spostamento



6
luglio

ITALIA 1, LO SPORCO RUOLO DELLA RETE GIOVANE TRA “SERVILISMO” E RASSEGNAZIONE

canale5_italiauno.jpg

È la rete dei “ciòvani” per antonomasia, come direbbe Piero Chiambretti. Ha conquistato il target 4-14 anni con una sfilza interminabile di serie animate su cui furbamente ha investito negli ultimi anni. Si propone come rete scanzonata, irriverente al punto giusto e capace di far tendenza.

Ma appena gli obiettivi di rete superano le aspettative, ecco che scatta un meccanismo discutibile quanto ineluttabile; non importa l’assetto identitario del programma, tantomeno il tipo di pubblico che veicola: Canale 5 pretende un sacrificio. E Luca Tiraboschi, direttore di rete, deve chinare il capo e acconsentire.

Dal Dr House a Mai dire Grande Fratello, da Zelig alla Fattoria, da anni assistiamo a un frenetico passaggio di programmi tra un’ancella senza mezzi e un’ammiraglia troppo ingombrante. Italia 1 non può permettersi di disturbare il vicino a suon di battaglie Auditel vinte e Canale 5 deve vincere. Anzi, stravincere. Sempre. Una partita patta tra le due reti, con un ascolto modico e bilanciato, non consente di superare in maniera schiacciante e palese la concorrenza Rai. Canale 5 esige il meglio della rete a essa alleata, saccheggia qua e là il suo palinsesto, traendo i benefici di prodotti a lungo testati in quella che ormai è una rete sperimentale, che prova quelli che saranno i futuri successi dell’ammiraglia. Se i programmi vanno bene, sarà un trionfo, se vanno male, non se ne ricorderà più nessuno.




3
aprile

LA FINALE DI X FACTOR ANTICIPATA A LUNEDI’ 13 APRILE PER EVITARE DI RI-SCONTRARSI COL GF9

XFactor 2, la finale - 13 aprile 2009, Raiuno

Ancora cambiamenti in vista per X Factor. Il talent show di Raidue non trova pace nella giungla dei palinsesti e per la serata finale è stata nuovamente cambiata la collocazione: l’emittente rimarrà sempre Raiuno ma si anticipa di un giorno. Non più martedi 14 ma il giorno di Pasquetta, lunedì 13 aprile, giornata che consentirà a Facchinetti & Co. di evitare nuovamente lo scontro col Grande Fratello, che in quella settimana andrà in onda di martedi per sfuggire al Lunedi dell’Angelo, giornata che vede un numero minore di spettatori davanti allo schermo.

Per il talent canoro si tratta di uno spostamento rischioso, anche se la necessità prima è cercare di smarcarsi dal Gf, che in questa nona edizione è tornato a sbancare l’auditel, sfruttando al meglio la promozione sulla rete ammiraglia Rai per cercare di farsi conoscere e apprezzare da un pubblico più ampio in vista, anche e soprattutto, della terza edizione che dovrebbe tornare già in autunno al posto dell’Isola dei Famosi.

Sembra, dunque, che una stabile collocazione in palinsesto rappresenti un miraggio per X Factor. Era accaduta la stessa cosa nella prima edizione, quando il programma toccò il record di ben 4 variazioni di palinsesto: prima lunedì, poi martedì, poi domenica, poi ancora lunedì e infine di martedì. Il talent show si prepara ora alla finalissima con una media d’ascolto di 3.081.000 spettatori e il 13.89% di share, fresco del record di share del 15.62% (con un audience di 3.335.000) toccato nell’ultima puntata, con picchi, sul finale di serata, superiori al 33%. In finale arriveranno 3 cantanti e per uno di loro si esaudirà il sogno del contratto discografico da 300.000 euro. Nel frattempo l’appuntamento con la semifinale è per martedì prossimo su Raidue.


14
marzo

COLPITI E… SPOSTATI: ECCO TUTTE LE MODIFICHE DI PALINSESTO PER LE PROSSIME SETTIMANE

Palinsesti

Sentivate la mancanza dei palinsesti ballerini che tanto hanno fatto infuriare in passato i telespettatori del tubo catodico nostrano? Se la risposta è si, sappiate che è in arrivo una piccola rivoluzione che colpirà i palinsesti italiani, specialmente quelli delle reti commerciali.

Se ormai è già noto che, soppresso l’incredibile flop della Maya, il martedi targato RAI sarà ad appannaggio delle nuove puntate del Commissario Rex, per quanto riguarda Raiuno, e di X Factor, su Raidue, che debutterà in questa nuova collocazione settimanale già dalla prossima puntata (Scorie comprese), una serie più cospicua di modifiche riguarda tutte e tre le reti del Biscione

Come abbiamo avuto modo di anticiparvi qui, il talent show di Maria De Filippi, per dare il ben servito a Mona nostra, anticiperà al martedì la finale e la semifinale. Ma la modifica della programmazione degli Amici di Maria è soltanto la scintilla che scatenerà una mini rivoluzione degna della super bistrattata stagione televisiva 2007/2008. Si rende opportuna, dunque, una panoramica delle modifiche ai palinsesti. Eccola:

Settimana dal 15 al 21 marzo (Canale 5):

  • lunedì 16, Grande Fratello – Invariato
  • martedì 17, Semifinale di Amici (era prevista mercoledi)
  • mercoledì 18, 10° ed ultima puntata di RIS (era prevista martedi)
  • giovedì 19, 8° ed ultima puntata di Scherzi a Parte – Invariato
  • venerdì 20, I Cesaroni – Invariato
  • sabato 21, La Corrida – Invariato

Da segnalare anche la cancellazione, in seconda serata, di Matrix per martedì 17 e due spostamenti che riguarderanno Italia Uno e Retequattro. Sulla rete giovane di Mediaset CSI e CSI New York migrano dal mercoledì al giovedì, lasciando posto mercoledì 18 al Film ”Tre Uomini e una Gamba“; Stranamore, che occupava il martedì di ReteQuattro, si sposta al mercoledì.

Settimana dal 22 al 28 marzo (Canale 5):





11
marzo

BOOM! XFACTOR SPOSTATO AL MARTEDI (SENZA TRACCIA AL LUNEDI)

XFactor - Spostato

X Factor si sposta al martedì. E’ bastato l’incredibile flop della Maya per trovare una collocazione più “felice” al talent show di Raidue. Quella volpe del direttore Antonio Marano non si è lasciato sfuggire l’occasione: appena appresa la notizia della cancellazione di Incredibile, ha deciso di togliere dalla difficile serata del lunedì il suo gioiello di rete X Factor.

Lo spostamento ci sarà già dalla prossima settimana e vedrà coinvolto anche il telefilm Senza Traccia che traslocherà al lunedì. Facchinetti & Co. si spostano, dunque, al secondo giorno della settimana (seguiti da Scorieevitando così lo scontro diretto col Grande Fratello. Del resto, la scelta di mettere X Factor al lunedì era stata una non-scelta di Marano, dettata dal coordinamento dei palinsesti. Ora la situazione è ghiotta: per assurdo il flop di Incredibile offre la possibilità di rivitalizzare il lunedì tutto-fiction dell’ammiraglia, spostando al martedì, libero da concorrenza interna, X Factor che potrà giocare a pieno le sue carte lasciando via libera alle fiction di Raiuno e non dovendo fare i conti con un Grande Fratello che mai come quest’anno sta vivendo una seconda giovinezza.

La strada di X Factor è spianata e si spera che possa spiccare il volo nella sua fase finale. Fino a questo momento gli ascolti sono decisamente buoni e nettamente in crescita rispetto alla prima edizione: il talent show viaggia su una media di 3 milioni di telespettatori con il 14% di share. Di buon auspicio il record d’ascolti ottenuto nell’ultima puntata (3.361.000, 15.37%) che poteva contare su ospiti del calibro di Fiorello e Anastacia. Non resta che ricordare l’appuntamento alla prossima puntata, di martedì.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


1
novembre

CARRAMBA! TRASLOCO PER RAFFA IN CERCA DI ASCOLTI?

Raffaella Carrà @ Davide Maggio .itDal ritorno di Raffaella Carrà, inutile negarlo, ci si aspettava qualcosa in più. Assente dalle scene da un paio d’anni, in seguito al flop “Amore” che però pagava il pesante scotto di portare nella prima serata del sabato di Rai1 un delicato, quanto indigesto per un varietà, tema delle adozioni a distanza, la “Raffa nazionale” è stata servita in pasto ai telespettatori accompagnata da quella ricetta che fino ad oggi, almeno in tv, ha funzionato alla grande: lacrime, sorprese, grandi ospiti e qualche giovanotto di bella presenza per strizzare l’occhio anche al pubblico femminile.

Eppure qualcosa non sta funzionando. “Carramba che fortuna!”, impeccabile marchio di fabbrica della metà degli anni novanta, scelto non senza tentennamenti da Del Noce per la corrente staffetta con la Lotteria Italia, rappresenta il più grande cruccio per i vertici della tv di stato alle prese con dati d’ascolto imbarazzantemente in calo.

Scopri i possibili spostamenti dopo il salto: