regista



5
maggio

A LA PUPA E IL SECCHIONE FINALMENTE HANNO TROMBATO…

Ma cosa avete capito?!? A La Pupa e il Secchione hanno trombato… il regista! Proprio così. A quanto pare, l’ironica battuta di Enrico Papi, lanciata simpaticamente nel corso dell’ultima puntata del reality di Italia1, non era poi così ironica. Sembra, infatti, che il conduttore scherzasse sarcasticamente quando, nel corso di un game dello show, per “stimolare” uno stacco di camera che non arrivava, proponeva un pagamento di tasca propria purchè venisse inquadrato ciò di cui stava parlando. 

Un “nervosismo” accumulato che avrebbe portato alla sostituzione del regista in carica. Dalla prossima puntata, infatti, Stefano Sartini, attivo principalmente in Grecia, molto meno in Italia, non dovrebbe più sedere nella “sala dei bottoni”.

Ma per fortuna che c’è il nipote del Curatore RTI Carmen Liguori. Eh già, Giorgio Romano, oltre a curare la regia della location (la villa in quel di Tivoli) e a firmare il programma come autore, sembra essere il prescelto per la regia dello studio de La Pupa e il Secchione.




21
luglio

LUCIGNOLO, BELLA VITA?!?

Lucignolo 2006 @ Davide Maggio .it

Da poche ore sono tornato alla “base”.

Durante il viaggio, però, mentre ascoltavo Malo di Bebe (insomma…la canzone del nino que duerme ) si è illuminata una lampadina.

Lucignolo! Avrei parlato di Lucignolo, in un post!

E, Vi sono sincero, non avevo deciso di parlarne propriamente bene.

Se, da una parte, è innegabile che Lucignolo soddisfi quella curiosità che il telespettatore medio nutre per lo starsystem e per tutte le stranezze e gli eccessi che animano il mondo dello spettacolo, dall’altra, è altrettanto innegabile che lo fa proponendo dei servizi che, rimanendo a stento nei limiti del “consentito”, accendono nei telespettatori dei desideri e delle voglie che molto spesso non possono trovare, rispettivamente, realizzazione e appagamento.

Se si riuscisse a rimanere consapevoli e coscienti che la “Bella Vita” descritta nel settimanale di approfondimento di Studio Aperto non fosse la realtà ma una sorta di collage delle stranezze e delle stravaganze che a tutti, qualche volta, può capitar di fare…beh… il problema non si porrebbe.  

Ma, purtroppo, molto spesso, così non è. Nasce quella irrefrenabile bramosia di poter vivere ciò che stai guardando, di poterTi abbandonare a quel mix di eccessi, trasgressione e libidine capace di liberarti dai freni inibitori e far vivere anche a Te la Bella Vita. Ma in un lampo, Ti risvegli dalle Tue elucubrazioni mentali e Ti accorgi di essere seduto in poltrona a guardare e a fantasticare su qualcosa di difficilemente raggiungibile. E l’insoddisfazione prende il posto di quel coctail micidiale di divertimento.

E’ a questo punto che vorresti cambiar canale…

Ma Lucignolo è assimilabile a una droga…sai che ti fa male ma continui a vederlo perche’ non riesci a farne a meno.

D’altronde Lucignolo è diavolo tentatore! Un titolo che trovo divinamente perfetto!

Il mio post si sarebbe fermato qui. Questi sono i pensieri che si sono agitati nella mia testa mentre viaggiavo.

Torno a casa, apro il pc e prima di iniziare a scrivere controllo le ultime notizie. Tra le altre, trovo quest’ANSA :

TROVATO MORTO REGISTA DI LUCIGNOLO

In una camera d’albergo nelle Marche, nessun segno violenza

(ANSA) -ASCOLI,21 LUG- Sergio Semino, 35 anni, produttore e regista della trasmissione di Italia 1, ‘Lucignolo’, e’ stato trovato morto in un albergo di Grottammare. Sul corpo non sarebbero stati trovati segni di violenza, e la stanza in cui e’ stato trovato il cadavere, e dove Semino alloggiava, era in ordine. A dare l’allarme sono stati alcuni colleghi del regista, che con una troupe di Mediaset stava girando nell’ascolano alcune puntate della trasmissione ‘Lucignolo Bella vita’.

Sono rimasto senza parole…