Rai Pubblicità



1
novembre

RAI PUBBLICITA’, LORENZA LEI NUOVO PRESIDENTE. MIGLIORANO I CONTI NEL TERZO TRIMESTRE

Lorenza Lei

Giro di poltrone ai vertici di Rai Pubblicità. Nella seduta di ieri, il Consiglio di Amministrazione di Viale Mazzini ha designato Lorenza Lei Presidente della consociata, in sostituzione al Direttore Generale Rai Luigi Gubitosi, che occupava l’incarico fino a quel momento. Fabrizio Piscopo, attuale Direttore Generale di Rai Pubblicità, è stato invece nominato Amministratore Delegato della stessa, mentre il ruolo di Direttore Generale è stato assegnato a Luciano Flussi. Valerio Fiorespino ha assunto l’incarico di Direttore delle Risorse Umane. Le nomine diventeranno operative da lunedì prossimo.

Terzo trimestre Rai: ecco il bilancio ecomonico

Al riguardo, circolavano indiscrezioni ormai da giorni, in particolare sull’assegnazione del ruolo di Presidente di Rai Pubblicità a Lorenza Lei, già DG del servizio pubblico. Il CdA di ieri è stata anche l’occasione per prendere atto dei risultati economico finanziari al 30 settembre 2013. Stando ai dati divulgati, nel terzo trimestre 2013 è stato registrato un risultato positivo per 700mila euro. Il conto economico nei primi nove mesi, ha riportato una perdita di 2,5 milioni di euro, con un miglioramento di 182 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando la perdita era di 184,5 milioni di euro.

Il risultato – hanno fatto sapere da Viale Mazzini - è stato raggiunto “grazie alle politiche di efficientamento dei costi esterni per beni e servizi e grazie al contenimento del costo del personale legato all’operazione di incentivazione agli esodi avviata all’inizio dell’anno, i cui impatti iniziano ad essere evidenti già dal terzo trimestre“. A fronteggiare la riduzione dei ricavi pubblicitari, imputata ad una contrazione del mercato, hanno contribuito la già citata riduzione dei costi ma anche l‘assenza dei grandi eventi sportivi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




20
febbraio

SIPRA DIVENTA RAI PUBBLICITÀ

Sipra

Sipra

«Tutto era sbagliato»: con queste tre parole del direttore generale Fabrizio Piscopo, ieri è arrivata l’ufficialità del cambio di nome della concessionaria Rai per la raccolta pubblicitaria Sipra, che presto si chiamerà, più semplicemente, Rai Pubblicità. Come riportato ieri da Italia Oggi, che ha intervistato il direttore generale Rai, Luigi Gubitosi proporrà al prossimo cda il cambio di nome, e la proposta non dovrebbe incontrare le ostilità degli altri consiglieri Rai.

Il dg Rai, infatti, arriverà forte del risultato positivo raccolto a Sanremo, con l’azienda radiotelevisiva che ha annunciato di aver chiuso in attivo, per la prima volta da 20 anni, il bilancio del Festival, ripagando tutti i costi tramite la raccolta pubblicitaria affidata a Sipra. La concessionaria pubblicitaria Rai, guidata dall’ad Lorenza Lei, ha annunciato di aver raccolto utili per circa 350 mila euro, oltre ad aver coperto grazie alla positiva raccolta pubblicitaria i 18 milioni di costi complessivi delle cinque serate del Festival.

Ma adesso si cambia, e si punta a fare ancora meglio. Infatti, sebbene a gennaio la Rai abbia registrato un calo della raccolta pari al 15% (in ogni caso meglio della media del mercato), per il 2013 la previsione è di chiudere con una flessione non superiore al 6%, e per raggiungere l’obiettivo la concessionaria verrà rivoluzionata. «Cambieremo il nome per una questione di riconoscibilità, di discontinuità col passato e di integrazione con la Rai» ha detto Gubitosi, che poi ha specificato i dettagli dell’operazione, assieme al dg Sipra Piscopo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,