Sant’agostino



1
febbraio

IL TELECOMANDO, LA GUIDA TV DI DM: 1 FEBBRAIO 2010

Guida Tv del 1 Febbraio 2010

Prime time

Raiuno, ore 21.10: Sant’Agostino - Seconda parte – 1^ TV

Khalidà (Serena Rossi) si sente un peso per Agostino (Alessandro Preziosi) e lascia sia lui che il loro figlio. Agostino, già turbato dalle ipocrisie di corte, assiste impotente a una carica delle guardie dell’imperatrice contro i cattolici, tra i quali sua madre Monica Monica Guerritore. L’angoscia e il rimorso lo portano alla conversione.

Raidue, ore 21.05: Cold Case - Corsa senza fine (1×05)

Corsa senza fine (titolo originale: The Runner): Negli anni Settanta, durante una sparatoria in un quartiere popolare della città, perse la vita il poliziotto di colore Joe Washington. L’ultima parola pronunciata dalla vittima, incisa su una audiocassetta misteriosamente recapitata al detective Rush, era stata il soprannome di un noto spacciatore del quartiere.

Raidue, ore 21.45: Senza Traccia - Il Sospetto (1×05)

Il Sospetto (titolo originale: Suspect): Andy Deaver un ragazzo di diciassette anni, svanisce dal campus della sua scuola privata. I sospetti cadono sbito sul carismatico preside dell’istituto, Graham Spaulding, che è l’ultima persona ad aver visto Andy prima che scomparisse. Ma la squadra incontra delle difficoltà a trovare le prove che Spaulding sia coinvolto nella vicenda e forse stavolta non sarà in grado di effettuare un arresto.

Raitre, ore 21:10: Chi l’ha visto?

Il programma condotto da Federica Sciarelli si occupa stasera delle 339 orfane dell’ ex Istituto Galletti Abbiosi  di Ravenna. Potrebbero essere riconosciute eredi del ricco patrimonio del conte Galletti Abbiosi, fondatore e benefattore dell’orfanatrofio che le ospitava: un sogno che per realizzarsi deve vincere la resistenza di chi finora ha tenuto nascosto e segreto il testamento del vecchio aristocratico.




31
gennaio

SANT’AGOSTINO: STASERA E DOMANI LA FICTION DI QUALITA’ SFIDA NUOVAMENTE TALENT E REALITY SHOW

Raiuno prova a riprendersi la serata del lunedì con le fiction del “talismano” Lux Vide. Se infatti la concorrenza di Amici della domenica sera non ha intimorito le ultime fiction “Lo scandalo della Banca Romana” e “Gli ultimi del paradiso”, il transatlantico “Grande Fratello” rimane un osso duro da battere soprattutto ora che il gioco è in pieno svolgimento. Oltre al “Medico in famiglia“, nell’impresa anti-reality era riuscito “Pinocchio” e nella stessa impresa si cimenta Sant’Agostino (prodotte entrambe dalla Lux Vide appunto).

Fiction di altissima qualità, “Sant’Agostino” è stato creato con grandi budget e  un cast importante, per imbastire nella maniera migliore possibile un racconto che è al contempo storico, religioso e filosofico. A rivestire i panni del Doctor Gratiae Alessandro Preziosi e Franco Nero (Agostino anziano), stasera e domani nel prime time di Raiuno.

Era il 24 agosto del 410, quando si concluse l’assedio di Roma da parte dei Visigoti: l’impero romano si piegava all’ondata barbarica e iniziava così la fine di un lungo e glorioso impero. Alla notizia che la città eterna era stata oramai violata, il mondo rimase sconvolto e senza guide, ma la voce di un uomo si levò alta a sostegno di una nuova civiltà da ricostruire. La voce era quella di Agostino,  ex “avvocato di grido” che si convertì al Cristianesimo e venne eletto a furor di popolo, vescovo di Ippona, città sulle coste dell’Africa settentrionale. Da qui il benestante avvocato accolse i profughi provenienti da Roma ed iniziò a raccontare con la fede e la meditazione una nuova via da seguire.


29
ottobre

PREZIOSI E PASOTTI, DUE OUTSIDER DELLA FICTION TARGATA RAI

Alessandro Preziosi @ Davide Maggio .itSpetterà a due sex simbol nostrani interpretare due delle fiction di punta della prossima primavera televisiva targata Rai: Alessandro Preziosi e Giorgio Pasotti.

L’indimenticato protagonista di “Elisa di Rivombrosa” dividerà la scena con un vecchio compagno di avventure come Cesare Bocci, con l’obiettivo di riscattarsi dal fresco flop di Rai1, “Il Commissario de Luca”, grazie ad un progetto ambizioso prodotto dalla stessa rete. Stanno entrando nel vivo, proprio in questi giorni nella calda Tunisia, le riprese della serie “Sant’Agostino“. Un copione avvincente, ispirato alla carismatica figura del vescovo e filosofo latino, condito da una forte connotazione religiosa sembra essere il punto di forza attraverso il quale si vorrebbe far presa sul pubblico.

Verrà tratta da uno dei più classici di Charles Dickens, invece, la miniserie in due puntate interpretata da Pasotti.