Sophia Loren



15
marzo

LA MIA CASA E’ PIENA DI SPECCHI (PER LE ALLODOLE)

La Mia Casa è Piena di Specchi: Sophia Loren e Xhilda Lapardhaja

“L’ingles no sappim ma c’murimm e famm” è una delle battute clou di La mia casa è piena di specchi, biopic dedicato a Romilda Villani, madre di Sophia Loren, in onda stasera con la seconda parte su Raiuno. Poche parole emblematiche perchè sono quelle che aprono a Sophia, interpretata da una mono espressiva Margareth Madè, le porte di Cinecittà, rivelano il temperamento di Donna Romilda e soprattutto riescono a dare l’idea delle tante folies di una miniserie che vorrebbe essere evento ma che di eccezionale ha solo il budget.

Sì, perchè innanzitutto la fame di cui dice di morire Romilda la vediamo solo a parole così come le umiliazioni, le sconfitte e la guerra che Romilda racconta, al padre delle sue figlie, di aver patito. Ciò inevitabilmente sottende ad una grossa manchevolezza nella sceneggiatura della miniserie. Una lacuna che va a sommarsi ai numerosi “non sense linguistici”. Romilda, infatti, agli inglesi si rivolge in napoletano, quasi fosse una lingua universale, mentre con i suoi genitori, vecchietti di Pozzuoli, zona del napoletano in cui il dialetto è assai diffuso e marcato (ricordate Ciairo di Paolantoni -anche lui presente nella fiction?), si rivolge spesse volte in italiano. Parimenti l’accento partenopeo della figlia è presente solo quando studia dizione; a proposito dalla fiction scopriamo una cosa che avrebbero immaginato in pochi: Sophia Loren ha studiato dizione.

Ed è proprio l’attrice italiana più conosciuta all’estero a costituire l’aspetto più kitsch della fiction. A ben 70 anni suonati la nostra diva veste i panni di una donna di 20-30-40 anni. Sarà forse per questo motivo, ossia per l’utilizzo di strumenti digitali “spiana rughe”, che la fiction è costata ben 5 milioni di euro alla Rai; una somma che pone La mia casa è piena di specchi ai primi posti delle miniserie più costose prodotte dalla televisione di Stato nell’ultimo anno. Di certo gli alti costi non sono dovuti alle scene girate in esterna, visto lo scandaloso e pietoso uso dei chroma key, tecnologia che va a sovrapporre attori a sfondi fotografici o filmati, neanche fossimo in una telenovelas venezuelana.




14
marzo

LA MIA CASA E’ PIENA DI SPECCHI: UN’INEDITA SOPHIA LOREN NEI PANNI DI SUA MADRE

La Mia Casa è Piena di Specchi: Sophia Loren e Margareth Madè

«Questa non è una fiction, ma la storia vera della nostra vita». Così Sofia Loren descrive La mia casa è piena di specchi, la miniserie che la vede protagonista nel ruolo di sua madre, in onda su Raiuno questa sera, 14 marzo, e domani in prima serata, per la regia di Vittorio Sindoni. Un film liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Maria Scicolone, sorella minore di Sophia, per la quale la Loren sottolinea: «Ci ho messo tanto ad accettare. Il libro di mia sorella è molto bello. Ho detto sì per fare un omaggio a mia madre, che si è sempre battuta per noi».

La fiction racconta la storia di una delle più grandi attrici italiane (Sophia Loren), interpretata da Margareth Madè, che arriva, dopo le innumerevoli vicissitudini che possono coinvolgere una famiglia povera negli anni del dopoguerra, a vincere il premio Oscar nel 1962 con “La Ciociara” (in onda lunedì, sempre su Rai Uno, subito dopo la seconda puntata). Anni in cui la forza, diversa ma complementare, di tre donne, Romilda (la madre), Sophia e Maria (le figlie), permette a ciascuna di loro di realizzare con sacrificio il proprio sogno, pur senza un padre/marito, interpretato da Enzo De Caro, che arriva a non riconoscere nemmeno le sue creature. Nel film Sophia Loren interpreta il difficile ruolo di sua madre Romilda Villani, una donna bellissima che nel 1932 vince un concorso per andare ad Hollywood come sosia di Greta Garbo ma che deve abbandonare i sogni di gloria a causa della sua famiglia: un ruolo particolarmente impegnativo attraverso il quale Sophia Loren rende omaggio alla donna che le ha permesso di diventare una stella del cinema.

«Mia madre era amareggiata perché non ha avuto una vita di donna: sognava di sposarsi con l’abito bianco! È stata infelice: la guerra, la fame, l’elemosina che ha fatto per noi. Si è battuta per darci un nome, una famiglia. Per me si è sacrificata, ero la sua rivincita. Ma parlo per me e non per mia sorella». Maria, infatti, ha vissuto la madre in maniera differente e più travagliata: «Sophia e io abbiamo vissuto nostra madre in modo diverso: è stata una madre con lei e un’altra con me. Grazie alla brillante carriera di Sophia nel cinema, realizzava i suoi sogni. Con me è stata soffocante, involontariamente cattiva, mi ha amato, ma anche sacrificato. Ho avuto una brutta infanzia, a 8 anni ero già un’adulta stanca». Insomma, una donna che ha amato, ma al contempo fatto soffrire involontariamente, le proprie creature, così come molto spesso accade ai personaggi di grande spessore.


21
maggio

BREVEMENTE: ARGOMENTI ED OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 21 MAGGIO 2009

David Mills - Silvio Berlusconi
Brevemente

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi sarà ospite in studio di Lilli Gruber e Federico Guiglia domani in diretta a “Otto e mezzo”, alle 20.30 su LA7, per un confronto sui temi legati al lavoro e alla crisi economica. All’interno la rubrica “Il punto” a cura di Paolo Pagliaro.

In questa puntata:

  • CINDY JACKSON: è statunitense e detiene il curioso record di donna che ha subito il maggior numero di interventi chirurgici al mondo. Il suo obiettivo era quello di assomigliare ad una Barbie e Cindy ci è riuscita, ora cerca con ogni mezzo a sua disposizione di diventare sempre più simile a Brigitte Bardot;
  • NICOLA PUTIGLIANO: cercherà di ottenere il record di apnea sott’acqua, uno dei più seguiti e mozzafiato del Guinness World Record; il campione italiano dovrà battere l’attuale record del mondo detenuto dall’olandese, campione in carica di questa specialità, che è di 17’ e 33”;
  • MARCO VITALE e OSCAR PELLEGRIN:tenteranno di conquistare il primato mondiale di precisione nel tiro con l’arco; il record consiste nel rompere piccole lampadine con tiri in successione da 18 metri. Marco e Oscar sono arcieri a livello mondiale e vincitori della medaglia di bronzo alle Paraolimpiandi di Pechino 2008;
  • THOMAS BLACKTHORNE: artista inglese molto coraggioso si infilerà una spada in gola e cercherà di alzare un peso di oltre 20 kg attaccandolo al manico della spada;
  • GARRY TURNER: uomo dalla pelle più elastica del mondo; il record-man inglese dovrà riuscire a battere il record di maggior numero di mollette attaccate al volto, tentando di superare l’attuale record da lui detenuto di 160 mollette.

Ospite speciale della penultima puntata di questa edizione de “Lo Show dei Record” è Sophia Loren, l’attrice italiana più premiata di tutti i tempi; inoltre sono presenti in studio il pugile Roberto Cammarelle e la judoka italiana, medaglia d’oro alle olimpiadi di Pechino 2008, Giulia Quintavalle.

Ci sono problemi più seri da affrontare e Berlusconi ha ricevuto il mandato a governare. Così i difensori del Presidente del Consiglio hanno commentato le motivazioni della sentenza che ha condannato l’avvocato Mills, come dice la sentenza, per essere stato corrotto da Berlusconi. Le cose delle quali il Presidente del Consiglio si deve occupare in questo momento sono davvero molte: dalla crisi economica all’immigrazione. Lasciamolo lavorare? È il titolo della puntata di Annozero , il programma di Michele Santoro in onda domani su Raidue alle 21.05. La crisi economica sta mordendo i salari degli italiani, tra i più bassi dell’Ocse. Molti posti di lavoro sono a rischio, soprattutto quelli dei precari. Molti di loro sono immigrati. I respingimenti dei barconi (e la conseguente polemiche sull’Unhcr) sono la risposta giusta contro i clandestini? La presenza di molti lavoratori extracomunitari è un dato ormai acquisito in molte realtà economiche, eppure anche lì la crisi fa sentire i suoi effetti e la ricaduta colpisce tutti. Come a Castelfranco Veneto, da dove Corrado Formigli racconterà uno degli esempi di integrazione dei lavoratori extracomunitari messa in pericolo dalla crisi economica. Ospiti della puntata di domani sono il segretario del Pd Enrico Franceschini, gli esponenti radicali Marco Pannella ed Emma Bonino, Maurizio Lupi del Pdl e Francesco Storace de La destra.





14
agosto

SEI LA PIU’ BELLA DEL MONDO, OH OH OH

Sophia Loren @ Davide Maggio .itSophia Loren @ Davide Maggio .itSophia Loren @ Davide Maggio .it

71 anni;

90 film al Suo attivo;

1 premio Oscar come miglior attrice per “La Ciociara” nel 1962;

Innumerevoli riconoscimenti dal 1954 al 1996;

1 calendario per il quale ha posato di recente. Lo storico calendario Pirelli.

Sophia Loren @ Davide Maggio .itQuesto è, in brevissima sintesi, Sofia Villani Scicolone in arte Sophia Loren.

L’ultimo riconoscimento Le arriva oggi, dalla Gran Bretagna. Sono stati, infatti, pubblicati i risultati di un sondaggio on line che incoronano l’attrice italiana come LA CELEBRITA’ PIU’ BELLA DEL MONDO che non si conforma agli stereotipi.

Il segreto - ha detto la Loren – risiede nel Suo amore per la vita e per gli spaghetti. Non ha nascosto, però, che a mantenere giovane il Suo aspetto ci sarebbe anche un’antica tradizione romana : I BAGNI NELL’ OLIO D’OLIVA (a quanto pare, la dieta mediterranea da i propri frutti!).

Sophia ha scavalcato, nell’ordine, George Clooney, Charlotte Church, Catherine Zeta Jones, Johnny Depp, Kate Winslet, Gwyneth Paltrow, Jack Black, Cameron Diaz and Gail Porter.

Una bellezza che non teme confronti, riconosciuta anche dall’Arcivescovo di Genova che avrebbe affermato che pur essendo contraria la Chiesa alla clonazione, nel caso di Sophia Loren, potrebbe farsi un’eccezione.

In effetti la nostra attrice è motivo di vanto per la nazione intera.

Forse, però, noi italiani dovremmo apprezzare e prenderci cura maggiormente delle bellezze di “casa nostra”.

Ho la netta sensazione, infatti, che la diva italiana per eccellenza sia di gran lunga più ”corteggiata” fuori dai confini del bel paese.

Leggendo qua e là delle recensioni sulla star del cinema italiano, ho notato che tra i personaggi di fama mondiale che hanno apprezzato la bellezza e la bravura della Loren, molto pochi sono Nostri connazionali. 

Risulta ancora più soprendente che giovani star del cinema hollywoodiano, circondate da bellezze stratosferiche, siano pronte a dichiarare che la più bella donna del mondo è Sophia Loren.

Queste furono le dichiarazioni di Matt Damon alla cerimonia per la consegna degli Oscar cui presenziò la Loren, pochi anni fa : “She’s incredible. I passed her that night at the Oscars, and I remember Ben [Affleck] and I just kind of looked at each other, and it was like, ‘Wow! There she is.”.

Probabilmente di tutto ciò se ne sarà accorta, in primis, la Signora Scicolone stessa.

Visitando il Suo sito ufficiale, infatti, ci si trova di fronte a pagine web interamente in inglese. Nonostante questo si percepisce, fortunatamente, l’orgoglio che l’attrice nostrana nutre per Sua Italia.

Cosa rara, al giorno d’oggi! Impariamo dalla Loren.

Viva Sophia e Viva l’Italia! 

[Post segnalato su Libero.it, Davide ringrazia]

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,