Porta a Porta



17
febbraio

FERMI TUTTI! PORTA A PORTA, SPECIALE 20 ANNI: BRUNO VESPA FESTEGGIA IN PRIME TIME CON RENZI E BERLUSCONI?

Porta a Porta speciale 20 anni

Il più longevo talk show del servizio pubblico festeggia vent’anni. Porta a Porta spegne le candeline e si fa pure la festa: per l’occasione, questa sera – mercoledì 17 febbraio – il programma di Rai1 condotto da Bruno Vespa sarà in onda con uno speciale di prima serata. Alla puntata celebrativa parteciperanno leader politici (occhio al colpaccio), personaggi dello spettacolo, della cultura e della musica. E ci saranno solo i più rappresentativi: impossibile, infatti, radunare tutti gli ospiti che in queste due decadi sono passati per ‘la terza Camera’ presieduta dal dottor Vespa.




7
ottobre

PORTA A PORTA, ASSOCIAZIONI GAY CONTRO BRUNO VESPA. FABIO CANINO: “SE CI FOSSE UNA LOBBY TU SARESTI A PULIRE I CESSI”

Bruno Vespa, Lobby gay all'attacco di Francesco

Associazioni gay all’attacco di Bruno Vespa. Il conduttore Rai è stato oggetto di severe critiche da parte di alcuni esponenti della comunità omosessuale per un titolo comparso a Porta a Porta nella puntata di lunedì scorso. Nel programma della rete ammiraglia del servizio pubblico si parlava del caso Charamsa e nel vidiwall alle spalle del giornalista compariva la seguente scritta: “Lobby gay all’attacco di Francesco“.  Tanto è bastato per scatenare il vespaio.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


15
settembre

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (7-13/09/2015): PROMOSSI AMADEUS E MAGALLI. BOCCIATO A CONTI FATTI

Flavia Pennetta

Promossi

10 alla finale tricolore degli Us Open 2015 tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci. Un evento dall’alto valore sportivo e simbolico che ha sancito ufficialmente la discesa della nuova Deejay Tv nell’arena dei canali generalisti.





10
settembre

CARLO FRECCERO A DM: LA POLEMICA SU VESPA E’ RIDICOLA, NON SPETTA AL CDA INTERVENIRE. LA VERA NOTIZIA E’ MEDIASET CHE PERDE IL 3% DI SHARE SENZA SKY

Carlo Freccero

Nessuno tocchi il Vespone. Dopo aver ospitato i Casamonica a Porta a Porta, ieri sera Bruno Vespa ha replicato alle critiche, severe e pretestuose, piovutegli addosso dopo la trasmissione incriminata. “Lasciateci fare il nostro mestiere” ha tuonato. Nelle ore in cui divampava la polemica, però, il popolare conduttore non è stato lasciato solo: tra le voci levatesi in suo favore, infatti, c’è stata anche quella autorevole e forse inaspettata di Carlo Freccero. Rintracciato da DavideMaggio.it, il neoeletto Consigliere d’amministrazione Rai ha commentato a modo suo la vicenda (e non solo quella).


9
settembre

CASAMONICA A PORTA A PORTA: E’ POLEMICA. “UNO SPETTACOLO VERGOGNOSO”

Porta a Porta, Casamonica ospiti (foto ANSA)

Uno “spettacolo vergognoso”, uno “scandalo”. Addirittura “un oltraggio alla città”. Divampano le polemiche attorno all’ospitata dei Casamonica a Porta a Porta, avvenuta ieri su Rai1. In seconda serata, il programma di Bruno Vespa ha dato voce a Vera e Vittorino, rispettivamente figlia e nipote del defunto capo clan Vittorio, i quali hanno difeso il loro congiunto davanti alle telecamere con un serrato contraddittorio da parte del conduttore. Una scelta coraggiosa, diciamo pure uno scoop, che però ha innescato l’indignazione di alcuni politici (soprattutto di area Pd) e reazioni scomposte, in parte intrise di ipocrisia.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





7
settembre

QUINTA COLONNA, PORTA A PORTA E OTTO E MEZZO: TORNANO I TALK SHOW. SALVINI SU RETE4, RENZI DA VESPA

Paolo Del Debbio, Quinta Colonna

L’attualità politica torna al centro dei palinsesti, sollecitata da accadimenti di portata mondiale che in queste ore stanno catalizzando l’attenzione dell’opinione pubblica. La settimana appena iniziata sarà caratterizzata dalle partenze stagionali di alcuni dei talk show più seguiti del piccolo schermo: oggi (lunedì 7 settembre) torneranno in onda Otto e Mezzo con Lilli Gruber, ma anche Quinta Colonna di Paolo Del Debbio e Porta a Porta. Ad inaugurare le danze saranno i due Mattei della politica – Salvini e Renzi – rispettivamente ospiti su Rete4 e Rai1.

Quinta Colonna: Del Debbio riparte con Salvini


27
maggio

PORTA A PORTA, BRUNO VESPA BLOCCA L’APPLAUSO A BERLUSCONI: NON SIAMO A CHE TEMPO CHE FA

Bruno Vespa, Porta a Porta

I detrattori lo dipingono sempre come un giornalista di parte, oltremodo ossequioso coi potenti di turno. In realtà, ieri sera Bruno Vespa ha dimostrato di saper essere un integerrimo garante della par condicio, un alfiere della neutralità nei dibattiti politici in tv. L’avreste mai detto? Durante l’ospitata di Silvio BerlusconiPorta a Porta, e a pochi giorni dalle elezioni regionali, il conduttore ha stoppato un applauso spontaneo rivolto all’ex premier dal pubblico in studio. E, con un sorriso sornione, ha bacchettato la platea:

Bruno Vespa: niente applausi, non stiamo a Che tempo che fa

Ragazzi, scusate, qua non stiamo a Che tempo che fa, dove ci sono quei meravigliosi applausi per tutti gli ospiti. Io soffro, ma da vent’anni ci siamo dati la regola che non si applaude nelle trasmissioni politiche. E’ un limite e vi chiedo scusa“.

Sotto lo sguardo divertito di Berlusconi, Bruno ha rifilato una stoccata niente male al programma condotto da Fabio Fazio, dove – in effetti – un battimano non lo si nega mai a nessuno. Tanto meno ad un politico. Il pungiglione di Vespa, in particolare, ha pizzicato il salotto buono di Rai3 proprio a pochi giorni dall’intervista concessa a Fazio dal leader di Forza Italia, che per la prima volta è apparso a Che tempo che fa.


10
marzo

DARIA BIGNARDI STANCA DI FARE LE INVASIONI: E’ DIVENTATO UNA FATICA!

Daria Bignardi

Maurizio Crozza a parte, capace di strappare ancora risate e ascolti (le prime due puntate di Crozza nel Paese delle Meraviglie hanno raccolto in media quasi 2 milioni e mezzo di telespettatori, pari all’8.54% di share), in casa La7 i sorrisi latitano al pari dei numeri. Quel settimo canale del telecomando che sembrava destinato ad infastidire i primi sei vive una fase di stanca. Uno dei simboli di questa “sofferenza”, per sua stessa ammissione, è Daria Bignardi.

Daria Bignardi: “Faccio fatica a fare Le Invasioni”

La conduttrice, al timone della decima edizione de Le Invasioni Barbariche (ogni mercoledì alle 21.10 su La7), inizia a palesare una certa stanchezza. In effetti, quella Daria barbarica, ficcante, talvolta anche antipatica, ma pur sempre stimata e temuta dall’intervistato di turno, sembra essersi un po’ raffreddata. La Bignardi, per dirla con un suo sfortunato programma, è quasi “glaciale”. Gli ascolti non aiutano (Le Invasioni si attestano attorno al 3% di share, mentre un anno fa erano al 4.68%) così come non aiuta una diretta di oltre tre ore a settimana, fatta di faccia a faccia di cui la tv ormai abusa tutti i giorni.

“Io adesso faccio un programma troppo lungo, con troppe interviste. E’ diventato una tale faticaFaccio troppa fatica sia a prepararmi come vorrei che a dare sempre tutto quello che vorrei dare”