Saturday Night Live



31
dicembre

GUIDA AL CAPODANNO 2009: TUTTI I PROGRAMMI CHE VEDREMO TRA IL 31 E L’1

Fuochi d’Artificio @ Davide Maggio .it

Se gli italiani sono quasi pronti a stappare migliaia di bottiglie per salutare il nuovo anno, anche le reti generaliste sperano in un inizio col botto. Di share, ovviamente. L’ultima impennata di share è toccata, lo scorso anno, a Raiuno con il varietà in diretta di Carlo Conti, seguito da più di 6 milioni e mezzo di telespettatori e addirittura un 54% di share nella seconda parte.

Canale 5, invece, dopo i trenini della Buona Domenica di Costanzo, non è più riuscita a trovare uno show adatto alla fine dell’anno. Dopo aver sperimentato uno speciale almanacco di Sposini, uno show sul ghiaccio con la Capua e uno speciale Paperissima, l’ammiraglia del Biscione ci riprova tornando alle origini; cosa può esserci di più interessante di uno speciale Questa Domenica Capodanno 2009’? Come sanno bene i lettori di DM, si susseguiranno alla corte di Paola Perego i reduci de La Talpa capitanati dalla vincitrice Karina Cascella, l’ospite d’onore Valeria Marini con la sua tanto acclamata linea di moda, Edoardo Vianello, i Centocelle Nightmare, il comico Maurizio Battista, la ‘resuscitata’ Carmen Russo e tutta l’ormai nota combriccola del contenitore domenicale di Canale5 (tutti i dettagli qui).

Rai Uno ovviamente non poteva non riproporre l’ormai tradizionale e vincente (fino ad ora) ‘Anno che verrà’ condotto da Carlo Conti in diretta da Rimini con ospiti del calibro di Gloria Gaynor, i Pooh, Tony Hadley degli Spandau Ballett, i Sonhora, Paola e Chiara, Simona Bencini dei Dirotta su Cuba, Cristina D’Avena e Rosalia Misseri. A seguire lo show del benamato Conti, ci sarà all’1.15 ‘Navigando sulle note di Capodanno’, condotto da Barbara Chiappini con ospiti Franco Califano, Amedeo Minghi, Tony Esposito, Povia e gli Audio2.




25
settembre

UN SATURDAY NIGHT LIVE IN SALSA NOSTRANA

 

Saturday Night Live @ Davide Maggio .it

 

Saturday Night Live è definito da sempre lo show più irriverente e spregiudicato della televisione internazionale. Poteva mancare con una sua versione made in Italy? E così Italia 1, la rete che più di tutte ha sperimentato format internazionali, dedicati ad un pubblico giovane, non ci ha pensato su due volte e da martedì 30 settembre, a partire dalle ore 23.55 trasmetterà, nonostante lo scarso successo di qualche anno fa, il remake italiano di questo mitico show comico all’americana. Protagonisti saranno Andrea Santanastaso, Davide Paniate, Andrea Pellizzari e Iaia De Rose.

Nelle intenzioni degli autori, il Saturday Night Live milanese si rifarà, nello stile e nella potenza satirica, all’originale made in Usa ma con uno sguardo attento all’attualità e al gusto tipicamente italiano. Ogni settimana, infatti, con Weekend Update si farà il punto di quello che è accaduto nel nostro Paese attraverso intermezzi comici politicamente scorretti. Il SNL avrà un cast fisso e, per ogni puntata, una guest star diversa, che giocherà a fare il conduttore della serata, partecipando agli sketch dei comici esordienti.

Come soltanto noi di DM avevamo anticipato in questo post, la riedizione di SNL sarebbe dovuta andare in onda già da maggio ma la corposità di uno show del genere ne avrà fatto slittare la partenza a settembre. Sembra che Mediaset creda molto in questo progetto, tanto da tirarlo fuori dalla naftalina. Il programma, infatti, non è una novità come vorrebbero farci credere con slogan del tipo: “Nessuno fino ad ora ha avuto il coraggio di realizzarlo fuori da New York, tranne Italia 1”. Una prima edizione della versione italiana di SNL fu trasmessa già nel 2006 e non è certo passata alla storia. La prima puntata raccolse solo 421.000 spettatori, con una share del 4.05%.


11
marzo

SARA’ ANCORA NIGHT LIVE IL SABATO DI ITALIA1

Saturday Night Live @ Davide Maggio .it

Live from New York, it’s Saturday Night!

Si apre così, da 33 anni, uno degli show di maggior successo della televisione a livello planetario.

Saturday Night Live in onda dal 1975 è un varietà comico, irriverente, pungente e soprattutto politicamente scorretto.

Una scorrettezza politica neutrale, però, che non risparmia nessuno e, proprio per questo, ha contribuito a dare credibilità ad uno show che è, ancora oggi, sulla cresta dell’onda, tanto da determinare nella NBC la volontà di garantirne la programmazione almeno sino al 2012.

Formula molto semplice quella di SNL. Un cast fisso di comici, più o meno sconosciuti, anima lo studio 8H del palazzo della General Electric (GE Building) nella prestigiosa cornice del RockFeller Center affiancato, ogni settimana, da una o più guest star e da una band musicale altrettanto nota. Queste caratteristiche hanno dato la possibilità ai conduttori del programma di far venire a galla dei personaggi diventati negli anni successivi delle vere e proprie celebrità (qualche esempio : Eddie Murphy, Steve Martin, Alec Baldwyn e Tom Hanks).

E poteva il nostro paese, caratterizzato da una televisione sempre più formattizzata e quasi ossessivamente esterofila, non importare un prodotto così famoso? Certamente no. E l’occasione non è mancata nel 2006 quando Italia1, per prima oltreoceano, fece debuttare alla mezzanotte dell’11 novembre il Saturday Night Live nostrano.

Un’esperienza tutt’altro che esaltante, però. La prima puntata fu seguita da 421.000 spettatori con uno share del 4.05% nonostante la guest star fosse Raoul Bova e la band ospite fosse Le Vibrazioni.

Ma in quel di Mediaset, a quanto pare, non si sono lasciati abbattere da un risultato poco soddisfacente e pare che stia per arrivare una nuova opportunità per il SNL made in Italy.

Si dice infatti che, nonostante la poco riuscita prima edizione, in quel di Cologno si stia lavorando alacremente per mettere in piedi la nuova edizione di Saturday Night Live.

L’appuntamento dovrebbe essere per Maggio, a distanza di 1 anno e mezzo dalla premiere.

Nell’attesa, guardate un po’ chi c’era tra gli sconosciuti comici del nostro Saturday Night Live…