.

Continua a leggere l’AMARCORD e GUARDA LO STORICO SPOT :


21
dicembre

UNA GRANDE ASSENTE NELLO SPOT NATALIZIO DI MEDIASET

Mediaset - Festività 2007 / 2008 @ Davide Maggio .it

Spesso e volentieri, si sa, i messaggi augurali rappresentano l’apoteosi della banalità.

I messaggi, poi, che arrivano tramite il piccolo schermo sono l’apoteosi dell’apoteosi appena citata.

Mi ha colpito, invece, la scelta fatta da Mediaset per le festività 2007/2008 per le quali ha preparato il classico video augurale con un messaggio ben preciso : VI STIAMO PREPARANDO UN 2008…GUSTOSISSIMO!

In realtà, anche questo, potrebbe sembrare l’ennesimo “messaggio fatto” ma i presupposti perchè il 2008 sia un anno realmente gustoso per i telespettatori di Mediaset sembrano esserci davvero (crf. un natale sperimentale). 

Con questi presupposti, da ieri, è in onda il nuovo spot natalizio delle reti Mediaset che riunisce, ancor più degli anni passati, gli artisti della scuderia del Biscione trasformati in cuochi, camerieri e pasticcieri decisamente poco ortodossi ma tutti intenti a preparare questo… gustosissimo nuovo anno televisivo.

Dando un’attenta occhiata al video, però, si può facilmente constatare una grande assenza che, per come è stato strutturato il video, avrebbe avuto senz’altro ragion d’esserci.

Spremete le meningi : segnalate le vostre “mancanze” nei commenti (potreste anche cercare di scrivere l’elenco completo dei figuranti).

Il post verrà aggiornato questa sera con la “soluzione” e soprattutto con la motivazione di questa grande assenza!

Più che grande assente, avrei dovuto scrivere C’E’ MA NON SI VEDE.
Pur essendo difficilmente visibile agli occhi della maggior parte dei telespettatori, non sfugge agli occhi attenti dei lettori di DM.
A Sandra Mondaini è stato riservato, infatti, un ruolo tutt’altro che di primo piano nello spot natalizio Mediaset e probabilmente non è stato un caso.
Si dice che prima della registrazione dello spot sia stata colpita, purtroppo, da un leggero attacco di nervi e sia scoppiata in lacrime rifiutandosi, inizialmente, di prendere parte al “messaggio” augurale del Biscione.
Messo da parte il NO iniziale, avrebbe poi optato per il SI ma è rimasta quasi di spalle alla telecamera forse per coprire la forma non proprio smaliante del suo viso.
A dire il vero, ero parecchio indeciso sul pubblicare o meno questa notizia che non vuole essere assolutamente impertinente (come il resto del blog) ma voleva essere un pretesto, visto l’accaduto, per far arrivare un augurio più grande rispetto a quello che avremmo potuto fare a tutti gli altri a Sandra.
Di fronte a queste cose, oltre alla comprensione e al rispetto, c’è un profondo affetto per chi la tv l’ha saputa fare.

Scopri una curiosità sulla più importante agenzia di stampa italiana in relazione allo spot di cui parliamo :





18
dicembre

FIORELLO IN PILLOLE : MEDICINALE SALVASCOLTI

Fiorello Annunciatrice @ Davide Maggio .it

Non sono tra i sostenitori della mitizzazione di Fiorello.
Pur riconoscendogli una straordinaria bravura, allo showman siciliano manca quello stile e quell’eleganza che ritengo indispensabili quando si calca un palcoscenico.

Il fatto che, però, il ventaglio delle personalità dello spettacolo ”al momento disponibili” sia, per usare un eufemismo, decisamente pietoso, fa apparire (e probabilmente con tutte le ragioni del mondo) Rosario Fiorello il più grande e apprezzato showman nostrano.

Negli ultimi tempi, pare ci sia una vera e propria gara da parte dei colleghi del piccolo schermo per riuscire ad accaparrarsi la presenza del personaggio all’interno del proprio show a garanzia degli ascolti.

E giustamente Fiorello, consapevole del prestigio e della fama conquistate, inizia a dispensarsi in pillole con apparizioni fulminee ed estemporanee come se si trattasse di un regalo fatto agli amici più intimi.

Per alcuni, assumere una “pillola di Fiorello” sta diventando un vero e proprio accanimento terapeutico. Per la serie “ognuno ha le proprie perversioni”, uno dei pazienti doc è proprio il direttore di RaiUno, Fabrizio Del Noce, che ha deciso di condividere la singolare terapia con i suoi telespettatori, a partire dal prossimo gennaio.

I primi mesi del 2008, infatti, saranno “monopolizzati” da 9 puntate dello show più breve della storia della televisione. 2 minuti appena in cui i nostalgici di VivaRadio 2 potranno apprezzare in video il proprio beniamino.

Una scelta sicuramente strategica che nonostante la brevità riuscirà certamente a trainare milioni di telespettatori sulla prima rete di Viale Mazzini anche per il successivo prime time.

Dal 14 dicembre ha iniziato a impazzare un bellissimo promo, sicuramente più lungo dello show in sè, in cui Fiorello impersona una cotonatissima annunciatrice Rai in perfetto stile anni 60 con classico filo e orecchini di perle e tailleur optical : un simbolo della buona televisione di un tempo. 

Proprio per questo ci si chiede se Fiorello abbia intenzione di proporre in questo minishow dei veri e propri amarcord ispirati alla tv di una volta oppure voglia incentrare le proprie esibizioni con le imitazioni (di cui l’annunciatrice sarebbe un esempio), diventate ormai suo cavallo di battaglia.

La risposta arriverà solamente a gennaio! Nel frattempo godetevi lo spot…


21
settembre

QUANDO LA PUBBLICITA’ E’ PREFERIBILE AD UN PROGRAMMA

Chanel Coco Mademoiselle @ Davide Maggio .it

Siamo sempre abituati a criticare la pubblicità dimenticando che un tempo c’era un programma (Carosello) dedicato esclusivamente agli spot pubblicitari che, se è vero che avevano la caratteristica di essere dei veri e propri minifilm, avevano allo stesso tempo lo straordinario potere di mettere tutti d’accordo tenendo gli italiani incollati davanti al tv a guardare semplicemente… pubblicità!

Se è altrettanto vero che la pubblicità di oggi è molto meno entusiasmante, è altresì innegabile che esistono dei capolavori di fronte ai quali non si puo’ non rimanere affascinati. Veri e propri corti.

Quello che sto per mostrarVi è uno di questi piccoli capolavori realizzato per Coco Mademoiselle di Chanel ed è, a mio parere, il miglior spot degli ultimi anni.

Qualora vogliate scoprire i dietro le quinte dello spot potete visitare questa pagina

Chanel, chapeau!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,


26
novembre

PICCOLO SPAZIO PUBBLICITA’ 2 … PARIS HILTON RITOCCATA!

Paris Hilton 3 @ Davide Maggio .it

Questa domenica è tutta dedicata alla pubblicità.

Oltre allo spot di Telecom Italia del quale abbiamo parlato in –> questo post, ad allietare i telespettatori abbiamo, da pochi giorni, il nuovo spot della Mobile Media Company 3.

Insieme all’ormai insostituibile Claudio Amendola, questa volta è toccato a Parin Hilton pubblicizzare le offerte natalizie dell’operatore telefonico italiano.

Lo spot fa a dir poco pietà e non sarebbe degno di nota se non per la presenza della più chiacchierata star hollywoodiana.

C’è un però! Non si capisce assolutamente nulla di ciò che dice la capricciosa ereditiera!

Il disperato tentativo di far parlare italiano alla star americana sembra proprio mal riuscito. Evidenti appaiono le deformazioni del volto della Hilton, frutto dell’immane sforzo per pronunciare “Coambiare coosta toanto”. Ciò nondimèno, sembra che Amendola stia accompagnando d’urgenza la star, a bordo della propria Vespa, dal più vicino dentista!

Ho realizzato che il problema fosse davvero serio quando ieri sera un amico, dopo aver guardato lo spot in questione, mi dice : “Devo fare un corso d’inglese. Non sono riuscito a capire nulla”. La mia secca risposta è stata : “Guarda che era italiano!”.

Il problema, dunque, esiste ed è notevole. E per fortuna sembra che se ne siano accorti anche ai piani alti di 3 che, mettendo in pratica i suggerimenti presenti nello spot, si son detti “MEGLIO CAMBIARE!“.

Pochi minuti fa, infatti, è andato nuovamente in onda lo spot di 3 con una novita!

Paris Hilton è stata “ritoccata”. E questa volta, ad essere ritoccata (strano ma vero), è stata la voce!!!

Il risultato è ancora più sgradevole. Il doppiaggio (fatto probabilmente dalla stessa Hilton) è talmente palese da far rivoltare nella tomba il grande Ferruccio Amendola.

Non appena disponibile metterò online la nuova versione. Nel frattempo, gustatevi la prima!

 

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,