Ronn Moss



31
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE 6: GIURIA INCOERENTE E ASSENZA DI GARA FANNO PERDERE PUNTI ALLO SHOW. ELIMINATA MARIA CONCETTA MATTEI

Che Ballando con le Stelle stia diventando la fiera dell’ovvio, non crediamo ci siano dubbi (e la quarta puntata non ha fatto altro che confermarlo). Ma che volesse addirittura conquistare l’etichetta di “sagra di paese”, non eravamo riusciti ad immaginarlo.

Colpa del misfatto, di nuovo,  la “giuria tecnica“, che di tecnico sembra avere poco o nulla a dire il vero. Viene infatti da chiedersi cosa abbiano fatto i “Fantastici 5” (così li ha definiti, si spera ironicamente, Milly Carlucci) per meritarsi un posto così rilevante all’interno del talent di RaiUno. Tolto Guillermo Mariotto, che un perchè lo ha sempre avuto (o, quantomeno, se l’è costruito), tra i restanti giurati è guerra aperta sul giudizio più comico e insensato. Menzione d’onore per Carolyn Smith che, giunti alla quarta puntata, non ha ancora ben chiara la responsabilità di cui è stata investita. Poco tecnici e troppo emotivi, i giudizi della bionda scozzese, unica esperta di danza nel gruppo, risultano sempre più spesso amatoriali, perennemente influenzati da fattori esterni poco affini alla materia in questione.

Tornando alla “gara”, se così possiamo definirla, a fare le spese di questo clima è stata soprattutto Margherita Granbassi, portata nuovamente al ballottaggio per salvaguardare il tronchetto di turno (il tesoretto è infatti toccato a Cecilia Capriotti). Il pubblico, mosso probabilmente da compassione, ha però deciso di salvarla preferendola a Maria Concetta Mattei (eliminata con il 18% dei voti) e Raz Degan.




29
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE: SUPER COMPENSI PER ALCUNI CONCORRENTI DELLA SESTA EDIZIONE

Correva l’anno 2009. Eravamo in piena crisi economica e la Rai aveva un governo aziendale agli sgoccioli. “Possiamo noi del CDA approvare una scelta che mette la Rai sulla graticola per l’ennesima volta?”: sono le parole (fonte Rai, addio*) dell’ex consigliere di amministrazione Carlo Rognoni sul compenso esagerato di Emanuele Filiberto di Savoia per Ballando con le stelle. 400 mila euro per ballare il sabato sera erano troppi e il CDA (all’unanimità) votò per una riduzione a 350 mila euro del compenso.

Anno 2010. Siamo ancora in piena crisi economica, il governo aziendale della Rai non è più agli sgoccioli ma si stima entro il 2012 un rosso da  600 milioni di euro per l’azienda pubblica. Una situazione a cui bisogna porre rimedio il prima possibile, riducendo l’evasione del canone e facendo i tagli opportuni. Leggendo un’inchiesta di Panorama viene però da chiedersi cosa intendano in quel di Viale Mazzini per “tagliare”.

Se 400 mila euro per Emanuele Filiberto erano troppi, quanti sono 900 mila euro per Ronn Moss “ballerino per 10 puntate”? E’ anche vero che il nostro amato Ridge deve pagare vitto e alloggio e, se è consona come giustificazione, quest’anno non è affatto in cattiva compagnia: Raz Degan riceve infatti, sempre secondo l’inchiesta citata, 570 mila euro, Barbara De Rossi 240 mila e Lorenzo Crespi 185 mila. Il CDA Rai (Van Straten e Rizzo Nervo esclusi), nonostante il precedente di Filiberto, ha però approvato tutti i contratti.

E gli altri? Scoprilo dopo il salto:


24
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE: TANTE ESIBIZIONI NON FANNO UNA GARA. LA SFIDA TRA I GIURATI AFFOSSA LE COPPIE MIGLIORI. ELIMINATO STEFANO MASCIOLINI

Nella prima puntata abbiamo conosciuto i protagonisti, nella seconda abbiamo appuntato le loro capacità danzanti, nella terza, che ha visto l’eliminazione di Stefano Masciolini, ci si aspettava come minimo un po’ di sana competizione. Competizione che, purtroppo, è ancora solo superficiale.

Tolta la prova a sorpresa che ha visto sfidarsi due coppie per volta (come dai noi auspicato) e il torneo con i babyvip, gli autori di Ballando con le stelle continuano a puntare sulle peculiarità caratteriali dei singoli protagonisti piuttosto che sulla gara danzante tra gli stessi. Non ce ne voglia la padrona di casa, ma viene spontaneo chiedersi come sia possibile proporre per l’ennesima volta una carrellata infinita di esibizioni che, inevitabilmente, fa perdere ritmo al programma e alimenta dubbi sulla validità dello stesso.

Più che una gara tra ballerini, la sesta edizione di Ballando si sta rivelando una sfida comica tra giurati che, mossi da simpatie e antipatie, affossano ripetutamente le coppie obiettivamente migliori. Evidentemente non competente o, forse, inaffidabile, la commissione “tecnica” ha mostrato tutta la sua poca serietà con l’assegnazione a Maria Concetta Mattei dell’importante tesoretto (faticosamente conquistato dal divertito Maurizio Costanzo), salvata non perchè meritevole ma per tastare il livello di gradimento della collega Benedetta Valanzano. Ampiamente superato il test (la Valanzano ha vinto al ballottaggio con il 70% dei voti), si spera che, anche per una questione di rispetto nei confronti del pubblico e del cast, si ritorni presto alla normalità.

Dopo il salto le due coppie migliori e peggiori della terza puntata di Ballando con le stelle:





17
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE: LA POLEMICA TRA VERONICA OLIVIER E LA GIURIA TOGLIE SPAZIO ALLA GARA E LO SHOW PERDE PUNTI (DI SHARE). ELIMINATO STEFANO PANTANO

“Mai adagiarsi sugli allori”: mai consiglio fu più profetico, verrebbe da dire. Con una differenza di mezzo milione di telespettatori, si accorciano nettamente le distanze tra Ballando con le stelle, vincitore della serata, e Io Canto.

Finito infatti l’effetto curiosità, la seconda puntata, che ha visto l’eliminazione di Stefano Pantano, è proseguita “liscia come l’olio”. Nulla di particolarmente emozionante, nulla di particolarmente nuovo, nulla che potesse incollare il pubblico al piccolo schermo. E cozza certamente con lo spirito dello show il fatto che il momento clou della puntata sia stato rappresentato dalla polemica tra l’infortunata Veronica Olivier e la giuria tecnica (rea di essere poco professionale) piuttosto che la gara in sè.

La speranza è che già dalla prossima settimana il gruppo di autori si dia da fare e inizi a puntare più sul torneo (magari proponendo delle sfide tra coppie e non la semplice carrellata di esibizioni) che sul, comunque gradito, contorno.

Dopo il salto le coppie migliori e i 5 momenti da ricordare della seconda puntata di Ballando con le stelle.

[nggallery id=21]


10
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE: MILLY CARLUCCI PUNTA SULL’”USATO SICURO” E UMILIA GERRY SCOTTI. ELIMINATO MAURIZIO BATTISTA

Con il 29% di share e 6 milioni di telespettatori (qui i datiMilly Carlucci ha letteralmente stracciato la concorrenza e può continuare senza grattacapi l’avventura di Ballando con le stelle. Merito certamente di una formula ben collaudata nella precedente edizione e di uno show garbato ed educato dove la sana competizione, qualche battibecco tipico dei reality e la magica atmosfera danzante incollano facilmente allo schermo.

Ciò non vuol certo significare che il talent di RaiUno sia esente da difetti. Come da premesse, Milly Carlucci ha puntato sull’”usato sicuro” riproponendo (potenziandole) le stesse dinamiche (vincenti, per carità)  viste in passato. Oltre ai 12 concorrenti “fotocopia” della precedente edizione, è stato impossibile non notare anche gli stessi comportamenti da parte dei diretti interessati (se il tenebroso Lorenzo Crespi ha preparato il terreno per RVM ed esibizioni lacrimose, l’esuberante Benedetta Valanzano non è rimasta alla finestra e ha già messo in atto la lovestory con il “cuore di ghiaccio” Dima Pakhomov). E se è vero che gli aspiranti ballerini hanno letteralmente bruciato le tappe, è altrettanto vero che la giuria non è stata da meno scegliendo sin da subito i propri cavalli di razza e palesando pertanto tutta la sua inaffidabilità “tecnica”. D’altro canto non possiamo non sottolineare la (prevedibile) professionalità della conduttrice che è addirittura riuscita, alla faccia dei detrattori, a chiudere ad un orario “umano” (00.36) con l’eliminazione di Maurizio Battista.

Il successo ottenuto non si discute, ma rimane lecito chiedersi se il gruppo di autori non poteva osare di più, soprattutto in ottica concorrenziale, magari introducendo qualche succosa novità che il pubblico, anche quello dei “fedelissimi”, avrebbe senza dubbio apprezzato. Per il momento chapeau a Milly, ma è sempre bene ricordare che “adagiarsi sugli allori”.

Dopo il salto i dieci momenti da ricordare della prima puntata di Ballando con le stelle.





9
gennaio

BALLANDO CON LE STELLE 6, IL CAST: RONN MOSS, LA BANDIERA DELLA SOAP AMERICANA

E’ confermato che Milly Carlucci sia una fan sfegatata di Beautiful: nelle precedenti edizioni di Ballando sono stati ben due gli attori della longeva soap a salire sulla pista da ballo (Sean Kanan, Dacon in Beautiful, come concorrente e Katherine Kelly Lang, la famosa Brooke Logan, come super ospite) che salgono a tre (Daniel McVicar, Clarke nella soap) se consideriamo il defunto Notti sul ghiaccio. Ma non c’è tre senza quattro: ecco quindi nel cast della sesta edizione, in partenza sabato 9 gennaio su RaiUno, il celeberrimo Ridge Forrester, al secolo Ronn Moss.

Moss può essere considerato tra i padri fondatori di Beautiful, essendo parte del cast dalla nascita della soap (che risale al 1987). Se è vero che il suo curriculum cinematografico risulta un po’ scarno, è altrettanto vero che non lo è quello musicale. Ronn è infatti un navigato musicista: quattro sono gli album che ha pubblicato con il gruppo The Player e due quelli pubblicati da solista (l’ultimo risale al 2005).

In Italia è conosciuto esclusivamente per il ruolo di Ridge Forrester nella soap trasmessa da Canale5 Beautiful e per aver preso parte nel 2004 al cinepanettone Christmas in Love, con Christian De Sica e Massimo Boldi, rivelatosi a quanto pare una semplice parentesi.


22
dicembre

BALLANDO CON LE STELLE 6: IL CAST E’ COMPLETO. TRA GLI ALTRI: RAZ DEGAN, MARIA CONCETTA MATTEI E MARGHERITA GRANBASSI

BALLANDO CON LE STELLE 6

Ho voglia di ballare con te… soltanto io e te!” poi un accenno di coreografia, il sorriso smagliante e l’aplomb che si addice alle conduttrici istituzionali: dopo l’esperienza talentuosa e un po’ pasticciata di “Miss Italia 2009” e la parentesi di Telethon, Milly Carlucci torna al comando del suo “Ballando con le stelle e scende in pista per la sesta edizione del talent-show ballerino di Raiuno. Al suo fianco, come al solito, Paolo Belli e la sua “Big band” e una corte di aspiranti ballerini pronti a mettersi in gioco tra valzer, merengue e tango.

L’appuntamento è fissato per sabato 9 gennaio, ovviamente in prima serata, e, seppur il format rimanga sostanzialmente invariato nella riproposizione, anche quest’anno “Ballando con le stelle” punta a risollevare le sorti dei varietà di Raiuno grazie ad un cast variegato e magari a qualche “simpatica rivalità tra i concorrenti” che movimenti un pò la diretta.  Ornella Muti, Aldo Montano, Clotilde Courau (in Filiberto di Savoia), Alberto Tomba: sono stati molti i nomi ventilati per questo sesto galà e poi smentiti. Ora, a poche settimane dall’inizio, la “dozzina ballerina” è ufficiale e si può già provare a scommettere sui probabili “negati” per il ballo da sala.

Gli attori Ronn Moss, Raz Degan e Lorenzo Crespi, il comico Maurizio Battista, il surfista Stefano Masciolini e lo schermidore Stefano Pantano, dovranno vedersela contro un sestetto femminile agguerrito e variegato. Nella compagine gonnellata infatti troviamo: Barbara De Rossi, Cecilia Capriotti, la giornalista Maria Concetta Mattei, Veronica Olivier (appena vista al cinema nell’ultimo film di Federico Moccia), Benedetta Valanzano (già Valeria della soap “Un posto al sole”) e l’ex santorina Margherita Granbassi, sempre più sensibile alle sirene delle show-business.


11
dicembre

BALLANDO CON LE STELLE: PRONTO IL CAST DELLA SESTA EDIZIONE?

Ballando con le Stelle, cast sesta edizione

Continuano a tenere banco, sui settimanali, i toto-casting dei reality in partenza il prossimo anno. Dopo aver ampiamente discusso sui papabili concorrenti de L’Isola dei Famosi, in onda da fine febbraio sulla seconda rete Rai, ci dedichiamo alla sesta edizione di Ballando con le stelle, il talent-reality condotto, come sempre, da Milly Carlucci e in partenza su RaiUno il prossimo 9 gennaio.

A rivelare i primi nomi, non ancora ufficiali, sono i settimanali TV Sorrisi e Canzoni, Diva e Donna e DiPiù TV. Il primo è quello di Raz Degan, meglio conosciuto come il compagno storico di Paola Barale, che, non contento della carriera cinematografica e teatrale (a dire il vero un po’ scarsa), sembra pronto alla svolta “televisiva”. Dello stesso avviso anche Barbara De Rossi che, dopo il flop di Un Ciclone in Famiglia, è scomparsa dagli schermi televisivi, se non per qualche apparizione in qualità di giurata a Ti Lascio una Canzone. Ma Degan e De Rossi non sembrano gli unici attori pronti a cimentarsi con la danza: a loro infatti si aggiungono Lorenzo Crespi (che ricordiamo nelle serie Carabinieri e Gente di Mare, entrambe abbandonate alla prima stagione); Ron Moss (l’eterno Ridge Forrester di Beautiful); Salvio Simeoli (già concorrente in Uomo e Gentiluomo, attore di soap e da poco visto in Moana nonchè fidanzato di Elena Russo); e Ornella Muti, che non ha certo bisogno di presentazioni.

Dopo l’exploit dello scorso anno di Valentina Vezzali, la produzione di Ballando è in trattative avanzate con la schermitrice Margherita Granbassi, come confermato dalla sua stessa agenzia al quotidiano Il Piccolo (“Ci sono ancora dei dettagli da valutare ma nel complesso riteniamo che un reality come Ballando con le Stelle sia consono per un personaggio sportivo. Quasi come una forma di piacevole allenamento ulteriore…”), a cui potrebbero far compagnia gli sportivi Aldo Montano (che passerebbe dalle stalle della Fattoria alle stelle di Ballando), Christian Vieri (che disse di no a L’isola), Gianmarco Pozzecco e Alberto Tomba.