Seconda semifinale



17
maggio

EUROVISION SONG CONTEST 2013, SECONDA SEMIFINALE: ECCO I PAESI CHE PASSANO. L’EST EUROPA FA DI NUOVO BLOCCO, REGOLAMENTO DA RIVEDERE?

Eurovision Song Contest 2013

Eurovision Song Contest 2013

Anche quest’anno l’Eurovision Song Contest ha dato il “peggio” di sé con il meccanismo di votazione messo in piedi dall’organizzazione. Certo, si è cercato di limitare per quanto possibile il solito blocco tra paesi “amici”, ma evidentemente quanto fatto non è sufficiente: EBU dovrebbe mettere mano al regolamento e rivedere totalmente la struttura della manifestazione, che sta soffrendo parecchio l’ingresso dei paesi dell’est, sempre pronti a supportarsi a vicenda.

E così a rimetterci sono i paesi meno in luce, come la buon San Marino che ha talmente creduto nella kermesse da mettersi nuovamente in discussione portando sul palco di Malmo un pezzo particolarmente interessante, senza dubbio adatto ai palati degli spettatori europei. Ma Valentina Monetta – seconda volta consecutiva all’ESC – non ce l’ha fatta comunque, la sua Crisalide è rimasta al palo e il progetto europeo va ancora in fumo.

Sì perché, come in molti hanno fatto notare anche all’EBU da tempo, da anni sta venendo a galla una preoccupante tacita solidarietà tra paesi amici, in particolare il blocco dell’Est Europa, che puntualmente si riversa i voti pur di arrivare in finale e tentare di scalare la vetta. Nulla di sorprendente dunque in questa Top10 uscita dalla seconda semifinale, in cui spiccano i soliti Azerbaijan, Armenia, Romania e Georgia, mentre il Nord – che arriva compatto in finale – si è speso per aiutare Norvegia, Finandia e Islanda.




3
marzo

ITALIA’S GOT TALENT 3, LA SECONDA SEMIFINALE DEL 3 MARZO 2012 IN DIRETTA WEB SU DM

Italia's Got Talent 3

Tornano ad accendersi i riflettori su Italia’s Got Talent: va in onda questa sera la seconda semifinale della terza edizione, l’ultima stretta prima del gran finale della prossima settimana. I restanti 24 concorrenti che hanno passato il primo provino, si esibiranno di fronte agli occhi dei tre giudici ma soprattutto del pubblico.

I telespettatori porteranno quattro di loro dritti alla finale, il più votato per ognuno dei quattro gruppi di esibizioni. La giuria formata da Gerry Scotti, Maria De Filippi (qui il suo pianto nella scorsa puntata) e il “cattivissimo” Rudy Zerbi, potrà comunque premere i buzz in caso di performance deludente, ma avrà anche il compito di salvare uno tra il secondo e il terzo più votati per ogni tornata.

Simone Annicchiarico e Belen Rodriguez conducono la lunga diretta che, almeno sabato scorso, non è riuscita a compensare i ritmi più veloci del montaggio usato per le audizioni. E dopo il calo d’ascolti  rispetto all’ultimo appuntamento prima di Sanremo, Italia’s Got Talent dovrà fronteggiare di nuovo la concorrenza del calcio e di Ballando con le Stelle.

Tra i concorrenti che vedremo questa sera ci sono i The Jasters, i due acrobati padre e figlio Igor e Andrea Matyuschenko, la ballerina Anna K e il giardiniere spogliarellista Michele Ormella.

ATTENZIONE: per commentare su DM non è necessaria la registrazione. Tuttavia, per non dover inserire ogni volta il vostro nick e il vostro indirizzo email, vi consigliamo di registrarvi qui: www.davidemaggio.it/wp-register.php (sarà possibile registrarsi solo fino alle 21.30).

AFFILATE LE TASTIERE, MANO SUI PULSANTI

ITALIA’S GOT TALENT E’ LIVE SU DM DALLE 21

Ore 21.09: al grido di Belen di “Evviva è di nuovo sabato sera“, inizia la seconda semifinale di Italia’s Got Talent 3. Gli ultimi 24 concorrenti si esibiranno questa sera. I conduttori introducono i giudici tra gli applausi del pubblico. Annicchiarico ammette a proposito della sua pettinatura: “Mi ha leccato una mucca“.

Ore 21.15: i primi a esibirsi sono la famiglia Brambilla, ballano nei costumi giganti di alcuni personaggi. L’esibizione è stata anche arricchita rispetto ai provini. Il nonno è la vera rivelazione.

Ore 21.20: seconda esibizione, è quello del cantante Salvo Randazzo che canta “Caruso” di Lucio Dalla. Al termine della sua esibizione, tutti in piedi per un lungo applauso per Lucio Dalla scomparso due giorni fa.

Ore 21.25: tocca alle Silhou, la ballerine che danno vita a forme e personaggi giocando con la luce nascoste dietro ad un telo. Molto bella la loro esibizione che mette in scena in mondo marino.

Ore 21.30: ecco Raffaello Benedettini, l’uomo che conosce a memoria tutti gli inni nazionali del mondo. E riesce a cantarli per davvero. Alla fine, di sua volontà, canta a squarciagola l’Inno di Mameli. Poi Zerbi: “Se vinci Italia’s Got Talent ci prometti che fai un giro del mondo e non torni più?“.

Ore 21.43: arrivano i The Jasters, lui lanciatore di coltelli, lei è la compagna che rischia di essere infilzata. L’esibizione non è molto cambiata dai provini, ma tiene sempre col fiato sospeso.

Ore 21.50: è il momento del piccolo Pierangelo Gullo che canta “Che bambola” di Fred Buscaglione. Bravo e simpatico, anche nelle risposte ai giudici. Per Maria è un piccolo Fiorello.


3
marzo

BALLANDO CON LE STELLE 8 vs ITALIA’S GOT TALENT 3, OTTAVO ROUND: C’E’ DA SCONGIURARE IL CALO D’ASCOLTI POST FESTIVAL

Italia's Got Talent 3, Maria De Filippi

Senza l’ingombrante Milan – Juventus della scorsa settimana (stasera, alle 20.45, scendono in campo “soltanto” i bianconeri), il sabato sera sul piccolo schermo torna ad essere soprattutto “generalista”, con l’ottava sfida tra Ballando con le Stelle 8 e Italia’s Got Talent 3; su Rai 1 va in scena la puntata del grande ripescaggio, mentre su Canale 5 la seconda semifinale.

L’attesa principale, però, è sempre rivolta al verdetto auditel, a maggior ragione in questa occasione, che vede le due proposte del sabato sera d’ammiraglia costrette ad arginare un effetto post-Festival piuttosto “devastante”. Ballando con le Stelle passò la palla alla kermesse di Gianni Morandi con quasi 5 milioni e mezzo di spettatori (share del 21.64%), ritrovandone al rientro soltanto 4.514.000 (19.95%); Italia’s Got Talent, invece, salutò sfiorando addirittura i 9 milioni (34.52%), diventati “appena” 5.717.000 (25.89%) dopo quattordici giorni. E stasera?

Milly Carlucci tenta la risalita con un’ottava puntata dedicata al ripescaggio di una delle coppie già eliminate. Prima, però, c’è da conoscere l’esito del televoto (aperto per tutta la settimana) tra Marco Delvecchio e Lucrezia Lante Della Rovere: uno accederà direttamente alla semifinale, l’altro, invece, prenderà parte alla lunga serata, che consentirà il rientro in gara di una sola coppia. Ospiti d’eccezione Gigi D’Alessio e Loredana Bertè, che riproporrano il brano sanremese “Respirare”. Ma non solo: la regina del rock italiano sarà anche ballerina per una notte in coppia col maestro Roberto Imperatori.





12
maggio

EUROVISION SONG CONTEST: LA SECONDA SEMIFINALE STASERA SU RAI5 CON RAFFAELLA CARRA’

Raphael Gualazzi e Raffaella Carrà

Raphael Gualazzi e Raffaella Carrà

Archiviata all’ultimo la coppia Dose-Presta direttamente dal Ruggito del Coniglio di Radio2, la seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest 2011, in onda su Rai5 questa sera alle 21, avrà una “telecronista” d’eccezione: Raffaella Carrà. Facciamo un sunto per coloro che non sono riusciti a seguire la prima serata. Nella prima semifinale, non trasmessa dalla Rai, sono state eliminate: Polonia, Norvegia, San Marino, Albania, Armenia, Turchia, Malta, Croazia e Portogallo.

Tornando a noi, la Raffa nazionale non solo condurrà il breve talk show della finale del 14 maggio (dove sarà in gara anche l’Italia con Raphael Gualazzi), a cui verrà riservato uno spazio di 20-30 minuti alla fine di tutte le esibizioni, ma accompagnerà i telespettatori anche sul piccolo canale diretto da Pasquale D’Alessandro, seppur solo con la voce (come prevede il format originale d’altronde). Entusiasta e non potrebbe essere altrimenti il Direttore di Rai5, che durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento ha addirittura definito l’Eurovision “il più appetitoso dei piatti”:

“Non è stato ovviamente difficile convincere Rai5. Rai5 – giovane nel panorama televisivo, da sei mesi in onda, non ancora su tutto il territorio nazionale ma desiderosa di mandare in onda delle cose un po’ particolari che afferiscono alla cultura popolare per l’appunto – si è trovato di fronte il più appetitoso dei piatti. Io per altro mi sono riguardato le cose recenti ed è una festa straordinaria, uno straordinario evento.”

E alla Carrà non poteva che stendere il tappeto rosso:

“Icona popolare per eccellenza, che tutti sognerebbe di avere in video sia pure – come per Rai5 – solo per una prima serata, per una semifinale. Non mi resta che ringraziare chi ha dato alla rete questa opportunità, incrociare le dita e augurarmi che queste sinergie tra i canali grandi e quelli più piccoli, quelli che diventeranno grandi, continuino.”