Presidente della Repubblica



3
febbraio

SERGIO MATTARELLA PRESIDENTE, GIURAMENTO E PRIMO DISCORSO IN DIRETTA TV

Palazzo del Quirinale

I Corazzieri in alta uniforme, le Frecce Tricolori, la Lancia Flaminia decappottabile tirata a lucido. E le telecamere puntate. E’ tutto pronto per il  Giuramento e l’insediamento del nuovo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che si terrà questa mattina a Roma. La grande cerimonia, che segna l’inizio ufficiale del mandato del neoeletto Capo dello Stato, verrà seguita in diretta a partire dalle 9.30 da RaiNews24 e da Rai1, con uno speciale a cura del Tg1 in collaborazione con Rai Quirinale e Rai Parlamento.

Sergio Mattarella, il Giuramento in diretta tv

In particolare, la rete ammiraglia del servizio pubblico seguirà l’avvenimento con una diretta condotta in studio da Alberto Matano, che cooridinerà i vari collegamenti dai luoghi della Capitale che caratterizzeranno l’evento istituzionale. A Piazza del Quirinale ci sarà Alessio Lucchini, mentre all’interno del Quirinale seguirà la cerimonia Simona Sala. In collegamento da Piazza Montecitorio ci sarà Natalia Augias, mentre all’interno di Montecitorio Marco Frittella e dall’Aula Anna Maria Baccarelli. Infine dall’Altare della Patria sarà collegata Emma D’Aquino.

RaiNews24 seguirà tutta la diretta a partire dalle 9.00 e proseguirà il racconto della giornata anche nel pomeriggio, dopo le 13.00. In studio ci sarà il direttore della testata, Monica Maggioni, affiancata da commentatori ed ospiti anche in collegamento dal Quirinale, da Montecitorio e dall’Altare della Patria. Sul fronte delle reti all news, il  Giuramento e  l’insediamento del nuovo Presidente della Repubblica saranno seguiti in diretta anche da Tgcom24 e SkyTg24. Anche La7 non mancherà l’appuntamento. Ma vediamo nel dettaglio come si svolge la cerimonia d’investitura di cui Sergio Mattarella sarà oggi protagonista.

Sergio Mattarella, Giuramento e Investitura – La cerimonia




2
febbraio

SERGIO MATTARELLA, L’UNICO POLITICO MAI OSPITE DI PORTA A PORTA

Sergio Mattarella

Dal Parlamento alla Corte Costituzionale, e poi su fino al Colle. Ma senza mai passare dalla Terza Camera. Il cursus honorum di Sergio Mattarella, neoeletto Presidente della Repubblica, vanta incarichi prestigiosi ed autorevoli, anche se per certi versi risulta incompleto. Nessuno è perfetto, direte voi. Il dodicesimo Capo dello Stato italiano, infatti, è forse uno dei pochi politici di caratura nazionale a non aver mai messo piede negli studi di Porta a Porta, la tribuna politica più istituzionale ed affollata del piccolo schermo.

Presidenti del Consiglio, Ministri, deputati, senatori, magistrati, sottosegretari e forse persino portaborse: dalla Terza Camera presieduta dal decano dell’informazione Rai sono passati davvero tutti (o quasi). Ma Sergio Mattarella no. A rivelare ed ammettere la curiosità è stato lo stesso Bruno Vespa, che ha assistito all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica dalle tribune dell’Aula riservate ai giornalisti. L’unico frammento che ritrae un fugace Mattarella sugli schermi di Porta a Porta – ha raccontato il conduttore a La Stampa – l’hanno ritrovato i suoi collaboratori.

E’ un’intervista video del 1996. Porta a Porta era nato da pochissimo, Romano Prodi aveva appena vinto le elezioni. Mattarella accusava Silvio Berlusconi di ostruzionismo. Berlusconi poi gli rispose dallo studio. E’ una bella curiosità da trasmettere oggi, vent’anni dopo” ha spiegato Vespa.


31
gennaio

SERGIO MATTARELLA E’ IL NUOVO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. L’ELEZIONE IN DIRETTA TV

Sergio Mattarella Presidente della Repubblica

Matteo Renzi aveva una voglia matta, anzi Mattarella: quella di vedere il proprio candidato eletto al Colle. E la mossa politica gli è riuscita oggi stesso. La quarta votazione per il Quirinale è infatti risultata decisiva per sancire l’elezione di Sergio Mattarella a dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana. Il giudice della Corte Costuzionale ed ex Ministro Dc e Ulivo era stato indicato dal premier come candidato del Pd ed ha raccolto il sì dei partiti di Alfano, Casini e Vendola. Una convergenza, quella sul suo nome, che gli ha consentito di raggiungere il quorum di 505 voti fissato per la quarta consultazione.

Mattarella Presidente della Repubblica in diretta tv

Decise nelle segrete stanze del potere, con il passare delle ore le dichiarazioni di voto sono state sciolte e formalizzate in televisione, secondo le migliori tradizioni della tele-politica italiana. Un bell’affare per i tanti speciali dedicati al Quirinale in onda in queste ore sulle principali emittenti, generaliste e non. Lanciato in una vera e propria maratona televisiva, Enrico Mentana ha seguito l’elezione del nuovo Capo dello Stato sin dalla prima votazione: un tour de force che il giornalista primadonna non ha voluto mancare. Dirette no stop anche su Rainews24 e SkyTg24, con ospiti intercambiabili e onnipresenti.

Per i feticisti del genere, gli speciali continueranno anche nei prossimi giorni, quando – a bocce ferme – si potranno sprecare interpretazioni e giudizi sull’elezione del nuovo Capo dello Stato. Il patto del Nazareno si è rotto o solo da aggiornare? Se ne parlerà a lungo, anche a partire dalle scosse di assestamento che inevitabilmente avverranno all’interno del centrodestra. Ma – prima che le parole ed i talk show invadano il campo – vediamo chi è il nuovo Presidente della Repubblica.

Chi è Sergio Mattarella, XII Presidente della Repubblica





29
gennaio

GLI SPECIALI IN TV PER SEGUIRE L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Elezioni Presidente della Repubblica

Elezioni Presidente della Repubblica - Speciali tv

L’elezione del Presidente della Repubblica è l’argomento che terrà banco in questo giovedì 29 gennaio 2015, ovvero il primo giorno di votazioni per il Parlamento, chiamato a nominare il nuovo Capo dello Stato. Alle 15.00 è partita la prima chiamata (l’unica prevista per la giornata di oggi). Le forze parlamentari, visti i mancati accordi finora raggiunti tra le diverse fazioni politiche, sembrano non avere ancora ben chiare le idee su chi possa essere il successore di Giorgio Napolitano.

Le votazioni sono trasmesse in diretta tv grazie ad una serie di speciali in onda sulle principali reti Rai, Sky e La7 (oltre che sulle reti all news e sul canale della Camera dei Deputati).

Elezioni Presidente della Repubblica 2015: gli speciali sulle reti generaliste

Su Rai1 dalle 14.55 va in onda dalla Camera dei Deputati la riunione del Parlamento in seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica a cura di Rai Parlamento. Alle 16.40 prenderà il via lo Speciale TG1 e Rai Parlamento – Elezioni del Presidente della Repubblica. In preserale, al posto di Blue Bloods, la palla passerà a Rai2, con un appuntamento speciale. La rete di Angelo Teodoli stasera in prima serata si occuperà dello stesso argomento anche con Virus. Discuteranno del nuovo Presidente della Repubblica, al cospetto di Nicola Porro, il deputato del Partito Democratico, Matteo Richetti, il giornalista Vittorio Feltri, il direttore del quotidiano “Il Messaggero Veneto”, Tommaso Cerno, e il Prof. Paolo Becchi.


19
aprile

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: RAI1 SCHIERA SPECIALE PORTA A PORTA CONTRO PAPERISSIMA

Speciale Porta a Porta Il Presidente

Speciale Porta a Porta Il Presidente

La politica insegue la televisione, ma è altrettanto vero che la televisione fa della politica, anche in virtù di una situazione così incandescente, il proprio asso nella manica per alzare l’asticella degli ascolti. E così anche Rai1 ha deciso da alcuni mesi di adeguarsi alla nuova moda e, in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica, non sembra affatto intenzionata a rimanere alla finestra e lasciare un evento di tale importanza in mano ad altri. E Giancarlo Leone in men che non si dica ha messo mano al palinsesto e per la quarta e (forse) ultima votazione schiererà in prima serata Bruno Vespa con lo Speciale Porta a Porta (in collaborazione con il TG1) Il Presidente (o Battaglia per il Quirinale, se non venisse eletto) in onda contro Paperissima.

Bruno Vespa sostituisce dunque la replica di Edda Ciano, e dopo le voci di ieri in cui si ipotizzava uno spostamento dell’ultima votazione per permettere ai partiti di riflettere e trovare un accordo evita di finire a sabato 20 aprile contro la terza puntata di Amici. E’ infatti notizia delle ultime ore che il Partito Democratico, in crisi dopo la prima votazione andata a vuoto, abbia scelto all’unanimità il nuovo nome da proporre al Parlamento, che risponde a quello di Romano Prodi, ex Presidente del Consiglio e, dopo la sfiducia incassata nel 2008 dal suo ultimo Governo, ora impegnato nella commissione ONU per l’Africa. Scelta Civica di Mario Monti ha avanzato invece l’ipotesi di Anna Maria Cancellieri, attuale Ministro dell’Interno del Governo Monti, che potrebbe essere anche appoggiata da PDL e Lega.

Rai1 pertanto, come riportato su Twitter da Leone, si adatterà di conseguenza proponendo stasera – a prescindere da come si evolverà la situazione attualmente in bilico –  una puntata speciale del talk di Bruno Vespa, senza provocare alcun particolare scombussolamento nel palinsesto della prima rete: “Dalle 21.10 in onda su Rai1 con “Il Presidente” o “La battaglia del Quirinale”. Per ora 2 titoli data l’incertezza. Poi si vedrà. #quirinale.





18
aprile

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, ELEZIONE IN DIRETTA TV. ECCO GLI APPUNTAMENTI

elezione Presidente della Repubblica

Le forze parlamentari hanno il fiato sul Colle. Tra poche ore si apriranno infatti le urne per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, ed i partiti dovranno trovare un nome dal profilo istituzionale sul quale far confluire le loro preferenze. Al momento, la candidatura di Franco Marini – apprezzata da Pdl e Scelta Civica – ha spaccato in due il Pd (i renziani sono infatti contrari), mentre Sel e Movimento Cinque Stelle hanno rilanciato la designazione di Stefano Rodotà. Nel Parlamento in seduta comune, la partita si giocherà a colpi di maggioranze: nelle prime tre votazioni, sarà necessario il consenso dei 2/3 dell’assemblea per convalidare l’elezione di un candidato; per le votazioni successive sarà sufficiente la maggioranza assoluta. A partire da oggi, ogni giorno si terranno due votazioni, una alle 10 e una alle 15.

Ecco gli appuntamenti per seguire in diretta tv l’elezione del nuovo Capo dello Stato. In attesa che le urne si aprano ufficialmente, dalle 8.40 alle 10.00 UnoMattina darà spazio all’argomento con Paolo Di Giannantonio ed i giornalisti Massimo Franco, Mario Ajello e Nicola Graziani. Nel programma di Franco Di Mare e Elisa Isoardi interverranno anche Marcello Sorgi, Massimo Giannini, Sabrina Biraghi, Gaetano Quagliariello (Pdl), Marco Meloni (Pd) e Giuliano Ferrara. A partire dalle 10.00 e fino alle 13.30, Rai1 seguirà in diretta il primo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica. La consueta programmazione subirà alcune variazioni: Unomattina Verde, Unomattina Rosa, Unomattina Storie Vere e La Prova del cuoco non andranno in onda.

Anche La7, sempre all’erta sul fronte dell’attualità, non mancherà l’appuntamento. Dalle 7.00 Omnibus inizierà a fare il punto della situazione politica, poi, dalle ore 9.50, l’emittente terzopolista trasmetterà uno Speciale TgLa7 condotto da Enrico Mentana, nel corso del quale verranno seguite in diretta le fasi di voto con collegamenti da Montecitorio e commenti.