Sky Arte



8
luglio

LIFE’S TOO SHORT: LA RIVINCITA DEI NANI IN TV

Life's too Short - Liam Neeson e Warwick Davis

L’attore britannico Warwick Davis ha interpretato molti ruoli al cinema e in tv tra i quali Evok in Guerre stellari, Willow nell’ominima pellicola e Filius Vitious nella saga di Harry Potter. Ma ciò per cui viene subito individuato e ricordato è la sua “bassa altezza”, essendo affetto da nanismo.

Life’s too Short: su Sky Arte HD ogni martedì alle 21:10

Una condizione che è diventata per lui fonte di lavoro e che vive serenamente anche nella vita privata, avendo sposato la collega (nana) Samantha Davis. Ma a Davis non basta viverla serenamente, vuole anche giocarci su e per questo sarà dalle 21:10 di questa sera il protagonista della nuova serie in onda su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) Life’s too Short. Una serie in sette puntate, coprodotta da BBC e HBO e in prima tv assoluta italiana che è definita mockumentary (falso documentario) ovvero una commedia vera e propria raccontata come fosse un documentario, la cui arma principale sarà uno spietato cinismo.

Life’s too Short racconterà la vita quotidiana di Davis, i suoi disastri coniugali e lavorativi, con la moglie che lo ha mollato, la sua agenzia Dwarves for hire (Assumi un nano) quasi sull’orlo del fallimento, zero nuovi impegni sul set e un grosso debito da gestire con il fisco. A scriverla Ricky Gervais, creatore e interprete di The Office, e Stephen Merchant, che vedremo anche nel ruolo di loro stessi insieme ad altri famosi che andranno a far visita a Davis, quali Liam Neeson nella prima puntata di questa sera, un Johnny Depp deciso a diventare nano nella prossima e ancora Helena Bonham Carter e Sting.

Life’s too Short: la rivincita dei nani in tv




29
giugno

DM LIVE24: 29 GIUGNO 2014. NOTTE BAROCCA SU SKY ARTE HD, LAEFFE FILM FESTIVAL A LUGLIO

I Loves Movies

I Loves Movies

Notte Barocca su Sky Arte HD

Domenica 29 giugno, alle 21.10 Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) propone ai suoi telespettatori una serata dedicata al Barocco che avrà inizio con la nuova produzione originale Sky Arte HD e Ballandi/Arts Bernini e Borromini. I 50 anni che sconvolsero Roma, un documento che svela i segreti e le opere dei due grandi architetti del barocco romano, Bernini e Borromini.

A Roma le meraviglie dell’arte svelano un universo di stili unico al mondo; passeggiare per vie e per le piazze come sfogliare il più ricco manuale della storia dell’arte occidentale. Archi e scalinate, colonne e obelischi, ville e giardini, palazzi e chiese, fontane e monumenti: sono riflessi della gloria di imperatori, principi e papi,  testimoni del genio di artisti che raccontano in filigrana storie e avventure di una capitale.

Ma se qualcuno ha inventato la Roma che oggi ci affascina, questi sono Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini. Il Barocco romano può essere riassunto nella “sfida” tra questi due massimi architetti dell’epoca. Sono loro a dare il contributo decisivo alla nuova immagine di Roma, che proprio dal Barocco riceve l’aspetto che maggiormente caratterizza ancora il suo centro storico. Collaborano a San Pietro e a Palazzo Barberini, ma ben presto la competizione professionale, la diversità di carattere e di concezione artistica determinano una violenta rottura tra i due, che si trasformerà in aperta rivalità. Un viaggio attraverso il Barocco in una location per eccellenza, la città eterna: Roma.

La serata proseguirà con:


18
giugno

NERO A META’: DONDONI RIPORTA PINO DANIELE A NAPOLI PER SKY ARTE

Pino Daniele

Pino Daniele

E’ entusiasta Luca Dondoni. Felice di poter raccontare Pino Daniele come nessuno, sino ad ora, aveva fatto. “Non avrei mai accettato di realizzare un programma – ci tiene a sottolineare Luca – se non fosse stato una novità per la televisione italiana”.

Nero a Metà – questo il titolo del doc che richiama il terzo album dell’artista – sintetizza l’anima black del noto cantautore e quella verace ‘acquisita di diritto’ grazie alle origini partenopee. E proprio a Napoli Dondoni riporterà Pino Daniele ‘prelevandolo’ direttamente, testimoni le telecamere, dalla casa di Orbetello nella quale risiede da anni.

Un viaggio di musica e parole – in onda questa sera alle 21.10 su Sky Arte – che vede il bluesman napoletano accompagnarci per mano nei meandri della sua città, tra vicoli e piazze, scalinate e scugnizzi; rincontrando aromi e suggestioni che lui stesso non assapora da tempo.





12
marzo

ON THE ROAD – JOE BASTIANICH MUSIC TOUR: L’ALTRA PASSIONE DEL GIUDICE DI MASTERCHEF DA STASERA SU SKY ARTE

Joe Bastianich

Archiviata la terza stagione di Masterchef Italia, il giudice “cattivo” Joe Bastianich (qui la nostra intervista) non va in vacanza. O meglio, andrà in giro per l’Italia ma non per diletto, bensì per un nuovo lavoro targato Sky: parte infatti questa sera – mercoledì 12 marzo 2014 – alle 21:10 su Sky Arte On the road – Joe Bastianich Music Tour, una nuova serie che lo vedrà alla scoperta delle realtà musicali regionali della nostra Penisola.

Joe Bastianich e il suo amore per la musica da questa sera alle 21:10 su Sky Arte HD

L’americano figlio d’arte – sua madre Lidia è una cuoca provetta nonché giudice di Junior Masterchef – è un imprenditore esperto di ristorazione, nonché ormai un personaggio televisivo che il pubblico ama perché, come egli stesso ha dichiarato a Repubblica, “sono americano e a volte mi comporto male, dico le cose che un italiano educato non direbbe mai. E questa situazione diventa una cosa divertente”. Vista l’infelice prova data nella finale di Masterchef sappiamo che non ha le doti del conduttore, ma stasera scopriremo quanto invece sia esperto di musica.

“Ho sempre avuto musica nella mia vita, ho sempre suonato la chitarra e tramite la televisione ho avuto l’opportunità di rendere pubblica questa passione. Mi ispiro molto al country blues e al folk. Come per il cibo e il vino, la musica per me esprime l’emozione più importante della vita, la più essenziale”

On the road – Joe Bastianich Music Tour: si parte dalla taranta


6
marzo

CAMERINI: SKY ARTE RACCONTA IL DIETRO LE QUINTE E LA MAGIA DEL TEATRO

Stefano Accorsi

Il teatro e la sua magia tornano protagonisti su Sky Arte HD (canali 110, 130 e 400) con Camerini, una nuova produzione in partenza il 7 marzo 2014 per proseguire ogni venerdì alle 21,10. Nel corso delle puntate Marco Baliani, attore, scrittore e regista, racconterà il mondo del teatro da un punto di vista inedito o quasi: il camerino, luogo chiave della preparazione degli attori. Protagonisti del primo ciclo di appuntamenti saranno alcuni dei volti più noti del panorama teatrale (ma non solo) come Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Pippo Delbono, Emma Dante, Elio De Capitani e Ferdinando Bruni.

Baliani racconterà il teatro come luogo fisico, con il suo passato, le sue presenze. Tra aneddoti e curiosità, mostrerà prove e riscaldamenti degli spettacoli in preparazione. In camerino, intervisterà i protagonisti dei diversi episodi, facendo emergere la passione che lega gli attori al mondo del teatro, ma anche aspetti privati degli stessi, e sopratutto le metamorfosi, le fantasie e i rituali che accompagnano il percorso, che si conclude quando un personaggio prende magicamente vita sulla scena.

Il primo appuntamento vedrà Marco Baliani impegnato non solo nel ruolo d’intervistatore, ma anche in quello di regista, drammaturgo e interprete insieme ad Accorsi di Giocando con Orlando. Accorsi, appassionato lettore dell’Orlando Furioso di Ariosto, ha chiesto a Baliani una riduzione teatrale del testo, caratterizzata da una grande ironia che ne segna il successo ad ogni performance, come è avvenuto alla prima al Teatro della Pergola di Firenze. I due racconteranno la genesi dello spettacolo e sveleranno i segreti del “fare memoria” e del lavoro sul corpo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





19
novembre

EUTELSAT TV AWARDS 2013: TRA I VINCITORI ANCHE RAI E SKY ITALIA

I vincitori degli Eutelsat Tv Awards 2013

Lo scorso venerdì 15 novembre si è svolta al Molino Stucky Hilton di Venezia la sedicesima edizione degli Eutelsat TV Awards, i premi dedicati alla televisione tematica via satellite. Una “notte dei satelliti” nella quale soltanto 14 canali, tra gli oltre 100 selezionati dalla giuria, hanno meritato l’ambitissima Gea, statuetta icona dell’eccellenza televisiva. La serata condotta da Kate Silverton, giornalista e reporter inglese, ha visto protagonista anche la tv italiana con ben tre riconoscimenti. Sky Arte, in gara nella categoria Culture/Documentaries, ha trionfato sulla concorrenza di Turchia (IZ TV) e Giappone (NHK World), con la seguente motivazione della giuria:

“Un nuovo canale che ha ulteriormente innalzato l’offerta di contenuti per un Paese il cui patrimonio culturale è già altissimo.”

Successo anche per Mussolini il cadavere vivente di Rai Storia, vincitore nella categoria Best Programme. Il documentario di Rai Storia – che ripercorre la storia della Repubblica Sociale Italiana e la vita quotidiana di Benito Mussolini e Clara Petacci, attraverso le lettere scritte dal dittatore e dall’amante, durante i seicento giorni di Salò, lette ed interpretate in video da Michele Placido e Maya Sansa – ha conquistato la giuria grazie alla curata realizzazione. Grande soddisfazione per il premio è stata espressa dal direttore di Rai Educational Silvia Calandrelli:

“Siamo onorati e orgogliosi per l’assegnazione di questo premio ad un programma di Rai Storia in questa manifestazione di grande prestigio. Il riconoscimento a “Mussolini, il cadavere vivente”, già entrato quest’anno nelle nomination come finalista agli Impact Media Awards di New York e al Banff World Media Festival, è un premio alla qualità della proposta del servizio pubblico e all’impegno quotidiano dell’azienda su progetti di grande qualità.”


3
settembre

GALLERY GIRLS: UNA DOCU-SERIE STILE SEX AND THE CITY SU SKY ARTE

Gallery Girls

Avete presente Charlotte York, il personaggio di Sex And The City interpretato da Kristin Davis? Tra le quattro amiche protagoniste del telefilm più glamour della storia della tv era quella dal carattere più mite e dai sogni più lontani dall’ambiente super moderno e spregiudicato della serie, quella che voleva solo un marito e dei figli. Ma, soprattutto, era un’esperta d’arte che lavorava in una galleria tutto il giorno e poi la sera si tuffava nella vita mondana.

Gallery Girls da questa sera su Sky Arte alle 21:10

Ora immaginate di avere ben sette Charlotte York, magari con sogni e desideri diversi dai suoi ma con la sua stessa quotidianità, e avrete grosso modo l’idea di quello che dovrete aspettarvi se questa sera, alle ore 21:10, sintonizzerete il vostro televisore su Sky Arte. Debutta oggi, infatti, Gallery Girls, la docu-serie statunitense andata in onda su Bravo che segue passo passo la vita di un gruppo di galleriste che cercano di farsi largo nell’ambiente vario ed esigente della Grande Mela.

Gli otto episodi da quarantacinque minuti ciascuno prodotti finora raccontano le avventure di Chantal, Claudia, Maggie, Liz, Karry, Amy e Angela, tutte ragazze ambiziose e spesso provenienti anche da famiglie ricche e ambienti già extra lusso che arrivano a New York col desiderio di aprire una galleria d’arte contemporanea, che ormai sembra essere la tendenza più chic e alla moda possibile. Un modo semplice per abitare in un luogo divertente e prendere parte ad eventi, feste, aperitivi e serate varie ma anche un modo per trovare un buon lavoro, certo. Ci riusciranno?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


24
novembre

ALESSANDRO CATTELAN SBARCA SU SKY ARTE

Alessandro Cattelan

Dall’avvincente sfida consumata sul palco del Teatro della Luna di X Factor, alla critica dell’arte contemporanea sul nuovo canale Sky Arte. La terza giornata del Festival Immaginario 3.0 di Perugia ha fatto luce sul coinvolgimento di Alessandro Cattelan in un progetto della nuova rete di casa Murdoch interamente dedicata all’arte e al suo mondo intenso e suggestivo. Il direttore di Sky Arte Roberto Pisoni ha, infatti, annunciato l’intenzione dell’emittente di investire su volti nuovi e freschi, capaci di interessare una fetta di pubblico, sempre più vasta e variegata, all’emozione e al fascino dell’arte e dei suoi principali protagonisti.

“Abbiamo scelto Alessandro Cattelan come conduttore del nuovo format Potevo farlo anch’io, programma in quattro puntate che andrà in onda probabilmente da febbraio 2013“.

Il conduttore sarà affiancato dal noto critico Francesco Bonami, cultore di fama internazionale che incornicerà gli interventi di Cattelan con valutazioni mirate e rivelatrici sugli arcani e le curiosità dietro le opere e le biografie di alcuni dei più grandi artisti del nostro tempo. Sky Arte è un esperimento interessante che si pone come un’analisi approfondita dell’arte e delle sue forme attraverso un linguaggio moderno e incalzante.