Riccardo Rossi



22
maggio

SEI PIU’ BRAVO DI UN RAGAZZINO DI QUINTA? – DA DOMANI SU CIELO AL VIA LA NUOVA EDIZIONE

Riccardo Rossi

Torna il quiz più “elementare” della tv. Da domani, lunedì 23 maggio, su Cielo (canale 26 del Dtt),  prenderà il via la nuova edizione di Sei più bravo di un ragazzino di 5a? Il programma, che riporta gli adulti sui banchi di scuola, andrà in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 18.30, con la conduzione di  Riccardo Rossi, subentrato dallo scorso ottobre a Massimiliano Ossini.

Ogni puntata come di consueto metterà alla prova un concorrente “adulto”, al quale toccherà rispondere a 10 domande legate alle discipline tradizionali della scuola elementare come matematica, grammatica, storia e geografia. A partire da questa edizione, le domande rigorosamente tratte da materiali didattici delle scuole elementari, riguarderanno anche materie nuove come ecologia e informatica.

Tra immancabili dubbi ed errori imbarazzanti, i concorrenti tenteranno la scalata verso il montepremi finale di 50.000 euro. Per raggiungere l’obiettivo, ci si potrà come sempre avvalere dell’aiuto di un gruppo di bambini di dieci anni per i quali le domande sono davvero “elementari”.




12
maggio

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI ‘82: IL FILM DIVENTA MINISERIE LUNEDI 23 E MARTEDI 24 MAGGIO SU RAI1

Notte prima degli esami '82: Enzo De Caro con Francesco Mistichelli

Capita che un film vada così bene che si pensi di farne una fiction. Se il film ottiene ottimi ascolti anche in prima visione tv (6 milioni di spettatori e il 23.7% di share) la cosa è fatta. La Rai ha colto la palla al balzo e ha realizzato la miniserie Notte prima degli esami ‘82, ispirata all’ormai celebre pellicola di Fausto Brizzi. La fiction andrà in onda lunedì 23 e martedì 24 maggio su Rai1 e racconterà, attraverso il tifo dei maturandi, l’epopea calcistica del 1982, nota al pubblico oggi più maturo ma sconosciuta ai giovanissimi.

Protagonista sarà Luca, alias Francesco Mistichelli (già visto in Caccia al re – La narcotici), alle prese con problemi di gioventù, primi amori e la temuta maturità. Ad affiancare il giovane attore, un ricco cast composto da Marina Massironi, Ricky Memphis, Enzo De Caro, Monica Scattini, Andrea Montovoli, Riccardo Rossi, Maurizio Battista, Gabriele Cirilli, Paola Minaccioni, Francesca Chillemi e molti altri, tra cui Paolo Ferrari.

La sceneggiatura è scritta dalla coppia Antonelli e Corbucci, con la supervisione di Fausto Brizzi, al quale si deve anche il soggetto originale. La regia è di Elisabetta Marchetti. Notte prima degli esami ‘82 si scontrerà con la seconda puntata di Fratelli detective e con gli ultimi episodi di Ris Roma 2.

[Sono in corso le votazioni per eleggere il Peggio della Tv

Clicca qui per votare i TeleRatti 2011]


25
giugno

RICCARDO ROSSI E’ IL NUOVO CONDUTTORE DI SEI PIU’ BRAVO DI UN RAGAZZINO DI QUINTA?

Riccardo RossiCarramba che fortuna, Quelli che il Calcio, Libero, Forum. Riccardo Rossi, nel corso di una lunga carriera, ha collezionato partecipazioni in tanti programmi di successo. Eppure, soprattutto negli ultimi anni, gli è sempre stata negata una grande occasione che lo consacrasse come conduttore in solitaria. Ora, però, le cose sembrano cambiate.

Siamo in grado di rivelarvi, in anteprima, che l’ex protagonista di un celebre spot Ferrarelle sarà al timone della nuovissima edizione di Sei più bravo di un ragazzino di quinta?, format tra i più godibili tra quelli targati SKY. Al bando, dunque, alcuni rumors che volevano una donna destreggiarsi tra i piccoli sapientoni, il conduttore del game show di Cielo sarà il buon Riccardo.

A lui il compito di sostituire l’ex padrone di casa Massimiliano Ossini, che ben si era calato nel ruolo del “perfido maestrino”. Ciononostante, siamo sicuri che, forte di una decennale esperienza, Riccardo saprà non farci rimpiangere il suo predecessore.





19
gennaio

IL PIU’ GRANDE: FRANCESCO FACCHINETTI CON MARTINA STELLA ALLA RICERCA DELL’ITALIANO N.1 DI TUTTI I TEMPI

Il Più Grande non è un programma televisivo, è un’elezione! Slogan ambizioso e popolare per lanciare il nuovo programma del secondo canale condotto da Francesco Facchinetti. Sì, avete capito bene, proprio uno dei conduttori più giovani in circolazione, l’ex dj Francesco tutto tatuaggi e musica, scelto dal direttore Liofredi per condurre Il più grande, format di successo in Inghilterra, Francia e America, che porterà all’elezione del più grande italiano di tutti i tempi.

Facchinetti torna così in prima serata su Raidue, da domani sera per quattro mercoledì, con un programma a metà tra intrattenimento e divulgazione dopo tre edizioni di X Factor. Prodotto da Bibi Ballandi, ”Il più grande” accompagnerà i telespettatori tra artisti, poeti, filosofi, sportivi tutti rigorosamente made in Italy. Grazie al televoto verrà eletto il più grande italiano di tutti i tempi, colui che più di altri incarna i valori nazionali e rappresenta l’identità del nostro Paese.

Martina Stella (per la prima volta alla conduzione), Biagio Izzo, Riccardo Rossi e Alessandra Barzaghi affiancheranno Facchinetti in questa nuova avventura televisiva.  Tra una sfida e l’altra verranno proposti momenti di talk, intrattenimento e storia per conquistare il pubblico trasversale della rete.

Scopri la giuria dopo il salto:


25
febbraio

TUTTI PAZZI PER AMORE: QUANDO L’ITALIA NON HA NULLA DA INVIDIARE AGLI STATES

Tutti Pazzi per Amore (Stefania Rocca ed Emilio Solfrizzi)

Quando c’è da elogiare un buon prodotto, sulle pagine di DM non ci si tira mai indietro. Ma quando oggetto della “tessitura delle lodi” è una serie tv che va a rompere un clichè secondo il quale gli sceneggiatori e i produttori della serialità made in Italy non sono neanche minimamente paragonabili a quelli d’oltreoceano, l’elogio, probabilmente, oltre che un piacere, diventa quasi un obbligo.

Il nostro chapeau va a Carlo Bixio e alla sua Publispei che, se già aveva avuto modo di farsi apprezzare con fiction e serie tv di grande successo  come Un Medico in Famiglia e Lo Zio d’America, ha raggiunto l’apice del gradimento del pubblico con I Cesaroni e Tutti Pazzi per Amore. Ma se, nel primo caso, la nascita di un vero e proprio fenomeno di costume è legato essenzialmente all’appeal dei protagonisti della serie, che hanno senza dubbio fatto breccia su un pubblico decisamente giovane, in Tutti Pazzi per Amore gli elementi per un prodotto di qualità a 360 gradi ci sono tutti. A partire da una sceneggiatura brillante e divertente che ha dato vita ad una commedia sentimental-familiare capace di affrontare temi decisamente delicati o tematiche tutt’altro che inverosimili, senza prendersi troppo sul serio. Originale la struttura narrativa che ha permesso alla storia principale di intrecciarsi perfettamente con quelle secondarie soddisfacendo un pubblico trasversale, ben più ampio, anagraficamente parlando, di quello tipico della prima rete della tv di Stato.

A far da sfondo delle bellissime musiche che in ogni puntata, per alcuni momenti, hanno ceduto il posto a canzoni del repertorio italiano degli anni 70, 80 e 90, in sostituzione dei dialoghi dei protagonisti. Un elemento che ha fornito a Tutti Pazzi per Amore un tocco d’innovazione in un contesto nel quale i riferimenti alla cinematografia americana non mancavano di certo.

Non resta, dunque, che aspettare la primavera del 2010 quando la serie tornerà sui teleschermi di Raiuno. Noi ci lasciamo proprio con i titoli di coda tenendo ben presente l’assunto secondo il quale ogni successo non è del singolo ma del gruppo.





18
gennaio

AMARCORD, Che fine hanno fatto…I RAGAZZI DELLA 3^ C?

I ragazzi della 3^ C @ Davide Maggio .it

Negli anni 80, come è noto, la parole d’ordine era sperimentazione. Su questa scia le reti Fininvest, hanno deciso di lanciarsi nella “produzione propria” di un telefilm destinato poi, inaspettatamente, a diventare un cult: I RAGAZZI DELLA TERZA C.

La serie andata in onda dal 1987 al 1989 (3 stagioni) su Italia 1, per un totale di 33 episodi, ha saputo lentamente conquistare il pubblico, arrivando a registrare dati d’ascolto impressionanti per l’epoca che hanno messo in serie difficoltà Dallas, allora uno dei programmi di punta dell’ammiraglia Mediaset.

Vediamo quindi che fine hanno fatto i protagonisti principali del telefilm-manifesto degli anni 80.

FABIO FERRARI – CHICCO LAZZARETTI

Chicco Lazzaretti / Fabio Ferrari @ Davide Maggio .it

Dopo la fine della serie ha continuato a recitare soprattutto in teatro, accumulando comunque diverse partecipazioni in fiction televisive e film per il cinema. Un talento sicuramente sottovalutato. Oggi ha 47 anni.

FABRIZIO BRACCONERI – BRUNO SACCHI

Bruno Sacchi / Fabrizio Bracconeri @ Davide Maggio .it

L’interprete dell’alunno più impacciato della classe, ha continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo. Ha fatto parte a più riprese del cast di una delle trasmissioni più longeve di Mediaset, Forum, programma nel quale ancora oggi è possibile vederlo. Oggi ha 42 anni.

NICOLETTA ELMI – BENEDETTA VALENTINI

Benedetta Valentini / Nicoletta Elmi @ Davide Maggio .it

Nipote dell’annunciatrice Rai, Maria Giovanna Elmi, ha iniziato la sua carriera a soli cinque anni, prendendo parte ad alcuni film horror come “Profondo Rosso” ed “Il Medaglione Insanguinato”. Ha abbandonato la serie, alla fine della seconda stagione, per imprecisati contrasti con la produzione. Dopo di che si è ritirata dalla scene e ha ripreso gli studi. Oggi è logopedista e ha 42 anni.

SHARON GUSBERTI – SHARON ZAMPETTI

Sharon Zampetti / Sharon Gusberti @ Davide Maggio .it

Possiamo definire l’attrice una vera e proprio meteora dal momento che dopo la fine di questa serie, si è ritirata dalle scene. Oggi è moglie e mamma felice ed ha 42 anni.

RENATO CESTIE’ – MASSIMO CONTI

Renato Cestiè /Massimo Conti @ Davide Maggio .it

Dopo la conclusione del telefilm, ha proseguito la sua carriera d’attore recitando soprattutto per il cinema. Si è ritirato dalla scene nel 1994. Oggi è titolare di una palestra ed ha 43 anni.

STEFANIA DADDA – ELIAS

Elias / Stefania Dadda @ Davide Maggio .it

Ha continuato a recitare in maniera piuttosto saltuaria. Pochi anni fa ha abbandonato la carriera d’attrice per diventare regista.

FRANCESCA VENTURA – TISINI

Tisini / Francesca Ventura @ Davide Maggio .it

L’altra secchiona della classe, dopo la fine della serie ha continuato a recitare. Oggi lavora soprattutto all’estero e a questo affianca l’attività di P.R. per l’azienda vinicola del fratello. Oggi ha 50 anni.

MASSIMO REALE – WOODSTOCK

Woodstock / Massimo Reale @ Davide Maggio .it

Dopo questa serie ha partecipato anche al telefilm “Classe di ferro” che gli ha regalato grande popolarità. Ha proseguito a recitare, lavorando soprattutto per fiction televisive. Oggi ha 40 anni.

RICCARDO ROSSI – MAZZOCCHI

Mazzocchi / Riccardo Rossi @ Davide Maggio .it

E’ stato lanciato da questa serie. Oggi oltre ad essere un volto noto della tv grazie alla sua partecipazione a numerosi programmi, è anche un apprezzato attore teatrale. Ha preso parte anche a svariate fiction. Oggi ha 43 anni.

ANTONELLO FASSARI – ANTONELLO BUFALOTTI (PUCCIO)

Antonello Bufalotti detto Puccio / Antonello Fassari @ Davide Maggio .it

Ha abbandonato il telefilm alla fine della seconda stagione. La sua decisione ha suscitato qualche polemica. In seguito ha proseguito la sua carriera d’attore dividendosi tra cinema, tv e teatro. Recentemente lo abbiamo visto nelle fiction di Canale 5, “I Cesaroni” e “Codice Rosso“. Oggi ha 54 anni.

MAURO DI FRANCESCO – MAURO

Mauro / Mauro Di Francesco @ Davide Maggio .it

E’ entrato nel cast nella terza stagione come sostituto del personaggio di Antonello Fassari. E’ stato un comico molto apprezzato negli anni 80. Dopo un periodo di silenzio ha ripreso a lavorare, recitando in alcuni film e partecipando ad alcune puntate di “Buona Domenica”. Oggi ha 56 anni.

QUALCHE CURIOSITA’:

  • Il telefilm ha vinto per due anni di seguito il Telegatto;

  • Dopo la conclusione della serie, i produttori avevano in mente di realizzare un sequel intitolato “Terza C Disco Club”. Il progetto è stato avviato ma non è mai andato in porto;

  • Nel 2005 Fabrizio Bracconeri ha tentato la strada della politica candidandosi con la Lista Moffa per le Provinciali di Roma. Esperienza rivelatasi piuttosto deludente;

  • I Ragazzi della 3^ C è girato nel Liceo Leopardi di Roma.

[Le immagini sono tratte dal sito del Fan Club Ufficiale dei Ragazzi della 3^ C]