Simon Cowell



20
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (11-17/05/2015). PROMOSSI MADE IN SUD E CADUTA LIBERA, BOCCIATI SI PUO’ FARE E L’ESC IN DIFFERITA

Gerry Scotti

Promossi

10 a Mad Men. E’ arrivato il momento dell’addio per una delle opere televisive meglio realizzate di sempre. In 8 anni ha saputo raccontare storie e personaggi come, forse, mai fatto prima d’ora.

8 a Made in sud. Mentre Colorado cala ai minimi storici, l’edizione primaverile del programma comico di Rai2 si archivia con un bilancio più che positivo.

7 a Verissimo. Il programma di Silvia Toffanin ha chiuso la stagione con gli ascolti più alti degli ultimi anni. D’accordo, il merito è del “fattore segreto”, tuttavia non si può negare che la tv sia anche un “gioco di traini” senza trascurare il garbo della trasmissione.

6 a Caduta Libera. Alla lunga il nuovo preserale di Canale 5 potrebbe essere ripetitivo e far venire meno quell’effetto sorpresa sprigionato dalla caduta nella botola, ma per ora il programma tiene ed è gradevole.

Bocciati




16
maggio

X FACTOR ITALIA E’ IL MIGLIOR X FACTOR DEL MONDO. PAROLA DI SIMON COWELL

Simon Cowell

Simon Cowell non usa mezzi termini:

“X Factor Italia è il migliore X Factor del mondo“.

Intervenuto nell’ambito di una speciale conferenza dedicata all’Italia’s got talent che è stato e all’X Factor che sarà (qui tutte le dichiarazioni nel dettaglio), il guru dei talent show non può fare a meno di complimentarsi con Sky e Fremantle per la veste tricolore indossata dalle sue due creature mediatiche più altisonanti.

Cowell elogia la produzione e altresì il livello dei concorrenti di Got Talent e X Factor, sotto gli occhi compiaciuti dei top manager di Sky (presenti Andrea Scrosati e Nils Hartmann) e Fremantle (Lorenzo Mieli), i quali ambiscono a “giocare al rialzo” per la prossima edizione della gara canora. X Factor 2015 si presenterà ai nastri di partenza con una giuria radicalmente cambiata – come DM anticipato – che punta maggiormente all’internazionalità e alla musica. Due elementi che hanno già caratterizzato la passata edizione, quella che – come ci teneva a sottolineare Fedez – ha ottenuto la maggior resa a livello discografico, grazie al vincitore Lorenzo Fragola. L’affermazione nelle classifiche musicali, peraltro, è andata di pari passo con il trend crescente negli ascolti.

La scorsa edizione del talent show sarà ricordata anche per essere stata la prima interamente prodotta dalla Fremantle di Lorenzo Mieli, colui che “una mattina al bar” insieme a Scrosati ha per primo intuito che le potenzialità del formato potessero adattarsi ad una tv satellitare. Più rischiosa, invece, ammette Mieli, l’operazione Italia’s got talent – per la prima volta su Sky e per la prima volta in mano al suo team produttivo – ma, anche in questo caso, il numero 1 di Fremantle, avvalorato dai vertici Sky, si trova a constatare l’esito positivo dell’operazione:


15
maggio

CONFERENZA STAMPA ITALIA’S GOT TALENT E X FACTOR 2015. SKIN: CI VUOLE UNA STR*NZA COME ME PER INCASINARE LE COSE

XF - Cattelan, Fedez, Skin, Mika, Elio

XF - Cattelan, Fedez, Skin, Mika, Elio

Mika, Elio, Skin e Fedez sono già pronti per iniziare l’avventura di X Factor 2015. La nuova giuria del talent show di Sky Uno è protagonista di uno speciale incontro stampa, organizzato a Milano da Sky. Un’occasione per avere qualche dettaglio in più, con le dichiarazioni dei protagonisti, sui grandi cambiamenti che caratterizzeranno il programma.

Presente anche il papà di X Factor Simon Cowell, reduce dalla finalissima di Italia’s got talent. A proposito del programma condotto da Vanessa Incontrada si tireranno i bilanci sulla prima edizione prodotta dalla tv satellitare in tandem con Fremantle.

DM seguirà la conferenza stampa in diretta dal Park Hyatt – dalle ore 15:30 – aggiornandovi con le dichiarazioni dei protagonisti minuto per minuto.

Conferenza Stampa Italia’s got talent e X Factor 2015 in diretta

Ore 15:35 – Inizia la conferenza stampa con l’introduzione di Simon Cowell (con Olga Fernando al seguito), presenti anche Andrea Scrosati, top manager di Sky,  Lorenzo Mieli, numero uno di Fremantle, e Nils Hartmann, direttore produzioni di Sky.

Ore 15:37 – Andrea Scrosati comincia con l’esprimere la soddisfazione per i numeri raggiunti dalla finale di Italia’s got talent, che smentiscono le previsioni di chi pensava che la tv satellitare sarebbe rimasta ferma ai nanoshare.

Ore 15:38 – Prende la parola Simon Cowell che – rispondendo a una domanda del capo ufficio stampa di Sky Flavio Natalia – dice che ieri ha toccato con mano la passione italiana, X Factor Italia invece è il “miglior X Factor del mondo“.

Ore 15:40 – Per Hartmann il segreto del successo della finale è riconducibile alla giuria e allo sforzo produttivo.

Cowell e la sua gaffe

Ore 15:41 – A Simon Cowell viene chieste un parere sul vincitore: “a parte il piccolo particolare che mi sono completamente sbagliato, in realtà non è stato un errore ma un modo per promuovere X Factor (scherza, ndDM)! Devo dire che ieri sera è stato veramente straordinario, l’obiettivo del programma  è riuscire a dare un’occasione a persone che non l’avrebbero… “.





15
maggio

ITALIA’S GOT TALENT 2015, EPIC FAIL DI SIMON COWELL: “IL VINCITORE DI X FACTOR ITALIA 2015 E’…”


9
febbraio

X FACTOR USA: FOX CANCELLA IL TALENT SHOW E SI ARRAMPICA SUGLI SPECCHI

Simon Cowell

Simon Cowell

E dunque News Corp., anzi la neonata 21st Century Fox, ha abdicato: X Factor per te la scalata al successo finisce qui, se mai di successo si poteva parlare. Badate bene, la versione italiana è viva e vegeta e lotta insieme a noi, e continuerà ancora su SkyUno per le prossime stagioni, visti anche gli imponenti investimenti attuati da Sky Italia nel corso degli anni.

Parliamo, ovviamente, della versione americana: schiacciato tra American Idol sempre su Fox e The Voice su NBC, X Factor – nonostante i continui cambi di giuria e i nomi altisonanti arruolati – non sembra aver convinto gli spettatori americani che, a dire il vero, ultimamente sembrano un po’ stanchi di tutti questi talent show canori. Lo stesso American Idol ha perso con gli anni parecchi fedelissimi, mentre The Voice non ha mai fatto quel botto che probabilmente ci si aspettava dal talent show targato John De Mol.

X Factor Usa cancellato: la “colpa” è di Simon Cowell o dei bassi ascolti…?

A sentire i piani alti del network di proprietà di Rupert Murdoch, comunque, la colpa è solo dell’abbandono di Simon Cowell, che ha liquidato la questione con una nota:

“Ho passato 12 anni fantastici, tra American idol e X Factor. E a parte la fortuna di aver trovato dei nuovi talenti in questi show, ho sempre ricevuto una calorosa accoglienza tra gli spettatori americani (il più delle volte!). Lo scorso anno, per diversi motivi, ho deciso di tornare (per la prima volta in quattro anni) nella versione inglese di X Factor, nel 2014. Voglio ringraziare Fox che è stata un partner incredibile e tutti coloro che mi hanno supportato nei miei programmi. America, ci vediamo presto!”

Il noto produttore ha infatti deciso, dopo tre stagioni, di chiudere definitivamente con l’esperienza statunitense per tornare a casa, dal “suo” XFactor. E non c’è dubbio che la mente del format farà bene al programma, che comunque se la continua a cavare benissimo nel Regno Unito ed è pronto a spegnere 11 candeline su Itv, per la felicità del pubblico inglese.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





16
dicembre

X FACTOR USA TORNA SU SKY UNO SENZA BRITNEY SPEARS (ANTICIPAZIONI)

x factor usa

X Factor Usa: giuria

Finito un X Factor se ne fa un altro. A pochi giorni dall’epilogo della settima edizione del talent show d’origine britannica, Sky Uno propone la versione a stelle e strisce. Da stasera, e ogni lunedì alle 21.10, andrà in onda sul canale 108 della pay tv satellitare la terza stagione di X Factor Usa, ghiotto appuntamento per tutti gli amanti delle gare canore.

X Factor Usa 2013: le novità nella giuria

Decisamente più eccessivo e tendente all’emotainment, rispetto al fratello italiano, il programma, in onda sull’americana Fox, torna con la conduzione di Mario López e con due new entry in giuria. A Kelly Rowland e Paulina Rubio il compito di non far rimpiangere L.A. Reid e Britney Spears. Confermati invece l’ideatore di X Factor Simon Cowell e Demi Lovato. Le quattro categorie, ognuno capeggiata da un giudice, sono così suddivise: i ragazzi a Paulina Rubio, le ragazze a Demi Lovato, gli over 25 a Kelly Rowland e i gruppi vocali a Simon Cowell.

X Factor Usa 2013: il calo d’ascolti

Il vincitore di questa terza edizione avrà diritto a un contratto discografico del valore complessivo di 1.000.000 di dollari (nelle prime due annate il premio era pari a 5.000.000 di dollari). Tale edizione è la meno vista sinora negli Stati Uniti, con una non esaltante media al di sotto dei 7 milioni di spettatori. Del resto, X Factor Usa non è mai stato un grande successo, incapace di avvicinarsi al fenomeno American Idol (che negli ultimi anni ha subito una flessione) e tener testa a The Voice.

X Factor Usa 3: finale con i One Direction (anticipazioni)


27
marzo

DM LIVE24: 27 MARZO 2012. GABANELLI VS FORNERO, PAURA PER SIMON COWELL, CANINO REGALA ALLA PARODI UN LIBRO DELLA CLERICI, FIORELLO AI MENU DI BENEDETTA

Diario della Televisione Italiana del 27 marzo 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Gabanelli VS Fornero

Giuseppe ha scritto alle 09:55

Dietro le telecamere di Report la giornalista Milena Gabanelli sferra un attacco frontale al ministro del Lavoro Elsa Fornero. “Le vigliaccate andrebbero chiamate col loro nome – esordisce la Gabanelli prima di entrare nel merito della questione- la differenza tra 1200 e 800 euro è la stessa che passa tra la dignità e la povertà”. Poi l’affondo finale: “Il sistema retributivo è un privilegio? Bene, se ne avvantaggia anche lei. Nel frattempo che ci ripensa e invita gli italiani ai sacrifici, faccia un sacrificio anche lei: rinunci al retributivo” (fonte l’Unione Sarda)

  • Mediaset perde il .com

Giuseppe ha scritto alle 17:16

La scarsa attenzione e, probabilmente, il poco amore verso le cose del web hanno giocato un brutto scherzo al Cavalier Berlusconi ed al suo impero televisivo. Rti- Reti Televisive Italiane – gioiello di famiglia dell’ex Premier ha, infatti, dimenticato di rinnovare la registrazione del nome di dominio http://www.mediaset.com con la conseguenza che una società americana se lo è aggiudicato ad un’asta ed ha, ora, iniziato ad utilizzarlo per vendere media-sets ovvero dispositivi di elettronica. Inutili sono state le rimostranze della società del Cavaliere ed il procedimento esperito dinanzi alla competente autorità. (fonte il Fatto Quotidiano)

  • Fiorello ai Menù di Benedetta

Oggi, martedì 27 marzo alle 17.50 su LA7 , gli ospiti de I Menù di Benedetta – il programma di cucina con Benedetta Parodi – saranno l’attrice Barbara de Rossi e lo showman Fiorello. Eccezionalmente per questa  puntata, dedicata alla preparazione di un  menù intitolato “famolo strano”, Benedetta sarà in collegamento telefonico con Fiorello, che, nelle insolite vesti di chef, guiderà telefonicamente la conduttrice nella realizzazione di un piatto di sua invenzione.

  • Canino regala Clerici a Parodi

MisterGrr ha scritto alle 18:14

A I Menù di Benedetta, Fabio Canino porta in dono a Bendetta Parodi…il libro di Antonella Clerici “Ricette di Casa Clerici 2″!

  • Paura per Simon Cowell


21
settembre

XFACTOR SBARCA QUESTA SERA IN AMERICA: L’EVENTO DELL’ANNO PER BATTERE AMERICAN IDOL

XFactor USA

Addio cara vecchia Inghilterra, ora Simon Cowell punta dritto agli States: se American Idol è dal 2002 il talent show più seguito d’America, l’arrivo di XFactor potrebbe cambiare il panorama. Cowell lavora al progetto dall’aprile del 2009 senza nascondere la sua ambizione di rimpiazzare il vecchio Idol, dove peraltro lui stesso ci ha messo la faccia per nove stagioni. La caccia alla prossima popstar americana, destinata inevitabilmente ad avere un seguito internazionale, parte questa sera e tra personaggi di ogni età che hanno riempito arene e stadi, non mancheranno talenti incompresi  disposti ad inscenare crisi isteriche, pianti e ogni tipo di nevrosi pur di avere il loro minuto di celebrità.

Certo è che le attese per il debutto di XFactor sono altissime dopo che la Fox si è impegnata per mesi a fare di questa premiere il più grande evento televisivo degli ultimi anni: per il lancio dello show non si sono risparmiati hangar, jet privati, auto ruggenti, parodie del personaggio di Simon Cowell e rivisitazioni delle più famose skyline americane con l’aggiunta di volta in volta di una grande X.

Per alcuni genio della musica e della televisione con un grande fiuto per gli affari e per i gusti del pubblico, per altri poco più che un presuntuoso egocentrico a cui piace fare il divo, fatto sta che anche in questa occasione il ”music mogul” come lo chiamano Oltremanica, si è assicurato una poltrona in giuria. Per completare il cast  ha strappato all’edizione anglosassone Nicole Scherzinger, ha contattato il produttore L.A. Reid e ‘riesumato’ Paula Abdul, uno dei volti storici di American Idol.



  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »